Electronic Arts azzera lo sviluppo per Wii U

Il publisher ammette di non avere in programma alcuna nuova release per la console "next-gen" di Nintendo. Che a questo punto potrebbe avere qualche difficoltà a tenere testa all'offerta della concorrenza

Per bocca del portavoce Jeff Brown, Electronic Arts ha confermato che al momento non ha in cantiere alcun nuovo videogioco destinato alla Wii U. La notizia è evidentemente un ulteriore segno negativo per il destino della console domestica e per i destini finanziari di Nintendo .

La macchina videoludica che avrebbe dovuto bissare lo strepitoso successo della prima Wii con un nuovo hardware (più o meno) “next-gen” e un controller con schermo touch non vende quanto previsto, e uno dei partner per il lancio della Wii U (EA, appunto) sembra già volersi sfilare a pochi mesi dalla distribuzione della console.

EA ha sin qui pubblicato le versioni Wii U di Mass Effect 3, Need for Speed Most Wanted, Madden e FIFA, e a confermare il cattivo presagio per i destini commerciali della console nipponica val la pena fare un parallelo con la sfortunata console Dreamcast di Sega: EA si sfilò anche in quel caso, preannunciando la morte prematura della piattaforma e l’abbandono definitivo del mercato dell’hardware da parte della casa di Sonic.

La speranza – di Nintendo, soprattutto – è che Wii U non segua la stessa strada dell’insuccesso percorsa dal Dreamcast, e anche EA non esclude lo sviluppo di nuovi titoli per la console in futuro. La prossima generazione videoludica di Sony e Microsoft potrebbe però esacerbare la situazione calamitando la maggior parte delle risorse finanziarie di Electronic Arts e degli altri grandi publisher attivi nell’industria.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti