Energia pulita: IKEA sempre più eco friendly

Il gigante svedese dell'arredamento fissa un nuovo obiettivo a sostegno dell'ambiente: produrrà più energia di quella consumata entro il 2030.
Il gigante svedese dell'arredamento fissa un nuovo obiettivo a sostegno dell'ambiente: produrrà più energia di quella consumata entro il 2030.

Nei giorni che hanno visto andare in scena mobilitazioni un po’ in tutto il mondo a sostegno dell’ambiente (la Global Climate Strike su tutte) e delle pratiche green, molte aziende hanno annunciato iniziative a sostegno della sostenibilità. Tra queste anche Google e Amazon. All’elenco si aggiunge IKEA, fissando un nuovo obiettivo legato all’energia pulita: il gruppo svedese ha intenzione di arrivare, entro il 2030, a produrne un quantitativo maggiore rispetto a quella consumata.

IKEA sarà Climate Positive entro il 2030

Il colosso dell’arredamento mira dunque a diventare Climate Positive. L’annuncio è giunto dalla Stichting INGKA Foundation, la fondazione con sede olandese nata nel 1982 da un’idea di Ingvar Kamprad (creatore di IKEA) e attiva nell’ambito della filantropia. A tale scopo, l’azienda ha dichiarato di aver investito nel corso dell’ultimo decennio circa 2,5 miliardi di euro in impianti fotovoltaici ed eolici.

Nella roadmap anche l’intenzione di avviare la commercializzazione di pannelli solari all’interno dei propri punti vendita entro il 2025: potremo comprarli nei negozi del gruppo così come oggi facciamo con tavoli, divani e armadi.

Di recente abbiamo scritto su queste pagine di IKEA per via di alcune iniziative messe in campo nel territorio delle smart home (è stata creata una business unit ad hoc) e per quanto riguarda dispositivi ascrivibili alla categoria hi-tech: tra questi lo speaker WiFi SYMFONISK progettato in collaborazione con Sonos. Tutto questo senza dimenticare la stretta di mano con Xiaomi per la Internet of Things.

Fonte: IKEA
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti