Fa miracoli il GSM innestato in Africa

Uno dei programmi umanitari dell'ONU vuole aumentare la diffusione della telefonia mobile sul continente africano. Ericsson fornirà gratuitamente le attrezzature per il network

Roma – Il progetto umanitario dell’ONU ” Millennium Villages ” ha deciso di concentrare una parte delle proprie risorse per aumentare la diffusione della telefonia mobile sul continente africano. 79 villaggi di almeno 10 paesi saranno collegati alle reti mobili esistenti. La speranza è che la disponibilità di un sistema di comunicazione così evoluto possa migliorare i livelli di educazione e sicurezza sanitaria, nonché dare una forte accelerazione alle economie locali.

“Questa è una tecnologia dal grande potenziale, specialmente nelle aree remote dove la capacità di comunicare è vitale”, ha dichiarato a BBC Jeffery Sachs, Special Advisor dell’ONU.

L’iniziativa specifica del Millennium Villages è sostenuta dall’ Earth Institute della Columbia University e dall’ONU. Secondo uno studio delle Nazioni Unite la sola disponibilità di 10 cellulari ogni 100 abitanti – nelle aree depresse – parrebbe essere in grado di incrementare il prodotto interno lordo di circa lo 0,6%. I Millenium Villages, come riporta l’ONU, “sono situati in località dove il problema della fame non solo è diffuso ma è accompagnato anche dalla mancanza della possibilità di accedere a cure mediche, nonché da gravi carenze strutturali”. Il programma, quindi, punta ad affrontare più questioni, invece che concentrarsi solo su una.

da www.kiwanja.net “Si tratta di un approccio olistico, più che di una strategia basata su una pallottola magica “, ha commentato Sachs. La convinzione di fondo è che le nuove infrastrutture mobili possano migliorare i servizi sanitari, magari con l’istituzione di numeri di emergenza, e anche i giovani, offrendo opportunità professionali e rendendo disponibile l’accesso all’informazione.

La diffusione dei cellulari, secondo l’organizzazione umanitaria Kiwanja.net , permetterà anche di aprire la strada a nuovi business. “Dal primo giorno i taxisti potranno trovare più facilmente clienti”, ha sottolineato Ken Banks della Kiwanja.net. “Le altre persone inizieranno poi a cercare le informazioni di cui hanno bisogno. Il passato ha dimostrato che una volta giunta la tecnologia giusta, molti africani hanno abbastanza capacità imprenditoriali per sviluppare in proprio servizi e soluzioni”.

Le infrastrutture per il progetto funzioneranno rigorosamente a carica solare e saranno fornite gratuitamente da Ericsson. I servizi mobili invece saranno a pagamento e a cura dagli operatori locali. Nella maggior parte dei casi si tratterà di implementare reti 2G, capaci di gestire traffico voce e dati con una velocità massima di 200 kbps. Più che sufficienti per offrire servizi vocali, di informazione giornalistica , ma anche Internet.

“Si tratta di una buona capacità broadband, e quindi con un notebook sarà possibile anche navigare online”, ha dichiarato Carl-Henric Svanberg, CEO di Ericsson. Una buona notizia, insomma, anche per chi si interrogava sulle prospettive di accesso al web del continente africano.

Ma Svanberg è convinto che ci sarà spazio anche per le reti 3G nei paesi dove è presente una regolamentazione adeguata sullo spettro di frequenze. “Comunque il traffico voce è ancora la killer application in molti paesi di sviluppo. Il traffico dati giocherà un ruolo più importante solo fra molti anni”, ha concluso Banks.

Dario d’Elia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • eSkufufxtJL WzK scrive:
    akfKYCNssic
    How do you know each other? http://www.theferrerspartnership.com/profile-of-trevor-potter easy unsecured personal loans The LG Chem battery plant had production laid up for a year as workers were paid to sit around. The production halt was due to a lack of sales of the Chevy Volt but that didnâÂÂt stop them from receiving $150 million in federal funds and another $175 million in tax breaks. Production finally began last month, and the factory is expected to increase production by late 2015 -- it was ordered by the Department of Energy to pay back over $800,000 in grant money that was spent on idle worker salaries.
  • HbYUMiIEgLn dN scrive:
    MKeJboyQiBjODfWcG
    Is this a temporary or permanent position? http://www.grasmerehotel.com/conferences/ money borrow agreement "John Keells earlier proposed $650 million, but now theyhave said they are willing to invest $850 million. We have givenapproval for the proposal with all the appropriate taxconcessions," Abeywardena told reporters in Colombo on Thursday.
  • INgUXCELAux JHb scrive:
    yDohWTSKHqLrYeB
    fhaF9d http://www.QS3PE5ZGdxC9IoVKTAPT2DBYpPkMKqfz.com
  • yEuVCouvNvT hQ scrive:
    RSGcTURuHbYJYGAFR
    GKzUuR http://www.QS3PE5ZGdxC9IoVKTAPT2DBYpPkMKqfz.com
  • emmecci4867 scrive:
    email a telefono spento
    Ma davvero l'iphone controlla le e-mail a telefono spento? Mi sembra una assurdità,se spengo il telefono non voglio che funzioni,è evidente. Anche in quanto a tutela della privacy lo trovo discutibile.
  • TDFS scrive:
    Re: E in aereo ???
    Lasciamo stare... prima volta che vedo un tramonto dall'aereo, insomma, da sopra le nuvole, che è sicuramente bellissimo, mancava ancora 1 ore di volo, tiro fuori la macchina fotografica eh... "Signore sarebbe vietato fare foto a bordo!" (vocina acida e stridula)...Ma baffan****! Certe hostess sono davvero paranoiche!
    • AV VA scrive:
      Re: E in aereo ???
      quello che in italia non si capisce è che ci sono delle regole in aereo e tale regole vanno rispettate. e se un assistente di volo (non hostess quelle stanno alle fiere) ti dice di spegnere qualcosa tu lo fai. vai sul sito dell NTSB e cerca tutti gli incidenti per disturbi elettronici (non per forza un incidente finisce con un aereo che si schianta) e guarda quanti sono. io sono un assistente di volo e siccome non ho la pretesa di essere un ingegnere aeronautico o elettronico (anche se ho una laurea) quando una norma dice che macchine fotografiche/cineprese digitali, lettori cd/dvd e cellulari devono essere spenti per tutta la durata del volo questi devono essere spenti. e non mene frega un C**** del tramonto... anche perchè nel momento che un responsabile vede che ti lascio tenere acceso tale dispositivo metto a rischio il mio lavoro.
  • Alessandro Campitelli scrive:
    Perchè iPhone nel titolo?????????????
    Questo articolo è l'ennesimo della serie "parliamo male dell'iPhone". Vorrei tanto sapere per quale motivo per tutto l'articolo ci sono riferimenti più o meno celati all'iPhone, quasi la bolletta astronomica sia frutto del telefono in sé piuttosto che dell'uso spregiudicato di un utente, scrivendo solo alla fine con una frasetta (quasi fosse una nota aggiunta e di poca importanza) che in realtà non dipende solo dall'iPhone ma da tutti i telefoni che usano il roaming. Allora perchè mettere nel titolo (tra l'altro la prima parola!!) IPHONE????
    • Uhuhra scrive:
      Re: Perchè iPhone nel titolo?????????????

      Questo articolo è l'ennesimo della serie
      "parliamo male dell'iPhone". Non so niente eh!! Pero' credo sinceramente che si parli di roaming non di iPhone. Mi sembra naturale che se una famiglia compra tre iPhones per tre teste e ci spende su un capitale anche gli iPhones entrino nella notizia. Ma non sapendo ne' leggere ne' scrivere ma solo premere pulsanti colorati su una console posso dire che mi sembra una cosa che riguarda il roaming. Dalle mie parti si dice ROAARRRMING
    • IO ME scrive:
      Re: Perchè iPhone nel titolo?????????????
      Forse perchè è l'unico a controllare la posta anche a telefono spento? Forse perchè sicuramente la tariffa acquistata è legata esclusivamente all'iPhone?Ma che l'hai inventato te? E datti una calmata, neanche ti avessero schiacciato un'unghia incarnita... Sarai mica un fan(atico) apple? ;|
  • vivo scrive:
    Apple e AT&T hanno torto ... come altri
    Dato il fatto che l'iPhone 'e locckato ad una singola rete, quella di AT&T non sarebbe costato assolutamente niente ai softwaristi di Apple evitare di connettersi automaticamente ad altre reti in roaming.Il fatto che sui siti delle societa' venga scritto che connettivita' dati siano illimitati, senza alcuna nota a margine 'e fuorviante:"Furthermore, the rate plans listed on the site indicate "unlimited data (Email/Web)," without an asterisk."A mio parere non basta che il contratto contenga un avviso del genere "Substantial charges may be incurred if phone is taken out of the U.S. even if no services are intentionally used."Detto questo le compagnie telefoniche in associazione (a delinquere) con i costruttori di telefonini troppo spesso rendono quasi naturali operazioni che portano a spese superflue o addirittura inutili (mms al posto di sms, connessioni dati non volute).Sono invece d'accordo che se non fosse stato iPhone la notizia non avrebbe fatto il giro del mondo in 80 minuti, ma chi se ne frega? Questo genere di truffe deve finire, che il fatto sia accaduto con un iPhone e quindi abbia avuto piu' visibilita' 'e solo cosa positiva.
    • Apple condannata scrive:
      Re: Apple e AT&T hanno torto ... come altri

      A mio parere non basta che il contratto contenga
      un avviso del genere "Substantial charges may be
      incurred if phone is taken out of the U.S. even
      if no services are intentionally
      used."Non basta? E che altro avrebbero dovuto scrivere?
      Detto questo le compagnie telefoniche in
      associazione (a delinquere) con i costruttori di
      telefoniniTu sei esagerato e prevenuto.Ti indicano il prezzo. Se tu non sei in grado di farti 2 conti, la colpa è tua.
      troppo spesso rendono quasi naturaliDovrebbero rendere le cose più complicate?Ok, condanniamo la Apple perché rende semplici operazioni complesse.
      operazioni che portano a spese superflue o
      addirittura inutiliTu non sei obbligato a comprare nulla.Se le imprese rendono più semplice qualcosa, non puoi criticarle per questo.Non usare quei servizi. Ma il produrli non è AFFATTO una colpa.
      • vivo scrive:
        Re: Apple e AT&T hanno torto ... come altri
        - Scritto da: Apple condannata

        A mio parere non basta che il contratto contenga

        un avviso del genere "Substantial charges may be

        incurred if phone is taken out of the U.S. even

        if no services are intentionally

        used."
        Non basta? E che altro avrebbero dovuto scrivere?Se in prima pagina scrivi che le connessioni dati sono gratuite, contraddirti in carattere da contratto (microscopico) non vale, confronta le pagine:http://www.apple.com/iphone/easysetup/rateplans.htmlhttp://www.wireless.att.com/learn/articles-resources/iphone-terms.jspnella prima ti dicono che le connessioni dati sono "unlimited" nella seconda che all'estero puoi pigliarti le mazzate.


