Enel/Wind, indagine su vendita

Aperto un fascicolo sulla vicenda commerciale che portò alla cessione di Wind alla Orascom di Sawiris

Roma – Quando il businessman egiziano Naguib Sawiris ha deciso di acquistare Wind da ENEL con la sua Orascom tutto è stato fatto nella piena legalità? È questo che vogliono accertare i procuratori Giuseppe Cascini e Rodolfo Sabelli della Procura della Repubblica di Roma ai quali si attribuisce l’avvio di una indagine.

Da quanto si è appreso finora, nessun soggetto è stato fin qui iscritto nel registro degli indagati ma c’è chi mette in relazione l’avvio dell’indagine con il sequestro di documenti sulla cessione avvenuto negli uffici ENEL di recente da parte della Guardia di Finanza. Un’operazione che sarebbe riconducibile alle rivelazioni emerse in una puntata di Report, la celeberrima trasmissione della Radiotelevisione di Stato condotta da Milena Gabanelli. La stessa Gabanelli e l’autore di quel servizio, Paolo Mondani, sono stati auditi dalla Procura alla fine di luglio.

In quella trasmissione una fonte anonima parlava delle transazioni avvenute in seguito all’acquisto e accennava alla possibilità che Orascom avesse ricevuto da ENEL notizie riservate su un’offerta per Wind proveniente dall’americana Blackstone, maggiore di quella presentata dalla stessa Orascom, consentendo così all’azienda di Sawiris di ritoccare al rialzo la propria offerta e aggiudicarsi LittleW .

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • bin bill scrive:
    ducato addobbato per sniffare traffico
    è successo qualche mese fa dalle mie parti.forse cercavano solo un cb non rispondente alle specifiche.. boh!e se fosse per i foneri?
    • ma veramente. .. scrive:
      Re: ducato addobbato per sniffare traffico
      - Scritto da: bin bill
      è successo qualche mese fa dalle mie parti.
      forse cercavano solo un cb non rispondente alle
      specifiche..
      boh!

      e se fosse per i foneri?Pensa che per "sniffare" il traffico "normale" non hai neanche bisogno del ducatoBASTA UN RUBAFILI!Hai mai visto in che condizioni sono gli "armadi" telecom per strada?
  • TheDICE scrive:
    Wifi? Ma perchè non Powerline?
    Questa tecnologia è alternativa (lol e anche alternata). E poi la corrente arriva in tutte le case, quindi eventualmente compaia un Provider, c'è ben poco lavoro da fare. Basta attaccare il modem/router alla presa di corrente (e altre piccolezze riguardo il contatore che ancora non ho approfondito) e siamo collegati.http://it.wikipedia.org/wiki/PowerlineA Brescia il servizio Powerline è gia attivo, come ben sapete. Qui i bresciani ne parlano: http://www.hwupgrade.it/forum/showthread.php?t=1282605&page=20Sembrano tutti soddisfatti della powerline.Io avevo WiFi in ufficio, e ho avuto brutte esperienze, andava malissimo.Vabbè vedremo :D-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 05 ottobre 2007 18.01-----------------------------------------------------------
    • Stefano scrive:
      Re: Wifi? Ma perchè non Powerline?
      - Scritto da: TheDICE
      Questa tecnologia è alternativa (lol e anche
      alternata). E poi la corrente arriva in tutte le
      caseBravo! Hai compreso completamente il senso dell'articolo!E ora spiegami esiste anche una Powerline senza fili???Perchè il concetto di FON è quello di poter essere connessi anche al di fuori delle mura domestiche, in giro per il mondo... mai sentito parlare di Hot Spot?
      • TheDICE scrive:
        Re: Wifi? Ma perchè non Powerline?
        Certo, so bene cosa sono gli hot spot ^^ è la zona dove si riceve il segnale per collegarsi in Internet.In ogni caso, hai ragione, ero un pò offtopic. Era solo per ricordare questa tecnologia, anch'essa relativamente "libera", in quanto raggiungibile da ogni presa elettrica.Scusami :)
  • flashman scrive:
    ci voleva
    ok, adesso gli operatori da quelle parti si convinceranno ad aggiornarsi....
  • topobastard o scrive:
    wi fi libero per tutti
    http://cgi.ebay.it/ws/eBayISAPI.dll?ViewItem&rd=1&item=260167845394&ssPageName=STRK:MESE:IT&ih=016
  • Sparrow scrive:
    brava BT !
    Anni fa ho conosciuto diversi manager di British Telecom, in Italia per il quarto operatore gsm (che fu ... Blu SpA) di questo nostro paese farcito di industrialotti provinciali e politicanti disonesti.Ho potuto apprezzare il loro approccio concreto e informale ai problemi, la mente aperta alle innovazioni viste come opportunità e non come un pericolo per loro, semmai per il 'monopolio' di qualcun altro si.I nostri gestori telefonici, due ormai ricchi sfondati con rendite di posizione mai intaccate da una falsa concorrenza, altri due traballanti perchè malati di nanismo, avrebbero tanto da imparare da BT, come anche i nostri politicanti.Ma si sa, chi tocca il pupo diventa compare.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 05 ottobre 2007 14.27-----------------------------------------------------------
  • nemo scrive:
    in italia...
    ...c'e' NGI, controllata da iNet, a sua volta nel gruppo BTvedremo qualcosa?o con la scusa della gara wimax inventeranno qualche garbuglio per bloccare tutto?
  • V-DAY scrive:
    Gran Bretagna 1 - Italia -1!!!!!
    Qui in itaglia invece i soldi si BUTTANO VIA per siti del CAXXO ed il digggitale terrestre della MXNCHIA per favorire i soliti amici degli amici!!!!!!CHE SCHIFO!!!!! :@
  • Tom scrive:
    Non è tutto oro ....
    Rispetto alla situaziona italiana queste notizie hanno del miracoloso, ma prima di farci prendere dall'entusiasmo forse è meglio considerare che:1) BT è una società commerciale.2) Fon è una società commerciale, anche se si spaccia come movimento di utenti, Fon vende i suoi router e tutti gli accessori a corredo.3) Fon utilizza un firmware propietario non è uno standard aperto.4) Esistono soluzioni alternative solo software come Whisher, senza necessità di avere hardware particolare.5) Se la legge permettesse l'accesso libero ad Internet non ci sarebbe bisogno di nessuna soluzione commerciale o gratuita.
    • Federico Bellizia scrive:
      Re: Non è tutto oro ....
      Sono pienamente d'accordo con te ed e' sempre piu' evidente che dietro ogni cosa apparentemente "gratuita" c'e' un investimento a lungo termine.
      • Lillo scrive:
        Re: Non è tutto oro ....
        Il rapporto costi/benefici è quello che ci interessa giusto?Anche quando Tiscali iniziò con internet gratis perché era operatore telefonico ci fu sotto qualcosa, e sappiamo quale grande rivoluzione ci fu allora con Internet.Oggi siamo ancora frenati da canoni ADSL troppo alti e diffusione a macchia di leopardo.Il WiFi punto-punto ha dimostrato di riuscire a raggiungere anche i 40-50km come il WiMax, e se si inizia a diffondere questo tipo di connettività condivisa vedrai che dove non arrivano le TLC trufaldine italiane, potrebbero arrivarci gli utenti e le comunità come FON.Sarebbe un toccasana per l'Italia una struttura come quella che sta costruendo BT+FON, e per il momento il prezzo o cosa ci sia sotto non è importante, almeno in una situazione come la nostra.Non credi?
