eBay cancella le aste del digitale

Dopo i feedback, il popolare sito di aste online ha deciso di ridisegnare anche il sistema di vendita dei beni in formato digitale. Niente più aste per eBook e MP3 ma solo pubblicità per vendite dirette

Roma – Non si è ancora placato il polverone scatenato dalla rivoluzione del sistema dei feedback , che eBay affonda la lama di nuovo: dal 31 marzo tutti quei beni distribuiti sotto forma di file e messi in vendita con tanto di “spedizione gratuita” via mail o attraverso un link non potranno più far parte del tradizionale sistema di aste o vendita diretta del portale . I contenuti potranno continuare a giovarsi della visibilità offerta dal sito, ma dovranno necessariamente passare attraverso il meccanismo dei Classified Ads .

“I beni digitali vengono spesso riprodotti a un costo minimo o a nessun costo per il venditore. Su eBay, questo crea il potenziale per una manipolazione del feedback (sia reale che percepita)” scrive il responsabile della Policy di Feedback Brian Burke annunciando le nuove regole.

La replicabilità infinita, propria di “oggetti” virtuali quali eBook, MP3, PDF e quant’altro, permette l’apertura di migliaia di aste diverse, danneggiando un mercato basato sul principio della scarsità e distorcendo potenzialmente anche la gestione delle reputazioni.

I Classified Ads , al contrario, permettono di eliminare la fuffa offrendo a circa 10 dollari USA la possibilità per il venditore di mostrare i suoi prodotti nei risultati delle ricerche: anche in quel caso comunque la compravendita andrà finalizzata attraverso canali esterni senza il coinvolgimento né del sito d’aste né del suo sistema di feedback .

Una soluzione apparentemente assennata, ma che come è sempre accaduto per ciascuna di queste novità sostanziali ha sollevato dubbi in molti eBayer . Per rispondere a tali domande uno dei weblog di eBay ha pubblicato una Q&A con Brian Burke . In quella che si è trasformata in una vera e propria FAQ sul nuovo regime di vendita dei beni digitali, Burke spiega i perché e i percome dell’iniziativa, ma chiarisce anche le possibili confusioni sulla distribuzione di contenuti fatti di bit su supporti digitali quali CD – vendita sempre permessa fintanto che viene coinvolto un mezzo fisico – o il costo e le modalità di utilizzo dei Classified Ads.

Ma gli utenti cosa ne pensano ? I pareri sono al momento contrastanti , c’è chi applaude alle nuove regole come un modo per spazzare via chi approfitta della piazza di eBay per fare spam , ma c’è anche l’eBayer uso a creare contenuti originali per venderli in formato PDF che si lamenta .