        Detto questo le compagnie telefoniche in

        associazione (a delinquere) con i costruttori di

        telefonini
        Tu sei esagerato e prevenuto.
        Ti indicano il prezzo. Se tu non sei in grado di
        farti 2 conti, la colpa è
        tua.


        troppo spesso rendono quasi naturali
        Dovrebbero rendere le cose più complicate?
        Ok, condanniamo la Apple perché rende semplici
        operazioni
        complesse.Se ti rende facile facile sborsare soldi che non vuoi spendere io condanno. Se ti fossi letto tutto il post ti saresti accorto che aggiungere un controllo che l' operatore sia AT&T costa poco o niente in termine di software e di usabilita.Nel 99% dei casi usi in automatico AT&T senza rompere le scatole al cliente, nel restante 1%, in cui il cliente va' a spendere 3-5 Euro al Megabit gli chiedi cortesemente se vuole dissanguarsi.


        operazioni che portano a spese superflue o

        addirittura inutili
        Tu non sei obbligato a comprare nulla.
        Se le imprese rendono più semplice qualcosa, non
        puoi criticarle per
        questo.
        Non usare quei servizi. Ma il produrli non è
        AFFATTO una
        colpa.Il rendere piu' facile spararsi al piede 'e una colpa. Inventare una sicura che lo eviti 'e un merito.Un ulteriore esempio con il quale Apple non c'entra niente, sono stato possessore di un telefono Motorola con il quale il tasto di "termina chiamata" era praticamente coincidente con quello di "connessione ad internet". Inutile e costoso.
        • Apple condannata scrive:
          Re: Apple e AT&T hanno torto ... come altri

          Se in prima pagina scrivi che le connessioni dati
          sono gratuite, contraddirti in carattere da
          contratto (microscopico) non vale.Connessione gratuita in Usa.Il contratto si legge tutto, non solo i pezzi che fa comodo.Lo sanno pure i muri ormai.E con un computer non hai nemmeno il problema dei caratteri piccoli: zoommi quanto vuoi.
          Nel 99% dei casi usi in automatico AT&T senza
          rompere le scatole al cliente, nel restante 1%,
          in cui il cliente va' a spendere 3-5 Euro al
          Megabit gli chiedi cortesemente se vuole
          dissanguarsi.Tu dimentichi bellamente che la maggior parte dei soldi in più nemmeno finisce ad AT&T, ma agli operatori DI roaming.
          Il rendere piu' facile spararsi al piede 'e una
          colpa.Non lo è affatto. Ognuno decide come spendere i propri soldi.Non abbiamo bisogno tutti della mamma che controlla al posto nostro.Al morto di fame si insegna a pescare, non gli si dà il pesce cotto.
          • vivo scrive:
            Re: Apple e AT&T hanno torto ... come altri
            - Scritto da: Apple condannata

            Se in prima pagina scrivi che le connessioni
            dati

            sono gratuite, contraddirti in carattere da

            contratto (microscopico) non vale.
            Connessione gratuita in Usa.
            Il contratto si legge tutto, non solo i pezzi che
            fa
            comodo.Si cosi finisci a passare la vita a leggerti contratti invece che fare altro. Le ho contate sono 6705 Parole, equivalente di 13 pagine, per un contratto telefonico ma dai, neanche nei peggiori incubi del peggior burocrate italiano. Inoltre resta la contraddizione delle pagine che ho linkato e che linko di nuovo:http://www.apple.com/iphone/easysetup/rateplans.htmlhttp://www.wireless.att.com/learn/articles-resources/iphone-terms.jspLa pubblicità di apple che da tutto per gratuito senza neanche una nota a margine e poi quello che ti racconta il contratto.
            Lo sanno pure i muri ormai.
            E con un computer non hai nemmeno il problema dei
            caratteri piccoli: zoommi quanto
            vuoi.Si cosi invece di 13 pagine te ne ritrovi 65 :-/

            Nel 99% dei casi usi in automatico AT&T senza

            rompere le scatole al cliente, nel restante 1%,

            in cui il cliente va' a spendere 3-5 Euro al

            Megabit gli chiedi cortesemente se vuole

            dissanguarsi.
            Tu dimentichi bellamente che la maggior parte dei
            soldi in più nemmeno finisce ad AT&T, ma agli
            operatori DI
            roaming.No non lo dimentico, semplicemente non mi interessa a chi vadano a finire i soldi, semplicemente non devono ... finire


            Il rendere piu' facile spararsi al piede 'e una

            colpa.
            Non lo è affatto. Ognuno decide come spendere i
            propri
            soldi.
            Non abbiamo bisogno tutti della mamma che
            controlla al posto
            nostro.
            Al morto di fame si insegna a pescare, non gli si
            dà il pesce
            cotto.Mentre qui ti dicono che ti danno il pesce cotto, te ne danno uno crudo e ti ficcano un calcio nel sedere.
          • Giovanni scrive:
            Re: Apple e AT&T hanno torto ... come altri
            La legge non ammette ignoranza.Se firmi un contratto senza leggere...sono fatti tuoi.
          • Mde scrive:
            Re: Apple e AT&T hanno torto ... come altri
            Attenzione a non confondere il buonsenso con la legge (Il reato di truffa si può applicare anche quando è stato sottoscritto un contratto).Pur rimanendo nella sfera del buonsenso, vorrei sapere quanti hanno mai letto per intero i contratti di luce, gas, telefono, assicurazione auto, conto corrente bancario e via dicendo. Il post iniziale parla solamente della scorrettezza e sbilanciamento dell'informazione.E per di più, non è vero che l'iPhone non c'entra nella discussione. Il succo della vicenda è che il comportamento assodato per i telefonini (spento = non attivo) non vale per l'iPhone, con possibili costi nascosti.Se compraste un'auto che a quadro spento consuma benzina, non ve la prendereste con il produttore per non aver evidenziato il comportamento anomalo rispetto alle nozioni assodate?
  • Tom scrive:
    Un nuovo business: gabbie di Faraday
    Se qualcuno si mettesse a produrle sarebbero l'unico modo per evitare la rovina finanziaria, se è vero che l'iPhone SPENTO fa spendere all'utente montagne di denaro quando è all'estero
    • caz scrive:
      Re: Un nuovo business: gabbie di Faraday
      - Scritto da: Tom
      Se qualcuno si mettesse a produrle sarebbero
      l'unico modo per evitare la rovina finanziaria,
      se è vero che l'iPhone SPENTO fa spendere
      all'utente montagne di denaro quando è
      all'esteroGENIO se non lo configuri per fare il check delle tue email...GENIO guarda che anche i paracarri sanno cosa è il roaming e che fuori dai tuoi confini ti costa cara ogni qualsivoglia comunicazionemah
      • Lieutenant scrive:
        Re: Un nuovo business: gabbie di Faraday
        - Scritto da: caz
        GENIO se non lo configuri per fare il check delle
        tue
        email...

        GENIO guarda che anche i paracarri sanno cosa è
        il roaming e che fuori dai tuoi confini ti costa
        cara ogni qualsivoglia
        comunicazione

        mahRispondere ai tuoi messaggi mi ha preso bene.Sembra che per te siano tutti geni e dicano tutti delle boiate o, come ti piace dire, delle "sparate ad minchiam" (forse scrivere "minchiate ad libitum" sembrerebbe più acculturato... ma non si può pretendere).
      • AV VA scrive:
        Re: Un nuovo business: gabbie di Faraday
        e quando l'iphone è spento è spento e non scarica nessuna mail...
  • ... scrive:
    Maddai avete cancellato un post bellis..
    Maddai avete cancellato un post bellissimo pieno di titoli strafighi per il prossimo articolo sull'iPhone, quando ho provato a rispondere mi è uscito fuori questo messaggio:"PIForumNotizie::ValidateRequestDettaglioCommentiFromDB(): Messaggio non trovato forse non si tratta di un FLID! MID: 2062926"Comunque, voglio darvi qualche titolo:"Enel: rischiamo un inverno al freddo e al buio, iPhone""11/9, terzo video di al Qaeda su 'ragioni e motivi per adottare un iPhone'""Ronaldo, Runco nega tutto: l'iPhone non c'entra""iPhone" (non basta come titolo? o_o)
  • Fabio Scia scrive:
    WI-Fi vs G3 e compagni
    L'unica cosa postiva di questa notizia è che fa riflettere sulla reale convenienza di un collegamento Internet tramite cell.Esclusi i professinisti ( e iPhone non vuole essere un telefonino da mercato business), gli utenti "normali" dovrebbero cominciare a capire la differenza tra wi-fi e g3. Steve Jobs, che certo non regala i suoi prodotti, ha sempre tenuto a rendere economici contenuti e servizi legati al suo hardware. Ma in Europa tutti vogliono il 3g... buona bolletta a tutti allora :)
    • Apple condannata scrive:
      Re: WI-Fi vs G3 e compagni