        • Tom scrive:
          Re: Non è tutto oro ....
          Sotto questo punto di vista sono d'accordo, bisogna pur iniziare da qualcosa, altrimenti non si arriverà mai alla diffusione totale, quindi ben vengano Fon, Fon + BT e cose simili.Però vorrei solo far notare che Tiscali ha potuto proporsi come operatore alternativo poichè era stata varata una legge che liberalizzava le TLC mettendo il monopolista Telecom in concorrenza con altre realtà commerciali (soldi -
          politica).Per il WiFi libero invece basterebbe abrogare una o più leggi (cittadini -
          politica)Me al momento è ancora una cosa d'elite per raccogliere le firme per un referendum, ma sopratutto per andare a votare e raggiungere il quorum.Certo se nascesse un'azienda italiana di telefonini WiFi che si proponesse di assumere tutti i lavoratori che verrebbero licenziati dalle telco una volta ottenuto il WiFi libero, forse si potrebbe muovere qualcosa, ma per far questo ci vorrebbe la diffusione gratuita di questa informazione sui mezzi di telecomunicazione di massa, quindi ci vorrebbe l'impegno della politica, che come si sa li controlla, il cane che si morde la coda.Morale.Lasciamo che le aziende di TLC si facciano la guerra, che lascino sul campo di battaglia i lavoratori licenziati, ma queste guerre sono benedette dalla politica perchè combattute in nome della concorrenza ...Finchè un giorno avremo di nuovo monopoli di fatto per pagare cose che potrebbero essere gratuite.
        • Federico Bellizia scrive:
          Re: Non è tutto oro ....
          Mi sembra ci sia uno "strano" problema di leggi nel far transitare gente nel proprio router wifi... dico strano perche' vorrei ricordare che chi fa le leggi pensa a tutto o quasi...
          • Tom scrive:
            Re: Non è tutto oro ....
            Chi fa le leggi pensa al proprio tornaconto personale, che quasi sempre non coincide con l'interesse colletivo.
          • Lillo scrive:
            Re: Non è tutto oro ....
            Chi le fa le leggi?Da quel che h o capito ormai le fanno le lobby e i politici ci appongono solo la firma senza neppure leggerla. Vedi il Vigile Urbani.
  • scicchi scrive:
    Cambio modello di business?
    Da fonero, non riesco a condividere l'entusiasmo che sembra permeare l'intera community Fon a seguito dell'intesa con BT perchè temo una prossima pesante revisione del modello di business.Parliamoci chiaro: che interesse può avere un colosso come British Telecom a consentire che gli utenti comincino a telefonare gratis in giro per il Regno Unito con il VOIP invece di usare la rete cellulare?Uhm... gatta ci cova... :-(
    • Lillo scrive:
      Re: Cambio modello di business?
      Immagino il business si sposti dal consumo telefonico alla connettività itinerante.Spiego meglio.Il fonero paga un account a banda larga che condivide. Ma a sua volta ha diritto ad un account per entrare nella rete FON di altri foneros.L'account itinerante, cioè del fonero che deve connettersi fuori di casa si paga?E pagano tutti coloro che non sono foneros ma vogliono usare la rete?Ovvio che il server di autenticazione non sarà il router FON ma sarà centralizzato sulla rete BT.È qualcosa di nuovo e interessante comunque...
    • Iro scrive:
      Re: Cambio modello di business?
      se non sbaglio per usare FON ci sono due modi1. compri il loro router e condividi la tua linea2. paghi FON (la società intendo)se usi l'opzione 1, devi avere qualcuno che ti fornisce la linea (magari proprio BT?)per l'opzione 2 non c'è da spiegare.
      • scicchi scrive:
        Re: Cambio modello di business?
        Esatto: paghi FON, non BT.E' fuori discussione che Fon abbia tantissimo da guadagnare da questa operazione; non capisco l'interesse di BT ad agevolare una migrazione (se non altro dal punto di vista culturale) dalle chiamate tradizionali (rete fissa e mobile) a quelle Voip (ma sono sicuro che c'è...@^)
        • Tom scrive:
          Re: Cambio modello di business?
          BT ha interesse come ogni azienda a fare le scarpe alla concorrenza, costi quel che costi, pur di sopravvivere.Siccome la tecnologia c'è, già da molto tempo, forse quelli di BT hanno capito che questo è l'unico modo per allungare l'agonia, adeguandosi gradualmente all'inevitabile cambiamento, piuttosto che schiattare all'improvviso.
    • mcdomms scrive:
      Re: Cambio modello di business?
