Email di TIN solo per gli amici

Il provider segue le tracce di Libero e avverte gli utenti che tra un mese la casella email su TIN sarà consultabile soltanto da chi si connette con TIN. Tutti gli altri la potranno vedere solo via web


Roma – Chi avesse sperato che fosse isolata l’iniziativa con cui Libero nei mesi scorsi ha deciso di tenere con sé solo gli utenti più fedeli ai propri servizi, dovrà ricredersi: su una strada del tutto simile ha deciso di posizionarsi anche Tin.it . Il provider ha infatti annunciato ai propri utenti un radicale cambiamento nella gestione dei servizi di posta elettronica .

“Gentile Cliente – si legge in una email trasmessa da Tin.it agli abbonati ai propri servizi gratuiti – per offrire prestazioni migliori ai Clienti che utilizzano i nostri servizi, ti informiamo che, a partire dal 21 giugno 2004, Tin.it adotterà nuove regole per l’utilizzo della casella di posta elettronica gratuita inclusa nel tuo abbonamento tin.it Free”.

In pratica, soltanto chi si connette alla propria casella di posta elettronica con connessione Tin.it dal 21 giugno in poi non avvertirà differenze. Chi utilizza infatti provider diversi per accedere ad Internet potrà infatti consultare la propria casella soltanto attraverso l’interfaccia web del sito di Tin.it. Per continuare ad usare come prima un provider alternativo e la casella email di Tin.it si potrà anche scegliere di pagare poco meno di due euro al mese .

A cambiare, come descritto nelle FAQ , sono anche i settaggi della posta: i messaggi non saranno cancellati dopo il termine fin qui in vigore di 60 giorni dal momento del loro arrivo sui server di Tin.it. Qualora però l’utente non acceda al suo account di posta per più di 90 giorni allora i messaggi saranno cancellati e non potranno esserne ricevuti di nuovo. “Potrai comunque – spiega Tin.it – ripristinare le normali funzionalità della tua casella di posta entrando semplicemente nella Webmail di Communicator ma, in questo caso, i messaggi eliminati non potranno essere recuperati”.

Nella sua mail Tin.it spiega di aver preso la decisione tra gli altri motivi anche per “contrastare più efficacemente il fenomeno dello spamming “.

La scelta di Tin.it si inquadra in una tendenza che ormai va decollando tra i fornitori di servizi internet che sono anche fornitori di accesso, una tendenza che mira a legare il più possibile le due cose. In questo senso si mosse Wind già un anno fa varando un nuovo sistema di gestione per i propri servizi di hosting Digiland .

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Re: hai perfettamente ragione :)
    - Scritto da: Anonimo
    Questa non la capirò mai, OSX gira su
    processori G3, G4 e G5, diversi tra loro
    più di quanto possano esserlo Pentium
    (nelle varie incarnazioni) e Athlon.
    Vogliamo parlare delle motherboard? Quanti
    saranno mai i tipi di motherboard (non i
    modelli...ma i tipi)? OSX gira su 10
    Motherboard diverse SENZA contare i
    portatili.

    Windows XPpro SICURAMENTE dovrà
    supportare diversi più modelli ma,
    c'è sempre un ma:

    1) Windows XP funziona su HW ufficialmente
    compatibile, quindi supportato da questo
    s.o.

    2) Se un HW non ufficialmente supportato
    provoca malfunzionamenti, non può
    essere menzionato nel "carico di lavoro" che
    devono accollarsi i programmatori MS.

    3) Se un HW ufficialmente supportato provoca
    malfunzionamenti significa che o l'HW o il
    s.o. in questione sono fatti a pene di
    RinTinTin.


    La conclusione è che in
    realtà, considerando che NON gira sui
    486, Windows XP pro non supporta tutta
    questa marea di computer base che si
    vorrebbe far credere. In caso contrario NON
    dovrebbero esister, o quasi, i conflitti HW.




    Lasciamo stare schede secondarie e altre
    periferiche perché il fatto che sulla
    scatola ci sia scritto "Designed for WinXP"
    non significa che non funzionino con OSX,
    anzi.....ho trovato interfaccie audio
    (Roland, per esempio) vendute con il marchio
    "XP" che su Windows non vanno manco
    installando il driver e su OSX batsa
    attaccarle...la superiorità dei Mac e OSX è evidente!
  • Anonimo scrive:
    Re: Sei un idiota...
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: winono


    Da cio devo dedurre che Zio Bill ha

    molto da


    imparare dalla Apple invece di
    mettersi

    a


    fare un'altro sistema complesso
    come


    sarà Windows Longhorn (con
    bachi

    e


    falle!)



    Bisogna anche riconoscere che Microsoft
    deve

    scrivere un SO che giri su una

    quantità abominevole di hardware
    non

    progettate da lei, processore incluso.

    Questa non la capirò mai, OSX gira su
    processori G3, G4 e G5, diversi tra loro
    più di quanto possano esserlo Pentium
    (nelle varie incarnazioni) e Athlon.
    Vogliamo parlare delle motherboard? Quanti
    saranno mai i tipi di motherboard (non i
    modelli...ma i tipi)? OSX gira su 10
    Motherboard diverse SENZA contare i
    portatili.

    Windows XPpro SICURAMENTE dovrà
    supportare diversi più modelli ma,
    c'è sempre un ma:

    1) Windows XP funziona su HW ufficialmente
    compatibile, quindi supportato da questo
    s.o.

    2) Se un HW non ufficialmente supportato
    provoca malfunzionamenti, non può
    essere menzionato nel "carico di lavoro" che
    devono accollarsi i programmatori MS.

    3) Se un HW ufficialmente supportato provoca
    malfunzionamenti significa che o l'HW o il
    s.o. in questione sono fatti a pene di
    RinTinTin.


    La conclusione è che in
    realtà, considerando che NON gira sui
    486, Windows XP pro non supporta tutta
    questa marea di computer base che si
    vorrebbe far credere. In caso contrario NON
    dovrebbero esister, o quasi, i conflitti HW.




    Lasciamo stare schede secondarie e altre
    periferiche perché il fatto che sulla
    scatola ci sia scritto "Designed for WinXP"
    non significa che non funzionino con OSX,
    anzi.....ho trovato interfaccie audio
    (Roland, per esempio) vendute con il marchio
    "XP" che su Windows non vanno manco
    installando il driver e su OSX batsa
    attaccarle...
    (linux)
  • Anonimo scrive:
    Re: Solo un idiota...
    - Scritto da: winono

    Da cio devo dedurre che Zio Bill ha
    molto da

    imparare dalla Apple invece di mettersi
    a

    fare un'altro sistema complesso come

    sarà Windows Longhorn (con bachi
    e

    falle!)

    Bisogna anche riconoscere che Microsoft deve
    scrivere un SO che giri su una
    quantità abominevole di hardware non
    progettate da lei, processore incluso. Questa non la capirò mai, OSX gira su processori G3, G4 e G5, diversi tra loro più di quanto possano esserlo Pentium (nelle varie incarnazioni) e Athlon. Vogliamo parlare delle motherboard? Quanti saranno mai i tipi di motherboard (non i modelli...ma i tipi)? OSX gira su 10 Motherboard diverse SENZA contare i portatili.Windows XPpro SICURAMENTE dovrà supportare diversi più modelli ma, c'è sempre un ma:1) Windows XP funziona su HW ufficialmente compatibile, quindi supportato da questo s.o.2) Se un HW non ufficialmente supportato provoca malfunzionamenti, non può essere menzionato nel "carico di lavoro" che devono accollarsi i programmatori MS.3) Se un HW ufficialmente supportato provoca malfunzionamenti significa che o l'HW o il s.o. in questione sono fatti a pene di RinTinTin.La conclusione è che in realtà, considerando che NON gira sui 486, Windows XP pro non supporta tutta questa marea di computer base che si vorrebbe far credere. In caso contrario NON dovrebbero esister, o quasi, i conflitti HW.Lasciamo stare schede secondarie e altre periferiche perché il fatto che sulla scatola ci sia scritto "Designed for WinXP" non significa che non funzionino con OSX, anzi.....ho trovato interfaccie audio (Roland, per esempio) vendute con il marchio "XP" che su Windows non vanno manco installando il driver e su OSX batsa attaccarle...
  • winono scrive:
    Re: Solo un idiota...

    Da cio devo dedurre che Zio Bill ha molto da
    imparare dalla Apple invece di mettersi a
    fare un'altro sistema complesso come
    sarà Windows Longhorn (con bachi e
    falle!)Bisogna anche riconoscere che Microsoft deve scrivere un SO che giri su una quantità abominevole di hardware non progettate da lei, processore incluso. Uno dei punti di forza della piattaforma Apple, invece, è il fatto che chi fa il software fa anche l'hardware (nel senso della progettazione, ovviamente; l'assemblaggio è un'altra cosa).ciaoAgostino
  • Anonimo scrive:
    Re: APPLE APRE UNA FALLA IN OSX
    - Scritto da: Anonimo
    webnews.html.it/news/2098.htm

    Senza ParoleUn articolo sull'iPod trovato su "Donna Moderna" (mia sorella...) rivelava al mondo che l'iPod è trendy, cool, di tendenza (ma allora trendy che significa?), ma siccome porta solo 10 BRANI costa troppo rispetto ad apparecchi concorrenti che portano BEN 128MB di spazio.Sono riusciti a confondere, volontariamente o meno, DIECI GIGABYTE con DIECI BRANI!!!!!!Sarà lo stesso articolista....Ad ogni modo sei ripetitititititivo:http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=636970
  • Anonimo scrive:
    Re: Solo un idiota...
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: winono



    ...può pensare che Mac OS X sia
    un

    sistema perfetto, inattaccabile,

    invulnerabile.