      Ma in Europa tutti
      vogliono il 3g... buona bolletta a tutti alloraIl tuo ragionamento sarebbe corretto se il wifi fosse gratuito.Non lo è e costa ugualmente un bordello.
      • YellowT scrive:
        Re: WI-Fi vs G3 e compagni
        Il Wi-fi costa?? E da quando?Ma ragiona prima di scrivere!
        • Apple condannata scrive:
          Re: WI-Fi vs G3 e compagni
          - Scritto da: YellowT
          Il Wi-fi costa?? E da quando?
          Ma ragiona prima di scrivere!Please, tu informati prima ancora di ragionare!Spero funzioni il link, altrimenti vai su 187.it e seleziona la relativa offerta:http://www.187.it/cgi-bin/di_187/di/187/demand/product/serviceDetailCost.do?channelId=-536887821&tabClicked=Dettaglio+Costi&productOid=536883206&BV_UseBVCookie=Yes&pageTypeId=536888874&indexHistory=4
        • Giovanni scrive:
          Re: WI-Fi vs G3 e compagni
          - Scritto da: YellowT
          Il Wi-fi costa?? E da quando?
          Ma ragiona prima di scrivere!Tu sei ricreduto?Il wifi si paga...hai scoperto l'acqua calda! Bravo.
  • Lieutenant scrive:
    Re: E in aereo ???
    - Scritto da: AlbyX
    Scusate, se l'iphone **DA SPENTO** controlla
    regolarmente e scarica
    l'email...
    Quando uno sale sull'aereo e spegne il
    telefonino... in teoria gli iphone dovrebbero
    essere banditi dalle compagnie aeree se fosse
    cosi
    !
    Leggilo come "in stand-by".Il punto è che l'iPhone non scarica la posta quando l'utente accende lo schermo per controllare la posta, ma la scarica a prescindere. Questo significa che l'utente ha poco controllo su come e quando iPhone si connette, cosa che può portare a questi problemi con estrema facilità.
    • AV VA scrive:
      Re: E in aereo ???
      quando lascio acceso il mio portatile con outlook questo scarica la posta ogni 5 minuti. e allora? quando uso iPhone negli usa ho una tariffa flat e questo mi scarica la posta e m,i fa un piacere a scaricarla in automatico. quando sono all'estero lo disattivo... l'iphone non è già configurato per la posta quando lo compri... lo devi configurare e come l'ho configurato lo "sconfiguro"...
  • anonimo01 scrive:
    iPhone: trovata l'origine dell'AIDS
    "iPhone: trovata l'origine dell'AIDS" "iPhone: ecco l'origine di tutti i mali""Ha iPhone in tasca, muore investito""iPhone provoca ipertensione, proprio come gli altri telefoni""iPhone, il mistero garlasco continua""iPhone, Prodi conferma buon andamento dell'Italia""Berlusconi bacchetta alleati, iPhone in arrivo""Omicidio kennedy, iPhone non centra nulla""Anziano truffato di 1'000, quanto 3,5 iPhone""Apple fa beneficenza, mamicaliregali gli iPhone"quanti altri titoli dementi avete intenzione di inventarvi, lassù in redazione?e basta con ste boiate :@
  • Virgoss scrive:
    Tre cretini
    Tre cretini con i soldi, tutto quà, e ora pagheranno pure la bolletta!Cornuti, mazziati e ignoranti.(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
    • Nome e Cognome scrive:
      Re: Tre cretini
      E che vi aspettate da una famiglia che si compra un iPhone a testa!?!?!?!
      • caz scrive:
        Re: Tre cretini
        - Scritto da: Nome e Cognome
        E che vi aspettate da una famiglia che si compra
        un iPhone a
        testa!?!?!?!e se ci illuminassi sul nesso causale...visto che pare una boiata ciò che hai scritto
        • Lieutenant scrive:
          Re: Tre cretini
          - Scritto da: caz
          e se ci illuminassi sul nesso causale...visto che
          pare una boiata ciò che hai
          scrittoRispondere ai tuoi messaggi mi ha preso bene.Sembra che per te siano tutti geni e dicano tutti delle boiate o, come ti piace dire, delle "sparate ad minchiam" (forse scrivere "minchiate ad libitum" sembrerebbe più acculturato... ma non si può pretendere).
      • alexjenn scrive:
        Re: Tre cretini
        Hai ragione, chi compra Apple è cretino. Peccato che qui non si possa dire altro, pena censura, per dire cos'è chi spara cavolate come te.
        • Nome e Cognome scrive:
          Re: Tre cretini
          Già...invece spendere 1000$ e più per 3 cellulari è atteggiamento da persona intelligente e oculata?!?!?!Ma è vero sono Apple, qualsiasi cifra va bene per dei cretini!!!!!!
          • alexjenn scrive:
            Re: Tre cretini
            Se quello può permettersi di spendere più di 1000 dollari per 3 cellulari, mentre magari tu non hai soldi neanche per il cellulare dei Dash, allora lui è cretino e tu intelligente.Questo seguendo il tuo ragionamento, sempre che possa chiamarsi tale.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 13 settembre 2007 15.41-----------------------------------------------------------
  • AlbyX scrive:
    iPhone, Terrorista pianifica attentato !
    Un terrorista appartenente al gruppo di Al-Queda ha pianificato l'ultimo attentato mediante il suo i-phone, inviando tramite gli innovativi servizi mappe e punti di attacco editati direttamente nell'editor grafico presente all'interno di i-phone.Fortunatamente le forze dell'ordine sono riuscite a intervenire e prevenire l'attacco intercettando i dati con un i-mac mini, risparmiando dunque il logorante tempo di collegare monitor tastiera mouse e mille altre cose a un case di un regolare pc.
  • bompa5 scrive:
    iPhone, guidava e telefonava, 3 morti!
    iPhone, guidava e telefonava, 3 morti!(visto? son capace anche io a sparare i titoloni)Cosa centra l'Iphone mi chiedo! Sarebbe successo con qualsiasi telefono, ma siccome si tratta di iPhone fa notizia!!!Dai, non fate queste cavolate!!!
    • pippo santoanast aso scrive:
      Re: iPhone, guidava e telefonava, 3 morti!
      - Scritto da: bompa5
      iPhone, guidava e telefonava, 3 morti!
      (visto? son capace anche io a sparare i titoloni)

      Cosa centra l'Iphone mi chiedo!

      Sarebbe successo con qualsiasi telefono, ma
      siccome si tratta di iPhone fa
      notizia!!!

      Dai, non fate queste cavolate!!!Con un qualunque altro cellulare, se lo si spegne NON scarica le email, tanto per dirne una.Un altro ammenicolo per i fessi, insomma!
      • Piru scrive:
        Re: iPhone, guidava e telefonava, 3 morti!
        Certo io con il mio televisore anche se spento vedo lo stesso la TV. Credo ci sia una inesattezza nell'articolo. Probabilmente si voleva dire che l'iPhone scarica la posta anche quando ha lo schermo bloccato. Se è spento è spento..
        • caz scrive:
          Re: iPhone, guidava e telefonava, 3 morti!
          - Scritto da: Piru
          Certo io con il mio televisore anche se spento
          vedo lo stesso la TV.
          ma se è in standby consuma lo stesso...forse l'esempio da fare è più questo

          Credo ci sia una inesattezza nell'articolo.
          Probabilmente si voleva dire che l'iPhone scarica
          la posta anche quando ha lo schermo bloccato.


          Se è spento è spento..forse dovrebbe dircelo uno che ha l'iphone di quale caso si tratti, no?
          • AV VA scrive:
            Re: iPhone, guidava e telefonava, 3 morti!
            non ho l'iphone ma l'ho usato. quando è in stand by è come se fosse spento solo che continua a ricevere chiamate, sms, e.mail etc... è esattamente come un nokia con la tastiera bloccata... nulla di più... quando è spento(tenendo schiacciato il tasto a lungo e poi muovendo lo slide) è spento non riceve e non scarica nulla... semplice..
  • carlo scrive:
    cosa c'entra l'iPhone?
    titolo forviante. .. avessero chiamato con un nokia non avreste scritto la notizia. . da domani non vi leggo piùadios
    • toxico scrive:
      Re: cosa c'entra l'iPhone?
      - Scritto da: carlo
      titolo forviante. ..
      avessero chiamato con un nokia non avreste
      scritto la notizia. .
      ti sei perso il dettaglio che quelli hanno usato un iphone non un nokia e che il punto e' il roaming. probabilmente sei un macaco scatenato.
      • caz scrive:
        Re: cosa c'entra l'iPhone?
        - Scritto da: toxico
        - Scritto da: carlo

        titolo forviante. ..

        avessero chiamato con un nokia non avreste

        scritto la notizia. .



        ti sei perso il dettaglio che quelli hanno usato
        un iphone non un nokia e che il punto e' il
        roaming. probabilmente sei un macaco
        scatenato.o probabilmente ha semplicemente ragione...se il problema è il roaming il titolo è fuorviante per davvero e ti contraddici da solo
    • Zhelgadis scrive:
      Re: cosa c'entra l'iPhone?
      Per tutti i fanboyz apple, c'entra questo:I tre apparecchi, senza discriminazione di fascia oraria (ossia giorno e notte), scaricavano regolarmente i messaggi email a loro destinati. L'iPhone, sottolinea Newsday.com, controlla gli account di posta elettronica regolarmente, *** anche a telefono spento ***Insomma, se avete un Iphone non portatevelo all'estero... :P
      • Cpt_Crunch scrive:
        Re: cosa c'entra l'iPhone?
        - Scritto da: Zhelgadis
        Per tutti i fanboyz apple, c'entra questo:

        I tre apparecchi, senza discriminazione di fascia
        oraria (ossia giorno e notte), scaricavano
        regolarmente i messaggi email a loro destinati.
        L'iPhone, sottolinea Newsday.com, controlla gli
        account di posta elettronica regolarmente, ***
        anche a telefono spentoE la lavatrice pulisce le magliette da spenta, e il frigorifero raffredda la cocacola da spento...
        ***

        Insomma, se avete un Iphone non portatevelo
        all'estero...
        :Pse avete un po' di pudore evitate di scrivere certe perle... e vale anche per chi ha pensato i titolo dell'articolo!
        • Arising Star scrive:
          Re: cosa c'entra l'iPhone?
          Quoto in pieno!!!Se la mia SIM prevede tariffe svantaggiose per quanto riguarda il roaming, poco importa se la uso all'interno di un iPhone o di un un qualunque altro cell con funzioni analoghe.Il trasferimento dati continuerà sempre ad essere tariffato allo stesso modo dal mio operatore... casomai, in quanto proprietario della SIM in procinto di partire per l'estero, mi dovrò informare di questi aspetti tariffari e non prendermela con aggeggi tecnologici, per quanto evoluti, che difficilmente riusciranno a pensare al da farsi al posto mio.
      • caz scrive:
        Re: cosa c'entra l'iPhone?
        Eccolo il GENIO !
        • Lieutenant scrive:
          Re: cosa c'entra l'iPhone?
          - Scritto da: caz
          Eccolo il GENIO !I geni siete voi che lo ridicolizzate e sfiorate l'insulto ripetutamente, quando in realtà ha detto una cosa assolutamente ragionevole.Il punto è: l'iPhone permette di scegliere se scaricare o meno la posta oppure una volta impostato l'account lui prende e la scarica a intervalli di tempo non modificabili?Chi prende un cellulare, che sia un iPhone o meno, non è tenuto a conoscere i tecnicismi... per cui è possibilissimo che non sappia in che modo iPhone scarica la posta.Questa conversazione ha il tenore del solito scontro "tizio vs fan-boy"...
          • Uby scrive:
            Re: cosa c'entra l'iPhone?
            - Scritto da: Lieutenant
            - Scritto da: caz

            Eccolo il GENIO !

            I geni siete voi che lo ridicolizzate e sfiorate
            l'insulto ripetutamente, quando in realtà ha
            detto una cosa assolutamente
            ragionevole.

            Il punto è: l'iPhone permette di scegliere se
            scaricare o meno la posta oppure una volta
            impostato l'account lui prende e la scarica a
            intervalli di tempo non
            modificabili?Bisogna disattivare il download automatico quando si va all'estero. Questo mi sembra il minimo
            Chi prende un cellulare, che sia un iPhone o
            meno, non è tenuto a conoscere i tecnicismi...
            per cui è possibilissimo che non sappia in che
            modo iPhone scarica la
            posta.
            Ma di quali tecnicismi stiamo parlando? Non mi sembra che si debba conoscere un qualche protocollo di posta per disabilitare quella funzione. Così come hanno imparato a configurare l'account per scaricare la posta, imparino a modificare le impostazioni di download dell'account!
            Questa conversazione ha il tenore del solito
            scontro "tizio vs
            fan-boy"...L'iPhone mi piace poco per tanti motivi, ma mi sembra che ormai qualsiasi cosa lo riguardi anche lontanamente venga spiattellata come scoop!Qui il problema vero è il roaming e l'incompetenza della simpatica famigliUola... :P
          • Apple condannata scrive:
            Re: cosa c'entra l'iPhone?

            L'iPhone mi piace poco per tanti motivi, ma mi
            sembra che ormai qualsiasi cosa lo riguardi anche
            lontanamente venga spiattellata come
            scoop!DONNA AMERICANA UCCISA DALL'iPHONEUna donna americana è stata vittima di un incidente stradale. Guidava in tutta serenità senza accorgersi dello stop. Alle 6.50 p.m. la sua Ford Fiesta è stata violentemente colpita da una Mercedes, guidata da un automobilista intento in una conversazione telefonica con un suo amico, tale Ruggero De Volpis, acquisrente di uno splendido iPhone, intento ad elogiare le caratteristiche funzionali del rivoluzionario cellulare della mela.Il marito della donna ha depositato denuncia contro la Apple.
          • alexjenn scrive:
            Re: cosa c'entra l'iPhone?
            Ahahahah.Davvero manca questa notizia su PI.Subito Nome e Cognome che fa da giudice, giuria e boia.
          • Lieutenant scrive:
            Re: cosa c'entra l'iPhone?
            - Scritto da: Uby
            Bisogna disattivare il download automatico quando
            si va all'estero. Questo mi sembra il
            minimoSembra il minimo anche a me. Ora:- il download automatico è disattivabile con semplicità?- è specificato da qualche parte oppure che la posta elettronica si appoggia alla connessione GPRS/EDGE, con tutti i costi relativi, specie se viene scelto il download automatico?- AT&T ha specificato chiaramente (e sottolineo: chiaramente) che il roaming GPRS ha costi aggiuntivi non indifferenti?
            Ma di quali tecnicismi stiamo parlando? Non mi
            sembra che si debba conoscere un qualche
            protocollo di posta per disabilitare quella
            funzione. Così come hanno imparato a configurare
            l'account per scaricare la posta, imparino a
            modificare le impostazioni di download
            dell'account!No, certo... però è necessario sapere che la posta non viene scaricata quando si decide di controllarla ma bensì ad intervalli regolari a prescindere dall'intervento dell'utente... e che quindi l'iPhone si collegherà regolarmente a internet con la connessione GPRS/EDGE se non gli si dice di fare altrimenti.
            L'iPhone mi piace poco per tanti motivi, ma mi
            sembra che ormai qualsiasi cosa lo riguardi anche
            lontanamente venga spiattellata come
            scoop!
            Qui il problema vero è il roaming e
            l'incompetenza della simpatica famigliUola...
            :PA me l'iPhone piace poco solo perchè mi da' l'idea di essere scarsamente o difficilmente programmabile. Stessa pecca la trovo nei Nokia, che sono programmabili ma non facilmente come i PocketPC Phone. Altri pregiudizi non ne ho e anzi, in alcune cose trovo che l'iPhone sia eccezionale.Il problema vero è che non si può pretendere che tutti siano competenti. Per molti l'email altro non è che un qualcosa paragonabile a una telefonata o a un SMS... e quindi dicono "se il costo dell'email non è specificato magari vuol dire che è gratis", convinzione rafforzata dal fatto che normalmente nessuno paga per attivare un indirizzo email o per spedire un'email.Questo è il tuo primo intervento in questo thread. Il "fan-boy" era riferito più che altro agli interventi di caz, di Cpt-Crunch... o dell'anonimo (Apple condannata?) dopo di te che si mette a citare presunti casi che non hanno nulla a che vedere con questo con il solo scopo di difendere un prodotto che quasi sicuramente non ha nemmeno visto (figuriamoci se l'ha provato).I problemi vanno considerati nella loro interezza. Qui invece direi che si parla "per partito preso". Tanto di cappello a PI che ha pubblicato questa notizia. Ha messo in luce un possibile problema legato all'iPhone e al modo in cui gestisce l'email, che secondo me presuppone una comprensione di Internet e della telefonia mobile che molti non hanno.
          • Apple condannata scrive:
            Re: cosa c'entra l'iPhone?

            Questo è il tuo primo intervento in questo
            thread. Il "fan-boy" era riferito più che altro
            agli interventi di caz, di Cpt-Crunch... o
            dell'anonimo (Apple condannata?) dopo di te che
            si mette a citare presunti casi che non hanno
            nulla a che vedere con questoIl messaggio che ho scritto era perfettamente inventato e completamente ironico.Ad indicare che si usa qualsiasi pretesto idiota pur di parlar male dell'iPhone.Il caso in esame nell'articolo è emblematico: sarebbe accaduto lo stesso con qualsiasi altro cellulare. Il roaming (internazionale poi...) è costoso.Le email inviate sono parecchie e credere che sia tutto gratis per me equivale al non aver letto minimamente contratto e istruzioni d'uso minimali di un qualsiasi telefonino nella propria vita. E' segno di ignoranza, di null'altro.(parto dall'ipotesi che nel contratto at&t sia scritto il costo di roaming...ipotesi abbastanza probabile)
            con il solo scopo
            di difendere un prodotto che quasi sicuramente
            non ha nemmeno vistoL'iPhone è visibile in diversi filmati sul sito Apple...
            I problemi vanno considerati nella loro
            interezza. Qui invece direi che si parla "per
            partito preso". Tanto di cappello a PI che ha
            pubblicato questa notizia. Ha messo in luce un
            possibile problema legato all'iPhoneNon è un problema legato all'iPhone, ma al roaming.Quel che è accaduto a quei tizi con l'iPhone sarebbe potuto accadere con qualsiasi altro cellulare che riceve ed invia email.
          • Lieutenant scrive:
            Re: cosa c'entra l'iPhone?
            - Scritto da: Apple condannata
            Ad indicare che si usa qualsiasi pretesto idiota
            pur di parlar male dell'iPhone.C'è anche chi usa qualsiasi pretesto per parlarne bene, o per dare contro a chi ne parla male... anche se lo fa a ragion veduta.E' sempre così quando si mettono a confronto Intel con AMD, Windows con Linux, iPod con altri lettori. Non ha importanza quale sia la realtà: c'è sempre qualcuno che parla male per partito preso e qualcuno che parla bene per partito preso (o per non dover ammettere di aver fatto un cattivo acquisto).
            Le email inviate sono parecchie e credere che sia
            tutto gratis per me equivale al non aver letto
            minimamente contratto e istruzioni d'uso minimali
            di un qualsiasi telefonino nella propria vita. E'
            segno di ignoranza, di null'altro.
            (parto dall'ipotesi che nel contratto at&t sia
            scritto il costo di roaming...ipotesi abbastanza
            probabile)Secondo me è sicuro che da qualche parte c'è scritto. Ma è abbastanza in evidenza? Spesso le compagnie giocano su queste cose, si sa.Quanto all'ignoranza, non si è tenuti a sapere tutto. L'informatica è vasta. Dovrebbe essere chi ci mette in mano questi dispositivi a informarci delle "controindicazioni", un po' come per i farmaci.
            L'iPhone è visibile in diversi filmati sul sito
            Apple...Certo, certo... ma di persona non l'hai visto. Non hai avuto modo di vedere come sono le impostazioni della posta elettronica, vero? E di sicuro non l'hai usato per un lungo (diciamo dall'uscita) periodo, giusto?Sul sito della NASA si vede la Luna... ma questo non basta a fare di noi degli esperti in materia.Insomma, in video l'hai visto ma non l'hai provato con mano...
            Non è un problema legato all'iPhone, ma al
            roaming.
            Quel che è accaduto a quei tizi con l'iPhone
            sarebbe potuto accadere con qualsiasi altro
            cellulare che riceve ed invia
            email.Che non sia un problema legato all'iPhone è tutto da vedere. Tu dici "no", io dico "non lo so".Di episodi relativi a bollette astronomiche ne ho visti e il cellulare non era citato. Forse perchè non era rilevante. Qui invece si parla di un problema legato a come l'iPhone gestisce la posta... quindi dire "iPhone" è necessario al fine di fare informazione corretta.Non è vero che tutti i cellulari che inviano e ricevono email si collegano automaticamente a internet ogni tot tempo. Anzi, penso che pochi lo facciano. E penso che pochissimi lo facciano "di default", cosa che non mi sento di escludere faccia invece l'iPhone.
          • caz scrive:
            Re: cosa c'entra l'iPhone?
            tanto bla bla per nulla...è un problema di roaming e nulla più e di presunta errata configurazione che può capitare per ogni telefonino.inoltre nemmeno tu hai mai avuto sottomano un iphone per cui anche le tue supposizioni lasciano il tempo che trovano e diventano discorsi da bar come quelli sulla nazionale di calciobah
          • Lieutenant scrive:
            Re: cosa c'entra l'iPhone?
            - Scritto da: caz
            tanto bla bla per nulla...è un problema di
            roaming e nulla più e di presunta errata
            configurazione che può capitare per ogni
            telefonino.Questo lo dici tu. Che ne sai che non dipenda dall'iPhone?
            inoltre nemmeno tu hai mai avuto sottomano un
            iphone per cui anche le tue supposizioni lasciano
            il tempo che trovano e diventano discorsi da bar
            come quelli sulla nazionale di
            calcio

            bahHai centrato il punto, incredibilmente.Tutti questi sono discorsi da bar. Inclusi i tuoi... con il tuo modo di fare tutt'altro che cortese. Tanto per rispondere a tono a quello che scrivi: ricorda che non hai la scienza infusa, ne' hai per forza ragione.Ne' io ne' altri sappiamo come stiano le cose. Quindi non possiamo dire se è un problema legato a come l'iPhone gestisce la posta o se è un problema dell'utenza che è particolarmente stupida.Quindi non tacciare gli altri di dire cavolate, perchè è anche possibile che siano le tue opinioni ad essere delle cavolate.
          • Piru scrive:
            Re: cosa c'entra l'iPhone?
            - Scritto da: Lieutenant
            No, certo... però è necessario sapere che la
            posta non viene scaricata quando si decide di
            controllarla ma bensì ad intervalli regolari a
            prescindere dall'intervento dell'utente... e che
            quindi l'iPhone si collegherà regolarmente a
            internet con la connessione GPRS/EDGE se non gli
            si dice di fare
            altrimenti.Si potrebbe parafrasare "la legge non ammette ignoranti".. mi sembra ovvio che uno che acquista un prodotto si assuma le proprie responsabilità nel momento che decide di usarlo senza sapere come funziona...
            Il problema vero è che non si può pretendere che
            tutti siano competenti. Per molti l'email altro
            non è che un qualcosa paragonabile a una
            telefonata o a un SMS... e quindi dicono "se il
            costo dell'email non è specificato magari vuol
            dire che è gratis", convinzione rafforzata dal
            fatto che normalmente nessuno paga per attivare
            un indirizzo email o per spedire
            un'email.Non vero!!! Tu paghi per inviare una mail.. o meglio, paghi la connessione (sia flat o meno), così come accade per l'iPhone!
          • Lieutenant scrive:
            Re: cosa c'entra l'iPhone?
            Scusa, mi ero ripromesso di rispondere per tempo... ma mi sono dimenticato.- Scritto da: Piru
            Si potrebbe parafrasare "la legge non ammette
            ignoranti".. mi sembra ovvio che uno che acquista
            un prodotto si assuma le proprie responsabilità
            nel momento che decide di usarlo senza sapere
            come funziona...La legge non ammette l'ignoranza, ma per i contratti tra privati (e talvolta anche per la legge) esiste il principio della "buona fede". Questo principio serve proprio a disciplinare situazioni poco chiare, in cui però sia chiaro che una parte ha tenuto un comportamento sensato e ragionevole.
            Non vero!!! Tu paghi per inviare una mail.. o
            meglio, paghi la connessione (sia flat o meno),
            così come accade per
            l'iPhone!Esatto, pago la connessione. Ma non tutti sanno che l'email non esiste senza una connessione ad internet. Per alcuni l'email è l'email e internet sono i siti (leggi: gli indirizzi che scrivi nel browser). Ti è mai capitato di sentir dire da qualcuno "apro internet" intendendo "apro internet explorer"?In compenso tutti hanno ben chiaro che per creare un indirizzo internet non si paga e che non paghi quando invii un'email.
          • caz scrive:
            Re: cosa c'entra l'iPhone?
            - Scritto da: Lieutenant
            - Scritto da: caz

            Eccolo il GENIO !

            I geni siete voi che lo ridicolizzate e sfiorate
            l'insulto ripetutamente, quando in realtà ha
            detto una cosa assolutamente
            ragionevole.
            e quale sarebbe la cosa ragionavole in quella sparata ad minchiam?illuminami GENIO2
            Il punto è: l'iPhone permette di scegliere se
            scaricare o meno la posta oppure una volta
            impostato l'account lui prende e la scarica a
            intervalli di tempo non
            modificabili?
            non è quanto andava dicendo nel suo post...secondo te?
            Chi prende un cellulare, che sia un iPhone o
            meno, non è tenuto a conoscere i tecnicismi...
            per cui è possibilissimo che non sappia in che
            modo iPhone scarica la
            posta.
            buahahaha se configuri il tuo account email per fare il retrive automatico della tua posta elettronica ogni tot minuti penso tu sia sufficientemente intelligente per capire che tale operazione se fatta in roaming (e spero tu sia sufficientemente intelligente per sapere di cosa si tratta nel 2007) può comportare costi superiori

            Questa conversazione ha il tenore del solito
            scontro "tizio vs
            fan-boy"...queste sparate hanno il solito tenore "le sparo ad minchiam contro apple perché mi sento realizzato"
          • Bella1234 scrive:
            Re: cosa c'entra l'iPhone?
            A mio parere il motivo principale per cui c'è iPhone nel titolo è che in questo modo ci sono una novantina di risposte a questa notizia, a differenze delle 5-6 che si trovano di solito quando non si parla di iPhone. Evidentemente se i lettori di Punto Informatico si appassionano tanto alle notizie sull'iPhone, non mi meraviglio che cerchino di piazzarle ovunque (alla fine un click è sempre un click....)Comunque tornando alla notizia, penso (ma ipotizzo non avendone mai avuto 1 in mano)che la questione nasca dal fatto che l'iPhone per come è pensato è il primo cellulare che di default sta sempre connesso al gprs/edge senza chiedere niente all'utente perchè nasce per funzionare esclusivamente con tariffe flat. Invece gli altri telefoni prevedendo tariffe anche non flat, di default avvertono sempre prima di effettuare una connessione (gprs edge o umts che sia). Da qui il probabile equivoco può nascere in utenti particolarmente impreparati. Insomma non mi sembra una grande notizia.....direi che qui vale la legge del click :)
          • Lieutenant scrive:
            Re: cosa c'entra l'iPhone?
            - Scritto da: caz
            e quale sarebbe la cosa ragionavole in quella
            sparata ad
            minchiam?

            illuminami GENIO2Visto che tu sei tanto intelligente e io invece sono stupido... inizia a dirmi quale sarebbe la sparata. Poi discutiamo su cosa è ragionevole e cosa non lo è.
            non è quanto andava dicendo nel suo post...

            secondo te?Ma stiamo parlando della stessa cosa? Iniziano perfino a venirmi dei dubbi.A quale post ti riferisci?Nel suo post ha citato un pezzo dell'articolo di PI in cui si dice che gli apparecchi scaricavano posta autonomamente a qualsiasi ora del giorno e della notte.Quindi è lecito domandarsi se gli iPhone fanno questo in automatico oppure se in fase di creazione dell'account chiedono specificamente di abilitare un'opzione per scaricare la posta automaticamente. O no?
            buahahaha se configuri il tuo account email per
            fare il retrive automatico della tua posta
            elettronica ogni tot minuti penso tu sia
            sufficientemente intelligente per capire che tale
            operazione se fatta in roaming (e spero tu sia
            sufficientemente intelligente per sapere di cosa
            si tratta nel 2007) può comportare costi
            superioriQuello che stai dando per scontato è che lo abbiano configurato per fare il retrieve automatico. E se invece questa opzione fosse attiva in automatico? E magari imboscata in qualche schermata la cui consultazione è opzionale?Tu mi garantisci con assoluta certezza che l'iPhone richiede esplicitamente di impostare il retrieve automatico e che se non lo si imposta allora il retrieve è manuale? Occhio a quello che rispondi...
            queste sparate hanno il solito tenore "le sparo
            ad minchiam contro apple perché mi sento
            realizzato"Hai ragione.(al mio paese c'è un detto: "la ragione si da' ai matti", ma so che in altri paesi si dice anche che "la ragione si da' ai somari")
    • Uhuhra scrive:
      Re: cosa c'entra l'iPhone?
      Non so niente eh!! Pero' credo sinceramente che si parli di roaming non di iPhone. Mi sembra naturale che se una famiglia compra tre iPhones per tre teste e ci spende su un capitale anche gli iPhones entrino nella notizia. Ma non sapendo ne' leggere ne' scrivere ma solo premere pulsanti colorati su una console posso dire che mi sembra una cosa che riguarda il roaming. Dalle mie parti si dice ROAARRRMING
    • Bob hope scrive:
      Re: cosa c'entra l'iPhone?
      - Scritto da: carlo
      titolo forviante. ..
      avessero chiamato con un nokia non avreste
      scritto la notizia. .


      da domani non vi leggo più
      adiosfaccio notare che UNA BELLA FETTA DELLA STRATOSFERICA BOLLETTA è dovuto al fatto che l'ultima meraviglia della mela morsicata "SI COLLEGA ANCHE DA SPENTO" per controllare gli account ... che CAZZATA ...1° se sto in vacanza non me ne frega una cippa delle email, non voglio rotture di scatole2° no agli automatismi da utonto, non c'è niente di peggio di un pezzo di circuito elettronico che tenta di fare cose intelligenti per conto suo ...Muahahahahahaahahaaaaa !adios !
  • Tizio Incognito scrive:
    Cosa c'è di strano?
    Se ha 3 iphone significa che i soldi li ha, quindi non mi sembrano tanti 4800 dollari per lui.
  • atan scrive:
    Perché fa notizia?
    Ovviamente perché il colpevole è il dannato iPhone, che oltre non saper fare il caffé rovina le famiglie.Poi devo ancora capire cosa si sono fatti a fare una vacanza nel mediterraneo per restare tutto il giorno al telefono 35.000 SMS ci vuole un po per scriverli!
    • toxico scrive:
      Re: Perché fa notizia?

      Ovviamente perché il colpevole è il dannato
      iPhone, eccone un altro ma vi siete dati appuntamento, il colpevole è il ROAMING aprite gli occhio dio santo
      • tex scrive:
        Re: Perché fa notizia?
        - Scritto da: toxico

        Ovviamente perché il colpevole è il dannato

        iPhone,

        eccone un altro ma vi siete dati appuntamento, il
        colpevole è il ROAMING aprite gli occhio dio
        santoVedo che non hai colto lironia
      • caz scrive:
        Re: Perché fa notizia?
        prendi un bel respiro e RTFPost poi prova a chiederti se magari sei tu a non aver colto la sottile ironia
    • TADsince1995 scrive:
      Re: Perché fa notizia?

      35.000 SMS ci vuole un po
      per
      scriverli!Io ho visto l'intervista alla tipa, sono 35000 sms AL MESE!!! Cioè una media di 1129 sms al giorno!!! Consideriamo 15 ore di veglia giornaliere, fanno 75 sms all'ora, cioè più di uno al minuto per tutta la giornata.Non ho un iphone, ma voglio sperare che con l'iphone l'sms possa essere usato anche per altri scopi, che so per inviare post sul web... Ma anche in quel caso significherebbe stare tutto il giorno a mandare sms in continuazione dalla mattina alla sera senza fermarsi un secondo.Secondo me la tipa è alle soglie della patologia.TAD
    • nec scrive:
      Re: Perché fa notizia?
      - Scritto da: atan
      Ovviamente perché il colpevole è il dannato
      iPhone, che oltre non saper fare il caffé rovina
      le
      famiglie.

      Poi devo ancora capire cosa si sono fatti a fare
      una vacanza nel mediterraneo per restare tutto il
      giorno al telefono 35.000 SMS ci vuole un po
      per
      scriverli!hai mixato due episodi diversi
  • aghost scrive:
    Così imparano
    Certo venendo dall'america, dove ci sono tariffe flat per voce e dati, mai avrebbero immaginato la rapina a mano armata dei gestoruzzi europei...E gli è andata ancora bene che probabilmente non hanno usato gestori italiani: al tizio che scariva film col cello per esempio gli è arrivata una bolletta da 60 mila euro, mentre alla mitica signora Costa di Torino, ai gloriosi tempi delle telefonate "erotiche" targate telecom, è arrivata tra capo e collo una bolletta-monstre da 127 milioni di lire, per giunta per telefonate mai fatte.http://www.aghost.wordpress.com/-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 12 settembre 2007 08.41-----------------------------------------------------------
    • YellowT scrive:
      Re: Così imparano
      A parte che continui a spammare il tuo sito...(troll)Nel tuo sproloquio contro i gestori europei dimentichi che il rizio ha un contratto AT&T e che le sue tariffe le decide, indovina un po, sempre At&T...
      • aghost scrive:
        Re: Così imparano
        non ti sfiora il dubbio che le tariffe applicata da at&t siano determinate dalle tariffe roaming dei gestori europei? No eh... :)
  • Laif is nau scrive:
    Con vodafone e restando in Italia...
    quando ho provato a controllare la mia posta con un cellulare umts vodafone, in Italia e scaricando solo le intestazioni di 3 messaggi mi sono visto addebitare 3 EURO.è stata la prima e, restando con queste tariffe, l'ultima volta che mi sono connesso.conviene andare in un internet point.
    • AlbyX scrive:
      Re: Con vodafone e restando in Italia...
      Pensa che io con vodafone, un pomeriggio ho trovato la sorella di 10 anni della mia fidanzata, che prestatole il telefonino stava guardando i video su qualcosa simile a un porting di youtube sul cellulare...di 50 euro di ricarica che ho fatto la mattina ne erano rimasti 4 o 5....ma se costano cosi tanto... perchè diavolo li fanno sti servizi ? voglio dire... una persona consapevole del costo li utilizzerebbe davvero ?
      • sbittante scrive:
        Re: Con vodafone e restando in Italia...
        Me lo sono chiesto pure io. Al momento uso la flat della vodafone 30 euro al mese per 50 mega al giorno.Per le mail va benissimo, ma un giorno ho sforato (il contabyte del cellulare differiva da quello della vodafone).Risultato? Traffico residuo (8 euro) completamente prosciugato.Con vodafone il traffico GPRS/UMTS costa 6 euro a megabyte. A questo punto mi domando se non mi convenga sottoscrivere un piano con AT&T e andare in roaming (25 euro per 20 mega equivale a 1,25 euro al mega, no?)Stefano
        • Laif is nau scrive:
          Re: Con vodafone e restando in Italia...
          mah, tenendo conto che nei 6 euro al MB che ti fanno pagare i ricavi di vodafone superano il 99%, il cui 90% del ricavo lo bruciano poi in pubblicità estenuanti al punto da essere controproducenti, abolendo gran parte della pubblicità potrebbero farti tranquillamente pagare 60 cent al MB.A queste tariffe non ha veramente senso offrire questo tipo di connettività, vendendotela come la migliore tecnologia disponibile: "compra un cellulare di terza generazione UMTS con il quale navighi a 1.8 MBit/s", non dicono però che alla max velocità paghi anche qualcosa come 1,35 euro/s...Io nelle impostazioni di connessione del cellulare ho volutamente messo dati errati per non potermi più connettere neanche per sbaglio.
          • YellowT scrive:
            Re: Con vodafone e restando in Italia...
            Non tutti i gestori sono così. Vodafone è notoriamente un gestore con tariffe da salasso.Per fare un esempio: sbittante dice che Vodafone con 30 Euro al mese gli da 50 mega al giorno... La 3 li da con 9 euro 50 mega al giorno!Basta informarsi perchè ci sono tutte le maniere per spendere meno
      • FognaFone scrive:
        Re: Con vodafone e restando in Italia...
        - Scritto da: AlbyX
        Pensa che io con vodafone, un pomeriggio ho
        trovato la sorella di 10 anni della mia
        fidanzata, che prestatole il telefonino stava
        guardando i video su qualcosa simile a un porting
        di youtube sul
        cellulare...
        di 50 euro di ricarica che ho fatto la mattina ne
        erano rimasti 4 o
        5....
        ma se costano cosi tanto... perchè diavolo li
        fanno sti servizi ? voglio dire... una persona
        consapevole del costo li utilizzerebbe davvero
        ?evidentemente tutti quei ragazzini 16enni cretini che ci spendono fior di soldi (per poi chiedere le ricariche ai genitori)sono le VACCHE GRASSE (piene di soldi) DA MUNGERE.
    • Maurizio scrive:
      Re: Con vodafone e restando in Italia...
      Io per un solo tentativo (fallito) di leggere la posta sul telefonino mi sono trovato con un addebito di 1 euro. Sono rimasto connesso 5 secondi: 50cent. alla "risposta" e 50cent. per 15 minuti di navigazione anticipata.Grazie Vodafone, anche per me è l'ultima volta che ti uso.
    • Terence Hill scrive:
      Re: Con vodafone e restando in Italia...
      Anche a me mi hanno mangiato 6 euro in 3 minuti con il gprs, tentando di entrare in gmail versione mobile (e non ci sono nemmeno riuscito perche' gmail non supporta il mio vecchio cellulare).
  • Lore G scrive:
    Bah
    Ma non c'hanno pensato, la prima volta che si sono trovati delle nuove email sull'iPhone che "ehi, forse siamo all'estero e forse paghiamo questo traffico?".Poi.. iPhone controlla le email anche se spento!? Non è che qualcuno confonde lo spegnimento del telefono con.. il semplice regime di stand-by (e relativo spegnimento del display)?
    • Applausi per Fibra scrive:
      Re: Bah
      - Scritto da: Lore G
      Ma non c'hanno pensato, la prima volta che si
      sono trovati delle nuove email sull'iPhone che
      "ehi, forse siamo all'estero e forse paghiamo
      questo
      traffico?".

      Poi.. iPhone controlla le email anche se spento!?
      Non è che qualcuno confonde lo spegnimento del
      telefono con.. il semplice regime di stand-by (e
      relativo spegnimento del
      display)?Ma...sai, c'è la leggenda di chi pensa che anche col cellulare spento puoi essere rintracciato. Questa bufala del cellulare spento che si collega ad Internet non è da meno...
      • Bool scrive:
        Re: Bah
        Se togli la batteria non puoi essere rintracciato, ma in molti modelli spegnere il cellulare non equivale a non renderlo più rintracciabile (è come un secondo livello di stand-by).Puoi fare la prova ascoltando la latenza: chiama il tuo cellulare da un telefono fisso. Poi spegni il cellulare e riprova. Poi togli la batteria e riprova: cambiano i tempi di risposta...
        • realpaz scrive:
          Re: Bah

          Puoi fare la prova ascoltando la latenza: chiama
          il tuo cellulare da un telefono fisso. Poi spegni
          il cellulare e riprova. Poi togli la batteria e
          riprova: cambiano i tempi di
          risposta...Il fatto di chiamare da un fisso non cambia nulla.Ad ogni modo rifai la prova, spegni il cell, chiama e poi richiama. Vedrai che i tempi cambiano.Fai anche un'altra prova: tieni il tel acceso e togli la batteria senza spegnere (uno dei test molto comuni per testare l'IMPLICT DETACH) e chiama. Vedrai che cambia di nuovo.Se la gente evitasse di volere sempre parlare di cose che non conoscono.......
      • Edo78 scrive:
        Re: Bah
        - Scritto da: Applausi per Fibra
        Ma...sai, c'è la leggenda di chi pensa che anche
        col cellulare spento puoi essere rintracciato.
        Questa bufala del cellulare spento che si collega
        ad Internet non è da
        meno...Non ho idea se sia una bufala o meno ma resta il fatto che tecnicamente è possibile, basta pensare che anche a cellulare spento l'orologio interno continua a funzionare fino a quando non togli la batteria (e si scaricano i condensatori interni se presenti nel modello) quindi non vedo quale problema tecnico comporterebbe rendere rintracciabile il cellulare anche da spento ma con la batteria ancora inserita.
        • realpaz scrive:
          Re: Bah
          - Scritto da: Edo78
          - Scritto da: Applausi per Fibra

          Ma...sai, c'è la leggenda di chi pensa che anche

          col cellulare spento puoi essere rintracciato.

