Ecco l'oracolo digitale di Microsoft

L'azienda di Redmond sta per lanciare Windows Live QnA, un sistema che doterà la piattaforma Live Search di un servizio di risposta su argomenti d'ogni genere

Redmond (USA) – Microsoft ha confermato la nascita di Windows Live QnA , un ” oracolo digitale ” che risponde automaticamente alle domande inserite dall’utente. L’azienda fondata da Bill Gates accorcia così le distanze con la concorrenza, rappresentata da Yahoo! Answers e Google Answers .

A differenza di questi due servizi offerti dai competitor , Windows Live QnA si appoggerà direttamente alla piattaforma Windows Live e verrà realizzato grazie all’appoggio della comunità d’utenti di MSN .

“QnA è un’opportunità unica per assemblare un enorme magazzino di idee e di conoscenze provenienti direttamente da esperti”, dice Betsy Aoki, product manager del nuovo servizio. Il database delle risposte sarà fondato sul modello partecipativo che ha fatto la fortuna di Wikipedia .

Ciascun utente potrà quindi inserire la propria risposta e l’intera comunità ne vaglierà la validità grazie ad un sistema interno di voti e punteggi. “Vogliamo creare la più grande comunità di persone intelligenti ed acculturate, animate da dedizione ed amicizia”, sottolinea Aoki. La data di debutto di Live QnA non è stata ancora annunciata, ma al più presto sarà possibile partecipare ad un beta-test ad invito .

Per il momento non è stato rilasciato alcun dettaglio riguardo agli eventuali costi del servizio. Ciascuna domanda rivolta a Google Answers, ad esempio, ha un costo di base pari a 2,5 dollari ed è un prezzo che può incrementare liberamente, a seconda della preparazione culturale richiesta per rispondere al quesito.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Re: per la redazione

    credo sia un errore parlare di spreco di soldi,
    se la pensi così allora non hai mai visto quello
    che ha fatto Mark Tylden con le reti
    nervose....quoto
  • Anonimo scrive:
    E le zanzare???
    Anni e anni di studi di esperti del settore per contenere il fenomeno, ogni estate ci ritroviamo pieni di bubboni da beccate.Se non sono riusciti a fare nulla per controllare questi minuscoli insetti figuriamoci se riusciranno a fare qualcosa di utile per animali piu' complessi.
    • TADsince1995 scrive:
      Re: E le zanzare???
      - Scritto da:
      Anni e anni di studi di esperti del settore per
      contenere il fenomeno, ogni estate ci ritroviamo
      pieni di bubboni da
      beccate.
      Se non sono riusciti a fare nulla per controllare
      questi minuscoli insetti figuriamoci se
      riusciranno a fare qualcosa di utile per animali
      piu'
      complessi.Il problema è che anche questi minuscoli insettacci fanno parte del nostro ecosistema, sterminarne troppe avrebbe delle conseguenze sugli equilibri della natura.Intanto ci arrangiamo col Baygon! E con quelle meravigliose lampade bruciazanzare che danno tremenda soddisfazione! :DTAD
  • Anonimo scrive:
    Perche' vi stupite?
    pensate davvero che i nostri politici che decidono per noi e guidano "il gregge" di noi pecoroni siano davvero umani (rotfl)
  • Anonimo scrive:
    Re: Gli animali non sono macchine!!!
    Posso ottimizzare quanto voglio i processi produttivi di una macchina utilizzando i meccanismi piu' perversi ma le mucche non sono macchine biologiche sono animali e' pazzesco cercare di modificarne la biologia per ottimizzare la produzione.Bisogna evitare che questa gente continui a pensare al "nostro bene" al posto nostro!!!
  • Anonimo scrive:
    Androidi
    Parti robotiche applicate alle mucche che permettano di ottimizzare la produzione di latte e bistecche che verranno tagliate direttamente dal bovino vivo senza ucciderlo e provvederanno al rimpiazzo di carne sollecitando l'organismo dell'animale alla rigenerazione della parte asportata con l'apposita inoculazione di ormoni.Ragazzi!!! neanche nei peggiori videogames :|
  • Anonimo scrive:
    gli androidi sognano pecore elettriche?
    ...non avrei mai pensato che Philip K. Dick, avesse delle doti di preveggenza come Giulio Verne, dunque leggetevi "ma gli androidi sognano pecore elettriche?" e conoscerete il futuro, che non è più fantascienza.
  • puffetta scrive:
    Re: Roboanimali al pascolo nelle campagn
    Ditemi pure che sono la solita "complottista" ma Deneubourg non dice tutto. Lo sviluppo di queste nuove tecnologie per le quali vale la pena di spendere soldi non è certo quello di fare andare a sinistra anzichè a destra 5 mucche al pascolo. Il vero obiettivo è l'impiego di robot nella futura (neanche tanto futura) guerra robotica. Uno scarafaggio robotizzato può spiare certe informazioni, una mucca robot può mappare il terreno molto più dettagliatamente di qualsiasi satellite, e chi più ne ha ne metta.E i Cylon furono creati dagli umani ...... :)-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 10 maggio 2006 11.12-----------------------------------------------------------
  • plurale scrive:
    Re: Roboanimali al pascolo nelle campagn
    Per correttezza: non mi ero loggato nel commento precedente.
  • Anonimo scrive:
    certo che per cuccarsi i finanziamentiUE
    le pensano davvero tutte...ero rimasto ai corsi per diventare veline..e vabbe eravamo in Campania...ma ora vedo che lo sport del "ciucciafinanziamenti UE" prende piedema roba da pazzi in Cina hanno costruito un reattore a FUSIONE "artificial sun" e noi qua che regaliamo soldi a sticiarlatani
    • Anonimo scrive:
      Re: certo che per cuccarsi i finanziamen
      - Scritto da:
      le pensano davvero tutte...ero rimasto ai corsi
      per diventare veline..e vabbe eravamo in
      Campania...ma ora vedo che lo sport del

      "ciucciafinanziamenti UE" prende piede
      ma roba da pazzi in Cina hanno costruito un
      reattore a FUSIONE "artificial sun" e noi qua Ciarlatano, senti un po', che e' 'sta storia?I Cinesi hanno ottenuto la fusione nucleare ad un costo energetico decente?No perche' www.iter.org prosegue tranquillo verso il suo appuntamento con la prima accensione, prevista per il 2011 e poi tutta strada in discesa.
      GT
      • Anonimo scrive:
        Re: certo che per cuccarsi i finanziamen

        No perche' www.iter.org prosegue tranquillo verso
        il suo appuntamento con la prima accensione,
        prevista per il 2011 e poi tutta strada in
        discesa.In discesa verso dove?Se non si riesce ad inventare un sistema di contenimento decente delle radiazioni ci si ritrova sommersi da scorie radiottive.Per accenderli non ci sono enormi problemi il difficile e' farli rimanere accesi.La resa energetica e' superiore a quella necessaria per mantenerli in funzione sono molto piu' sicuri di quelli a fissione in quanto se non alimentati si spengono e non scoppiano.
  • Anonimo scrive:
    Che bello!
    Potremo programmare una robomucca per plagiare la mandria del vicino antipatico e guidarla a fare la fine dei Lemmings! (cylon) O) @^ @^ @^(rotfl) :D :D :D :D :D p)(anonimo)(ghost)
  • pcalluopo scrive:
    Ci avviamo all'estinzione
    Già secondo me il fatto del voler controllare il più possibile la natura da parte dell'uomo è paradossale, figuriamoci farla controllare dalle macchine...Stiamo tentando di plagiare la natura ma non abbiamo ancora capito che è più potente di noi. Negli ultimi anni ci sono stati un bel po' di devastazioni (terremoti, fiumi che straripano, ecc) e questi sono stati causati, anzi forse meglio amplificati di molto dall'intervento umano.Mi sa che la nostra voglia di controllare ciò che ha i suoi equilibri e rappresenta la perfezione ci porterà davvero all'estinzione.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ci avviamo all'estinzione
      - Scritto da: pcalluopo
      Già secondo me il fatto del voler controllare il
      più possibile la natura da parte dell'uomo è
      paradossalebeh da secoli alleviamo e modifichiamo piante ed animali.Le formiche allevano gli afidi, i parassiti in genere sfruttano in vari modi i propri ospiti. Dove sta il paradossale?
      figuriamoci farla controllare dalle
      macchine...Che cambia? E' un mero strumento, come un fischetto, un recinto o un bastone.
      Stiamo tentando di plagiare la naturaLo abbiamo gia' fatto. Vai al supermercato nel reparto verdure. Tutte le piante che vedi in vendita sono prodotte al nostro servizio nelle forme che gli abbiamo fatto sviluppare.
      ma non
      abbiamo ancora capito che è più potente di noi.Una affermazione un po' generica, e direi falsa. Che sia impossibile - e non auspicabile - mettere mano su ogni fenomeno ed aspetto, se ne rendono conto tutti, ma cio' non toglie che al momento l'uomo ha dimostrato una notevole capacita' di plasmare la natura, e cio' spinge ad insistere ancora, anche in vista del fatto che la popolazione mondiale aumenta in maniera esponenziale e la prospettiva di uan carstia mondiale non alletta nessuno.
      Negli ultimi anni ci sono stati un bel po' di
      devastazioni (terremoti, fiumi che straripano,
      ecc)Come avviene da millenni.
      e questi sono stati causati, anzi forse
      meglio amplificati di molto dall'intervento
      umano.E' possibile. Altre volte invece le cose avvengono e basta, come i terremoti.
      Mi sa che la nostra voglia di controllare ciò che
      ha i suoi equilibri e rappresenta la perfezioneLa natura secondo me non rappresenta la perfezione. Ci sono degli equilibri complessi di grande fascino, ma e' un grande ristorante, pieno di problemi e di morte.Se fosse perfetta, non si sarebbero estinte tante specie in epoca preistorica; forse la natura non va personificata e va visto invece come una serie di fenomeni complessi che favoriscono questa o quella specie.
      ci porterà davvero
      all'estinzione.Difficile che ci estinguiamo per tracotanza, comuque se fosse, non vedo il nesso tra strumenti avanzati di allevamento ed estinzione per arroganza.Si fanno sempre previsioni di disastri quando arrivano nuove tecnologie, o all'opposto di grandi cambiamenti ed innovazioni. Piu' spesso non abbiamo ne' l'uno ne' l'altro.In questo caso di fatto se ci pensi bene, nuovi sturmenti del genere al contrario faranno incrementare il cibo e quindi la popolazione umana.Che poi sia un problema e ci porti verso un vicolo cieco, non si sa. In ogni caso gia' piu' di 2000 anni fa i catastrofisti aspettavano la fine del mondo.Eccoci qui su PI a parlarne ancora.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ci avviamo all'estinzione
      - Scritto da: pcalluopo
      Già secondo me il fatto del voler controllare il
      più possibile la natura da parte dell'uomo è
      paradossale, figuriamoci farla controllare dalle
      macchine...e' inevitabile che l'uomo cerchi di controllare la natura
      Stiamo tentando di plagiare la natura ma non
      abbiamo ancora capito che è più potente di noi.l'uomo non lo capira' mai, altrimenti a cosa serve la scienza e la ricerca? semplicemente per conoscere?conoscere senza poter/voler agire e' come avere il pc e installarci windoz ... spende un sacco di soldi per vedere un sacco di schermate blu!(linux)
      Negli ultimi anni ci sono stati un bel po' di
      devastazioni (terremoti, fiumi che straripano,
      ecc) e questi sono stati causati, anzi forse
      meglio amplificati di molto dall'intervento
      umano.
      Mi sa che la nostra voglia di controllare ciò che
      ha i suoi equilibri e rappresenta la perfezione
      ci porterà davvero
      all'estinzione.Questo e' possibile, ma lo ritengo improbabile, insieme alla distruzione dell'intero pianeta terrestre .. che i marziani abbiano fatto peggio di noi? (rotfl)
  • burnit scrive:
    Modificare mammiferi?
    Fanno letteralmente schifo!Quando avrò un tumore al polmone, ringrazierò fino alla fine quelli che hanno speso energie e conoscenza per potermi fornire un nuovo polmone meccanico.Ma modificare esseri viventi perfetti per massimizzare i guadagni è un'idea MALSANA.E con questo articolo inizierò a leggere PI soltanto durante la giornata, in modo da evitare brutte notti da incubo.
    • Anonimo scrive:
      Re: Modificare mammiferi?
      devono aver subito qualche manifestazione di troppo da parte di qualche sindacato di pastori.. non si spiega diversamentema accidenti, ricercatori del cacchio, ma li volete spendere in cose utili sti soldi o no? ma che ce frega a noi di controllare a distanza le mucche e di mungerle? non stiamo parlando di materiale radioattivo, o lo fanno per paura che la mucca morde il pastore (si dirà così anche per le mucche? mah) e gli contagia il morbo della pazzia?
      • Anonimo scrive:
        Re: Modificare mammiferi?
        Mi sembra che ci sia stato un malinteso....Non e' che vengono modificati gli animali veri, si parla di costruire dei robot capaci di influenzare il comportamento degli anuimali, di portarli al pascolo, di portarli alla mungitura ecc....Mi sembra una differenza non da poco.Trovo che sia un approccio migliore di quello dell'ormone artificiale della crescita e dell'ormone artificiale per massimizzare la produzione di latte, entrambi utilizzati in USA e Canada....
        • Anonimo scrive:
          Re: Modificare mammiferi?
          - Scritto da:
          Mi sembra che ci sia stato un malinteso....
          Non e' che vengono modificati gli animali veri,
          si parla di costruire dei robot capaci di
          influenzare il comportamento degli anuimali, di
          portarli al pascolo, di portarli alla mungitura
          ecc....
          Mi sembra una differenza non da poco.
          Trovo che sia un approccio migliore di quello
          dell'ormone artificiale della crescita e
          dell'ormone artificiale per massimizzare la
          produzione di latte, entrambi utilizzati in USA e
          Canada....
          esatto, quello che si vuole fare non è interferire con i cicli biologici degli animali (cosa tra l'altro pericolosa e controproducente) ma sostituire di fatto il pastore con un robot, il cane pastore con un cane meccanico e cose simili....purtroppo tutto ciò fa sospettare quello che molti guru dell'hi-tech vanno ripetendo da decenni, ossia che i potenti una volta acquisite queste tecnologie non avranno più bisogno di noi altri, basteranno 10.000 persone e milioni di robot per far funzionare il mondo intero....
        • burnit scrive:
          Re: Modificare mammiferi?
          - Scritto da:
          Mi sembra che ci sia stato un malinteso...."Il prossimo passo è quindi scontato: manipolare mammiferi ed altre categorie di viventi , così da massimizzare la produzione agricola ed offrire numerose opportunità di ricerca e sperimentazione ad etologi, biologi ed ingegneri robotici."Scusa, ma il significato della frase mi sembra chiaro.
Chiudi i commenti