Facebook, EPIC chiama FTC per le facce coatte

Anche altre organizzazioni per la privacy contro il sito in blu: le nuove funzioni come una gigantesca schedatura biometrica dei suoi utenti. Le autorità statunitensi intervengano, esortano

Roma – A muoversi per primi sono stati gli attivisti dell’ Electronic Privacy Information Center (EPIC), seguiti a ruota da altre importanti organizzazioni statunitensi a difesa della privacy di milioni di netizen. Un fronte unico contro i vertici di Facebook e il suo annunciato servizio di riconoscimento facciale , ormai al centro delle polemiche più accese.

Alla Federal Trade Commission (FTC) è stato dunque chiesto di ordinare la sospensione della nuova feature in blu, recentemente estesa da Facebook ai quattro angoli del suo vasto ecosistema social. Il riconoscimento automatico delle facce rappresenterebbe una sorta di schedatura biometrica degli utenti, effettuata a mezzo tag da milioni di profili del tutto inconsapevoli .

La stessa introduzione silente della feature – subito svelata dagli esperti in sicurezza informatica di Sophos – costituirebbe una pratica sleale nonché ingannevole, almeno secondo EPIC. I vertici del sito in blu si erano già scusati per il caos scatenato dal servizio, soprattutto per non aver comunicato agli utenti la sua attivazione ad un anno dal lancio negli Stati Uniti .

La piattaforma di Mark Zuckerberg si ritroverebbe dunque a controllare un gigantesco database biometrico, appunto basato sul riconoscimento dei volti. I vari gruppi per la privacy hanno inoltre sottolineato come inserzionisti e sviluppatori terzi di applicazioni potrebbero beneficiare in maniera selvaggia delle informazioni facciali sul sito in blu .

Ancora sulla difensiva il social network da quasi 600 milioni di amici: gli utenti potranno disabilitare con pochi, semplici passi il suggerimento automatico dei loro volti. Secondo un portavoce di Facebook, in pochi si sarebbero finora lamentati del servizio . In altre parole, un indice di alto gradimento da parte della stragrande maggioranza dei profili.