          Questa bufala del cellulare spento che si
          collega

          ad Internet non è da

          meno...
          Non ho idea se sia una bufala o meno ma resta il
          fatto che tecnicamente è possibile, basta pensare
          che anche a cellulare spento l'orologio interno
          continua a funzionare fino a quando non togli la
          batteria (e si scaricano i condensatori interni
          se presenti nel modello) quindi non vedo quale
          problema tecnico comporterebbe rendere
          rintracciabile il cellulare anche da spento ma
          con la batteria ancora
          inserita.e' una bufala.Non c'è un problema tecnico. Per conoscere la posizione del telefono questo dovrebbe semplicemente trasmettere un segnale. E a quel punto non sarebbe spento.I telefono quando vengono spenti mandano un messaggio alla rete e "la salutano". Dopo il nulla.Se il tuo telfonino è stato "craccato" e in realtà non si spegne è un altro fatto. Ma non è il comportamento standard.Quindi dire che la rete ti può rintracciare quando il tel è spento è errato. La rete, quando il tel é spento, NON ti può rintracciare.Lavoro nel test plant di un importante operatore mobile. Sò quello che dico.Se hai altri dubbi chiedi.Ciao
  • aaa scrive:
    selezione naturale
    ottimo esempio di selezione naturale, a questi una candidatura al premio darwin non la leva nessuno
    • TADsince1995 scrive:
      Re: selezione naturale
      - Scritto da: aaa
      ottimo esempio di selezione naturale, a questi
      una candidatura al premio darwin non la leva
      nessunoMi hai tolto le parole di bocca. Persino mia madre, che a malapena sa selezionare un numero dalla rubrica, quando è partita all'estero sapeva benissimo che chiamare l'Italia era molto caro, figuriamoci internet in roaming.Una telefonata da più di 200 dollari significa che saranno stati ORE al telefono in roaming! Va bene l'entusiasmo, ma almeno una controllatina ogni tanto al credito consumato era il minimo.Non si può essere così stupidi, o l'hanno fatto apposta per fare notizia o sono talmente ricchi da potersi permettere di spendere 3500 dollari in bollette.TAD
      • Bob hope scrive:
        Re: selezione naturale
        Muahahahahahahaaaaa !Che polli ! Ben gli sta ! Già uno che compra 3 iPhone per tutta la famiglia è uno sprecone ... con portafoglio grosso e cervello fino ...Poi a chi dice "che c'entra l'iPhone nella notizia" faccio notare che UNA BELLA FETTA DELLA STRATOSFERICA BOLLETTA è dovuto al fatto che l'ultima meraviglia della mela morsicata "SI COLLEGA ANCHE DA SPENTO" per controllare gli account ... che CAZZATA ... 1° se sto in vacanza non me ne frega una cippa delle email, non voglio rotture di scatole2° no agli automatismi da utonto, non c'è niente di peggio di un pezzo di circuito elettronico che tenta di fare cose intelligenti per conto suo ...Muahahahahahaahahaaaaa !
    • pippo santoanast aso scrive:
      Re: selezione naturale
      - Scritto da: aaa
      ottimo esempio di selezione naturale, a questi
      una candidatura al premio darwin non la leva
      nessunoAnche a tutti gli acquirenti dell' Iphone, secondo me...
  • TheB scrive:
    RTFM
    Il manuale questo sconosciuto...Ma cos'e'? Si deve leggere? non basta clicky clicky e funziona cosi' ? :)
    • ogro scrive:
      Re: RTFM
      - Scritto da: TheB
      Il manuale questo sconosciuto...

      Ma cos'e'? Si deve leggere? non basta clicky
      clicky e funziona cosi' ?
      :)Vabbe' ha fatto una cazzata. Però per me in caso di traffico anomalo la compagnia può anche avvisare il cliente e non fargli spendere cifre assurde.
      • Uby scrive:
        Re: RTFM
        - Scritto da: alexjenn
        Dovresti dimostrare che questo signore sia
        davvero un utonto: se si è comprato 3 iPhone
        PRIMA delle vacanze nella cara e CARISSIMA
        Europa, significa che tanto male di soldi non se
        la
        passa.
        Non capisco il collegamento utonto -
        ricco.Non mi sembra che una cosa escluda l'altra... anzi! Il tizio mi sembra ricco E utonto :DProbabilmente ignorava il fatto che l'iPhone scaricasse le email rimanendo in stand-by. Peggio per lui :P
        • alexjenn scrive:
          Re: RTFM
          Non mi sembra aver scritto UTONTO = RICCO o RICCO = UTONTO. Ho detto solo che questo tizio sembra essere ricco, ma siete voi a dargli dell'utonto. Può darsi semplicemente che a questi non gliene fregasse di meno della bolletta, altrimenti come si spiega il comprare tre iPhone PRIMA di partire per l'Europa?Certo che vi piace distorcere qualsiasi cosa uno scriva, eh?
          • Nome e Cognome scrive:
            Re: RTFM

            altrimenti come
            si spiega il comprare tre iPhone PRIMA di partire
            per
            l'Europa?Fanatici Apple?!?!?!
          • caz scrive:
            Re: RTFM
            - Scritto da: Nome e Cognome

            altrimenti come

            si spiega il comprare tre iPhone PRIMA di
            partire

            per

            l'Europa?

            Fanatici Apple?!?!?!e poi ti lamenti se ti si da del GENIOa contrario tu dovresti essere un fanatico anti-apple o semplicemente un perditempo
          • Lieutenant scrive:
            Re: RTFM
            - Scritto da: caz
            e poi ti lamenti se ti si da del GENIO

            a contrario tu dovresti essere un fanatico
            anti-apple o semplicemente un
            perditempoRispondere ai tuoi messaggi mi ha preso bene.Sembra che per te siano tutti geni e dicano tutti delle boiate o, come ti piace dire, delle "sparate ad minchiam" (forse scrivere "minchiate ad libitum" sembrerebbe più acculturato... ma non si può pretendere).
      • Applausi per Fibra scrive:
        Re: RTFM

        Vabbe' ha fatto una cazzata. Però per me in caso
        di traffico anomalo la compagnia può anche
        avvisare il cliente e non fargli spendere cifre
        assurde.L'avvisarti possono pure farlo, ma non sono obbligati.Tu hai bisogno che sia un altro a dirti se stai spendendo troppo?Non sei in grado di controllare da te quanto spendi?Necessiti ("tu" generico) davvero di una mamma elettronica che ti avvisa per dirti se stai spendendo di più? Guardare nel tuo borsellino? Controllare il credito o il traffico non fatturato? Perché dobbiamo sempre essere ignoranti? Non possiamo gestirci da soli evitando che siano altri a decidere per noi se e quando spendiamo troppo?Poi ce le meritiamo le uscite dei politici che vogliono controllare quanto spendiamo in banca o quali parole cerchiamo su internet. Non siamo in grado di capire se spendiamo più di quanto possiamo permetterci...
    • Anonimo scrive:
      Re: RTFM
      Ma LOL !!!
    • gohan scrive:
      Re: RTFM
      - Scritto da: TheB
      Il manuale questo sconosciuto...

      Ma cos'e'? Si deve leggere? non basta clicky
      clicky e funziona cosi' ?
      :)ma è roba della mela! è fatta appositamente per essere usata anche dai più utonti in modo intuitivo ;)
      • caz scrive:
        Re: RTFM
        - Scritto da: gohan
        - Scritto da: TheB

        Il manuale questo sconosciuto...



        Ma cos'e'? Si deve leggere? non basta clicky

        clicky e funziona cosi' ?

        :)
        ma è roba della mela! è fatta appositamente per
        essere usata anche dai più utonti in modo
        intuitivo
        ;)che cappero c'entra questo...quale parte di "è un problema dell'utenza AT&T" non hai capito?che poi il tuo cellulare sia della mela, della prugna o della patata poco importa....GENIO
        • Lieutenant scrive:
          Re: RTFM
          - Scritto da: caz
          che cappero c'entra questo...quale parte di "è un
          problema dell'utenza AT&T" non hai
          capito?
          che poi il tuo cellulare sia della mela, della
          prugna o della patata poco
          importa....GENIORispondere ai tuoi messaggi mi ha preso bene.Sembra che per te siano tutti geni e dicano tutti delle boiate o, come ti piace dire, delle "sparate ad minchiam" (forse scrivere "minchiate ad libitum" sembrerebbe più acculturato... ma non si può pretendere).
    • AlbyX scrive:
      Re: RTFM
      Hai mai visto un i-product con il manuale ?gli i-products non hanno manuali perchè sono gia semplicissimi da usare (secondo apple)io un ipod l'ho tenuto 1 settimana xche abituato con un lettore mp3 della KingSton dove buttavo dentro gli mp3 a casaccio e lui me li riproduceva (cosa c'è di piu semplice??)con l'ipod dovevo per forza installare itunes, per forza su un solo pc, per forza usare solo q uello per trasferire la musica e solo nel modo che secondo apple è piu semplice che trascinare una basia di mp3 in una cartella...mah...
      • caz scrive:
        Re: RTFM
        - Scritto da: AlbyX
        Hai mai visto un i-product con il manuale ?SI è in pdf se non v'è il supporto cartaceo
        gli i-products non hanno manuali perchè sono gia
        semplicissimi da usare (secondo
        apple)
        il fatto che siano semplici non esclude l'esistenza del manuale...dovresti saperlo
        io un ipod l'ho tenuto 1 settimana xche abituato
        con un lettore mp3 della KingSton dove buttavo
        dentro gli mp3 a casaccio e lui me li riproduceva
        (cosa c'è di piu
        semplice??)
        e che c'entra? tutti sanno accendere una tv col pulsante dell'apparecchio o del telecomando...ma il manuale te lo forniscono ugualmente
        con l'ipod dovevo per forza installare itunes,
        per forza su un solo pc, per forza usare solo q
        uello per trasferire la musica e solo nel modo
        che secondo apple è piu semplice che trascinare
        una basia di mp3 in una
        cartella...
        balle....se non sai le cose non pontificare per nulla...mai sentito parlare di floola per esempio?
        mah...si mah...perché ne hai sparate troppe ad minchiam in un solo post
        • Lieutenant scrive:
          Re: RTFM
          - Scritto da: caz
          si mah...perché ne hai sparate troppe ad minchiam
          in un solo postRispondere ai tuoi messaggi mi ha preso bene.Sembra che per te siano tutti geni e dicano tutti delle boiate o, come ti piace dire, delle "sparate ad minchiam" (forse scrivere "minchiate ad libitum" sembrerebbe più acculturato... ma non si può pretendere).
      • anonimo01 scrive:
        Re: RTFM
        - Scritto da: AlbyX
        Hai mai visto un i-product con il manuale ?
        gli i-products non hanno manuali perchè sono gia
        semplicissimi da usare (secondo
        apple)

