Falla PowerPoint nel mirino dei trojan

Una vulnerabilità di sicurezza è già sfruttata da due cavalli di Troia per installare nel PC degli utenti vari tipi di malware. Gli scanner antivirus di BigM li distruggono

Redmond (USA) – A poche ore di distanza dal rilascio della patch per il bug VML di Internet Explorer, Microsoft ha pubblicato un advisory di sicurezza in cui avverte i propri utenti di una nuova minaccia, questa volta relativa a PowerPoint. Si tratta di una vulnerabilità zero-day che potrebbe consentire ad un malintenzionato di eseguire del codice dannoso su di un sistema remoto.

Perché un attacco abbia successo, Microsoft afferma che l’aggressore deve prima convincere l’utente ad aprire un documento PowerPoint maligno. La falla, dunque, non può essere sfruttata da worm e da altri malware capaci di propagarsi autonomamente.

Il problema, causato da un buffer overflow, interessa tutte le versioni di PowerPoint ancora supportate da BigM: 2000, 2002, 2003, 2004 for Mac e v. X for Mac.

Il team francese FrSIRT , che ha valutato il bug di pericolosità critical , ha avvisato che la debolezza viene già utilizzata da due cavalli di Troia identificati da Microsoft come Controlppt.W e Controlppt.X . Per rilevarli e rimuoverli, il big di Redmond suggerisce l’uso del proprio antivirus online gratuito Windows Live OneCare .

Uno dei ricercatori di McAfee Avert Labs, Craig Schmugar, ha fatto notare in questo post come gli scanner antivirus di BigM fossero in grado di rilevare i due trojan almeno tre giorni prima che questi divenissero pubblicamente noti. Secondo il ricercatore, questo proverebbe che Microsoft era a conoscenza del problema ma non ha condiviso le informazioni in suo possesso con gli altri laboratori di sicurezza.

In attesa del rilascio di una patch, Microsoft suggerisce ai propri utenti di aprire solo file PowerPoint (.ppt) provenienti da fonti affidabili o, in alternativa, aprire i file sospetti con PowerPoint Viewer 2003, che non è afflitto dalla vulnerabilità.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Hacker illustri
    Sto leggendo la divertente biografia di Richard Feynman ("Sta scherzando mr. Feynman", Zanichelli 1988), premio nobel per la fisica nel 1965. Rientra perfettamente nella categoria hacker, anche se pc e internet erano ancora lontani da venire.In un capitolo racconta di come riusciva ad aprire numerosi casseforti a Los Alamos (contenevano i segreti della bomba) sfruttando le debolezze delle serrature e (soprattutto) degli utenti. I militari, indignati, se la prendevano con lui invece di migliorare la sicurezza... mi ricorda molto quello che succede oggi!Probabilmente molte menti illustri del passato erano hacker, a modo loro...Glielo spiegate voi ai giornalisti chi è un hacker?Ciao
    • Anonimo scrive:
      Re: Hacker illustri
      - Scritto da:
      Sto leggendo la divertente biografia di Richard
      Feynman ("Sta scherzando mr. Feynman", Zanichelli
      1988), premio nobel per la fisica nel 1965.
      Rientra perfettamente nella categoria hacker,
      anche se pc e internet erano ancora lontani da
      venire.

      In un capitolo racconta di come riusciva ad
      aprire numerosi casseforti a Los Alamos
      (contenevano i segreti della bomba) sfruttando le
      debolezze delle serrature e (soprattutto) degli
      utenti. I militari, indignati, se la prendevano
      con lui invece di migliorare la sicurezza... mi
      ricorda molto quello che succede
      oggi!

      Probabilmente molte menti illustri del passato
      erano hacker, a modo
      loro...

      Glielo spiegate voi ai giornalisti chi è un
      hacker?

      CiaoUno scassinatore di casseforti ? Un ladro ?
  • Anonimo scrive:
    hackers di aranzulliana memoria
    CDOe non leggono haker giournal !!!(rotfl)(rotfl)e si divertono a sfondare quel bidon OS di linux
    • longinous scrive:
      Re: hackers di aranzulliana memoria
      - Scritto da:
      CDO

      e non leggono haker giournal !!!(rotfl)(rotfl)

