Electronic Arts non sa perdere

La corporation statunitense sugli scudi a causa del rischio di vincere - per il secondo anno di fila - il titolo di "peggiore azienda d'America". Non siamo perfetti ma le critiche sono pretestuose, dice il management
La corporation statunitense sugli scudi a causa del rischio di vincere - per il secondo anno di fila - il titolo di "peggiore azienda d'America". Non siamo perfetti ma le critiche sono pretestuose, dice il management

Anche quest’anno come già nel 2012 Electronic Arts rischia seriamente di vincere il titolo di “Peggior Azienda in America” messo in palio dal sito Consumerist , e nel tentativo di depotenziare le critiche che investono copiose il publisher entra in gioco il Chief Operating Officier Peter Moore.

Moore interviene sul blog corporate sostenendo che EA può “fare di meglio”, che l’azienda non è perfetta ma non si può certo meritare il titolo di “peggiore” prima di chi ha inquinato mari e fiumi con le fuoriuscite di petrolio, ha messo in crisi il sistema finanziario e fatto anche di peggio.

Certo c’è stato il disastro del lancio di SimCity , un gioco stroncato da critica e pubblico a causa di un gameplay mediocre e degli enormi problemi causati ai giocatori dall’obbligo di essere sempre connessi anche quando si gioca da soli.

Ma SimCity non è poi un gran problema e la connessione always on non è una protezione DRM, sostiene Moore, accusando esplicitamente Consumerist di falsificare il contest di “Peggior Azienda” con le mailing list sulle cover dei giochi della serie Madden NFL e i gruppi conservatori oltraggiati dalla possibilità di creare personaggi dal genere “equivoco” come da nuova policy EA.

Consumerist risponde alle contro-critiche di Electronic Arts respingendo l’accusa di voler manipolare – in maniera diretta o indiretta – il contest della peggior azienda d’America secondo i visitatori del sito: se EA vincerà anche quest’anno – com’è probabile che sia – suggerisce Consumerist, il merito sarà tutto suo.

Alfonso Maruccia

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

09 04 2013
Link copiato negli appunti