        io un ipod l'ho tenuto 1 settimana xche abituato
        con un lettore mp3 della KingSton dove buttavo
        dentro gli mp3 a casaccio e lui me li riproduceva
        (cosa c'è di piu
        semplice??)...voler ascoltare la musica non a casaccio?
        con l'ipod dovevo per forza installare itunes,falso, ce ne sono parecchi di programmi compatibili
        per forza su un solo pc,falso, se hai i pc/mac in rete tra di loro e attivi condividi musica automaticamente su tutti gli altri ti ritrovi con la musica...di tutti gli altri pc/mac in rete.
        per forza usare solo q
        uello per trasferire la musica e solo nel modo
        che secondo apple è piu semplice che trascinare
        una basia di mp3 in una
        cartella... :eh?su itunes prendi la musica che t'interessa ( o la playlist o il partymix) e lo trascini su iPod.fine del lavoro.tra l'altro, quanti titoli hai 20-30? non riesco più a concepire delle cartelle con gli mp3 per organizzare musica, è così inefficente senza un database!(in realtà non ci riesco più nemmeno con tutti gli altri file, ma è un'altra storia...)
        mah...bho.le solite antiapplesparate... :-o
        • AlbyX scrive:
          Re: RTFM
          ora serve un database per sentire un po di musica ?Sulla mia kenny che ho in macchina sbatto 200 mp3 su un cd e ci pensa lei a tutto.. ricerca per titolo per autore random o cartelle...
          • anonimo01 scrive:
            Re: RTFM
            - Scritto da: AlbyX
            ora serve un database per sentire un po di musica
            ?hemmmm...si, mi sembra ovvio (come mi sembra ovvio che tutti i file devono essere su di un db)
            Sulla mia kenny che ho in macchina sbatto 200 mp3
            su un cd e ci pensa lei a tutto.. ricerca per
            titolo per autore random o
            cartelle...e per compilation?e per genere?e per anno?e per gradimento?e per equalizzazione?e per numero di ascolti?e per qualità?e per...e per...e per....un database è essenziale.altro che file.... (lol)
        • Izio scrive:
          Re: RTFM
          - Scritto da: anonimo01
          - Scritto da: AlbyX


          con l'ipod dovevo per forza installare itunes,

          falso, ce ne sono parecchi di programmi
          compatibili
          Con qualsiasi lettore mp3 non Apple non hai bisogno di installare nulla, compatibile o meno. Lo vedi come una chiavetta USB.

          per forza su un solo pc,

          falso, se hai i pc/mac in rete tra di loro e
          attivi condividi musica automaticamente su tutti
          gli altri ti ritrovi con la musica...di tutti gli
          altri pc/mac in
          rete.
          Non conosco iTunes, ma perché dovrei avere più PC in rete? Se voglio usare quello di casa, quello in ufficio e quello di mio nipote? Un mp3 da 20 euro non ha problemi, non devo installare nulla da nessuna parte e posso caricare musica da dove mi pare.

          per forza usare solo q

          uello per trasferire la musica e solo nel modo

          che secondo apple è piu semplice che trascinare

          una basia di mp3 in una

          cartella...

          :
          eh?
          su itunes prendi la musica che t'interessa ( o la
          playlist o il partymix) e lo trascini su
          iPod.
          fine del lavoro.
          Ma in ogni caso ci vuole un software specifico, giusto?
          tra l'altro, quanti titoli hai 20-30?
          non riesco più a concepire delle cartelle con gli
          mp3 per organizzare musica, è così inefficente
          senza un
          database!
          (in realtà non ci riesco più nemmeno con tutti
          gli altri file, ma è un'altra
          storia...)
          E' pieno di lettori mp3 che gestiscono un proprio database basato sulle tag, senza per questo perdere la possibilità di copiarci sopra musica senza usare alcun software dedicato.

          mah...

          bho.
          le solite antiapplesparate...
          :-oIn realtà tutto quello che hai detto mi fa pensare che 'sti benedetti iPod siano molto meno flessibili di prodotti che costano la metà. Non capisco perché delle limitazioni dovrebbero essere viste come vantaggi, ma forse non ho capito bene il principio di funzionamento di iTunes. Nel caso, correggimi pure.
          • anonimo01 scrive:
            Re: RTFM
            qualsiasialtroitunes
          • Izio scrive:
            Re: RTFM
            qualsiasialtroitunesQuella di dover comunque passare da un software che dev'essere installato. Per cui non puoi scaricare la musica altro che dal tuo PC o da un PC in rete, che a me sembra molto limitante. Io non ho una rete domestica e credo che siano in relativamente pochi ad averla e a spalmarci sopra i file audio; in compenso a molta gente può capitare di voler scaricare un brano dal PC di un amico.Certo che se mi dici che non è vero che serva un software e che posso metterci della musica da qualsiasi PC senza installare nulla, come per qualsiasi altro lettore, allora la mia obiezione cade. Come ti ho detto, non ho conoscenza diretta di iTunes. Hai detto che vedo l'iPod come chiavetta USB. Quindi se ci carico sopra della musica così, poi posso ascoltarla?
          • Uby scrive:
            Re: RTFM
            - Scritto da: Izio
            Quella di dover comunque passare da un software
            che dev'essere installato. Per cui non puoi
            scaricare la musica altro che dal tuo PC o da un
            PC in rete, che a me sembra molto limitante. Io
            non ho una rete domestica e credo che siano in
            relativamente pochi ad averla e a spalmarci sopra
            i file audio; in compenso a molta gente può
            capitare di voler scaricare un brano dal PC di un
            amico.
            Certo che se mi dici che non è vero che serva un
            software e che posso metterci della musica da
            qualsiasi PC senza installare nulla, come per
            qualsiasi altro lettore, allora la mia obiezione
            cade. Come ti ho detto, non ho conoscenza diretta
            di iTunes. Hai detto che vedo l'iPod come
            chiavetta USB. Quindi se ci carico sopra della
            musica così, poi posso
            ascoltarla?In realtà quello che dice anonimo01 non del tutto corretto. Non serve una rete. Basta avere installato iTunes. Su un qualsiasi PC.Poi esistono anche altri software oltre ad iTunes che sono più semplici da installare/usare.Certo, sei comunque vincolato ad un software per caricare la musica, ma è questione di scelte.Io sono un maniaco delle tag e devo avere necessariamente la musica catalogata su iTunes, ed il mio iPod deve essere sincronizzato. Ma è una mia personalissima mania. :PTra l'altro non ho necessità di dover caricare la musica da PC diversi. Se mai un mio amico dovesse avere un file mp3 che mi aggrada lo scarico sul mio PC! Stiamo parlando di 3-4 Mb...Ma ripeto, è una questione di scelte. L'iPod ha indubbiamente qualche svantaggio, ma per quanto mi riguarda i pro sono decisamente più dei contro. :)
          • anonimo01 scrive:
            Re: RTFM
            qualsiasialtroitunes

            Quella di dover comunque passare da un software
            che dev'essere installato. Per cui non puoi
            scaricare la musica altro che dal tuo PC o da un
            PC in rete, che a me sembra molto limitante. Io
            non ho una rete domestica e credo che siano in
            relativamente pochi ad averla e a spalmarci sopra
            i file audio; in compenso a molta gente può
            capitare di voler scaricare un brano dal PC di un
            amico.su un ipod da X0 gb penso proprio che un angolino da pochi mega dedicato al setup di itunes-programmaclone ci stia... ;)
            Certo che se mi dici che non è vero che serva un
            software e che posso metterci della musica da
            qualsiasi PC senza installare nulla, come per
            qualsiasi altro lettore, allora la mia obiezione
            cade. Come ti ho detto, non ho conoscenza diretta
            di iTunes. Hai detto che vedo l'iPod come
            chiavetta USB. Quindi se ci carico sopra della
            musica così, poi posso
            ascoltarla?no, lo puoi usare come disco USB, ma se ci metti dentro un mp3 senza passare per itunes, se non erro, non te lo legge (non ricordo bene, ipod è di mio fratello) perchè non è nel nanoDb di ipod.redazione:il codice antispam rompe proprio i peri!
          • aWilito.blo gspot.com scrive:
            Re: RTFM
            Sai cosa?Indubbiamente questa concezione ipod/itunes è peculiare e presenta vantaggi e svantaggi entrambi notevoli, a seconda di come siamo abituati. Io il prob non lo vedo. Se ti trovi male perché sei abituati tu con la tua testa e le tue 30mila cartelle a mettere ordine in un sistema operativo incasinato, allora non comprare ipod e via.Secondo me, invece ricercare una canzone in un lampo già da sola ripaga l'uso di itunes. Se poi ci aggiungo l'integrazione col resto del sistema che ottengo sul mac, itunes diventa un obbligo.Cmq volevo aggiungere che solo su piattaforma windows può essere noioso dover installare un software magari per aggiungere una canzone soltanto sull'ipod.Perché nel mondo mac (da cui ipod proviene, e si sente) itunes è la norma, installato ovunque. Quindi per un macchista non è affatto un problema, anzi.awilito.blogspot.comUn lupanare per coscienze. Tutto gratis, offro io.
          • caz scrive:
            Re: RTFM
            - Scritto da: Izio

            playlist o il partymix) e lo trascini su

            iPod.

            fine del lavoro.



            Ma in ogni caso ci vuole un software specifico,
            giusto?
            se per quello anche sul mp3 player che mi avevano regalato della sony ci voleva....quid?se il sw meglio se freeware mi permette di gestire al meglio la mia chiavetta USB/mp3 player ben venga...dove sta il problema?

            E' pieno di lettori mp3 che gestiscono un proprio
            database basato sulle tag, senza per questo
            perdere la possibilità di copiarci sopra musica
            senza usare alcun software
            dedicato.
            se mi spieghi dove sta il disonore e l'inefficienza ad usare un qualsivoglia sw dedicato alla gestione di un mp3 player invece che fare un copia-incolla tra finestre


            mah...



            bho.

            le solite antiapplesparate...

            :-o

            In realtà tutto quello che hai detto mi fa
            pensare che 'sti benedetti iPod siano molto meno
            flessibili di prodotti che costano la metà.di solito dicono così quelli che:a) non hanno mai provato un ipodb) pensano che si debba usare per forza itunes Non
            capisco perché delle limitazioni dovrebbero
            essere viste come vantaggi, ma forse non ho
            capito bene il principio di funzionamento di
            iTunes. Nel caso, correggimi
            pure.credo tu difetti anche della nozione molto semplice che itunes non è indispensabile per gestire un ipod...da cui le tue critiche a quel sw dedicato
  • gesudinazar eth scrive:
    e provare a collegare i cervello...
    ... prima di partire?!? naaaa faticoso http://www.titanustv.it/forum/
Chiudi i commenti