Energia rinnovabile: aiuto di Stato per 5,7 miliardi

Energia rinnovabile: aiuto di Stato per 5,7 miliardi

La Commissione europea ha approvato un aiuto di Stato da 5,7 miliardi di euro per il sostegno delle comunità energetiche e l'autoconsumo in Italia.
Energia rinnovabile: aiuto di Stato per 5,7 miliardi
La Commissione europea ha approvato un aiuto di Stato da 5,7 miliardi di euro per il sostegno delle comunità energetiche e l'autoconsumo in Italia.

Dopo quello per gli impianti agrivoltaici, la Commissione europea ha approvato un altro aiuto di Stato notificato dall’Italia. Sono previsti 5,7 miliardi di euro per sostenere le comunità energetiche e l’autoconsumo di energia elettrica prodotta da fonti rinnovabili.

Comunità energetiche e autoconsumo

L’aiuto di Stato riguarda la costruzione di impianti per la produzione di energia rinnovabile e l’espansione di quelli esistenti, ma solo se la capacità non supera 1 MW. Sono previste due misure per sostenere le comunità energetiche, ovvero soggetti giuridici che consentono ai cittadini, alle piccole imprese e alle autorità locali di produrre, gestire e consumare la propria energia.

La prima misura prevede una tariffa vantaggiosa sul quantitativo di energia elettrica consumato dai clienti che generano energia elettrica da fonti rinnovabili per il proprio consumo e dalle comunità energetiche, pagata su un periodo di 20 anni. La misura da 3,5 miliardi di euro sarà finanziata mediante un prelievo sulle bollette dell’energia elettrica di tutti i consumatori.

La seconda misura prevede una copertura fino al 40% dei costi ammissibili per un totale di 2,2 miliardi di euro. I progetti devono diventare operativi prima del 30 giugno 2026 e dovrebbero essere ubicati in comuni con meno di 5.000 abitanti.

La Commissione ha approvato l’aiuto di Stato, in quanto favorisce la produzione di energia rinnovabile e produce effetti positivi, in linea con il Green Deal europeo, che superano eventuali effetti negativi in termini di distorsioni della concorrenza.

Grazie alle comunità energetiche, i cittadini possono accedere a energia rinnovabile a basso costo diventando proprietari degli impianti di produzione e ricevere informazioni su come aumentare l’efficienza energetica nelle loro famiglie, tenendo sotto controllo i consumi.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 23 nov 2023
Link copiato negli appunti