Errore di sistema: British Airways non vola

Un non meglio precisato problema di natura tecnica sta creando in queste ore forti disagi ai passeggeri della compagnia britannica.
Un non meglio precisato problema di natura tecnica sta creando in queste ore forti disagi ai passeggeri della compagnia britannica.

Potrebbe non essere la vacanza senza intoppi attesa per tutto l’anno, se si sta per transitare da Londra o se ci si affida a un volo British Airways. La compagnia britannica sta facendo i conti in queste ore con un non meglio precisato problema di natura tecnica. Un impiccio tanto grave da provocare l’inspiegabile cancellazione delle prenotazioni e di conseguenza il mancato decollo degli aerei.

Gli aerei British Airways restano a terra

Le operazioni di check-in risultano compromesse, così come il funzionamento dell’applicazione mobile per la gestione dei biglietti. L’azienda è intervenuta sui canali social scusandosi per il disguido e invitando a consultare il sito ufficiale per maggiori informazioni così come per gli aggiornamenti sui voli in programma.

Ci scusiamo profondamente con i nostri clienti per aver interferito con i loro piani di viaggio. Stiamo lavorando il più velocemente possibile per risolvere un problema di sistema che oggi ha provocato diverse cancellazioni e ritardi. Una serie di voli continuerà a operare, ma stiamo avvisando i clienti di controllare ba.com per nuove informazioni prima di recarsi all’aeroporto, così da avere il tempo necessario a disposizione. Stiamo offrendo ai clienti che hanno prenotato per oggi servizi a breve distanza con partenza da Heathrow, Gatwick e London City, l’opportunità di pianificare la partenza per un altro giorno.

C’è chi segnala lunghe code per raggiungere il gate, tanto da provocare uno slittamento del decollo, con tutto ciò che ne consegue all’interno di una struttura come l’aeroporto dove per ovvie ragioni tutto è pianificato nel dettaglio. Al momento non è dato a sapere cosa abbia dato origine al problema, ma British Airways fa sapere di essere al lavoro per ripristinare al più presto una situazione di normalità.

Non è in ogni caso la prima volta che accade: è successo anche nel luglio 2018, quando il sistema online la compagnia ha improvvisamente deciso di non collaborare creando disagi a circa 10.000 passeggeri nello scalo londinese di Heathrow. Restando in tema e rimanendo nella capitale inglese, nel dicembre scorso su queste pagina abbiamo scritto dell’aeroporto di Gatwick bloccato per alcune ore dall’incursione di un drone.

Fonte: BBC News
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti