Eufy, disastroso update spacca-sicurezza: cosa fare

Un aggiornamento mal composto ha comportato di fatto la possibilità di accedere alla videosorveglianza Eufy di qualunque utente senza autorizzazioni.
Un aggiornamento mal composto ha comportato di fatto la possibilità di accedere alla videosorveglianza Eufy di qualunque utente senza autorizzazioni.

Le videocamere per la videosorveglianza Eufy (ampiamente distribuite, riconosciute per loro qualità e facilmente reperibili online) sono al centro dell'ira degli utenti in virtù di un aggiornamento software che ha letteralmente trasformato in un incubo quella che dovrebbe essere invece una sensazione di sicurezza.

Eufy, catastrofico bug

Questo, infatti, è quanto accaduto: a seguito di un aggiornamento software evidentemente mal progettato, qualsiasi utente avrebbe potuto avere accesso alle videocamere altrui, potendo così “spiare” nelle case di altri a loro completa insaputa. Stando alle dichiarazioni ufficiali del gruppo, il problema è durato due ore ed ha coinvolto un numero minimo di utenti: un'ora dopo il rilascio dell'update è stato notato il bug ed un'ora dopo la scoperta il problema era formalmente risolto con la correzione dell'aggiornamento. Ma la risoluzione vera avviene soltanto a seguito di una serie specifica di azioni da parte dei singoli utenti, il che lascia quindi aperto il guaio a tutti coloro i quali ancora non hanno notato quanto accaduto.

Telecamere di sicurezza domestica wireless Eufy

Immediata l'ira degli utenti, che si sono riversati sui forum dell'assistenza a manifestare il proprio disappunto:

Un bug software? Questa è la storia che volete raccontarci? Migliaia, se non milioni, di persone possono vedere attraverso le videocamere degli altri e voi questo lo chiamate bug software? Questa è una massiva violazione della sicurezza!

Cosa fare

Gli utenti in possesso di videocamere di sicurezza Eufy devono compiere due azioni per poter essere nuovamente tranquilli:

  1. spegnere e riaccendere la videocamera
  2. effettuare un nuovo login al sistema

Solo così è possibile avere la certezza di veder ripristinata la situazione pregressa. Stando alle dichiarazioni del gruppo, il problema non dovrebbe coinvolgere il territorio europeo, ma colpire invece il resto del mondo (USA, Nuova Zelanda, Australia, Cuba, Messico, Brasile, Argentina). Resta lo sconcerto per quanto accaduto, perché se basta un update mal composto per aprire totalmente lo scrigno dell'intimità casalinga, allora il mondo della videosorveglianza ha ancora parecchi nodi da sciogliere.

Aggiornamento (18/05/2021, 11.55): riceviamo da Eufy e pubblichiamo di seguito il comunicato ufficiale in merito a quanto accaduto.

A causa di un bug emerso durante il nostro ultimo upgrade dei server, alle 4:50 AM EST di oggi, un numero limitato (0,001%) di nostri utenti è stato in grado di accedere ai feed video delle videocamere di altri utenti. Il nostro team di ingegneri ha identificato il problema intorno alle 5:30 AM EST, risolvendolo rapidamente entro le 6:30 AM EST.

Il problema ha interessato una piccola parte degli utenti negli Stati Uniti, in Nuova Zelanda, Australia, Cuba, Messico, Brasile e Argentina. Gli utenti in Europa non sono stati interessati. Il nostro team addetto al servizio clienti continuerà a contattare coloro interessati. I dispositivi Eufy Baby Monitor, Eufy Smart Lock ed Eufy Alarm, così come i prodotti Eufy PetCar, non ne sono interessati.

Comprendiamo che come azienda di sicurezza non abbiamo fatto abbastanza bene. Siamo dispiaciuti dell'errore commesso e stiamo lavorando a nuovi protocolli di sicurezza e a misure per garantire che quanto accaduto non si ripeta.

Per qualsiasi domanda gli utenti possono contattare il nostro team di supporto all'indirizzo support@eufylife.com.

Fonte: Eufy
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione.
18 05 2021
Link copiato negli appunti