Facebook, tutti gli Sgarbi all'Origine della Vita

Nuovo blocco per il capolavoro di Courbet, giudicato ancora una volta troppo esplicito dal social network. Stavolta a farne le spese è la pagina del politico e critico d'arte italiano che ora minaccia querele

Roma – Nella giornata di sabato Facebook ha bloccato per 24 ore e poi riattivato il profilo di Vittorio Sgarbi: al centro di tutto, l’ Origine della Vita , opera del 1866 di Gustave Courbet che rappresenta quasi anatomicamente un organo genitale femminile.

Per lo stesso quadro, peraltro, Facebook si trova già sul banco degli imputati in Francia, dove a far ricorso contro la sua decisione di blocco di un account che aveva pubblicato un’immagine dell’opera di Courbert è stato il professore Fréderic Durand-Baïssas che aspetta ancora di avere giustizia: per quanto la denuncia sia stata depositata ormai da 4 anni, il caso è ancora fermo alle questioni di giurisprudenza, con Facebook che ha fatto appello contro la sentenza del Tribunale francese che ha dichiarato di poter decidere del caso nonostante Facebook sia un’azienda statunitense.

Come il professore francese, anche il politico, commentatore televisivo e critico d’arte italiano Vittorio Sgarbi aveva pubblicato una foto dell’opera d’arte (scattata riprendendo anche se stesso al Museo d’Orsay): a quanto pare tale immagine ha infastidito qualcuno, tanto da diventare oggetto di segnalazione e poi di censura da parte del social network, il cui sistema ha ritenuto che l’immagine fosse troppo esplicita e quindi in violazione delle sue policy .

Il blocco della pagina di Sgarbi, a differenza di quella del professore francese, è durato solo 24 ore. Tuttavia il critico d’arte, peso massimo delle polemiche, non si è certo accontentato del tornare online, ma ha attaccato il social network: “Come sempre la censura di Facebook introduce elementi di astratto moralismo (tra cristiano e islamico), sottoponendo la libertà dell’arte a una insopportabile censura. È l’equivoco tra contenuto e forma. I Bronzi di Riace sono nudi come Rocco Siffredi, ma appartengono all’arte, non alla pornografia!”
“Censurare una fotografia – ha riferito inoltre – non in una camera da letto in atti intimi, ma davanti al capolavoro di Courbet al Museo d’Orsay, è un crimine contro la civiltà. È una gravissima censura all’arte che Facebook dovrà pagare”.

Così adesso sotto la foto tornata online sul profilo di Sgarbi è comparso un commento in cui si spiega che il suo avvocato Giampaolo Cicconi si è mosso per chiedere 50mila euro di danni al social network per la censura subita per la foto che in poco tempo aveva raggiunto secondo il legale “un milione di visualizzazioni”.
Secondo l’avvocato non sarebbero sussistiti i presupposti per la rimozione, in quanto si tratta di “pubblicazione di nudi pittorici e non di nudi fotografici, pubblicazione, in simili casi, consentita dal vostro regolamento interno”.

Claudio Tamburrino

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Visionario cieco scrive:
    unz unz
    C'è ancora gente che fà uso di acidi a quanto pare
  • Funz scrive:
    ma magari!
    Non vedo l'ora che succeda, ma non sono così ottimista sulla riuscita come il buon R.K. Almeno, non nel corso della mia vita (purtroppo), e comunque non se va tutto a ramengo come è estremamente probabile. Resterà solo un sogno.
    • panda rossa scrive:
      Re: ma magari!
      - Scritto da: Funz
      Non vedo l'ora che succeda, ma non sono così
      ottimista sulla riuscita come il buon R.K.

      Almeno, non nel corso della mia vita (purtroppo),
      e comunque non se va tutto a ramengo come è
      estremamente probabile. Resterà solo un
      sogno.Il giorno che si riuscira' ad effettuare un backup della memoria biologica di un cervello umano su un supporto magnetico, arriverebbero immeditamente le major a sfasciare tutto a martellate per aver copiato su disco dati protetti da copyright.Quindi andra' tutto a ramengo, ma non per motivi tecnici.
      • Basilico di Roko scrive:
        Re: ma magari!
        Chiunque la pensi così sarà destinato a morire, mentre chi avrà il backup potrà ingannare la morte... il problema dovrebbe risolversi da solo
        • panda rossa scrive:
          Re: ma magari!
          - Scritto da: Basilico di Roko
          Chiunque la pensi così sarà destinato a morire,
          mentre chi avrà il backup potrà ingannare la
          morte... il problema dovrebbe risolversi da
          soloSe possono impedirti di ingannare la morte usando come arma il copyright, lo faranno. E poi lo useranno contro di noi con la scusa dei 70 anni dopo la morte...E' assolutamente indispensabile pensare fin d'ora ad abrogare questo medievale concetto che rischia di fermare il progresso e raggiungere l'immortalita'.
        • Pinguino scrive:
          Re: ma magari!
          - Scritto da: Basilico di Roko
          Chiunque la pensi così sarà destinato a morire,
          mentre chi avrà il backup potrà ingannare la
          morte... il problema dovrebbe risolversi da
          soloquesto e' il tipico discorso dell'occidentale che non accetta la morte e allora crede e sogna qualsiasi cosa pur di evitarla invece di vivere ed accettare la vita per quello che e'
          • ... scrive:
            Re: ma magari!
            - Scritto da: Pinguino
            - Scritto da: Basilico di Roko

            Chiunque la pensi così sarà destinato a morire,

            mentre chi avrà il backup potrà ingannare la

            morte... il problema dovrebbe risolversi da

            solo

            questo e' il tipico discorso dell'occidentale che
            non accetta la morte e allora crede e sogna
            qualsiasi cosa pur di evitarla invece di vivere
            ed accettare la vita per quello che e'mi raccomando: non vaccinarti, non fare l'antitetanica, non prendere antibiotici e antidolorifici, non operarti se necessario, accetta il dolore per maggior gloria di dio, abbraccia la morte prima che puoi per riconungerti al creatore e tutto il solito ciarpame religioso al seguito....
          • Pinguino scrive:
            Re: ma magari!
            non c'entra nulla si tratta di filosofia non di religione
  • Pinguino scrive:
    nanocosi
    Per me e' una ca***ta pazzesca
  • Neverending scrive:
    La resistenza è inutile
    "Noi siamo i Borg. Abbassate i vostri scudi e arrendetevi. Assimileremo le vostre peculiarità biologiche e tecnologiche alle nostre. La vostra cultura si adatterà a servire noi. La resistenza è inutile"Speriamo che non succeda davvero... :-)
  • .... scrive:
    obbiettivo raggiunto!
    come far salire i post?mettere parole "ad cazzum" ("nanocosi" e' perfetto) far XXXXXXXre la gente che posta inbufalita.Brava botta', obbiettivo raggiunto!!!!!
  • marcione scrive:
    come dice il pm
    Your effort to remain what you are is what limits you.
    • controlli a campione scrive:
      Re: come dice il pm
      - Scritto da: marcione
      Your effort to remain what you are is what limits
      you.[img]http://memecrunch.com/meme/17Z9R/e-stiXXXXX/image.jpg[/img]
Chiudi i commenti