Eminem, licenza di vendere

Vinto l'appello contro Universal: i diritti sui brani presenti su iTunes sono da considerare in licenza e non come vendita di CD. Quindi le royalty per gli artisti devono essere superiori

Roma – Eminimen si aggiudica l’appello nel caso che lo vede contrapposto alla Universal Music: la questione in ballo è relativa alle royalty dovute sui suoi brani venduti tramite iTunes. Citata nella sentenza anche Apple, con cui il rapper ha altre precendenti recriminazioni circa le licenze sulla sua musica.

I contratti normalmente stipulati dagli artisti con le etichette prevedono margini di guadagno minimi nel caso della vendita dei CD a favore degli autori (i cui costi ricadono sulla casa discografica), maggiori nel caso di altri utilizzi in licenza (come l’utilizzo di un pezzo per un film o un videogioco).

Secondo il rapper di Detroit i diritti relativi alle tracce vendute via iTunes non devono essere accomunati ai primi ma ai secondi: il fatto che il mezzo tecnologico permette di abbattere i costi di produzione e distribuzione della casa discografica dovrebbe spingere a considerare tale utilizzo delle tracce come una licenza di alternativa a quella di produzione di CD , e quindi con margini di royalty a favore dell’artista molto superiori.

Mentre il primo grado di giudizio aveva dato ragione alla Universal, equiparando vendita di CD a distribuzione via iTunes, l’appello ha ribaltato la sentenza schierandosi a favore di Eminem.

A prevalere, dunque, è stata l’ ottica tecnologica (costi abbattuti al pari di una normale licenza) e non distributiva (dal punto di vista del consumatore l’acquisto di musica su iTunes è comparabile a quello di un CD).

Claudio Tamburrino

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • apri gli occhi scrive:
    vecchiotta la notizia
    l'ho letta due giorni fa.Mi sa che le vostre fonti sono un po lente :DSe avete bisogno di un harvester, fatemi un fischio.Stipendio in regola, si intende ;)
    • Flipper scrive:
      Re: vecchiotta la notizia
      - Scritto da: apri gli occhi
      l'ho letta due giorni fa.
      Mi sa che le vostre fonti sono un po lente :DGuarda che PI il sabato e la domenica è da quel dì che fa pausa.
      Se avete bisogno di un harvester, fatemi un
      fischio.Se usi windows probabilmente fai già parte di una botnet, accontentati di quello.
      Stipendio in regola, si intende ;)C'è la crisi, sarai tu a pagare per lavorare.
  • cotton scrive:
    poveri
    bisogna capirli. Stanno passando un'altro periodo "McCarthy".... non che noi qui si stia meglio... ad ognuno il suo....
    • anonimo scrive:
      Re: poveri
      - Scritto da: cotton
      bisogna capirli. Stanno passando un'altro periodo
      "McCarthy".... non che noi qui si stia meglio...
      ad ognuno il
      suo....Anche da noi due noti siti di annunci hanno chiuso la sezione per adulti.
    • Valeren scrive:
      Re: poveri
      Considerando che un giorno si e l'altro pure esce la notizia di un qualche ministro / parlamentare / sindaco / o rispettiva consorte che sono invischiati in storie hard, farebbero prima a liberalizzare tutto e dedicarsi agli origami.
  • Sgabbio scrive:
    ProXXXXX di vietare i crick
    Possono essere usati per rompere la testa a qualcuno, quindi sono illegali...censuriamoli.
    • Morte in vacanza scrive:
      Re: ProXXXXX di vietare i crick
      Ma sì, sono tutte ipocrisie del cavolo. Poi scommetto che a prostitute ci vanno anche loro, gente che spesso predica "bene" e razzola "male". Alla fin fine è un mestiere come un altro, si offre un servizio che non fa male a nessuno, a patto che una non la costringano a prostituirsi o cose del genere, ma in quel caso è un altro discorso.
      • Sgabbio scrive:
        Re: ProXXXXX di vietare i crick
        Ti dimentichi le malattie sessualmente trasmitibili, oltre a quelli che picchiano le prostitute :D
        • Morte in vacanza scrive:
          Re: ProXXXXX di vietare i crick
          - Scritto da: Sgabbio
          Ti dimentichi le malattie sessualmente
          trasmitibili, oltre a quelli che picchiano le
          prostitute
          :DRientrano in "cose del genere", diverse "da non fa male a nessuno", quindi "un altro discorso". Non ho voglia di scrivere liste elencando ogni caso. Un lavoro va regolamentato e le malattie te le puoi prendere anche al ristorante, se non seguono le normative e ti prendi la salmonella o uno shock da istamina.
    • desyrio scrive:
      Re: ProXXXXX di vietare i crick
      - Scritto da: Sgabbio
      Possono essere usati per rompere la testa a
      qualcuno, quindi sono
      illegali...censuriamoli.Era "propongo" condito da un lapsus freudiano? :D
Chiudi i commenti