Facebook, marchio protetto per contratto

Il social network aggiunge "book" alle parole di cui, attraverso la sua licenza d'uso, proibisce l'utilizzo come suffisso

Roma – Facebook sta seguendo una nuova strada per rivendicare per sé le variazioni collegate al suo nome e in particolare l’utilizzo del suffisso “book” nei nomi di siti .

Dopo aver tentato la strada delle denunce per violazione di proprietà intellettuale, con cui ha già colpito diversi marchi assonanti, ora tenta la via della rivendicazione attraverso una modifica apportata al contratto di licenza fatto sottoscrivere ai propri utenti al momento dell’iscrizione sulla sua piattaforma .

Nella nuova versione della “dichiarazione sui diritti e le responsabilità” che presto entrerà in vigore, alla frase “È vietato l’uso dei nostri copyright o marchi registrati (inclusi Facebook, il logo Facebook e F, FB, Face, Poke, Wall e 32665), o di simboli simili che possono indurre a confondersi, senza il nostro previo consenso scritto”, nella lista di parole proibite è stata aggiunta anche “book”.

Facebook sta cercando di avanzare pretese sui nomi associati al suo marchio registrato, cioè su altri marchi non registrati: d’altronde il valore di un marchio non deriva dalla sua registrazione, ma dall’uso. Nel caso specifico, secondo il social network, gli utilizzi degli affissi “face” e “book” trarrebbero valore dall’associazione con il suo nome e dalla diffusione dello stesso.

Facebook, nel frattempo, ha chiesto all’Ufficio marchi e brevetti statunitense la concessione di diritti su diversi marchi oltre a Facebook e “FB”, tra cui “F,” “Face”, “F8”, “Facebook Developer Garage”, “Wall”, “Facepile”, “Nextstop.com”, “Facebook for good”, “Friendfeed”, “Facebook Insights”, “Facebook Pages” e addirittura il numero “0” seguito da un punto, che fa riferimento al suo nuovo indirizzo 0.facebook.com , destinato ad offrire una serie di servizi basati sull’utilizzo degli SMS agli utenti mobile senza abbonamenti per il traffico dati.

A difesa dei suoi marchi e delle parole di cui cerca la rivendicazione, Facebook ha dimostrato di non aver problemi ad agire in tribunale, denunciando diversi siti colpevoli – a suo avviso – di aver impiegato indebitamente i suffissi “face” e “book”: mentre il primo è riuscito alla fine ad essere registrato , le denunce contro nomi assonanti come Shagbook hanno creato qualche grattacapo in più, tanto che la domanda di registrazione del marchio “book” presso l’Ufficio marchio e brevetti europeo risulta al momento contestata per il pericolo di confusione con il termine generico “libro”.

Con l’estensione della protezione sul nome attraverso la licenza d’uso di Facebook, di fatto, il sito in blu tenta ora di ottenere almeno una parziale protezione utile in caso di impiego del termine da parte di un utente registrato che, in quanto tale, ha sulla carta accettato il contratto privato con cui si impegna a non utilizzare i termini elencati e, nello specifico, ora anche “Book”.

Claudio Tamburrino

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • panda rossa scrive:
    Promozionali e pubblicità occulta
    La legge italiana parla chiaro.La pubblicita' occulta' e' vietata, e nelle trasmissioni televisive (e anche sui giornali) sono chiaramente indicato gli spazi pubblicitari e i messaggi promozionali.Quindi non si capisce per quale motivo la pubblicita' occulta in rete sia tollerata.L'AGCOM dovrebbe preoccuparsi delle pubblicita' occulte in rete invece di perdere tempo con le canzonette di 4 ragazzini.
    • eeeeeep scrive:
      Re: Promozionali e pubblicità occulta
      Riporta il commento anche su Manteblog: sono curioso di sentire la replica :)
    • Dottor Stranamore scrive:
      Re: Promozionali e pubblicità occulta
      - Scritto da: panda rossa
      La legge italiana parla chiaro.
      La pubblicita' occulta' e' vietata, e nelle
      trasmissioni televisive (e anche sui giornali)
      sono chiaramente indicato gli spazi pubblicitari
      e i messaggi
      promozionali.

      Quindi non si capisce per quale motivo la
      pubblicita' occulta in rete sia
      tollerata.

