Facebook, un dollaro per parlare agli sconosciuti

Il sito in blu presenta un servizio sperimentale per pochi utenti negli States, che potranno pagare per assicurarsi che i propri messaggi arrivino nelle caselle in entrata dei profili non amici

Roma – Annunciata in un recente post sul blog ufficiale di Facebook, un nuovo servizio sperimentale a disposizione di pochi utenti negli Stati Uniti, per ottimizzare le procedure d’invio e ricezione di messaggi privati verso quei profili che non hanno alcun collegamento diretto con le reti personali d’amicizia .

In sostanza , un numero ristretto di account in blu potrà sborsare 1 dollaro per assicurarsi che i propri messaggi privati vadano a finire nella giusta cartella dei profili non amici . Con il limite massimo di un messaggio alla settimana, i profili a stelle e strisce avranno la certezza che gli sconosciuti contattati leggano effettivamente il contenuto.

Nella visione illustrata da Facebook, le nuove modalità di pagamento andranno a scoraggiare l’invio di messaggi non desiderati, ovvero quelli che in genere vengono spostati nella sezione “altri” – dunque non inviati dagli amici – o addirittura in quella dedicata alle attività di spam .

Una volta spedito il messaggio a pagamento, l’eventuale sviluppo di una discussione privata sarà gratuito. Qualora il destinatario non risulti intenzionato a rispondere, gli account non potranno più versare un secondo dollaro per inviare un nuovo messaggio , appunto per tutelare gli stessi destinatari da utenti già ignorati.

Nelle nuove modifiche alle sue policy in materia di privacy, Facebook ha previsto due tipologie di filtraggio dei messaggi in arrivo. Si potrà scegliere tra la ricezione da parte dei soli amici o dagli amici degli amici . Entrate in vigore anche le altre opzioni che permetteranno ai profili di controllare meglio chi potrà visualizzare i singoli post.

Mauro Vecchio

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • gianlu72 scrive:
    Apple ha rimosso il blocco 1 giorno dopo
    Apple ha rimosso il blocco un giorno dopo, ma naturalmente qui nessuno lo scrive. Non fa notizia.Punto Informatico è diventata la miglior raccolta di stampa negativa, in particolare su Apple, di tutto il panorama editoriale italiano. Una specie di versione informatica di un giornale scandalistico, tipo il Resto del Carlino o Novella 2000. Non so, forse riuscite a tirare lettori solo così. Certo è che è una pena vedere come vi siete ridotti.
  • no global scrive:
    pedalare...
    volete la bicicletta del capitalismo, del mercato, della concorrenza, dello sviluppo e tutte le varie ca##ate annesse e connesse?pedalate gente!
  • paul88 scrive:
    APPLE= STUPIDITA'
    APPLE= MONOPOLIO= STUPIDITA' altro che tecnologia avanzata!
  • ass ssas ssss scrive:
    chiedere prima
    sapendo che sarebbero andati ad avere contatti con apple che non è molto famosa per essere collaborativa potevano per prima cosa contattare i vertici militari di apple e chiedere a loro se avrebbero collaborato col progetto, PRIMA di dare il via al funding.Insomma.. è come se qualcuno avesse chiesto ad Hitler la collaborazione per sostenere un programma di commercio equo e solidale.
  • Andreabont scrive:
    Ma che senso ha?
    Lo standard c'è già, è l'USB, che cosa ci sia dall'altra parte sono cavoli di chi compra un certo dispositivo.Fare un caricabatterie con cavi multipli è stupido quando basta fare come fanno tutti, un alimentatore USB, e il cavo te lo procuri tu.
    • jackoverfull scrive:
      Re: Ma che senso ha?
      - Scritto da: Andreabont
      Lo standard c'è già, è l'USB, che cosa ci sia
      dall'altra parte sono cavoli di chi compra un
      certo
      dispositivo.

      Fare un caricabatterie con cavi multipli è
      stupido quando basta fare come fanno tutti, un
      alimentatore USB, e il cavo te lo procuri
      tu.Precisamente.
  • bubba scrive:
    e anche oggi
    dopo la notizia ferale di ieri sui brevetti (con ZERO commenti dei soliti adepti), anche oggi pare che i vari maxsix siano in ferie.Sempre piu strano :P(lol)
  • Capitan Ovvio scrive:
    Capisco che è venerdì...
    ...quindi Apple XXXXXpupù e tutte quelle cose lì.Però sondare il terreno PRIMA di chiedere i finanziamenti pareva brutto?BROTIP per chiunque voglia lanciare un progetto su Kickstarter: nel momento in cui entrano in gioco tecnologie proprietarie, non date per assunto di trovare porte spalancate e tappeti rossi. Mai.
    • Sherpya scrive:
      Re: Capisco che è venerdì...
      beh specialmente su quel connettore si era vista come buttava
    • bubba scrive:
      Re: Capisco che è venerdì...
      - Scritto da: Capitan Ovvio
      ...quindi Apple XXXXXpupù e tutte quelle
      cose
      lì.

      Però sondare il terreno PRIMA di chiedere i
      finanziamenti pareva
      brutto?eh, pareva abbastanza brutto si. Si chiama "pressione". E inoltre i kickstarter potevano supporre minima lungimiranza da parte di qualcuno della Chiesa di Cupertino.Evidentemente neanche a natale....
      • Capitan Ovvio scrive:
        Re: Capisco che è venerdì...
        - Scritto da: bubba
        - Scritto da: Capitan Ovvio

        ...quindi Apple XXXXXpupù e tutte quelle

        cose

        lì.



        Però sondare il terreno PRIMA di chiedere i

        finanziamenti pareva

        brutto?
        eh, pareva abbastanza brutto si. Si chiama
        "pressione". Sì, buonanotte, la pistola alla tempia.
        E inoltre i kickstarter potevano
        supporre minima lungimiranza da parte di qualcuno
        della Chiesa di
        Cupertino.Lungiche? Nelle grosse realtà aziendali, un esterno che voglia accedere alla minima XXXXXXXXXX protocollata deve come minimo firmare un NDA, seguito il più delle volte da una trafila di "cartacce", "certificazioni", le immancabili ripicchette interne al personale e altri "casi di varia umanità", che se la racconti in giro ti prendono per matto. No, davvero, che si aspettavano?I progetti falliti, il novanta per cento delle volte lo sono proprio grazie alle "supposizioni".
        Evidentemente neanche a natale....Con l'occasione: Buone Feste, PI Forum.
  • AxAx scrive:
    Era solo una questione di forma.
    Evidentemente gli improvvidi volevano fare un caricabatteria di forma vicina al parallelepipedo, e si sa che il rettangolo che è alla base di tale solido è un brevetto della mela.
    • Sherpya scrive:
      Re: Era solo una questione di forma.
      - Scritto da: AxAx
      Evidentemente gli improvvidi volevano fare un
      caricabatteria di forma vicina al
      parallelepipedo, e si sa che il rettangolo che è
      alla base di tale solido è un brevetto della
      mela.in realtà pare un fungo
      • AxAx scrive:
        Re: Era solo una questione di forma.
        Se lo sezioni, un fungo è pieno di parallelepipedi, in palese violazione dei brevetti della mela.
  • Faby67 scrive:
    caricatore universale UE
    ma non c'era una direttiva UE che obbligava i produttori entro non so quale anno (2016) al caricatore universale?
    • Sherpya scrive:
      Re: caricatore universale UE
      - Scritto da: Faby67
      ma non c'era una direttiva UE che obbligava i
      produttori entro non so quale anno (2016) al
      caricatore
      universale?hanno l'adattatore da comprare a partela direttiva è nata per produrre meno e-waste ma non vieta di produrne di più per farla rispettare, non dice nemmeno che deve essere gratis-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 21 dicembre 2012 15.41-----------------------------------------------------------
  • Anonimo scrive:
    Forza mela
    Avanti cosi con l'innovazione!!!!
    • Pietro scrive:
      Re: Forza mela
      Cioè avevano bisogno apple altrimenti solo tutti gli altri insieme non sarebbero bastati per supportare il progetto?
      • picicci scrive:
        Re: Forza mela
        - Scritto da: Pietro
        Cioè avevano bisogno apple altrimenti solo tutti
        gli altri insieme non sarebbero bastati per
        supportare il
        progetto?Quale parte di "caricatore universale" non ti è chiara?
        • panda rossa scrive:
          Re: Forza mela
          - Scritto da: picicci
          - Scritto da: Pietro

          Cioè avevano bisogno apple altrimenti solo
          tutti

          gli altri insieme non sarebbero bastati per

          supportare il

          progetto?

          Quale parte di "caricatore universale" non ti è
          chiara?Del resto c'era da aspettarselo.Gente che fa costruire agli schiavi della foxconn dei caricatori incompatibile col resto del mondo, che costano 3 centesimi alla produzione e che vengono venduti a 30 dollari, sai quanto gli frega del caricatore universale.
          • ruppolo scrive:
            Re: Forza mela
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: picicci

            - Scritto da: Pietro


            Cioè avevano bisogno apple altrimenti
            solo

            tutti


            gli altri insieme non sarebbero bastati
            per


            supportare il


            progetto?



            Quale parte di "caricatore universale" non
            ti
            è

            chiara?

            Del resto c'era da aspettarselo.

            Gente che fa costruire agli schiavi della foxconn
            dei caricatori incompatibile col resto del mondo,Quale resto del mondo?
          • panda rossa scrive:
            Re: Forza mela
            - Scritto da: ruppolo
            - Scritto da: panda rossa

            - Scritto da: picicci


            - Scritto da: Pietro



            Cioè avevano bisogno apple altrimenti

            solo


            tutti



            gli altri insieme non sarebbero
            bastati

            per



            supportare il



            progetto?





            Quale parte di "caricatore universale" non

            ti

            è


            chiara?



            Del resto c'era da aspettarselo.



            Gente che fa costruire agli schiavi della
            foxconn

            dei caricatori incompatibile col resto del
            mondo,

            Quale resto del mondo?Hai ragione ruppolo.Non c'e' nessun mondo oltre al muro.Stai pure tranquillo, chiuso dentro, al sicuro, e ricordati di dire sempre di si' al padrone.E buon natale.E' natale anche dentro al muro, vero?Voglio sperare...
          • My name is John, Score John scrive:
            Re: Forza mela
            - Scritto da: ruppolo
            Quale resto del mondo?Quello intorno a Convigton,oltrepassando le Creature:http://goo.gl/qRqxx :-o
          • Mela marcia scrive:
            Re: Forza mela

            Quale resto del mondo?Al solito fai il finto tonto, allora ti do una spiegazione da tonti: caricatore universale significa un caricatore compatibile con apparecchi di tipologie differenti.A differenza di quanto tu pensi oltre un centimetro oltre il tuo naso c'è molto mondo da scoprire, e la diversità è utile, ma al solito farai finta di non capire l'utilità del tutto.
    • TheOriginalFanboy scrive:
      Re: Forza mela
      - Scritto da: Anonimo
      Avanti cosi con l'innovazione!!!!alimentatore universale? innovazione? sai che roba..e poi cosa servono altri alimentatore, apple ne ha 1 solo per tutti..
      • Mela avvelenata scrive:
        Re: Forza mela
        - Scritto da: TheOriginalFanboy
        - Scritto da: Anonimo

        Avanti cosi con l'innovazione!!!!
        alimentatore universale? innovazione? sai che
        roba..

        e poi cosa servono altri alimentatore, apple ne
        ha 1 solo per
        tutti..per tutti cosa?
Chiudi i commenti