“Piuttosto che preoccuparsi della manipolazione del feedback”, scrive tale John, eBay dovrebbe migliorare il sistema di segnalazione di truffe, e-mail di phishing e venditori/acquirenti insolventi. È comprensibile che la società renda complessi i meccanismi di comunicazione per lasciare fuori dalla porta i falsi positivi, continua l’utente, “ma come molte persone stanno dicendo, più è difficile venire in contatto con eBay, più gli utenti se ne andranno”. Con o senza i beni digitali in asta.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Guido Iodice scrive:
    ma dove?
    "Secondo una ricerca IDC - precisa Ornago - in Italia la pirateria di software comporta una perdita di circa 900 milioni di euro. Basterebbe riuscire a ridurla del 10 per cento per creare 6.200 nuovi posti di lavoro".Negli USA?
  • ignobile scrive:
    Come MS fotte OpenOffice
    A mio fratello avevo fatto conoscere fin da subito OpenOffice, che ha sempre usato senza lamentarsi fino a che non ha cambiato fidanzata.Quest'ultima, winara incallina, gli menava tutti i giorni che OpenOffice non aveva questo e non aveva quello (in realtà doveva avere solo la voglia di imparare dove si trovavano le sue "icone") ma con i mesi è riuscito a convincerlo di disinstallare OpenOffice e installare Office pirata!!Mio fratello è un agente e deve solo ricevere qualche foglio di excel e powerpoint! Per anni non si era mai lamentato di niente...Gli avevo anche proposto le versioni reader ma niente... Le porcherie si fanno bene oppure non si fanno.Cose dell'altro mondo.L'ignoranza della gente e il marketing insistente è la chiave del successo di MS.A parte questo, credo proprio che 4-5 fumetti al giorno non saranno sufficienti per far scucire 600 euro in word e excel... La MS dovrebbe sconfiggere la pirateria dando i due prodotti a prezzi umani.Tanto tra un po' di tempo nel mulo si troverà l'office craccato che non rompe le balle e la gente non si accorgerà neppure della differenza.
    • Xilitolo scrive:
      Re: Come MS fotte OpenOffice
      Perchè disinstallare OpenOffice?Per installare Office mica bisogna disinstallare OpenOffice.
  • gnulinux86 scrive:
    Mossa sbagliata di Microsof.
    Come i prodotti Microsoft si son sempre diffusi grazie la pirateria, e adesso Microsoft vuole segarsi le gambe da sola?Condivido la scelta di Microsoft di combattere la pirateria, anche se questa scelta di ridurre o eliminare il sofware contraffatto, sarà un arma ha doppio taglio.Molte utenti Windows creandono che Wndows stesso sia gratis.Se Microsoft combatte la pirateria, cosa che reputo giustissima, si avrà una rieqiulibrio della diffusione dei S.O molto consistente, per non parlare del mercato dei software per l'uffucio, per Open Office questa scelta di Microsoft è come "la manna dal cielo".Chi l'avrebbe mai detto che scelte di MS, avrebbero aiutato l'OpenSource a diffondersi!?
  • Myskin scrive:
    Oo si usa alla grande
    lo uso per il mio lavoro quotidianamente da anni; nessun problema.Ovviamente non ho da convertire complessi fogli di calcolo o terribili collegamenti a db, ma per quello che mi serve (video scrittura e presentazioni per insegnare) va alla grande! si tratta proprio dello strumento che fa per me ed il mio budget, altro non mi serve (o mi costa troppo).Per quanto riguarda il resto del mondo, che come me non ha pretese tecniche evolute, il file filtrato nel formato ms non dà alun problema
  • CarCarlo scrive:
    L'idea giusta per diffondere OOo
    Questa iniziativa farà crescere OpenOffice più della pubblicità o del passaparola che viene fatto in rete. Questo è comunque un bene perché un po' di concorrenza fa bene a tutti (MS per prima).Forse contribuirà anche a rendere i computer meno sicuri, chissà quanti bloccheranno gli aggiornamenti automatici per evitare la "verifica di genuinità" che magari non sarà solo volontaria (ho la sensazione che sotto sotto qualche controllo all'insaputa dell'utente MS lo faccia ugualmente).
    • lol scrive:
      Re: L'idea giusta per diffondere OOo
      Openoffice dà problemi di compatibilità con i file di office, per esempio il mio curriculum aperto con openoffice ha ad alcune parti una dormattazione sbagliata sugli elenchi puntati e sulle linee
      • CarCarlo scrive:
        Re: L'idea giusta per diffondere OOo
        Si, anche io ho qualche problemino, ma immagino che portare da un formato binario come il .doc non sia tutto semplice. Forse ora che .doc è stato infilato in OOXML, che è diventato standard (anche se ancora non capisco come), ci sarà una attenzione ancora maggiore sulla trasformazione dei formati.Certo che se MS desse una mano sarebbe meglio, ma queste sono cose che non rientrano nel suo DNA, sono sempre gli altri che devono adeguarsi e lo scherzetto che ha fatto ISO non aiuterà in tal senso.
        • lol scrive:
          Re: L'idea giusta per diffondere OOo
          sono sicuro che ms farà di tutto per creare problemi nella conversione perfetta di file office, altrimenti rischierebbe di perdere una gran fetta di mercato
      • FDG scrive:
        Re: L'idea giusta per diffondere OOo
        - Scritto da: lol
        Openoffice dà problemi di compatibilità con i
        file di office, per esempio il mio curriculum
        aperto con openoffice ha ad alcune parti una
        dormattazione sbagliata sugli elenchi puntati e
        sulle
        lineeMe lo mandi?
  • abassign scrive:
    Ottimo M$, una ancora più OpenOffice
    Se il 50% degli utenti utilizza Office in modo illegale, significa che ha quasi sempre necessità di un insieme di funzioni tipicamente basiche... a questo punto per non far perdere 900 milioni di euro e non produrre 6.200 posti di lavoro (che ovviamente non esistono in quanto il conto economico fatto dal nostro amico... M$ + BSA, si basa su dati dell'industria che niente hanno a che fare con chi vende software pacchettizzato... ha quante castronerie vedo scritte ... Luigi perfavore evitamele di leggerle...!), basta passare ad OpenOffice il quale risulta perfettamente corrispondente alle necessità del 90% degli utenti. A questo punto M$ non guadagna certamente i 900 ML di Euro, ma non li perde neanche... ed i 6.200 posti di lavoro ? Nessun problema tanto non ci sarebbero stati comunque ...
  • Trovo Lavoro scrive:
    Giusto combattere la pirateria
    Semplicemente e finalmente i consumatori passeranno in massa armi e bagagli a SW Open Source che sono migliori sotto ogni aspetto degli equivalenti microsoft e senza problemi di multe e galera per problemi di licenza.
    • anonimo scrive:
      Re: Giusto combattere la pirateria
      Giusto combattere la pirateria, ma non chi condivide e scarica mp3 illegalmente, vero? (rotfl)
      • Torno a Casa scrive:
        Re: Giusto combattere la pirateria
        - Scritto da: anonimo
        Giusto combattere la pirateria, ma non chi
        condivide e scarica mp3 illegalmente, vero?
        (rotfl)Ormai microsoft viene comprata per forza di abitudine se non per compassione, e solo dal popolino tontolone.
        • anonimo scrive:
          Re: Giusto combattere la pirateria
          - Scritto da: Torno a Casa
          - Scritto da: anonimo

          Giusto combattere la pirateria, ma non chi

          condivide e scarica mp3 illegalmente, vero?

          (rotfl)


          Ormai microsoft viene comprata per forza di
          abitudine se non per compassione, e solo dal
          popolino
          tontolone.E quindi? Non possono farlo?
          • Torno a Casa scrive:
            Re: Giusto combattere la pirateria
            - Scritto da: anonimo
            - Scritto da: Torno a Casa

            - Scritto da: anonimo


            Giusto combattere la pirateria, ma non chi


            condivide e scarica mp3 illegalmente, vero?


            (rotfl)





            Ormai microsoft viene comprata per forza di

            abitudine se non per compassione, e solo dal

            popolino

            tontolone.

            E quindi? Non possono farlo?Faccino pure. Contenti loro...
          • anonimo scrive:
            Re: Giusto combattere la pirateria
            - Scritto da: Torno a Casa
            - Scritto da: anonimo

            - Scritto da: Torno a Casa


            - Scritto da: anonimo



            Giusto combattere la pirateria, ma non chi



            condivide e scarica mp3 illegalmente, vero?



            (rotfl)








            Ormai microsoft viene comprata per forza di


            abitudine se non per compassione, e solo dal


            popolino


            tontolone.



            E quindi? Non possono farlo?

            Faccino pure. Contenti loro...Comunque non credere che tutti quelli che usano Windows siano utonti...
        • .net scrive:
          Re: Giusto combattere la pirateria
          - Scritto da: Torno a Casa
          - Scritto da: anonimo

          Giusto combattere la pirateria, ma non chi

          condivide e scarica mp3 illegalmente, vero?

          (rotfl)


          Ormai microsoft viene comprata per forza di
          abitudine se non per compassione, e solo dal
          popolino
          tontolone.Per compassione mi mancava... Sto scrivendo l'album delle trollate
      • citrullo scrive:
        Re: Giusto combattere la pirateria
        - Scritto da: anonimo
        Giusto combattere la pirateria, ma non chi
        condivide e scarica mp3 illegalmente, vero?
        (rotfl)Se ascolti una canzone (con le cuffie) e un tuo amico ti chiede: "Com'è? Me la fai sentire?" tu che fai? Per legge dovresti dirgli: "Mi spiace ma è per uso personale, comprati l'album sennò passo dei guai" oppure gliela fai sentire.Tale scambio si virtualizza in rete con il p2p.Se attorno a sto giochino girano i soldi allora diventa pirateria.Con tutti i marchi registrati non dovremmo più parlare ormai..."che bevi? Co*a Co*a" oppure "che bella Vis*a che si gode da qui" e via dicendo.Forse è il caso di fare un passo indietro e ripensare molte cose.
        • AtariLover scrive:
          Re: Giusto combattere la pirateria
          Anche perchè non ho capito allora le biblioteche come potrebbero sopravvivere ;)Che poi spesso ho ascoltato mp3 passati da amici e poi ho comprato il cd, piacendomi il Jazz e il blues non è che li senti su MTV per valutare se ti piacciono o meno.Alcuni album poi sono introvabili in Italia, quindi li compro all'estero e dovrei pagarci sopra la tassa della SIAE immagino, qualcuno mi conferma?Perchè so che alcuni stati hanno fatto accordi per i diritti, altri (come la russia) no...(atari)
        • anonimo scrive:
          Re: Giusto combattere la pirateria
          - Scritto da: citrullo
          - Scritto da: anonimo

          Giusto combattere la pirateria, ma non chi

          condivide e scarica mp3 illegalmente, vero?

          (rotfl)

          Se ascolti una canzone (con le cuffie) e un tuo
          amico ti chiede: "Com'è? Me la fai sentire?" tu
          che fai?

          Per legge dovresti dirgli: "Mi spiace ma è per
          uso personale, comprati l'album sennò passo dei
          guai" oppure gliela fai
          sentire.
          Tale scambio si virtualizza in rete con il p2p.
          Se attorno a sto giochino girano i soldi allora
          diventa
          pirateria.
          Con tutti i marchi registrati non dovremmo più
          parlare
          ormai...
          "che bevi? Co*a Co*a" oppure "che bella Vis*a che
          si gode da qui" e via
          dicendo.
          Forse è il caso di fare un passo indietro e
          ripensare molte
          cose. Se usi un programma e un tuo amico ti chiede: "Cos'è? Me lo fai provare?" tu che fai? Per legge dovresti dirgli: "Mi spiace ma è per uso personale, compratelo sennò passo dei guai" oppure glielo fai usare.Tale scambio si virtualizza in rete con il p2p.Se attorno a sto giochino girano i soldi allora diventa pirateria.Con tutti i marchi registrati non dovremmo più parlare ormai..."che bevi? Co*a Co*a" oppure "che bella Vis*a che si gode da qui" e via dicendo.Forse è il caso di fare un passo indietro e ripensare molte cose. Come vedi il tuo discorso funziona anche con il software, però in questo caso è giusta la lotta alla pirateria, vero?Mi sa che c'è qualche incongruenza...(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
        • Nauseato scrive:
          Re: Giusto combattere la pirateria
          - Scritto da: citrullo
          - Scritto da: anonimo

          Giusto combattere la pirateria, ma non chi

          condivide e scarica mp3 illegalmente, vero?

          (rotfl)

          Se ascolti una canzone (con le cuffie) e un tuo
          amico ti chiede: "Com'è? Me la fai sentire?" tu
          che fai?

          Per legge dovresti dirgli: "Mi spiace ma è per
          uso personale, comprati l'album sennò passo dei
          guai" oppure gliela fai
          sentire.
          Tale scambio si virtualizza in rete con il p2p.
          Se attorno a sto giochino girano i soldi allora
          diventa
          pirateria.
          Con tutti i marchi registrati non dovremmo più
          parlare
          ormai...
          "che bevi? Co*a Co*a" oppure "che bella Vis*a che
          si gode da qui" e via
          dicendo.
          Forse è il caso di fare un passo indietro e
          ripensare molte
          cose.Come non quotarti pienamente
  • gigi scrive:
    Il VALORE dellla legalità
    piratare è profondamente ingiustomettiamoci nei panni dei programmatori e dei testercinesi, indiani, pakistani, etcsiamo responsabili del loro possibile accesso a unmondo democratico basato sul progressoinoltre micoerfrgt senza enormi profitti non può sostenerela competizione tecnologica con il software libero, aperto egratuito, che farebbe risparmiare miliardi di euro l'annoalle PA europee ma metterebbe in difficoltà la capacità diun paio di persone nel mantenere le classifiche difortunecerto, questo non andrà a vantaggio dei servizi a basso costoper poveracci, posto che una copia di vista e office costamediamente come due anni di sopravvivenza di uno dellecentinaia di abitanti di molte zone dell'africa e dell'asia,ma questa è solo demagogiacerto, per usare i suddetti occorre buttare il puter compratoun anno fa, con enormi sprechi nell'ambito della necessità dirottamare e produrre un nr imprecisato di nuove, inutili,macchine e periferiche: ma questo è il bello della civiltà,potere buttare e comprare, tanto tutti hanno soldi perle st*nz*te, specie se inquinano inutilmente: anche questoandrà a sostenere un onesto business, come sappiamo bene initalia
    • anonimo scrive:
      Re: Il VALORE dellla legalità
      - Scritto da: gigi
      piratare è profondamente ingiustomentre condividere e scaricare mp3 è giusto, quella è condivisione della conoscenza!(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
  • Cassio scrive:
    http://it.openoffice.org
    Questo è l'indirizzo da utilizzare per risolvere una volta per tutti i problemi di pirateria.Andate su http://it.openoffice.org dove potrete scaricare la versione 2.4.0 di OpenOffice in italiano che è compatibile con le applicazioni Microsoft Office e ci potrete fare tutto quello che facevate anche prima.Questo la gente non sa. Volete office micro$oft? PAGATE. E tanto.Non volete pagare? La risposta è una sola. Scaricatevi OpenOffice, il quale non vi romperà le scatole con scritte tipo "Questo software è contraffatto" che si legge: "non hai pagato la tassa a zio bill".
    • asd scrive:
      Re: http://it.openoffice.org
      - Scritto da: Cassio
      Questo è l'indirizzo da utilizzare per risolvere
      una volta per tutti i problemi di
      pirateria.

      Andate su http://it.openoffice.org dove potrete
      scaricare la versione 2.4.0 di OpenOffice in
      italiano che è compatibile con le applicazioni
      Microsoft Office e ci potrete fare tutto quello
      che facevate anche
      prima.

      Questo la gente non sa. Volete office micro$oft?
      PAGATE. E
      tanto.

      Non volete pagare? La risposta è una sola.
      Scaricatevi OpenOffice, il quale non vi romperà
      le scatole con scritte tipo "Questo software è
      contraffatto" che si legge: "non hai pagato la
      tassa a zio
      bill".Ma come sono noiosi i linari, sempre i soliti discorsi propagandistici... :-o
      • Evrain scrive:
        Re: http://it.openoffice.org
        Veramente sono ormai quattro anni che uso OpenOffice su XP prima e su Windows poi (no, niente Linux. O meglio, quello ce l'ho a casa :D) e non ho mai sentito la mancanza di Office...E' anche questa propaganda?
        • anonimo scrive:
          Re: http://it.openoffice.org
          - Scritto da: Evrain
          Veramente sono ormai quattro anni che uso
          OpenOffice su XP prima e su Windows poi (no,
          niente Linux. O meglio, quello ce l'ho a casa :D)
          e non ho mai sentito la mancanza di
          Office...
          E' anche questa propaganda?no non lo so (anonimo)
        • .net scrive:
          Re: http://it.openoffice.org
          E'propaganda si perchè ripetete sempre le stesse cose. L'abbiamo capito open office è gratuito, sono ricco e voglio buttare i miei soldi con office (stessa cosa che dico a Tele2 quando mi vuole invitare a passare con loro)
          • Xilitolo scrive:
            Re: http://it.openoffice.org
            In sostanza, rimanendo nel tema dell'articolo, piuttosto che usare illegalmente Office meglio scaricare legalmente OpenOffice.Chi vuole usare MS Office deve farlo legalmente, quindi pagare, è la Microsoft che lo dice, non Richard Stallman.
          • anonimo scrive:
            Re: http://it.openoffice.org

            Chi vuole usare MS Office deve farlo legalmenteQuindi sarai d'accordo che chi vuole ascoltare mp3 (o comunque un cd) deve farlo legalmente (e cioè pagando), giusto?
          • Xilitolo scrive:
            Re: http://it.openoffice.org
            D'accordissimo.Io non scarico mai MP3.
          • Red Dragon scrive:
            Re: http://it.openoffice.org
            Li fai scaricare agli altri ?Ops ... scusa la battuta !
          • anonimo scrive:
            Re: http://it.openoffice.org
            - Scritto da: Xilitolo
            D'accordissimo.
            Io non scarico mai MP3.Bene, almeno tu sei coerente, molti altri purtroppo non lo sono...
      • Cassio scrive:
        Re: http://it.openoffice.org


        Non volete pagare? La risposta è una sola.

        Scaricatevi OpenOffice, il quale non vi romperà

        le scatole con scritte tipo "Questo software è

        contraffatto" che si legge: "non hai pagato la

        tassa a zio

        bill".

        Ma come sono noiosi i linari, sempre i soliti
        discorsi propagandistici...
        :-oQuesto denota una tua conoscenza profonda dell'informatica.Da quando OpenOffice e Linux sono la stessa cosa? Ti ricordo che OpenOffice è anche per Windows...
      • citrullo scrive:
        Re: http://it.openoffice.org
        - Scritto da: asd
        - Scritto da: Cassio

        Questo è l'indirizzo da utilizzare per risolvere

        una volta per tutti i problemi di

        pirateria.



        Andate su http://it.openoffice.org dove potrete

        scaricare la versione 2.4.0 di OpenOffice in

        italiano che è compatibile con le applicazioni

        Microsoft Office e ci potrete fare tutto quello

        che facevate anche

        prima.



        Questo la gente non sa. Volete office micro$oft?

        PAGATE. E

        tanto.



        Non volete pagare? La risposta è una sola.

        Scaricatevi OpenOffice, il quale non vi romperà

        le scatole con scritte tipo "Questo software è

        contraffatto" che si legge: "non hai pagato la

        tassa a zio

        bill".

        Ma come sono noiosi i linari, sempre i soliti
        discorsi propagandistici...
        :-oNoiosa è pure M$ con le sue sparate... questo windows è tutta un'altra cosa e poi Sasser, Blaster etc.Ah, dal momento che Office costa, me li dai tu i soldi per 2-3 pc per la licenza? I pc possono essere non nuovi e regalati nel caso obiettassi che se ho i soldi per i 2-3 pc bla bla.Tu diresti, usa Works... e io ti rispondo che ppt e xls non li apre e alcuni negozi online del menga danno il listino in xls. Uno che deve fare allora? Butta soldi per aprire un file o pirata? Questo per un utente che non conosce altro all'infuori di M$ Win e Office.Conosco l'esistenza dei reader M$ ma per ora teniamoli fuori dal discorso, troppo difficile per un utente medio.
        • Brikem up scrive:
          Re: http://it.openoffice.org
          Se devi solo leggere esistono il pp e xls reader. Da scaricare gratuitamente dal sito di Microsoft.Se riesci a convivere con OpenOffice bene, altrimenti devi acquistare Office. No es problema.
      • FDG scrive:
        Re: http://it.openoffice.org
        - Scritto da: asd
        Ma come sono noiosi i linari, sempre i soliti
        discorsi propagandistici...
        :-oMeglio la pirateria?:-o
    • Ciucciati il calzino Homer scrive:
      Re: http://it.openoffice.org

      Andate su http://it.openoffic

      Questo la gente non sa. Volete office micro$oft?
      PAGATE. E
      tanto.Ho pagato 52 euro per la versione ultimate per studenti.IL prezzo è stato decisamente basso e sono contento di quel che ho.OOo è la brutta copia di office: io preferisco avere l'originale.
      • krane scrive:
        Re: http://it.openoffice.org
        - Scritto da: Ciucciati il calzino Homer

        Andate su http://it.openoffic



        Questo la gente non sa. Volete office micro$oft?

        PAGATE. E

        tanto.

        Ho pagato 52 euro per la versione ultimate per
        studenti.
        IL prezzo è stato decisamente basso e sono
        contento di quel che
        ho.
        OOo è la brutta copia di office: io preferisco
        avere
        l'originale.E quando smetterai di studiare dovrai ripagarlo...
        • Name and Surname scrive:
          Re: http://it.openoffice.org
          - Scritto da: krane
          - Scritto da: Ciucciati il calzino Homer


          Andate su http://it.openoffic





          Questo la gente non sa. Volete office
          micro$oft?


          PAGATE. E


          tanto.



          Ho pagato 52 euro per la versione ultimate per

          studenti.

          IL prezzo è stato decisamente basso e sono

          contento di quel che

          ho.

          OOo è la brutta copia di office: io preferisco

          avere

          l'originale.

          E quando smetterai di studiare dovrai ripagarlo...Ma anche no. La licenza è a vita...
          • krane scrive:
            Re: http://it.openoffice.org
            - Scritto da: Name and Surname
            - Scritto da: krane

            - Scritto da: Ciucciati il calzino Homer



            Andate su http://it.openoffic







            Questo la gente non sa. Volete office

            micro$oft?



            PAGATE. E



            tanto.





            Ho pagato 52 euro per la versione ultimate per


            studenti.


            IL prezzo è stato decisamente basso e sono


            contento di quel che


            ho.


            OOo è la brutta copia di office: io preferisco


            avere


            l'originale.



            E quando smetterai di studiare dovrai
            ripagarlo...

            Ma anche no. La licenza è a vita...Ai miei tempi la licenza studenti vale per tutta la vita da studente... Guarda bene il contratto...A meno che ultimamente non siano proprio costretti a regalarlo 'sto office (rotfl)
          • Name and Surname scrive:
            Re: http://it.openoffice.org
            - Scritto da: krane
            - Scritto da: Name and Surname

            - Scritto da: krane


            - Scritto da: Ciucciati il calzino Homer




            Andate su http://it.openoffic









            Questo la gente non sa. Volete office


            micro$oft?




            PAGATE. E




            tanto.







            Ho pagato 52 euro per la versione ultimate
            per



            studenti.



            IL prezzo è stato decisamente basso e sono



            contento di quel che



            ho.



            OOo è la brutta copia di office: io
            preferisco



            avere



            l'originale.





            E quando smetterai di studiare dovrai

            ripagarlo...



            Ma anche no. La licenza è a vita...

            Ai miei tempi la licenza studenti vale per tutta
            la vita da studente... Guarda bene il
            contratto...Guardata bene...è il motivo (uno dei motivi, vah...) per i quali ho aderito...E' stata un'offerta diversa dall'usuale "Home & Student": era l'offerta "Office 30 e lode"
            A meno che ultimamente non siano proprio
            costretti a regalarlo 'sto office

            (rotfl)Beh, l'impressione è quella...Più che altro mi è parsa una mossa piuttosto aggressiva di fidelizzazione a lungo termine, che sicuramente, senza la diffusione di alternative più o meno valide (Ooo in primis), non sarebbe mai stata fatta.
          • Geppetto scrive:
            Re: http://it.openoffice.org




            Ho pagato 52 euro per la versione ultimate



            per studenti.
            Ai miei tempi la licenza studenti vale per tutta
            la vita da studente... Guarda bene il
            contratto...Tu guarda meglio i post cui rispondi.La licenza è vitalizia e non è affatto la licenza studenti di cui parli tu.La versione è la Ultimate, non quella per studenti.Anche la licenza studenti (che è diversa da quella a 52 euro) può essere usata a vita, l'importante è che non sia usata a fini commerciali.Gli studenti delle università possono acquistare la versione completa e senza limiti a 52 euro.Fammi capire, se fanno un prezzo alto: chi se lo compra? Meglio piratarloSe lo fanno basso: chi se lo compra, vogliono regalarlo.Ma quando cresci?
          • krane scrive:
            Re: http://it.openoffice.org
            - Scritto da: Geppetto




            Ho pagato 52 euro per la versione ultimate




            per studenti.


            Ai miei tempi la licenza studenti vale per tutta

            la vita da studente... Guarda bene il

            contratto...
            Tu guarda meglio i post cui rispondi.
            La licenza è vitalizia e non è affatto la licenza
            studenti di cui parli
            tu.
            La versione è la Ultimate, non quella per
            studenti.

            Anche la licenza studenti (che è diversa da
            quella a 52 euro) può essere usata a vita,
            l'importante è che non sia usata a fini
            commerciali.

            Gli studenti delle università possono acquistare
            la versione completa e senza limiti a 52
            euro.

            Fammi capire, se fanno un prezzo alto: chi se lo
            compra? Meglio
            piratarlo
            Se lo fanno basso: chi se lo compra, vogliono
            regalarlo.
            Ma quando cresci?Piu o meno quando tu capirai cos'e' l'ironia...
      • Lilith scrive:
        Re: http://it.openoffice.org
        io cerco di propagandare openoffice tra i colleghi di università. però tutti preferiscono la copia craccata di microsoft office pro...e gli funziona pure bene!
        • Cassio scrive:
          Re: http://it.openoffice.org
          - Scritto da: Lilith
          io cerco di propagandare openoffice tra i
          colleghi di università. però tutti preferiscono
          la copia craccata di microsoft office
          pro
          ...e gli funziona pure bene!Speriamo gli funzioni meno bene dopo che mammona m$ abbia attivato la notifica OGA...
      • Cassio scrive:
        Re: http://it.openoffice.org
        - Scritto da: Ciucciati il calzino Homer

        Andate su http://it.openoffic



        Questo la gente non sa. Volete office micro$oft?

        PAGATE. E

        tanto.

        Ho pagato 52 euro per la versione ultimate per
        studenti.
        IL prezzo è stato decisamente basso e sono
        contento di quel che
        ho.
        OOo è la brutta copia di office: io preferisco
        avere
        l'originale.Certo, potrai continuare ad usarlo legalmente fin quando sarai studente. Dopodiché la licenza non sarà più valida, anche se non avrai la notifica di turno che ti romperà le scatole (sempre che non trovino un modo per entrare nell'archivio della scuola/università)
        • Renji Abarai scrive:
          Re: http://it.openoffice.org
          falso.Portà usarla a titolo privato ma non in uso commerciale.
        • Ciucciati il calzino Homer scrive:
          Re: http://it.openoffice.org
          - Scritto da: Cassio
          - Scritto da: Ciucciati il calzino Homer


          Andate su http://it.openoffic





          Questo la gente non sa. Volete office
          micro$oft?


          PAGATE. E


          tanto.



          Ho pagato 52 euro per la versione ultimate per

          studenti.

          IL prezzo è stato decisamente basso e sono

          contento di quel che

          ho.

          OOo è la brutta copia di office: io preferisco

          avere

          l'originale.

          Certo, potrai continuare ad usarlo legalmente fin
          quando sarai studente.Caro, la versione a 52 euro di cui parla è la Ultimate, puoi usarla a vita.E pure la licenza studenti attuale vale a vita, ma non può essere usata in ambito commerciale.
          • FDG scrive:
            Re: http://it.openoffice.org
            - Scritto da: Ciucciati il calzino Homer
            Caro, la versione a 52 euro di cui parla è la
            Ultimate, puoi usarla a vita.Gli aggiornamenti quanto te li fanno pagare?
          • Ciucciati il calzino Homer scrive:
            Re: http://it.openoffice.org
            - Scritto da: FDG
            - Scritto da: Ciucciati il calzino Homer


            Caro, la versione a 52 euro di cui parla è la

            Ultimate, puoi usarla a vita.

            Gli aggiornamenti quanto te li fanno pagare?Quali aggiornamenti intendi?Quelli gratuiti costano zero.Quelli a pagamento costano quanto quelli a pagamento.Se fra 2-3 anni esce una nuova versione, l'update potrà costare sui 99 euro.Ma è un'ipotesi, forse non lo sanno nemmeno alla Microsoft quanto costerà l'aggiornamento ad una versione che nemmeno è ancora stata fatta.
      • FDG scrive:
        Re: http://it.openoffice.org
        - Scritto da: Ciucciati il calzino Homer
        Ho pagato 52 euro per la versione ultimate per
        studenti.Io ho pagato 0, non sono uno studente, eppure non sono un pirata.
        • AlbertoPDL scrive:
          Re: http://it.openoffice.org
          - Scritto da: FDG
          - Scritto da: Ciucciati il calzino Homer


          Ho pagato 52 euro per la versione ultimate per

          studenti.

          Io ho pagato 0, non sono uno studente, eppure non
          sono un
          pirata.Hai preso una brutta copia dell'Office del 97... sai che bellezza.In più ora che OOXML è diventato standard questi odf saranno usati sempre meno.
    • lol scrive:
      Re: http://it.openoffice.org
      Openoffice dà problemi di compatibilità con i file di office, per esempio il mio curriculum aperto con openoffice ha ad alcune parti una dormattazione sbagliata sugli elenchi puntati e sulle linee
      • franz1789 scrive:
        Re: http://it.openoffice.org
        La cosa strana, è che io uso solo programmi come Firefox, OpenOffice e programmi opensource. Eppure non mi è MAI capitato di trovare UNO E UN SOLO file o pagina che si leggesse male.
    • Jon bon jovi scrive:
      Re: http://it.openoffice.org
      MA NN ME ROMPETEEL CAZZOP
Chiudi i commenti