    E' un eccellente sistema operativo, a
    mio

    avviso il migliore nella fascia
    desktop, ma

    ciò non toglie che, come tutti i

    software complessi, non abbia dei bug,
    e non

    necessiti in generale di manutenzione.

    Ciò premesso, secondo me è

    ragionevole porsi due domande:



    1) senza questa manutenzione, che
    livello di

    sicurezza offre Mac OS X?

    2) quanta manutenzione richiede un
    sistema

    Mac OS X?



    Questo, è solo questo, ci
    può

    far capire qualcosa sulla
    validità

    della piattaforma, al di là delle

    guerre di religione che non sopporto

    (detesto i fanatici, anche quando stanno

    dalla "mia" parte).



    Ora, la risposta alla domanda 1 se la

    può dare chiunque non viva su
    Marte e

    sia un minimo informato sui disastri che

    affliggono frequentemente il mondo
    Windows

    (anche solo nell'accorgersi che il suo

    ufficio Postale o il suo online banking
    quel

    giorno sono andati a ramengo),
    soprattutto

    quando qualche utente sventurato non ha
    il

    sistema aggiornato all'ultimissima
    patch (e,

    accidenti a lui, non trascorre le ore

    accanto al modem a scaricare mega e
    mega di

    update anziché ostinarsi a
    lavorare,

    mangiare, dormire, fare sesso, ecc....
    mica

    tutti hanno Fastweb).



    La risposta alla domanda 2 se la
    può

    dare chiunque usi Mac OS X. A beneficio

    degli altri, la riporto qui: "Molto
    poca". A

    naso direi un security update al mese.
    Il

    mio log di installazione degli update
    del

    mio Mac fa tenerezza, ci saranno una
    decina

    di righe in tutto, compresa roba che ho

    installato per sicurezza ma che non mi

    serve, tipo gli aggiornamenti per il
    Wi-Fi.

    La mia cronologia di installazione di

    Windows Update, invece, partendo da un

    sistema con Win XP Professional SP1, se

    volete ve la mando: sono 4 pagine di
    Word...


    Se su PI ci fossero meno idioti e più
    persone come te ...
    Grazie.
    (apple)Da cio devo dedurre che Zio Bill ha molto da imparare dalla Apple invece di mettersi a fare un'altro sistema complesso come sarà Windows Longhorn (con bachi e falle!)
  • Anonimo scrive:
    Re: Solo un idiota...
    - Scritto da: winono

    ...può pensare che Mac OS X sia un
    sistema perfetto, inattaccabile,
    invulnerabile.
    E' un eccellente sistema operativo, a mio
    avviso il migliore nella fascia desktop, ma
    ciò non toglie che, come tutti i
    software complessi, non abbia dei bug, e non
    necessiti in generale di manutenzione.
    Ciò premesso, secondo me è
    ragionevole porsi due domande:

    1) senza questa manutenzione, che livello di
    sicurezza offre Mac OS X?
    2) quanta manutenzione richiede un sistema
    Mac OS X?

    Questo, è solo questo, ci può
    far capire qualcosa sulla validità
    della piattaforma, al di là delle
    guerre di religione che non sopporto
    (detesto i fanatici, anche quando stanno
    dalla "mia" parte).

    Ora, la risposta alla domanda 1 se la
    può dare chiunque non viva su Marte e
    sia un minimo informato sui disastri che
    affliggono frequentemente il mondo Windows
    (anche solo nell'accorgersi che il suo
    ufficio Postale o il suo online banking quel
    giorno sono andati a ramengo), soprattutto
    quando qualche utente sventurato non ha il
    sistema aggiornato all'ultimissima patch (e,
    accidenti a lui, non trascorre le ore
    accanto al modem a scaricare mega e mega di
    update anziché ostinarsi a lavorare,
    mangiare, dormire, fare sesso, ecc.... mica
    tutti hanno Fastweb).

    La risposta alla domanda 2 se la può
    dare chiunque usi Mac OS X. A beneficio
    degli altri, la riporto qui: "Molto poca". A
    naso direi un security update al mese. Il
    mio log di installazione degli update del
    mio Mac fa tenerezza, ci saranno una decina
    di righe in tutto, compresa roba che ho
    installato per sicurezza ma che non mi
    serve, tipo gli aggiornamenti per il Wi-Fi.
    La mia cronologia di installazione di
    Windows Update, invece, partendo da un
    sistema con Win XP Professional SP1, se
    volete ve la mando: sono 4 pagine di Word...
    Se su PI ci fossero meno idioti e più persone come te ...Grazie.(apple)
  • Anonimo scrive:
    APPLE APRE UNA FALLA IN OSX
    http://webnews.html.it/news/2098.htmSenza Parole
  • Anonimo scrive:
    Re: groviera
    - Scritto da: Anonimo
    No non capisci è contro ogni etica
    perchè :D( http://uptime.netcraft.com/up/graph?site=punto-informatico.it )hai ragione è come sparare sulla croce rossa!:D
  • Anonimo scrive:
    Re: groviera
    - Scritto da: Anonimo
    Certo, crackare PI è contro ogni
    etica, sparare cazzate su Apple invece
    è legittimo......salvo poi ritrovarsi
    in un mondo MS dipendente perché i
    ragazzini crescono con il mito del Mac
    incompatibile, costoso, buggato, lento......Hai perfettamente ragione...un futuro come da te descritto "MS dipendente" è veramente squallido!Ciao.
  • Anonimo scrive:
    Re: groviera
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo



    - Scritto da: Anonimo





    - Scritto da: Anonimo







    - Scritto da: Anonimo









    - Scritto da: Anonimo





    Mac OSX è una


    groviera, non



    basta





    basarsi su kernel
    Unix





    La sicurezza va

    coltivata non



    è




    una





    scienza infusa











    (linux)









    Daccordo, entra nel mio

    computer,


    prego.




    Non uso Firewall,



    antivirus,



    fai




    di me ciò che

    vuoi....se ci




    riesci.... ;)









    PS: sono online
    24/24....hai

    tutto


    il




    tempo...







    Se non mi dai l'IP come
    faccio ?



    :p








    Ma dai...un "acher" come te, che

    spippola


    tutto il tempo su LiGNUx, non sa
    come


    rintracciare un IP? :)


    Dai su, hai tutto il tempo per

    dimostrare


    che OSX è u

    groviera....però


    datti da fare, io mica sono
    immortale,

    tra


    40 o 50 anni potrei non essere

    più in


    linea......



    si ma non posso crackare PI è
    contro

    ogni etica ::D

    Certo, crackare PI è contro ogni
    etica, sparare cazzate su Apple invece
    è legittimo......salvo poi ritrovarsi
    in un mondo MS dipendente perché i
    ragazzini crescono con il mito del Mac
    incompatibile, costoso, buggato, lento......No non capisci è contro ogni etica perchè :Dhttp://uptime.netcraft.com/up/graph?site=punto-informatico.it
  • Anonimo scrive:
    Re: groviera
    - Scritto da: Anonimo
    che c'entra linux ???
    ah l'antica arte di aprire bocca sul forum
    di PI e non sapere di cosa si parla.dai cosa centra linux....????? il tizio in questione aveva la sua bella icona (linux) ecco cosa centra...è chiaro o serve un disegnino?
  • Anonimo scrive:
    Re: groviera
    - Scritto da: Anonimo
    - Scritto da: Anonimo

    Mac OSX è una groviera, non basta

    basarsi su kernel Unix

    questa poi...tutti i sistemi sono pieni di
    BUG...e linux non è proprio messo
    meglio di OSX.che c'entra linux ???ah l'antica arte di aprire bocca sul forum di PI e non sapere di cosa si parla.
  • Anonimo scrive:
    Re: groviera
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo



    - Scritto da: Anonimo





    - Scritto da: Anonimo







    - Scritto da: Anonimo




    Mac OSX è una

    groviera, non


    basta




    basarsi su kernel Unix




    La sicurezza va
    coltivata non


    è



    una




    scienza infusa









    (linux)







    Daccordo, entra nel mio
    computer,

    prego.



    Non uso Firewall, né

    antivirus,


    fai



    di me ciò che
    vuoi....se ci



    riesci.... ;)







    PS: sono online 24/24....hai
    tutto

    il



    tempo...





    Se non mi dai l'IP come faccio ?


    :p





    Ma dai...un "acher" come te, che
    spippola

    tutto il tempo su LiGNUx, non sa come

    rintracciare un IP? :)

    Dai su, hai tutto il tempo per
    dimostrare

    che OSX è u
    groviera....però

    datti da fare, io mica sono immortale,
    tra

    40 o 50 anni potrei non essere
    più in

    linea......

    si ma non posso crackare PI è contro
    ogni etica ::DCerto, crackare PI è contro ogni etica, sparare cazzate su Apple invece è legittimo......salvo poi ritrovarsi in un mondo MS dipendente perché i ragazzini crescono con il mito del Mac incompatibile, costoso, buggato, lento......
  • Anonimo scrive:
    Re: groviera
    - Scritto da: Anonimo
    :@dai su era una battuta...fatti una risata!Personalmente conosco molto bene e lavoro con OSX...invece linux non sento l'esigenza d'installarlo per mancanza di soluzioni adatta al mio lavoro.
  • Anonimo scrive:
    Re: groviera
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo



    - Scritto da: Anonimo





    - Scritto da: Anonimo



    Mac OSX è una
    groviera, non

    basta



    basarsi su kernel Unix



    La sicurezza va coltivata non

    è


    una



    scienza infusa







    (linux)





    Daccordo, entra nel mio computer,
    prego.


    Non uso Firewall, né
    antivirus,

    fai


    di me ciò che vuoi....se ci


    riesci.... ;)





    PS: sono online 24/24....hai tutto
    il


    tempo...



    Se non mi dai l'IP come faccio ?