      Secondo me c'è veramente poco di cui meravigliarsi...Fon vende forse accessi in banda larga? Non mi risulta, però ha un grande appeal verso il cliente, o utente della comunità, perché offre un servizio WIFI sempre più esteso e capillare. Quale miglior modo per BT per partecipare alla torta, se non quello di entrare in partnership con FON, vendendo insieme a loro il servizio. Per i suoi clienti di connettività in banda larga è un grosso valore aggiunto; è vero che passano per la perdita del traffico telefonico, ma tanto prima o poi avrebbero dovuto rinunciarvi, visto che tutti gli operatori usano il VOIP, in modo più o meno trasparente verso il cliente.
  • Gino scrive:
    E le emissioni elettromagnetiche ?
    E alle emissioni elettromagnetiche non ci pensa nessuno ?Il WiFi genera campi elettromagnetici alle frequenze delle microonde. Gente ignorante, che causa solo altri danni.
    • bi biiii scrive:
      Re: E le emissioni elettromagnetiche ?
      - Scritto da: Gino
      E alle emissioni elettromagnetiche non ci pensa
      nessunoCredo che le potenze in gioco siano simili a quelle dei cellulari...
      • asd scrive:
        Re: E le emissioni elettromagnetiche ?
        Cellulare ~= 500 mW (ma anche 1000 mW sui 900 Mhz)WiFi
        • andrea scrive:
          Re: E le emissioni elettromagnetiche ?
          Beh si, finora non si sanno quali possano essere le conseguenze del wireless, quindi bisogna prestare le dovute attenzioni. Al momento non c´è nessuno studio che certifichi che il wireless fa male.Detto questo, c´è moltissima gente che non sa niente di queste cose e dice che il wireless fa male per via delle onde o e dei campi... ma sapete cosa sono almeno? Non è roba per gente della strada. Quindi ascoltate chi ne sa di più e fatevi spiegare bene.
          • Enrico Gelentano scrive:
            Re: E le emissioni elettromagnetiche ?
            Giusto informiamoci....Allora udite!! - Il sistema wireless fino a qualche anno fa era adottato dall'esercito americano per le comunicazioni tra i soldati, sia in tempi di pace che in missione di guerra. La ragione per cui gli usa abbandonarono il sistema wireless, fu che i soldati lamentavano non poche patologie, in particolare al lato della testa, ove usavano le apparecchiature per comunicare. Ormai gratis a questo mondo non c'è neppure la morte, l'eliminazione fisica. Quando ti ammazzano ti addebitano le pallottole.Di questo passo tra alcune decine di anni l'uomo sapiens scomparirà, al suo posto nascerà un umanoide privo di encefalo.Siamo senza speranze. Troppo stupidi per capire che anche il telefonino brucia il cervello altro che non ci sono prove che danneggia gravemente il cervello. Esistono documentazioni di vari studi, tra cui l'ultimo olandese, che dovrebbe far tremare chi ancora possiede un pò di encefalo.saluti.Marco
        • albino gento scrive:
          Re: E le emissioni elettromagnetiche ?
          - Scritto da: asd
          Cellulare ~= 500 mW (ma anche 1000 mW sui 900 Mhz)
          WiFi
          Quindi chi grida allo scandalo non sa di cosa
          parla.E diciamo anche che piu' le antenne sono diffuse e piu' è bassa la potenza reale necessaria per collegarvici.
    • iome meio scrive:
      Re: E le emissioni elettromagnetiche ?
      Ma smettila!
    • pico de paperis scrive:
      Re: E le emissioni elettromagnetiche ?
      Giusto, gente ignorante che causa solo danni.Quelli come te, che parlano a vanvera senza alcuna cognizione di causa.
      • Categorico scrive:
        Re: E le emissioni elettromagnetiche ?
        - Scritto da: pico de paperis
        Giusto, gente ignorante che causa solo danni.
        Quelli come te, che parlano a vanvera senza
        alcuna cognizione di
        causa.Uno storico francese dice che capisce il successo dei romanzi pseudostorici, quelli che a scuola in Storia erano delle capre li leggono avidamente come una rivincita sui professori.E la pseudoscienza, analogamente, dev'essere la rivincita di quelli che erano capre nelle materie scientifiche.
    • Lillo scrive:
      Re: E le emissioni elettromagnetiche ?
      In teoria un progetto come FON può contribuire a ridurle le emissioni elettromagnetiche.Perché un router WiFi ha la potenza di un decimo di un cellulare 100mW contro 1000mW di un cellulare.E se fosse capillarmente diffusa si potrebbero usare palmari e altri aparecchi WiFi che anche loro sono un decimo di un cellulare perché li colleghi a hotspot più diffusi e vicini, non devono più raggiungere l'antenna della zona.
      • Categorico scrive:
        Re: E le emissioni elettromagnetiche ?
        - Scritto da: Lillo
        In teoria un progetto come FON può contribuire a
        ridurle le emissioni
        elettromagnetiche.

        Perché un router WiFi ha la potenza di un decimo
        di un cellulare 100mW contro 1000mW di un
        cellulare.Devi capire che rispetto ai cellulari è una cosa nuova, quindi, anche se rispetto ad essi consentisse di ridurre le emissioni a 1/1000 dei livelli attuali, i ludditi ne avrebbero ugualmente un terrore folle.

        E se fosse capillarmente diffusa si potrebbero
        usare palmari e altri aparecchi WiFi che anche
        loro sono un decimo di un cellulare perché li
        colleghi a hotspot più diffusi e vicini, non
        devono più raggiungere l'antenna della
        zona.Già, il VoIP attraverso questi dispositivi mobili potrebbe sostituire la telefonia cellulare.E' uno di quei casi in cui anch'io, che non sono un fan dei dispositivi multifunzione, ne riconosco l'utilità.
        • ma veramente. .. scrive:
          Re: E le emissioni elettromagnetiche ?
          - Scritto da: Categorico
          Devi capire che rispetto ai cellulari è una cosa
          nuova, quindi, anche se rispetto ad essi
          consentisse di ridurre le emissioni a 1/1000 dei
          livelli attuali, i ludditi ne avrebbero
          ugualmente un terrore
          folle.Personalmente comincio ad essere un tantinello stufo di "capire" quelli che tu chiami "ludditi" :)Dato che invece capisco benissimo a chi sono MOLTO utili costoro!Che poi sono sempre quelli che piazzano antenne (e gruppi di antenne) a potenze allucinanti per i telefonini e per farti "navigare" (si fa per dire) a tariffe da denuncia per usura!Contemporanemente i suddetti non si peritano affatto di far pagare (in radiazioni e soldi) i bit dei "messaggini" come se fossero "megabit"....Sono davvero un pochino stanco di "capirli"....
          • Categorico scrive:
            Re: E le emissioni elettromagnetiche ?
            - Scritto da: ma veramente. ..
            - Scritto da: Categorico


            Devi capire che rispetto ai cellulari è una cosa

            nuova, quindi, anche se rispetto ad essi

            consentisse di ridurre le emissioni a 1/1000 dei

            livelli attuali, i ludditi ne avrebbero

            ugualmente un terrore

            folle.

            Personalmente comincio ad essere un tantinello
            stufo di "capire" quelli che tu chiami "ludditi"
            :)E che ti credi, sono stufo ankio :p , ma non c'è niente da fare sono tanto permeabili alla pseudoscienza quanto sono refrattari alla scienza :( :p
            Dato che invece capisco benissimo a chi sono
            MOLTO utili
            costoro!E anche su questo campo non c'è verso, perché imparare a manipolare le menti semplici (ma anche i paranoici, sfruttando i loro punti deboli) fa parte del bagaglio culturale delle carogne e non delle persone oneste.
            Che poi sono sempre quelli che piazzano antenne
            (e gruppi di antenne) a potenze allucinanti per i
            telefonini e per farti "navigare" (si fa per
            dire) a tariffe da denuncia per
            usura!
            Contemporanemente i suddetti non si peritano
            affatto di far pagare (in radiazioni e soldi) i
            bit dei "messaggini" come se fossero
            "megabit"....
            Sono davvero un pochino stanco di "capirli"....A chi lo dici, forse ci salveremo se li tradirà la loro sfacciataggine e si accorgeranno troppo tardi di aver tirato troppo la corda...
    • Stargazer scrive:
      Re: E le emissioni elettromagnetiche ?
      - Scritto da: Gino
      E alle emissioni elettromagnetiche non ci pensa
      nessuno
      ?
      Il WiFi genera campi elettromagnetici alle
      frequenze delle microonde. Gente ignorante, che
      causa solo altri
      danni.Esatto, gente ignoranteè troppo difficile da capireIn Giappone o hai l'umts oltre al wifi o sei tagliato fuoriin europa o in usa puoi scegliere tra tutti gli altri che sono tutti funzionantiadesso poi con la genialata del telefono unico telecom rimettono in funzione quello che si chiamava fido, tanto le antenne sono già tutte installate non c'è neanche la fatica di aggiungerne
      • Bandrew scrive:
        Re: E le emissioni elettromagnetiche ?
        Anche il fuoco quando è stato scoperto era pericoloso, pensa ai casini che ha fatto la ruota, per non parlare dell'elettricità. Mah.
      • Guido La Macchina scrive:
        Re: E le emissioni elettromagnetiche ?
        Non è vero che le antenne del Fido ci sono.... almeno quì a Torino, Telecom le ha tolte tutte, almeno 3 anni fa....
        • ma veramente. .. scrive:
          Re: E le emissioni elettromagnetiche ?
          - Scritto da: Guido La Macchina
          Non è vero che le antenne del Fido ci sono....
          almeno quì a Torino, Telecom le ha tolte tutte,
          almeno 3 anni
          fa....E vorrà dire che le rimetteranno che gli frega a loro! tanto mica le avevano pagate coi loro soldi... le hanno pagate coi tuoi!
  • Pono Pallino scrive:
    I LIMITI
    Il wifi del FONè legato alla banda dell'utente che la condivide 1) voglio vedere chi GIOCA o Vede Video in Straming con internet,se vole condividerei suoi 4 mega con altri2) Sicurezza , condividere il router con altri è sempre un potenzialeproblema di sicurezza.il FON ha dei limitilo vedo adatto solo per reti pubbliche gestite dai comuni,o da qualche privato per gestire servizi legati al WiFi mobilein alternativa al COSTOSISSIMO GPRS UMTS per tutto il restoaspettiamo
    • Matteo G scrive:
      Re: I LIMITI
      - Scritto da: Pono Pallino
      Il wifi del FON
      è legato alla banda dell'utente che la condivide