Mauro Vecchio

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • qwerty scrive:
    Puzzava di finto dal primo giorno...
    perche' si sa che in Siria si sta benissimo, non c'e' censura, la religione e' aperta a tutti, son tutti ricchi e felici.Ma checcefrega a noi di ste cose, siamo pronti a commentare con superiorita' qualsiasi notizia apple, android, guerra, dall'ufficio di lavoro o dal divano. Nextttt!
  • Sandro kensan scrive:
    Propaganda
    Come in tutte le guerre che si rispettino la prima vittima è la verità: Propaganda.Che venga dalla Siria o dall'America si tratta sempre di propaganda, sta a noi stare fuori dai war game dei potenti oppure indignarci e ragionando con la pancia parteggiare per una fazione o per l'altra.
  • bubba scrive:
    luther blisset
    Concordo sul titolo "fake pericoloso" perche effettivamente c'e' gran fermento nell uso di certi strumenti nelle operazioni di "liberazione africana", e fare cio', su un argomento cosi sensibile, tende a buttare in XXXXX chi con fatica fa cose concrete sul rispetto di diritti umani e sul giornalismo sul campo... MA non posso far a meno di ricordare ANTICHI esempi nostrani su come, su argomenti che solleticano, sia sempre stato abbastanza FACILE ,scatenare i media che verificano poco e male, ma pontificano MOLTO.Siamo a fine 1995 (!) e quei satiri dei blisset nostrani (non ricordo se piu' bolognes/milanesi o romani) tengono in scacco x 1 anno i giornalisti con la panzana del satanismo.http://www.lutherblissett.net/archive/173_it.html
    • Sgabbio scrive:
      Re: luther blisset
      non direi pericoloso visto che usavano il fake per dire cose vere.
      • Rover scrive:
        Re: luther blisset
        Direi che Robert Capa la pensava diversamente:La verità è l'immagine migliore, la miglior propaganda.Traduzione: non si può costruire qualcosa di nuovo che poggia su non verità, anche se veritiere.
      • mat scrive:
        Re: luther blisset
        Si usano i fake per massimizzare lo sdegno occidentale verso quei popoli; ogni scusa è buona per alzare il livello di tensione in vista dello scontro finale col medioriente tutto. L'occidente non sopporta più economie al di fuori della sua influenza. Prima gli embarghi; se questi non funzionano, si procede col far saltare il governo e se ancora il paese regge allora si procede con i bombardamenti e l'occupazione.
    • JosaFat scrive:
      Re: luther blisset
      Bolognesi.
      • bubba scrive:
        Re: luther blisset
        - Scritto da: JosaFat
        Bolognesi.mhh.. tu bazzicavi a quei tempi? :) io si.. ma la memoria vacilla (e non sono andato a googolare).
    • CippaEunSar done scrive:
      Re: luther blisset
      come da oggetto
  • Utouti scrive:
    Maledetti
    Secondo me la vicenda pone anche un'altra domanda: quanto sono teste di XXXXX, sia moglie che marito, per mettersi a giocare con queste cose al pure e semplice scopo di farsi un po di pubblicità? Che razza di miserabili senza dignità si mettono a sXXXXXXXre uno strumento ormai fondamentale per la libertà di intere nazioni inventando storielle del XXXXX che rischiano di renderlo inutile per chi ne avrà vero bisogno in futuro?
    • panda rossa scrive:
      Re: Maledetti
      - Scritto da: Utouti
      Secondo me la vicenda pone anche un'altra
      domanda: quanto sono teste di XXXXX, sia moglie
      che marito, per mettersi a giocare con queste
      cose al pure e semplice scopo di farsi un po di
      pubblicità? Che razza di miserabili senza dignità
      si mettono a sXXXXXXXre uno strumento ormai
      fondamentale per la libertà di intere nazioni
      inventando storielle del XXXXX che rischiano di
      renderlo inutile per chi ne avrà vero bisogno in
      futuro?Stai parlando di mariadefilippi o di forum?
    • painlord2k scrive:
      Re: Maledetti
      Sai perché lo fanno?Perché è divertente, perché favorisce la loro ideologia politica, perché hanno un guadagno economico.Ma, in primis, perché possono. Ed è su questo che bisognerebbe lavorare.Quando non possono, il resto dei motivi è insignificante.
  • Filippo_p scrive:
    La fine del giornalismo
    Dopo aver visto scoppiare la guerra in Iraq solo perché nessun giornalista si è preso la briga di verificare se le fonti di informazione erano vere o false... direi che nient'altro che questo ci si può aspettare dal giornalismo vecchia maniera, dinosauro morto e sepolto sotto l'incapacità di competere a livello mediatico con i nuovi media.
    • Mighael scrive:
      Re: La fine del giornalismo
      Giornalisti ce ne sono tanti, bravi se ne contano sulle dita comunque complimenti al giornalista che se ne e' accorto 1 su 1.000.000 :D
      • panda rossa scrive:
        Re: La fine del giornalismo
        - Scritto da: Mighael
        Giornalisti ce ne sono tanti, bravi se ne contano
        sulle dita comunque complimenti al giornalista
        che se ne e' accorto 1 su 1.000.000
        :DGli altri erano troppo impegnati a dire sui canali rai che il referendum si teneva il 14 e 15 di giugno.
        • illegale scrive:
          Re: La fine del giornalismo
          - Scritto da: panda rossa
          - Scritto da: Mighael

          Giornalisti ce ne sono tanti, bravi se ne
          contano

          sulle dita comunque complimenti al giornalista

          che se ne e' accorto 1 su 1.000.000

          :D

          Gli altri erano troppo impegnati a dire sui
          canali rai che il referendum si teneva il 14 e 15
          di
          giugno.Oppure a dire di andare al mare questo weekend durante le previsioni del tempo. Ci tenevano molto... che strano, di solito non lo dicono...
          • Rover scrive:
            Re: La fine del giornalismo
            Fortunatamente non sono stati molto convincenti....
          • Lorenzo scrive:
            Re: La fine del giornalismo
            - Scritto da: illegale
            - Scritto da: panda rossa

            - Scritto da: Mighael


            Giornalisti ce ne sono tanti, bravi se ne

            contano


            sulle dita comunque complimenti al giornalista


            che se ne e' accorto 1 su 1.000.000


            :D



            Gli altri erano troppo impegnati a dire sui

            canali rai che il referendum si teneva il 14 e
            15

            di

            giugno.

            Oppure a dire di andare al mare questo weekend
            durante le previsioni del tempo. Ci tenevano
            molto... che strano, di solito non lo
            dicono...Oppure di dire che il papa se potesse avrebbe votato quattro si.Lo sXXXXX (e ce n'è molto) è da ogni parte e anche piuttosto equamente distribuito...
    • mat scrive:
      Re: La fine del giornalismo
      - Scritto da: Filippo_p
      Dopo aver visto scoppiare la guerra in Iraq solo
      perché nessun giornalista si è preso la briga di
      verificare se le fonti di informazione erano vere
      o false...La Sgrena l'aveva fatto andando fino a Falluja a girare un reportage ed infatti... Prima è stata rapita e poi al rientro gli americani hanno anche provato ad eliminarla. Operazione che costò la vita all'agente Calipari.
      • krane scrive:
        Re: La fine del giornalismo
        - Scritto da: mat
        - Scritto da: Filippo_p

        Dopo aver visto scoppiare la guerra in Iraq

        solo perché nessun giornalista si è preso

        la briga di verificare se le fonti di

        informazione erano vere o false...
        La Sgrena l'aveva fatto andando fino a Falluja a
        girare un reportage ed infatti... Prima è stata
        rapita e poi al rientro gli americani hanno anche
        provato ad eliminarla. Operazione che costò la
        vita all'agente Calipari.E' il mestiere del giornalista in zona di guerra, o pensavi che fosse come andare a fare interviste alle mamme al parco ?
        • mat scrive:
          Re: La fine del giornalismo
          - Scritto da: krane
          E' il mestiere del giornalista in zona di guerra,
          o pensavi che fosse come andare a fare interviste
          alle mamme al parco? Niente di tutto ciò; affermavo solo che qualche Giornalista ancora esiste. Purtroppo la sua voce è troppo bassa per farsi sentire nel marasma dell'informazione frivola e fuorviante.
          • krane scrive:
            Re: La fine del giornalismo
            - Scritto da: mat
            - Scritto da: krane

            E' il mestiere del giornalista in zona

            di guerra, o pensavi che fosse come

            andare a fare interviste alle mamme al

            parco?
            Niente di tutto ciò; affermavo solo che qualche
            Giornalista ancora esiste. Purtroppo la sua voce
            è troppo bassa per farsi sentire nel marasma
            dell'informazione frivola e fuorviante.Quindi ben venga la concorrenza dei bloggher a stimolarli e spu11anarli quando e' il caso.
  • panda rossa scrive:
    E' la fine della stampa dei dinosauri
    Questa storia dimostra in modo semplice ed inequivocabile, che la stampa dello scorso millennio e' inadatta a fare informazione.Non sono piu' capaci di trovare le notizie.Non sono piu' capaci di verificarle.Tutto quello che sanno fare e' un banale copia/incolla che saprebbe fare chiunque, solo che il "chiunque" verrebbe immediatamente accusato di violazione di copyright, loro invece no.Quindi basta con il copyright, basta con la stampa, basta con il finanziamento pubblico alla stampa.Le notizie le deve scrivere chi vuole, chi puo' e soprattutto esenti da pressioni governative o degli sponsor.Il che significa notizie gratis.Non riuscite a dare notizie gratis? Prego: quella e' la porta, la zappa e' appoggiata sul muretto fuori. Accomodarsi nel campo e zappare.
    • collione scrive:
      Re: E' la fine della stampa dei dinosauri
      - Scritto da: panda rossa
      Questa storia dimostra in modo semplice ed
      inequivocabile, che la stampa dello scorso
      millennio e' inadatta a fare
      informazione.
      ma è stata adattissima per fare disinformazione e mantenere i potenti al potere, quindi per loro è ancora validissima :D
      Non sono piu' capaci di trovare le notizie.
      Non sono piu' capaci di verificarle.ma sono capaci di denunciare youtube perchè qualcuno posta estratti del grande bord...ehm...fratello
      Quindi basta con il copyright, basta con la
      stampa, basta con il finanziamento pubblico alla
      stampa.
      praticamente ci stai chiamando tutti ad una rivoluzione tipo quelle che stanno accadendo in medio oriente? :D

      Non riuscite a dare notizie gratis? Prego: quella
      e' la porta, la zappa e' appoggiata sul muretto
      fuori. Accomodarsi nel campo e
      zappare.se fosse così semplice avremmo la fusione fredda e le macchine che volano a quest'ora
      • panda rossa scrive:
        Re: E' la fine della stampa dei dinosauri
        - Scritto da: collione
        se fosse così semplice avremmo la fusione fredda
        e le macchine che volano a
        quest'oraMagari le abbiamo e stanno chiuse in qualche cassetto di quelli che stanno facendo businesso sul petrolio.Chi puo' dirlo?
        • bubba scrive:
          Re: E' la fine della stampa dei dinosauri
          - Scritto da: panda rossa
          - Scritto da: collione


          se fosse così semplice avremmo la fusione fredda

          e le macchine che volano a

          quest'ora

          Magari le abbiamo e stanno chiuse in qualche
          cassetto di quelli che stanno facendo businesso
          sul
          petrolio.
          Chi puo' dirlo?in effetti vari esperimenti +- funzionanti di macchine ad acqua o idrogeno sono rimaste nei cassetti per TANTO tempo... anche in italia..
    • smilzoboboz scrive:
      Re: E' la fine della stampa dei dinosauri
      bella lì.fra un po' non ci saranno più i classici "giornalisti", ma analisti per calcolare curve gaussiane e statistiche sulle voci che arrivano dal web per avere un informazione il più possibile attendibile.Ovviamente i giornalisti servono proprio perché le "voci" non diventino notizia, il problema è che non poche volte sono proprio i giornalisti che spargono le "voci"... per non parlare dei termini che vengono fuori qualche volta, da far rimpiangere i lanci d'agenzia
      • krane scrive:
        Re: E' la fine della stampa dei dinosauri
        - Scritto da: smilzoboboz
        bella lì.
        fra un po' non ci saranno più i classici
        "giornalisti", ma analisti per calcolare curve
        gaussiane e statistiche sulle voci che arrivano
        dal web per avere un informazione il più
        possibile attendibile.
        Ovviamente i giornalisti servono proprio perché
        le "voci" non diventino notizia, il problema è
        che non poche volte sono proprio i giornalisti
        che spargono le "voci"... per non parlare dei
        termini che vengono fuori qualche volta, da far
        rimpiangere i lanci d'agenziaQuindi i giornalisti non servono, visto che non fanno i giornalisti.
    • goldbuster scrive:
      Re: E' la fine della stampa dei dinosauri
      - Scritto da: panda rossa
      Questa storia dimostra in modo semplice ed
      inequivocabile, che la stampa dello scorso
      millennio e' inadatta a fare
      informazione.

      Non sono piu' capaci di trovare le notizie.
      Non sono piu' capaci di verificarle.
      Tutto quello che sanno fare e' un banale
      copia/incolla che saprebbe fare chiunque, solo
      che il "chiunque" verrebbe immediatamente
      accusato di violazione di copyright, loro invece
      no.

      Quindi basta con il copyright, basta con la
      stampa, basta con il finanziamento pubblico alla
      stampa.

      Le notizie le deve scrivere chi vuole, chi puo' e
      soprattutto esenti da pressioni governative o
      degli
      sponsor.
      Il che significa notizie gratis.

      Non riuscite a dare notizie gratis? Prego: quella
      e' la porta, la zappa e' appoggiata sul muretto
      fuori. Accomodarsi nel campo e
      zappare.ecco si comincia te dai
    • Giampiero scrive:
      Re: E' la fine della stampa dei dinosauri
      - Scritto da: panda rossa
      Quindi basta con il copyrightHai ragione! Basta con il copyright!Così finalmente la GPL non varrà più niente, si potrà modificare il codice e dare delle versioni binarie senza i sorgenti.Proprio una belle pensata la tua! Accendi il cervello la prossima volta.
      • panda rossa scrive:
        Re: E' la fine della stampa dei dinosauri
        - Scritto da: Giampiero
        - Scritto da: panda rossa

        Quindi basta con il copyright

        Hai ragione! Basta con il copyright!
        Così finalmente la GPL non varrà più niente, si
        potrà modificare il codice e dare delle versioni
        binarie senza i
        sorgenti.
        Proprio una belle pensata la tua! Accendi il
        cervello la prossima
        volta.Accendilo tu.La GPL e' nata per poter spiegare al mondo che il software per sua natura deve essere libero, aperto e trasparente.E siccome c'e' stata qualche piattola parassita approfittatrice, da Bill Gates in avanti che invece ha preteso di lavorare una volta (comprando il software da chi lo ha effettivamente sviluppato) e poi campare di rendita lui, i suoi figli, i figli dei suoi figli, per questo e' nata la GPL.Cancelliamo il copyright e anche la GPL cessera' la sua funzione e il software tornera' ad essere libero, aperto e trasparente come agli albori della scienza dell'informazione.
      • uno qualsiasi scrive:
        Re: E' la fine della stampa dei dinosauri

        Hai ragione! Basta con il copyright!
        Così finalmente la GPL non varrà più niente, si
        potrà modificare il codice e dare delle versioni
        binarie senza i
        sorgenti.Puoi provarci.... ma chi le vorrà?Io come faccio a sapere che tu non ci hai nascosto dentro uno spyware, un keylogger, un rootkit?Oltre tutto, il programma originale (coi sorgenti) è ancora disponibile, ed è in grado di fare le stesse cose che può fare anche il programma modificato da te... quindi mi prendo quello. Perchè mai dovrei prendere il tuo?
    • Undertaker scrive:
      Re: E' la fine della stampa dei dinosauri
      - Scritto da: panda rossa
      Questa storia dimostra in modo semplice ed
      inequivocabile, che la stampa dello scorso
      millennio e' inadatta a fare
      informazione.
      Le notizie le deve scrivere chi vuole, chi puo' e
      soprattutto esenti da pressioni governative o
      degli
      sponsor.
      Il che significa notizie gratis.hai ragione, d'ora in poi le notizie attendibili le leggiamo solo sul blog di Beppe Grillo o su 4chan
    • painlord2k scrive:
      Re: E' la fine della stampa dei dinosauri
      - Scritto da: panda rossa
      Questa storia dimostra in modo semplice ed
      inequivocabile, che la stampa dello scorso
      millennio e' inadatta a fare
      informazione.Lo è sempre stata, ma c'era una illusione che fosse imparziale o almeno non mentisse.In realtà, moltissimi giornalisti sono propagandisti della loro parte politica o semplici mestieranti che pensano alla fine del mese.La realtà è che il giornalismo è intrattenimento, non molto differente dal Grande Fratello. Non riferisce la realtà, ma dei reality che raccontano una narrativa che si adatta agli interessi del suo creatore e della sua audience.La realtà conta molto poco, se non nulla.
    • Wolf01 scrive:
      Re: E' la fine della stampa dei dinosauri
      Sembra la descrizione di PI...
  • Surak 2.0 scrive:
    Beccano solo gli artigiani
    Dei bombardamenti del Governo libico sui civili _inermi_ a 4 mesi non vi è uno straccio di prova nonostante i titoloni in prima pagina e voci "dall'interno" ed intanto abbiamo attaccato il Paese fidandosi di 4 esuli e facendo migliaia di morti (perché il prolungamento della crisi è causato dall'intervento interessato).Spesso non sono gli altri a riuscire ad ingannarci ma noi a volerci credere
    • collione scrive:
      Re: Beccano solo gli artigiani
      - Scritto da: Surak 2.0
      Paese fidandosi di 4 esuli e facendo migliaia di
      morti (perché il prolungamento della crisi è4 esuli? ovvio che dovevamo fidarci di lorotu se fossi stato al posto di Obama non ti saresti fidato dei guerriglieri organizzati dalla CIA? :Dsiamo realisti, c'è una chiara volontà occidentale di destabilizzare tutto il medio oriente e spero che lo scopo finale non sia innescare la terza guerra mondiale
      • Coglionazzo scrive:
        Re: Beccano solo gli artigiani

        spero che lo scopo finale non sia
        innescare la terza guerra
        mondialeNo, tranquillo: peggio, molto peggio.
    • mat scrive:
      Re: Beccano solo gli artigiani
      - Scritto da: Surak 2.0
      Dei bombardamenti del Governo libico sui civili
      _inermi_ a 4 mesi non vi è uno straccio di provaPer la verità ci sono i filmati delle truppe che inneggiano a Gheddaffi che pestano i civili rei di aver manifestato, in alcuni casi procedono anche a fucilazioni sommarie. Trasmessi su RaiTre dopo le 23.00D'altro canto sono "dispiaciuto" che l'occidente usi per i propri sporchi comodi personaggi del calibro di Saddam e Gheddaffi fino a quando servono e poi fanno il ribaltone eliminandoli.
      • painlord2k scrive:
        Re: Beccano solo gli artigiani
        - Scritto da: mat
        Per la verità ci sono i filmati delle truppe che
        inneggiano a Gheddaffi che pestano i civili rei
        di aver manifestato, in alcuni casi procedono
        anche a fucilazioni sommarie. Trasmessi su RaiTre
        dopo le 23.00Che, stante la Convenzione di Ginevra, hanno diritto di fare, dato che sono guerriglieri senza divisa e senza struttura di comando.In pratica briganti.Dai tempi della pace di Westfalia tutti quelli che sono catturati su un campo di battaglia senza una divisa o che non seguono gli ordini di una struttura organizzata sono fucilabili o impiccabili a discrezione del comandante militare che li ha catturati.
Chiudi i commenti