    :p


    Ma dai...un "acher" come te, che spippola
    tutto il tempo su LiGNUx, non sa come
    rintracciare un IP? :)
    Dai su, hai tutto il tempo per dimostrare
    che OSX è u groviera....però
    datti da fare, io mica sono immortale, tra
    40 o 50 anni potrei non essere più in
    linea......si ma non posso crackare PI è contro ogni etica ::D
  • Anonimo scrive:
    Re: groviera
    - Scritto da: Anonimo


    e linux non è proprio messo meglio di OSX.:@
  • Anonimo scrive:
    Re: groviera
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo



    - Scritto da: Anonimo


    Mac OSX è una groviera, non
    basta


    basarsi su kernel Unix


    La sicurezza va coltivata non
    è

    una


    scienza infusa





    (linux)



    Daccordo, entra nel mio computer, prego.

    Non uso Firewall, né antivirus,
    fai

    di me ciò che vuoi....se ci

    riesci.... ;)



    PS: sono online 24/24....hai tutto il

    tempo...

    Se non mi dai l'IP come faccio ?
    :pMa dai...un "acher" come te, che spippola tutto il tempo su LiGNUx, non sa come rintracciare un IP? :)Dai su, hai tutto il tempo per dimostrare che OSX è u groviera....però datti da fare, io mica sono immortale, tra 40 o 50 anni potrei non essere più in linea......
  • winono scrive:
    Solo un idiota...
    ...può pensare che Mac OS X sia un sistema perfetto, inattaccabile, invulnerabile.E' un eccellente sistema operativo, a mio avviso il migliore nella fascia desktop, ma ciò non toglie che, come tutti i software complessi, non abbia dei bug, e non necessiti in generale di manutenzione.Ciò premesso, secondo me è ragionevole porsi due domande:1) senza questa manutenzione, che livello di sicurezza offre Mac OS X? 2) quanta manutenzione richiede un sistema Mac OS X?Questo, è solo questo, ci può far capire qualcosa sulla validità della piattaforma, al di là delle guerre di religione che non sopporto (detesto i fanatici, anche quando stanno dalla "mia" parte).Ora, la risposta alla domanda 1 se la può dare chiunque non viva su Marte e sia un minimo informato sui disastri che affliggono frequentemente il mondo Windows (anche solo nell'accorgersi che il suo ufficio Postale o il suo online banking quel giorno sono andati a ramengo), soprattutto quando qualche utente sventurato non ha il sistema aggiornato all'ultimissima patch (e, accidenti a lui, non trascorre le ore accanto al modem a scaricare mega e mega di update anziché ostinarsi a lavorare, mangiare, dormire, fare sesso, ecc.... mica tutti hanno Fastweb).La risposta alla domanda 2 se la può dare chiunque usi Mac OS X. A beneficio degli altri, la riporto qui: "Molto poca". A naso direi un security update al mese. Il mio log di installazione degli update del mio Mac fa tenerezza, ci saranno una decina di righe in tutto, compresa roba che ho installato per sicurezza ma che non mi serve, tipo gli aggiornamenti per il Wi-Fi.La mia cronologia di installazione di Windows Update, invece, partendo da un sistema con Win XP Professional SP1, se volete ve la mando: sono 4 pagine di Word...
  • Anonimo scrive:
    Re: groviera
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo

    Mac OSX è una groviera, non basta

    basarsi su kernel Unix

    La sicurezza va coltivata non è
    una

    scienza infusa



    (linux)

    Daccordo, entra nel mio computer, prego.
    Non uso Firewall, né antivirus, fai
    di me ciò che vuoi....se ci
    riesci.... ;)

    PS: sono online 24/24....hai tutto il
    tempo...Se non mi dai l'IP come faccio ? :p
  • Anonimo scrive:
    Re: groviera
    - Scritto da: Anonimo
    Mac OSX è una groviera, non basta
    basarsi su kernel Unix
    La sicurezza va coltivata non è una
    scienza infusa

    (linux)Daccordo, entra nel mio computer, prego.Non uso Firewall, né antivirus, fai di me ciò che vuoi....se ci riesci.... ;)PS: sono online 24/24....hai tutto il tempo...
  • Anonimo scrive:
    Re: groviera
    - Scritto da: Anonimo
    Mac OSX è una groviera, non basta
    basarsi su kernel Unixquesta poi...tutti i sistemi sono pieni di BUG...e linux non è proprio messo meglio di OSX.
    La sicurezza va coltivata non è una
    scienza infusama questo è assolutamente ovvio.
  • Anonimo scrive:
    groviera
    Mac OSX è una groviera, non basta basarsi su kernel UnixLa sicurezza va coltivata non è una scienza infusa(linux)
  • Anonimo scrive:
    Re: Apple chiude la falla di Mac OS !
  • Anonimo scrive:
    Re: Apple chiude la falla di Mac OS !
  • Anonimo scrive:
    Re: Apple chiude la falla di Mac OS !
  • Anonimo scrive:
    Re: Note tecniche 2
    - Scritto da: FDG
    E come si farebbe? Panther non ha più
    diskcopy ma c'è solo disk utility,
    che neanche ha una finestra di preferenze.preso da Secunia.The following two steps prevent malicious web sites from placing code on a vulnerable system, using the two known methods (silent download and execution of "safe" files and the "disk" URI). However, it does not prevent execution of code from already mounted images:1) Uncheck ("Open "safe" files after downloading").2) Add a protocol helper (application) for "disk" and "disks".To prevent other methods of mounting volumes, it is necessary to change the protocol helper for all unnecessary protocols (URI handlers), this should include at least "ftp" and "afp", but also "cifs", "file" "ftps", "nfs", "smb" and "ssh" are recommended.oppure utilizzare questo programma freewarehttp://www.monkeyfood.com/software/moreInternet/More Internet consente di operare modifiche su varie applicazioni per i protocolli Internet.ciao.
  • Anonimo scrive:
    Re: Apple chiude la falla di Mac OS !
    - Scritto da: FDG