      L'AGCOM dovrebbe preoccuparsi delle pubblicita'
      occulte in rete invece di perdere tempo con le
      canzonette di 4
      ragazzini.Ah il paladino della legalità. Quando si scarica roba pirata è tutto ok, ma guai a mettere della pubblicità occulta, quando poi lo sai che Mantellini non ha preso un euro per quelle casse.La tua è ipocrisia al cubo.
      • Gennarino B scrive:
        Re: Promozionali e pubblicità occulta
        E come al solitio lattempato pensionato stranamore non ha capito una mazza
    • Dottor Stranamore scrive:
      Re: Promozionali e pubblicità occulta
      - Scritto da: panda rossa
      La legge italiana parla chiaro.
      La pubblicita' occulta' e' vietata, e nelle
      trasmissioni televisive (e anche sui giornali)
      sono chiaramente indicato gli spazi pubblicitari
      e i messaggi
      promozionali.

      Quindi non si capisce per quale motivo la
      pubblicita' occulta in rete sia
      tollerata.

      L'AGCOM dovrebbe preoccuparsi delle pubblicita'
      occulte in rete invece di perdere tempo con le
      canzonette di 4
      ragazzini.Ah il paladino della legalità. Quando si scarica roba pirata è tutto ok, ma guai a mettere della pubblicità occulta, quando poi lo sai che Mantellini non ha preso un euro per quelle casse.La tua è ipocrisia al cubo.
    • . . . scrive:
      Re: Promozionali e pubblicità occulta
      Semplice, la pubblicità occulta porta soldi, i 4 ragazzini (ben "protetti") pure !Quindi si lascia stare la prima, si perseguita la seconda.Soldi, soldi sempre soldi. Tutto alla fine si riduce a questo.
    • Luca Annunziata scrive:
      Re: Promozionali e pubblicità occulta
      di-cosa-stai-parlando? :)
      • panda rossa scrive:
        Re: Promozionali e pubblicità occulta
        - Scritto da: Luca Annunziata
        di-cosa-stai-parlando? :) <i
        Schifati dal buzz marketing, inorriditi dai ripulitori di web reputation, annoiati dai piazzisti 3.0 che vi scrivono mail per "agevolare" certi imperdibili video virali, </i
        Di questa gente! Che dovrebbe essere circoscritta dietro ad un chiaro "MESSAGGIO PROMOZIONALE"
        • Drummer scrive:
          Re: Promozionali e pubblicità occulta
          - Scritto da: panda rossa
          <i
          Schifati dal buzz marketing,
          inorriditi dai ripulitori di web reputation,
          annoiati dai piazzisti 3.0 che vi scrivono mail
          per "agevolare" certi imperdibili video virali,
          </i

          Di questa gente! Che dovrebbe essere circoscritta
          dietro ad un chiaro "MESSAGGIO
          PROMOZIONALE"Mi sembrava abbastanza chiaro, ma purtroppo la gente qui sopra l'ha presa come una critica a Mantellini e al fatto di aver consigliato l'acquisto delle casse che ha comprato lui.
          • panda rossa scrive:
            Re: Promozionali e pubblicità occulta
            - Scritto da: Drummer
            - Scritto da: panda rossa

            <i
            Schifati dal buzz marketing,

            inorriditi dai ripulitori di web reputation,

            annoiati dai piazzisti 3.0 che vi scrivono
            mail

            per "agevolare" certi imperdibili video
            virali,

            </i


            Di questa gente! Che dovrebbe essere
            circoscritta

            dietro ad un chiaro "MESSAGGIO

            PROMOZIONALE"

            Mi sembrava abbastanza chiaro, ma purtroppo la
            gente qui sopra l'ha presa come una critica a
            Mantellini e al fatto di aver consigliato
            l'acquisto delle casse che ha comprato
            lui.Assolutamente no.Rileggendo il mio post in effetti si potrebbe equivocare.Voglio mettere bene in chiaro: la comunicazione di Mantellini circa quelle casse li' non e' un messaggio promozionale, ma il consiglio disinteressato di un eseperto che scrive in rete per il proprio diletto.I messaggi promozionali a cui mi riferisco sono quelli che vengono postati da gente prezzolata o comunque interessata.Quelli che qui su PI evidenziamo comunemente come "Oste, com'e' il vino?"
          • bubba scrive:
            Re: Promozionali e pubblicità occulta
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: Drummer

            - Scritto da: panda rossa


            <i
            Schifati dal buzz marketing,


            inorriditi dai ripulitori di web
            reputation,


            annoiati dai piazzisti 3.0 che vi
            scrivono

            mail


            per "agevolare" certi imperdibili video

            virali,


            </i



            Di questa gente! Che dovrebbe essere

            circoscritta


            dietro ad un chiaro "MESSAGGIO


            PROMOZIONALE"



            Mi sembrava abbastanza chiaro, ma purtroppo
            la

            gente qui sopra l'ha presa come una critica a

            Mantellini e al fatto di aver consigliato

            l'acquisto delle casse che ha comprato

            lui.

