e-reader, le prime vittime

Il produttore Irex dichiara bancarotta: con lui escono dal mercato iLiad e DR800SG. Troppo difficile la concorrenza dei tablet?

Roma – Irex , noto produttore europeo di e-reader, ha avviato le procedure per la bancarotta.

La società olandese che produceva device per i consumatori del Vecchio Continente, quest’anno era sbarcata sul mercato degli Stati Uniti tramite la catena di distribuzione di Barnes&Nobles e di Best Buy.

Nata come Spinoff di Philips Electronics, Irex si era guadagnato uno spazio nel mercato degli ereader con iLiad. Il suo ultimo prodotto, DR800SG (costo 400 dollari), integrava uno schermo e-ink touchscreen e una connessione 3G, ma a causa della natura in bianco e nero dello schermo non aveva incontrato particolare interesse da parte dei consumatori.

DR800SG aveva inoltre dovuto subire continui ritardi per il lancio, che gli avevano alla fine fatto saltare le vendite natalizie. Da qui una situazione finanziaria problematica, acuita probabilmente dall’attenzione degli acquirenti che si sta gradualmente spostando su altri tipi di device.

Claudio Tamburrino

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • lufo88 scrive:
    chi di patent ferisce, di patent perisce
    Come da titolo. Stavolta si trova dalla parte sbagliata.
    • bibop scrive:
      Re: chi di patent ferisce, di patent perisce
      da quando un indagine e' sinonimo di colpevolezza??chi commette un illecito e' giusto che risarcisca la parte offesa... ma le sentenze lasciale ai giudici
      • Wolf01 scrive:
        Re: chi di patent ferisce, di patent perisce
        Forse da quando "se lo fa la Mela allora gli altri sono colpevoli ma se lo fanno gli altri verso la Mela allora non è giusto?
        • bibop scrive:
          Re: chi di patent ferisce, di patent perisce
          ti ripeto la domanda... da quando indagine vuol dire colpevolezza??il resto sono i soliti deliri da fanboy
  • alexjenn scrive:
    Violate patenti?
    Adesso Apple decurta punti patenti?
    • Jane Doe scrive:
      Re: Violate patenti?
      Pensi che il "PANEL" sia meglio ?Classico articolo Copia&Incolla passando per Google Translate... che depressione... dove sono finiti i professionisti di PI ????
    • melamarcia scrive:
      Re: Violate patenti?
      - Scritto da: alexjenn
      Adesso Apple decurta punti patenti?LOL, è la stessa cosa che ho pensato io.... :Dredazione che ne dite di correggere?
      • bibop scrive:
        Re: Violate patenti?
        che ti diranno che patente e' una traduzione possibile di patent, sempre che non ti cancellino il post... e io aggiungo che e' vero... ma l'uso di patente al posto di brevetto e' inusuale ma accettabile
        • Fulgenzio scrive:
          Re: Violate patenti?
          - Scritto da: bibop
          che ti diranno che patente e' una traduzione
          possibile di patent, sempre che non ti cancellino
          il post... e io aggiungo che e' vero... ma l'uso
          di patente al posto di brevetto e' inusuale ma
          accettabilesembra che se ne freghino un po' della professionalità di chie scrive per mestiere
          • bibop scrive:
            Re: Violate patenti?
            figurati.. a me stamattina hanno cancellato un post dove dicevo che l'ennesimo argomento stava finendo in XXXXX per i soliti troll e pi non fa nulla per impedirlo... scommeti che cancellano anche questo??
  • frk scrive:
    Blocco di importazione???
    Ma Apple essendo americana, pur producendo in Cina, non credo che 'tecnicamente' import i suoi prodotti... Forse il blocco sarebbe alla vendita oppure all'importazione in paesi terzi (non Usa)?
    • ruttolo scrive:
      Re: Blocco di importazione???
      Non è Apple che "produce" in Cina... Apple commissiona gli iPhone a FoxConn (l'azienda del suicidio facile) e poi li importa in USA.Il blocco riguarderebbe proprio questo passaggio.
      • Rover scrive:
        Re: Blocco di importazione???
        Infatti sugli apparecchi c'è scritto:Progettato in California, costruito in Cina.Quindi credo che si tratti di importazione a tutti gli effetti.Comunque, visto che ormai è brevettabile anche l'aria fritta, sarà il solito pasticcio causato appunto dalla politica brevetti americana.
      • Mario scrive:
        Re: Blocco di importazione???
        - Scritto da: ruttolo
        Non è Apple che "produce" in Cina... Apple
        commissiona gli iPhone a FoxConn (l'azienda del
        suicidio facile)Quella era France Telecom, ma capisco che sia difficile inserire la frutta tra quelle 2 parole per dare più appeal.
        • Shu scrive:
          Re: Blocco di importazione???
          - Scritto da: Mario
          - Scritto da: ruttolo

          Non è Apple che "produce" in Cina... Apple

          commissiona gli iPhone a FoxConn (l'azienda del

          suicidio facile)

          Quella era France TelecomNo, in Foxconn è anche peggio che in France Telecom.Informati un po'.Giusto ieri il governo cinese ha "lasciato trapelare" maggiori informazioni.Bye.
          • Mario scrive:
            Re: Blocco di importazione???
            - Scritto da: Shu

            No, in Foxconn è anche peggio che in France
            Telecom.Secondo te o secondo tutti?
            Informati un po'.Appunto, informati un po sul caso FT.
            Giusto ieri il governo cinese ha "lasciato
            trapelare" maggiori
            informazioni.
            Tipo?
          • Sconcertato scrive:
            Re: Blocco di importazione???
            No quella che produce gli iPhone è FoxConn, FT non mi risulta essere terzista di Apple nella pèroduzione dei suoi dispositivi.Si alla FoxConn ci sono stati parecchi suicidi ma lo sanno anche le pietre!http://www.agi.it/iphone/notizie/201006131203-eco-rom0038-cina_foxconn_forse_pubblici_atti_inchiesta_su_suicidi
          • Mario scrive:
            Re: Blocco di importazione???
            - Scritto da: Sconcertato
            No quella che produce gli iPhone è FoxConn, FT
            non mi risulta essere terzista di Apple nella
            pèroduzione dei suoi
            dispositivi.Neppure a me, ma risulta che i suicidi a FT siano ben superiori e non si fa tanta caciara come quelli di Foxconn.Che Foxconn produca dispositivi per apple e altri è irrilevante, il problema è di foxconne della sua proprietà non dei suoi clienti.

            Si alla FoxConn ci sono stati parecchi suicidi ma
            lo sanno anche le
            pietre!

            http://www.agi.it/iphone/notizie/201006131203-eco-Le pietre dovrebbero scandalizzarsi anche per la trentina di suicidi a FT, e invece no. Che strano.
Chiudi i commenti