    - Scritto da: LordCasco


    webnews.html.it/news/2098.htm

    Allora, sia te che il tipo che ha scritto
    l'articolo su WebNews non avete capito
    granché ne del problema ne di quello
    che è scritto nell'articolo
    dell'Inquirer. E' quello che ho detto
    nell'altro post: il problema è
    rimosso ma avrebbero fatto meglio a
    sistemare anche il modo in cui viene fatto
    il mount dei dischi in remoto. Al momento
    questo non pone un rischio immediato.
    Immagino pure che la ragione di questo stia
    nel differente ciclo di sviluppo dell'help
    viewer e delle disk utility.
    E poi mi pare un po' cercare il caso dire
    che "la patch introduce nuovi problemi".ma difatti questi trolloni si divertono in questo modo.Questi di HTML.it dovrebbero continuare a giocare con i loro sitarelli xml/css invece di scrivere di mac & osx che non ne capiscono una mazza.
  • Anonimo scrive:
    Apple chiude la falla
    Già spiegato quì:http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=636705e quì:http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=636970Quindi, smettetela di (troll)are
  • FDG scrive:
    Re: Apple chiude la falla di Mac OS !
    - Scritto da: LordCasco
    webnews.html.it/news/2098.htm Allora, sia te che il tipo che ha scritto l'articolo su WebNews non avete capito granché ne del problema ne di quello che è scritto nell'articolo dell'Inquirer. E' quello che ho detto nell'altro post: il problema è rimosso ma avrebbero fatto meglio a sistemare anche il modo in cui viene fatto il mount dei dischi in remoto. Al momento questo non pone un rischio immediato. Immagino pure che la ragione di questo stia nel differente ciclo di sviluppo dell'help viewer e delle disk utility.E poi mi pare un po' cercare il caso dire che "la patch introduce nuovi problemi".
  • Anonimo scrive:
    Re: Note tecniche 2
    - Scritto da: FDG
    E come si farebbe? Panther non ha più
    diskcopy ma c'è solo disk utility,
    che neanche ha una finestra di preferenze.ehm...mi scuso da vecchio macuser lo chiamo sempre diskcopy.:)adesso controllo....
  • Anonimo scrive:
    Apple NON chiude la falla di Mac OS X
    http://webnews.html.it/news/2098.htm
  • FDG scrive:
    Re: Note tecniche 2
    - Scritto da: Anonimo
    basta definire in diskcopy di non montare
    l'immagine (dmg)E come si farebbe? Panther non ha più diskcopy ma c'è solo disk utility, che neanche ha una finestra di preferenze.
  • Anonimo scrive:
    Re: ma per favore...
    - Scritto da: Anonimo
    OpenSSH
    DHCP vulnerability
    Safari/IE exploit
    New URI exploit.

    Tutto questo nel giro di pochi mesi.
    L'OS X è andato da "Bullet-proof" a
    formaggio svizzero.ma è una trollata provocatoria o cosa?...mai nessuno ha negato l'esistenza di BUG....sin dalla prima versione retail di OSX nel 2001 ci sono patch, aggiornamenti vari ecc...
    Che cosa sta succedendo alla Apple ?
    NicolasQuarda che i BUG in OSX sono sempre esistiti...difatti ogni mese ci scarichiamo i security update.Sono quest'ultimi che vengono presi dai media come sensazionali...
  • Anonimo scrive:
    E' l'inizio di una serie di exploit?
    OpenSSHDHCP vulnerabilitySafari/IE exploitNew URI exploit.Tutto questo nel giro di pochi mesi. L'OS X è andato da "Bullet-proof" a formaggio svizzero.Che cosa sta succedendo alla Apple ?Nicolas
  • Anonimo scrive:
    Re: Note tecniche 2
    - Scritto da: FDG
    Come immaginavo, l'aggiornamento riguarda
    esclusivamente l'help viewer che adesso
    ignora vari tipi di richieste fatte dalle
    altre applicazioni. Continua comunque a
    rimanere helper applicationi (oramai
    inutile) e safari continua a montare dischi
    in remoto senza avvertire l'utente.
    Provate con l'url
    disk://www.insecure.ws/safari/0x04_new_script
    NOTA: questo non ha nulla a che fare con
    l'apertura automatica dei documenti. Provare
    per credere.
    Non è una cosa urgente, ma secondo me
    una alert ci vorrebbe.basta definire in diskcopy di non montare l'immagine (dmg)oppure utilizza programmi shareware tipo cocktail o OnyX.
  • Anonimo scrive:
    Re: Note tecniche


    Ma voi Macachi non dicevate che eravate

    esenti da patch ?
    i "Macachi" si... i macuser no.Finalmente un macUSER!Che dice, esplicitamente o tra le righe:- non mi vergogno di usare anche altri sistemi, si tratta di strumenti che uso, non viceversa;- patchare è una best practice che nessun utente dovrebbe ignorare;- luser ce ne sono su ogni piattaforma, non è che entrare in un supermarket e comprare un apple trasformi il primo che passa in un user con le OO! Un user si distingue da un luser in base a ciò che fa (e patchare o no è un sintomo rivelatore di grande importanza), non in base a ciò che dice o che compra!Grazie macuser, aprezzo moltissimo il tuo intervento!
  • FDG scrive:
    Note tecniche 2
    Come immaginavo, l'aggiornamento riguarda esclusivamente l'help viewer che adesso ignora vari tipi di richieste fatte dalle altre applicazioni. Continua comunque a rimanere helper applicationi (oramai inutile) e safari continua a montare dischi in remoto senza avvertire l'utente.Provate con l'url disk://www.insecure.ws/safari/0x04_new_script.dmgNOTA: questo non ha nulla a che fare con l'apertura automatica dei documenti. Provare per credere.Non è una cosa urgente, ma secondo me una alert ci vorrebbe.
  • FDG scrive:
    Re: Note tecniche
    - Scritto da: Anonimo
    i "Macachi" si... i macuser no.Non credo che per il troll faccia differenza.Ti prego lascialo nel suo brodo.
  • FDG scrive:
    Re: Note tecniche
    - Scritto da: Anonimo* DO NOT FEED THE TROLLS ** PLONK *
  • FDG scrive:
    Re: Note tecniche
    - Scritto da: Anonimo
    Sul fatto che Safari monti i dischi in
    remoto è una cosa che puoi
    disabilitare dalle preferenze di Safari
    togliendo il segno di spunta da " apri
    documenti "sicuri" dopo download". Non vedo
    tutto sto pericolo comunque...
    Ciao (apple)No, quello serve per evitare di aprire le immagini dopo che te le sei scaricate, non per aprire le immagini in remoto, cioè con una url del tipo "disk:". Quella preferenza purtroppo non funziona in questo caso :(
  • Anonimo scrive:
    Thread veramente inutile
    come da titolo
  • Anonimo scrive:
    Re: Note tecniche


    Ma voi Macachi non dicevate che eravate
    esenti da patch ?
    i "Macachi" si... i macuser no.Anzi mi pare che gli aggiornamenti software di Apple siano superiori a quelli Windoze, almeno questo e' quello che mi pare di poter dire, utilizzando ambedue i sistemi. Altra cosa che mi sento di poter dire, ho meno problemi con MacOS X che con Win2k (nonostante la maggior esperienza con win2k), forse potrei migliorare le cose con XP, tra poco faro' il "grande" passo e vi sapro' diresalutiAlessandro
  • Anonimo scrive:
    HAHAHAHAHAHAHA
  • Anonimo scrive:
    Re: Note tecniche
    - Scritto da: FDG
    "About Security Update 2004-05-24
    This update delivers a number of security
    enhancements and is recommended for all
    Macintosh users. This update includes the
    following components:

    HelpViewer "

    www.apple.com/support/downloads/securityupdat

    Non dice granché, ma immagino che
    abbiano limitato l'esecuzione degli script
    solo se richiamati direttamente dall'help
    viewer e non come richieste dall'esterno.
    Beh, si una soluzione non strettamente
    necessaria, ma che migliora la sicurezza
    complessiva del software. Per eliminare il
    problema sarebbe bastato non considerare
    più l'HelpViewer come helper del
    protocollo "help:" (come ho già
    preventivamente fatto). Invece del fatto che
    safari monti senza avvertire l'utente i
    dischi in remoto? Boh! Domani mattina mi
    scarico la patch.Ma voi Macachi non dicevate che eravate esenti da patch ?
  • Anonimo scrive:
    Re: Note tecniche
    Sul fatto che Safari monti i dischi in remoto è una cosa che puoi disabilitare dalle preferenze di Safari togliendo il segno di spunta da " apri documenti "sicuri" dopo download". Non vedo tutto sto pericolo comunque...Ciao (apple)
  • Anonimo scrive:
    Re: Apple e sicurezza
    - Scritto da: FDG
    - Scritto da: Anonimo


    vero, anzi sembra che alla fine dei
    conti

    fosse un exploit che potesse fare solo

    pochissimi danni

    Diciamo tutti quelli che era possibile fare
    alla directory home.root privileges escalation
  • FDG scrive:
    Note tecniche
    "About Security Update 2004-05-24This update delivers a number of security enhancements and is recommended for all Macintosh users. This update includes the following components:HelpViewer "http://www.apple.com/support/downloads/securityupdate__2004-05-24_(10_3_3).html Non dice granché, ma immagino che abbiano limitato l'esecuzione degli script solo se richiamati direttamente dall'help viewer e non come richieste dall'esterno. Beh, si una soluzione non strettamente necessaria, ma che migliora la sicurezza complessiva del software. Per eliminare il problema sarebbe bastato non considerare più l'HelpViewer come helper del protocollo "help:" (come ho già preventivamente fatto). Invece del fatto che safari monti senza avvertire l'utente i dischi in remoto? Boh! Domani mattina mi scarico la patch.==================================Modificato dall'autore il 24/05/2004 0.31.14
  • Anonimo scrive:
    Re: Apple e sicurezza
    - Scritto da: Anonimo

    Perche'?

    MacOSX e' meno diffuso di Windows e
    anche di

    sistemi operativi basati su kernel Linux

    lo so anche io, volevo solo sapere
    perché hai (?) postato solo ed
    esclusivamente alcuni pezzi dell'articolo
    senza commentarli (se sei stato tu!)Quello sopra era il primo post... (e questo il secondo) :)
  • higgybaby scrive:
    Re: Apple e sicurezza
    - Scritto da: FDG
    - Scritto da: Anonimo


    vero, anzi sembra che alla fine dei
    conti

    fosse un exploit che potesse fare solo

    pochissimi danni

    Diciamo tutti quelli che era possibile fare
    alla directory home.mi pare anche che da terminale non si potesse digitare comandi con spazi nel mezzo e altre cosette così, della serie non ti potevano rasare l'HD, così mi è parso di capireciaoigor
  • FDG scrive:
    Re: Apple e sicurezza
    - Scritto da: Anonimo
    vero, anzi sembra che alla fine dei conti
    fosse un exploit che potesse fare solo
    pochissimi danniDiciamo tutti quelli che era possibile fare alla directory home.
  • Anonimo scrive:
    Re: Apple e sicurezza
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo



    Falle come quella appena corretta
    da

    Apple


    costituiscono una debole minaccia
    alla


    sicurezza degli utenti: questo a
    causa

    del


    fatto che i cracker preferiscono

    concentrare


    i propri sforzi sulle piattaforme

    più


    diffuse, come Windows e Linux.



    ?(troll)?

    Perche'?
    MacOSX e' meno diffuso di Windows e anche di
    sistemi operativi basati su kernel Linuxlo so anche io, volevo solo sapere perché hai (?) postato solo ed esclusivamente alcuni pezzi dell'articolo senza commentarli (se sei stato tu!)ciaoigor
  • Anonimo scrive:
    Re: Apple e sicurezza
    - Scritto da: Anonimo

    Falle come quella appena corretta da
    Apple

    costituiscono una debole minaccia alla

    sicurezza degli utenti: questo a causa
    del

    fatto che i cracker preferiscono
    concentrare

    i propri sforzi sulle piattaforme
    più

    diffuse, come Windows e Linux.

    ?(troll)?Perche'?MacOSX e' meno diffuso di Windows e anche di sistemi operativi basati su kernel Linux
  • Anonimo scrive:
    Re: Apple e sicurezza
    - Scritto da: Anonimo
    "Apple prende la sicurezza molto sul serio e
    lavora con solerzia per risolvere le
    potenziali minacce non appena ne viene a
    conoscenza", ha dichiarato Philip Schiller,
    alto funzionario di Apple. "In questo caso,
    il problema è stato risolto prima che
    potesse costituire un pericolo per i nostri
    utenti".vero, anzi sembra che alla fine dei conti fosse un exploit che potesse fare solo pochissimi danni
    Falle come quella appena corretta da Apple
    costituiscono una debole minaccia alla
    sicurezza degli utenti: questo a causa del
    fatto che i cracker preferiscono concentrare
    i propri sforzi sulle piattaforme più
    diffuse, come Windows e Linux.?(troll)?ciaoigor
  • Anonimo scrive:
    Apple e sicurezza
    "Apple prende la sicurezza molto sul serio e lavora con solerzia per risolvere le potenziali minacce non appena ne viene a conoscenza", ha dichiarato Philip Schiller, alto funzionario di Apple. "In questo caso, il problema è stato risolto prima che potesse costituire un pericolo per i nostri utenti".Falle come quella appena corretta da Apple costituiscono una debole minaccia alla sicurezza degli utenti: questo a causa del fatto che i cracker preferiscono concentrare i propri sforzi sulle piattaforme più diffuse, come Windows e Linux.
Chiudi i commenti