            Assolutamente no.
            Rileggendo il mio post in effetti si potrebbe
            equivocare.
            Voglio mettere bene in chiaro: la comunicazione
            di Mantellini circa quelle casse li' non e' un
            messaggio promozionale, ma il consiglio
            disinteressato di un eseperto che scrive in rete
            per il proprio
            diletto.

            I messaggi promozionali a cui mi riferisco sono
            quelli che vengono postati da gente prezzolata o
            comunque
            interessata.
            Quelli che qui su PI evidenziamo comunemente come
            "Oste, com'e' il
            vino?"IO avevo capito benissimo, e anche se il tuo post era tra il provocatorio e l'ingenuo [l'obbligo di markare per legge], in realta' io lo vedo davvero come IL PROBLEMA (di oggi e dei prox anni). L'inquinamento da marketing di Internet e' gia molto alto imho (sono + pessimista di Mantellini). E il "punto grave" della situazione e' che quando parlano di "internet ha creato xyz posti di lavoro" ecc, una BUONA fetta di questi e' proprio nel campo dell'inquinamento. "Qualifiche" come Social Media Analyst & Researcher , Facebook marketing developer, SEO optimizer e altre buzzjob sono all'ordine del giorno. Idem ricerche di sociologi, convegni ecc tesi a studiare l'infinocchiamento perfetto. "E' il futuro" -dovrei dirmi- "lavoraci anche tu!"... ma non so(?!) perche', lo trovo decisamente odioso...
          • panda rossa scrive:
            Re: Promozionali e pubblicità occulta
            - Scritto da: bubba
            IO avevo capito benissimo, e anche se il tuo post
            era tra il provocatorio e l'ingenuo [l'obbligo di
            markare per legge], La legge gia' c'e'.Solo che viene sistematicamente violata.
            in realta' io lo vedo davvero
            come IL PROBLEMA (di oggi e dei prox anni).
            L'inquinamento da marketing di Internet e' gia
            molto alto imho (sono + pessimista di
            Mantellini).Tutto sommato oggi va gia' meglio di qualche anno fa.I client sono migliorati e sanno filtrare molto bene la fuffa.Il problema e' la fuffa mascherata da web 2.0.
            E il "punto grave" della situazione e' che quando
            parlano di "internet ha creato xyz posti di
            lavoro" ecc, una BUONA fetta di questi e' proprio
            nel campo dell'inquinamento. "Qualifiche" come
            Social Media Analyst & Researcher , Facebook
            marketing developer, SEO optimizer e altre
            buzzjob sono all'ordine del giorno. Qualunque tipo di qualifica che nececessiti di buzzword per descriverla, e' fuffa.
            Idem ricerche
            di sociologi, convegni ecc tesi a studiare
            l'infinocchiamento perfetto.Gia'.
            "E' il futuro" -dovrei dirmi- "lavoraci anche
            tu!"... ma non so(?!) perche', lo trovo
            decisamente
            odioso...Io non ci tengo a lavorare in quel modo.Ho molto piu' rispetto per il truffatore che vende mattoni all'autogrill che per qualunque commerciale.
          • bubba scrive:
            Re: Promozionali e pubblicità occulta
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: bubba


            IO avevo capito benissimo, e anche se il tuo
            post

            era tra il provocatorio e l'ingenuo
            [l'obbligo
            di

            markare per legge],

            La legge gia' c'e'.
            Solo che viene sistematicamente violata.ehhhh... si la puoi trovare per gli spot in TV [anche se poi possono raccontare balle e venir multati con cifre ridicole]... altrove e' quasi utopia (mass mailing) nell'applicazione reale. Poi Non sono riusciti a fare una norma decente neanche per l'odioso spam telefonico...

            in realta' io lo vedo davvero

            come IL PROBLEMA (di oggi e dei prox anni).

            L'inquinamento da marketing di Internet e'
            gia

            molto alto imho (sono + pessimista di

            Mantellini).

            Tutto sommato oggi va gia' meglio di qualche anno
            fa.
            I client sono migliorati e sanno filtrare molto
            bene la
            fuffa.
            Il problema e' la fuffa mascherata da web 2.0.si sul email spamming dici... infatti io pensavo al web (e non al mero link http che ti mandano via email)... ma proprio a tutto l'insieme..

            E il "punto grave" della situazione e' che
            quando

            parlano di "internet ha creato xyz posti di

            lavoro" ecc, una BUONA fetta di questi e'
            proprio

            nel campo dell'inquinamento. "Qualifiche"
            come

            Social Media Analyst & Researcher , Facebook

            marketing developer, SEO optimizer e altre

            buzzjob sono all'ordine del giorno.

            Qualunque tipo di qualifica che nececessiti di
            buzzword per descriverla, e'
            fuffa.ehehheheh... molta gente non la pensa cosi, anzi. Quel che e' peggio è che forse siamo noi che sbagliamo! Almeno Wired, gli incubatori di startup ecc, pensano che sia robba buona... :P

            "E' il futuro" -dovrei dirmi- "lavoraci anche

            tu!"... ma non so(?!) perche', lo trovo

            decisamente

            odioso...

            Io non ci tengo a lavorare in quel modo.
            Ho molto piu' rispetto per il truffatore che
            vende mattoni all'autogrill che per qualunque
            commerciale.Sinora neanch'io ci ho mai tenuto...... da tecnico da un lato sarei curioso di approfondire l'analisi dei criceti mentre masticano facebook eccecc, ma poi contemporaneamente gli scopi pratici (infinocchiamento) mi schifano e quindi non riuscirei a vendere (la competenza,la webapp ecc)
          • Surak 2.0 scrive:
            Re: Promozionali e pubblicità occulta
            - Scritto da: bubba
            - Scritto da: panda rossa

            - Scritto da: Drummer


            - Scritto da: panda rossa



            <i
            Schifati dal buzz
            marketing,



            inorriditi dai ripulitori di web

            reputation,



            annoiati dai piazzisti 3.0 che vi

            scrivono


            mail



            per "agevolare" certi imperdibili
            video


            virali,



            </i




            Di questa gente! Che dovrebbe
            essere


            circoscritta



            dietro ad un chiaro "MESSAGGIO



            PROMOZIONALE"





            Mi sembrava abbastanza chiaro, ma
            purtroppo

            la


            gente qui sopra l'ha presa come una
            critica
            a


            Mantellini e al fatto di aver
            consigliato


            l'acquisto delle casse che ha comprato


            lui.



            Assolutamente no.

            Rileggendo il mio post in effetti si potrebbe

            equivocare.

            Voglio mettere bene in chiaro: la
            comunicazione

            di Mantellini circa quelle casse li' non e'
            un

            messaggio promozionale, ma il consiglio

            disinteressato di un eseperto che scrive in
            rete

            per il proprio

            diletto.



            I messaggi promozionali a cui mi riferisco
            sono

            quelli che vengono postati da gente
            prezzolata
            o

            comunque

            interessata.

            Quelli che qui su PI evidenziamo comunemente
            come

            "Oste, com'e' il

            vino?"
            IO avevo capito benissimo, e anche se il tuo post
            era tra il provocatorio e l'ingenuo [l'obbligo di
            markare per legge], in realta' io lo vedo davvero
            come IL PROBLEMA (di oggi e dei prox anni).
            L'inquinamento da marketing di Internet e' gia
            molto alto imho (sono + pessimista di
            Mantellini).

            E il "punto grave" della situazione e' che quando
            parlano di "internet ha creato xyz posti di
            lavoro" ecc, una BUONA fetta di questi e' proprio
            nel campo dell'inquinamento. "Qualifiche" come
            Social Media Analyst & Researcher , Facebook
            marketing developer, SEO optimizer e altre
            buzzjob sono all'ordine del giorno. Idem ricerche
            di sociologi, convegni ecc tesi a studiare
            l'infinocchiamento perfetto.

            "E' il futuro" -dovrei dirmi- "lavoraci anche
            tu!"... ma non so(?!) perche', lo trovo
            decisamente
            odioso...Io non so se Mantellini ha fatto o meno uno "spot" (opterei per il sì, dato che correttezza avrebbe voluto che evitasse di citare nomi e siti ma forse era una sorta di provocazione), di certo però da uno che compra suzani uzbechi non prendo consigli così facilmente, anzi ;)Comunque in rete vale il discorso che vale ormai da decenni ovunque, intanto non credere alle descrizioni dei fornitori o degli sconosciuti che ti contattano, ma in rete si possono trovare siti di appassionati di un certo argomento (praticamente tutti) dove troverai gente che ha già discusso su questo o quello e se uno può pure essere un "infiltrato", non lo saranno certo tutti.Come diceva Mantellini, se uno si fa un paio di ricerche prima, spesso poi ne sa più del venditore In questo tipo di passaparola il rischio di fregature è basso (più facile che siano le particolari esigenze di uno a non essere adatte al prodotto) ma è appunto sempre come l'utente si pone al mondo che fa la differenza perchè con il tipo che compra certe scarper perchè ha visto il video con il gatto che ci si nasconde dentro oppure perchè gliel'ha consigliate la supermodellaformosaesemignuda conosciuta su Facebook, allora "non c'è Paradiso" neanche nel 2.0
          • bubba scrive:
            Re: Promozionali e pubblicità occulta

            Comunque in rete vale il discorso che vale ormai
            da decenni ovunque, intanto non credere alle
            descrizioni dei fornitori o degli sconosciuti che
            ti contattano, ma in rete si possono trovare siti
            di appassionati di un certo argomento
            (praticamente tutti) dove troverai gente che ha
            già discusso su questo o quello e se uno può pure
            essere un "infiltrato", non lo saranno certo
            tutti.certamente esistono siti di appassionati genuini (evvivaddio!) ,pero' e' proprio li' che stanno minando il terreno... creano campagne ammiccanti, viral, informali, magari con forum,blog ecc.. dove NON c'e' lo spottone chiaro e secco, ma un lavoro piu subdolo. NON tutti ovviamente daranno commenti positivi ecc... ma va cmq bene. diventi parte della gabbia di criceti da studiare, per "lavorare" ancora meglio. Facebook (e un po twitter( direi che sono parte integrante del meccanismo.
            Come diceva Mantellini, se uno si fa un paio di
            ricerche prima, spesso poi ne sa più del
            venditoreah questo sicuro. MA imho cio' e' molto piu facile su argomenti che conosci gia' e/o dove si possono avere dati oggettivi (es: hi-tech/elettronica vs prodotti medicamentosi )
            In questo tipo di passaparola il rischio di
            fregature è basso (più facile che siano le
            particolari esigenze di uno a non essere adatte
            al prodotto) se il passaparola e' tra gente che +- conosci sicuramente... se e' frutto di 'gruppi' preparati , un po meno. Si distinguono, ma serve l'occhio allenato imho.
            ma è appunto sempre come l'utente si
            pone al mondo che fa la differenza perchè con il
            tipo che compra certe scarper perchè ha visto il
            video con il gatto che ci si nasconde dentro
            oppure perchè gliel'ha consigliate la
            supermodellaformosaesemignuda conosciuta su
            Facebook, allora "non c'è Paradiso" neanche nel
            2.0Infatti imho il trend e' della condanna senza paradiso. NON e' oggi, ma e' un trend. specie per quegli ecomostri come fakebook
        • Luca Annunziata scrive:
          Re: Promozionali e pubblicità occulta
          anche, a volte
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: Promozionali e pubblicità occulta
            - Scritto da: Luca Annunziata
            anche, a volteamatoriali o la solita roba che si reperisce in rete?
          • Luca Annunziata scrive:
            Re: Promozionali e pubblicità occulta
            magari hanno letto i commenti (:D)
          • bertuccia scrive:
            Re: Promozionali e pubblicità occulta
            - Scritto da: Luca Annunziata

            magari hanno letto i commenti (:D) <b
            WIN! </b
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: Promozionali e pubblicità occulta
            - Scritto da: Luca Annunziata
            magari hanno letto i commenti (:D)magari hanno letto i tuoi, dato che le profferte arrivano a te.
          • Luca Annunziata scrive:
            Re: Promozionali e pubblicità occulta
            chi può dirlo :D
          • sentinel scrive:
            Re: Promozionali e pubblicità occulta
            - Scritto da: Luca Annunziata
            magari hanno letto i commenti (:D)ROTFL(rotfl)In effetti il tipico nerd lettore di PI molto probabilmenteconferma la regola che con le donne l'informatica non c'azzecca... (rotfl)
Chiudi i commenti