Facebook aggiorna l'algoritmo del News Feed

Nuovo algoritmo per la composizione del News Feed di Facebook: saranno messi in evidenza i contenuti legati agli amici e ai contatti più stretti.

La natura di Facebook è in costante mutazione, così come lo sono gli algoritmi che regolano la comparsa all’interno del News Feed dei contenuti condivisi dagli utenti. Oggi il social network annuncia due novità che contribuiranno a rendere più personale l’esperienza offerta dalla piattaforma, maggiormente in linea con gli interessi e le preferenze di ognuno.

Cambia il News Feed di Facebook

Due gli update in arrivo, stando a quanto rende noto un intervento della società sulle pagine del blog ufficiale. Entrambi si basano sulle informazioni raccolte mediante una serie di sondaggi sottoposti agli iscritti. Il primo metterà in evidenza gli amici che, secondo FB, sono più importanti per l’utente. Il secondo conferirà invece maggiore importanza ai link pubblicati da una persona considerata meritevole d’attenzione. In altre parole, accorgimenti il cui scopo è quello di sottoporre all’attenzione della community post ritenuti di qualità o comunque in linea con gli interessi di ognuno.

Questi cambiamenti non vengono introdotti per visualizzare più o meno pagine o amici. Anzi, i link delle pagine mostrati alle persone sono quelli che pensiamo meritino di più il loro tempo e i post degli amici sono quelli provenienti da chi si desidera vedere come fonte dei contenuti.

Insomma, nessuna rivoluzione, nessun cambiamento radicale. L’obiettivo è anche quello di trovare un migliore equilibrio tra ciò che proviene dalle pagine e ciò che invece è condiviso dagli utenti. Un equilibrio necessario per non scontentare alcuna componente del social network: né coloro che costituiscono gli elementi della sua community (2,7 miliardi di persone), senza la quale il progetto Facebook non avrebbe senso di esistere, né pagine e gruppi che raccolgono un insieme di iscritti attorno a un determinato argomento o interesse.

Tutto questo con un occhio di riguardo alla qualità (la promessa lotta al clickbait non ha ancora dato gli esiti sperati) e, ovviamente, stando attenti a non inficiare le dinamiche legate all’advertising, canale attraverso il quale la società di Menlo Park continua a macinare incassi da record: 55 miliardi di dollari nel 2018.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Fonte: Facebook
Chiudi i commenti