      1) voglio vedere chi GIOCA o Vede Video in
      Straming con internet,se vole
      condividere
      i suoi 4 mega con altriE se i mega sono 20? :)Oltretutto per il gaming online la "portata" conta poco, è la velocità del primo byte quella che importa.
      2) Sicurezza , condividere il router con altri è
      sempre un
      potenziale
      problema di sicurezza.Credo che le Fonera abbiano un controllo simile ai router delle farm, con una zona DMZ (demilitarizzata) ed una zona LAN.Ciao! Matteo
  • federico bellizia scrive:
    e ora?
    l'entrata di un partner commerciale all'interno della comunity non rovinerà lo spirito base di fon? Essendo un network dinamico non c'è il rischio che tutti passino ad un concorrente free limitando in pochissimo tempo un danno ? Le altre comunity avranno lo stesso destino?
  • pippopluto scrive:
    mentalita' superiore
    degli inglesi. Direi niente altro da aggiungere
    • nec scrive:
      Re: mentalita' superiore
      - Scritto da: pippopluto
      degli inglesi. Direi niente altro da aggiungeremmm...sicuro..sì sìbella argomentazione, soprattutto alla luce di ciò che sta avvenendo sul fronte privacy in UK.Non so se sia messa peggio l'Italia o la Gran Bretagna
  • peppe scrive:
    finalmente cazzo
    finalmente cazzo
    • andrea scrive:
      Re: finalmente cazzo
      Rispetto la tua scelta, ma non credo sia la sede adatta per manifestare il tuo orientamento sessuale
      • ottomano scrive:
        Re: finalmente cazzo
        - Scritto da: andrea
        Rispetto la tua scelta, ma non credo sia la sede
        adatta per manifestare il tuo orientamento
        sessuale(rotfl)(rotfl)(rotfl)
      • pippozzo scrive:
        Re: finalmente cazzo
        - Scritto da: andrea
        Rispetto la tua scelta, ma non credo sia la sede
        adatta per manifestare il tuo orientamento
        sessualeLOL!! (rotfl)(rotfl)
      • HappyHippo scrive:
        Re: finalmente cazzo
        - Scritto da: andrea
        Rispetto la tua scelta, ma non credo sia la sede
        adatta per manifestare il tuo orientamento
        sessualeFreddura dell'anno!!! (rotfl)
  • picchiatello scrive:
    Debbo dire...
    Che e' bello abitare in un paese come l'italia dove si e' sempre all'avanguardia su tutto.E capisco anche gli articolisti di punto informatico che debbono andare all'estero per darci delle notizie "buone".Quando nel nostro paese al massimo si puo' discutere sulla sospensione di quel blog, dell' adsl che raggiunge una minima parte delle nostre case ed uffici, del wifi che non decollerà mai...
    • costa scrive:
      Re: Debbo dire...
      sono dell'idea che aderire a FON anche in Italia sia un buon modo per cominciare anche qui a scardinare l'immobilità in cui ci troviamo. vi ricordate degli abbonamenti internet gratis lanciati da tiscali quando telecom chiedeva un canone mensile? un sassolino è capace di provocare una frana!
      • picchiatello scrive:
        Re: Debbo dire...
        - Scritto da: costa
        sono dell'idea che aderire a FON anche in Italia
        sia un buon modo per cominciare anche qui a
        scardinare l'immobilità in cui ci troviamo. vi
        ricordate degli abbonamenti internet gratis
        lanciati da tiscali quando telecom chiedeva un
        canone mensile? un sassolino è capace di
        provocare una
        frana!condividere la propria linea o sub-affittarla e' un reato nel nostro paese, non parliamo poi se ad esempio il contatto usa la connessione per fare un "bonifico" in qualche paese "benevolo" con chi evade.Paradossalemnte penso che se hai un qualsiasi router wifi a casa e lo usa un tuo amico magari gli dai pure le password di accesso sei doppiamente colpevole...
        • iome meio scrive:
          Re: Debbo dire...
          Io ho aderito un anno fa a Fon e non me ne sono mai pentito, Alla faccia di tutti quei disfattisti che hanno sempre criticato Fon. Trenta e più anni fa ho combattuto per la liberalizzazione della CB (Citizen band) e oggi, anche se non più pesantemente utilizzata come allora, la CB è legale. A volte bisogna anche avere del coraggio e non essere caproni (come purtroppo sono molti falsi moralisti) e fare battaglie per la libertà (anche economica!).
  • max scrive:
    FON sono dei grandi
    Ho letto questo email spedito ai suoi dipendenti da parte del CEO di FON http://yep.it/nomsxfon Di qualche tempo fa, ma molto incoraggiante....
Chiudi i commenti