Rientro in ufficio: i piani di Facebook e Google

Due dei colossi del mondo online, Facebook e Google, hanno reso noto la strategia per il rientro in ufficio dei dipendenti dopo la crisi sanitaria.
Due dei colossi del mondo online, Facebook e Google, hanno reso noto la strategia per il rientro in ufficio dei dipendenti dopo la crisi sanitaria.

Le grandi realtà del mondo online iniziano a pianificare il rientro in ufficio dei dipendenti, anche se la morsa della crisi sanitaria stenta da allentarsi, soprattutto negli Stati Uniti. Nella giornata di ieri Facebook e Google hanno reso noto ai loro dipendenti quali sono le modalità stabilite per tornare a prendere possesso delle scrivanie.

Facebook e Google sul rientro in ufficio

Il social network in blu ha cerchiato in rosso sul calendario la data del 6 luglio: da allora chi lo vorrà, in modo facoltativo, potrà tornare operativo al fianco dei colleghi. Chi invece preferirà continuare a lavorare da casa in modalità smart working sarà libero di farlo. Non è detto che il termine non venga spostato più in là in considerazione di numerosi fattori come l’andamento della curva epidemiologica o la possibilità di adottare o meno le necessarie precauzioni per garantire il massimo livello possibile di sicurezza ai collaboratori.

Per quanto riguarda invece il gruppo di Mountain View la comunicazione è giunta direttamente dal CEO Sundar Pichai che già a fine aprile si era espresso sul tema: la maggior parte dei dipendenti continuerà a svolgere le proprie mansioni da casa fino al termine del 2020.

Fonte: CNET
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti