Facebook, un progetto per le nuove connettività

Il social network presenta l'iniziativa Telecom Infra Project per promuovere la connettività ovunque e comunque, un progetto che prevede la collaborazione di tutti nel favorire l'accesso online all'altra metà del mondo
Il social network presenta l'iniziativa Telecom Infra Project per promuovere la connettività ovunque e comunque, un progetto che prevede la collaborazione di tutti nel favorire l'accesso online all'altra metà del mondo

Facebook intende favorire lo sviluppo e la diffusione di nuove forme di connettività con Telecom Infra Project , un’iniziativa ingegneristica che dovrebbe vedere la partecipazione di operatori, provider infrastrutturali, integratori di sistemi e altre aziende xhe si impegnino nella creazione di tecnologie innovative.

La sfida principale di TIP consiste nel cambiare radicalmente l’approccio tradizionale allo sviluppo e all’installazione delle infrastrutture telematiche, con nuove forme di connessione in grado di servire il crescente appetito degli utenti per dati e condivisione (naturalmente “social”) e quindi di garantire nuove opportunità di business per tutti i soggetti che partecipano all’ecosistema.

Il modello di Telecom Infra è lo stesso applicato per l’ Open Compute Project , con i design hardware e le specifiche open che hanno permesso a Facebook (come garantito da Facebook) di risparmiare miliardi di dollari nella realizzazione di data center e apparati hardware assortiti.

A TIP al momento partecipano Intel e Nokia, con la prima azienda impegnata a fornire un design di riferimento per un access point modulare basato su architettura x86 e la seconda che donerà alla causa le specifiche delle interfacce per l’accesso radio; altri partecipanti a TIP includono Deutsche Telekom e la sudcoreana SK Telecom, che fornirà la propria tecnologia di rete 5G basata sulla virtualizzazione.

Il progetto Telecom Infra risponde a una sfida di diffusione della connettività che Facebook sente sempre più sua, un impegno che secondo l’ ultimo studio realizzato dalla corporation mira a portare online i 4,1 miliardi di persone non ancora connessi – contro i 3,2 miliardi già assimilati dalla Rete mondiale.

Alfonso Maruccia

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

23 02 2016
Link copiato negli appunti