      e si divertono a sfondare quel bidon OS di linux*moderato*edvidentemente dire a qualcuno che è un troll vuol dire interferire con il dibattito (non presente in quanto era l'unica risposta)PI, mi deludi :@-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 02 ottobre 2006 21.02-----------------------------------------------------------
  • SardinianBoy scrive:
    Ecco Chi sono gli Hackers
    Hackers Are Not CrackersOrmai quando si parla di Hacker nei media, si parla sempre e comunque dei pirati informatici. Chiunque di voi abbia letto qualche libro serio sullargomento, sa benissimo che non è così!Gli hacker non sono i pirati informatici, bensì la loro antitesi. Sono hacker coloro che hanno scritto il sistema operativo LINUX. Sono hacker coloro che hanno ampliato e sviluppato la vecchia *DARPAnet in tutto ciò che oggi noi chiamiamo INTERNET . Sono hacker tutti gli amanti della cultura (informatica in particolare, ma non solo ), tutti coloro che amano imparare, studiare, sfamare la propria curiosità ogni giorno, scoprire, fare a pezzi per ricostruire. Senza gli hacker linformatica, oggi, non sarebbe sicuramente la stessa. Eppure tutti i giorni, qui o la, leggiamo di attacchi hacker , di hacker che scrivono virus, o hacker che entrano nel computer di un utente, di una banca. Entra nel computer di una banca, solo per correggere gli errori,tappare i buchi e le eventuali falle che ci sono nel sito,dare consigli per aumentare la protezione dei dati..E chi ama questa cultura, sente lo stomaco annodarsi, sente lo sconforto salire, prende ogni giorno coscienza di quanto possa essere ignorante certa gente. Eppure reagire non serve a nulla. E-mail su e-mail, ma mai nessuna risposta. Ma chi crede nelletica che appartiene alla cultura hacker, sa che non può darsi per vinto.Proprio per far fronte, quindi, agli abusi nelluso del termine hacker da parte dei mass media, è nata lorganizzazione che risponde la nome di HANC ( acronimo di Hackers are not crackers ) , e che cerca di unire gli sforzi di tutti quegli amanti della filosofia hacker, che ne hanno piene le scatole della malainformazione in materia di informatica. Chiunque ne abbia voglia può aiutare l HANC segnalando tramite lapposito form, eventuali abusi del termine hacker nei mass media. In seguito, uno dei 4 coordinatori, invierà alla redazione della testata in questione, una e-mail a nome dellorganizzazione, spiegandone lerrore che ha commesso. Tutte le e-mail inviate ( e le eventuali risposte ) saranno ad ogni modo pubblicate nellapposita sezione della HANC.Per Info : info@hancproject.org - www.hancproject.org* DARPANET : Internet è nata nel 1969, dal progetto militare DARPANET. L'idea era quella di mettere in comunicazione sistemi informatici di basi geograficamente distanti, e di garantire lo scambio di informazioni anche in una realtà postnucleare.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ecco Chi sono gli Hackers
      - Scritto da: SardinianBoy
      Hackers Are Not Crackers

      Ormai quando si parla di Hacker nei media, si
      parla sempre e comunque dei pirati informatici.
      Chiunque di voi abbia letto qualche libro serio
      sullargomento, sa benissimo che non è
      così!

      Gli hacker non sono i pirati informatici, bensì
      la loro antitesi. Sono hacker coloro che hanno
      scritto il sistema operativo LINUX. Sono hacker
      coloro che hanno ampliato e sviluppato la vecchia
      *DARPAnet in tutto ciò che oggi noi chiamiamo
      INTERNET . Sono hacker tutti gli amanti della
      cultura (informatica in particolare, ma non solo
      ), tutti coloro che amano imparare, studiare,
      sfamare la propria curiosità ogni giorno,
      scoprire, fare a pezzi per ricostruire. Senza gli
      hacker linformatica, oggi, non sarebbe
      sicuramente la stessa. Eppure tutti i giorni, qui
      o la, leggiamo di attacchi hacker , di
      hacker che scrivono virus, o hacker che entrano
      nel computer di un utente, di una banca. Entra
      nel computer di una banca, solo per correggere
      gli errori,tappare i buchi e le eventuali falle
      che ci sono nel sito,dare consigli per aumentare
      la protezione dei dati..E chi ama questa
      cultura, sente lo stomaco annodarsi, sente lo
      sconforto salire, prende ogni giorno coscienza di
      quanto possa essere ignorante certa gente. Eppure
      reagire non serve a nulla. E-mail su e-mail, ma
      mai nessuna risposta. Ma chi crede nelletica che
      appartiene alla cultura hacker, sa che non può
      darsi per vinto.Proprio per far fronte, quindi,
      agli abusi nelluso del termine hacker da
      parte dei mass media, è nata lorganizzazione che
      risponde la nome di HANC ( acronimo di Hackers
      are not crackers ) , e che cerca di unire gli
      sforzi di tutti quegli amanti della filosofia
      hacker, che ne hanno piene le scatole della
      malainformazione in materia di informatica.
      Chiunque ne abbia voglia può aiutare l HANC
      segnalando tramite lapposito form, eventuali
      abusi del termine hacker nei mass media. In
      seguito, uno dei 4 coordinatori, invierà alla
      redazione della testata in questione, una e-mail
      a nome dellorganizzazione, spiegandone lerrore
      che ha commesso. Tutte le e-mail inviate ( e le
      eventuali risposte ) saranno ad ogni modo
      pubblicate nellapposita sezione della
      HANC.
      Per Info : info@hancproject.org -
      www.hancproject.org


      * DARPANET : Internet è nata nel 1969, dal
      progetto militare DARPANET. L'idea era quella di
      mettere in comunicazione sistemi informatici di
      basi geograficamente distanti, e di garantire lo
      scambio di informazioni anche in una realtà
      postnucleare.
      bella iniziativa!bisogna infatti ricordarsi che anche il contadino che ha inventato il gorgonzola era, suo malgrado, un Hacker:mentre tutti avrebbero buttato via quella forma di formaggio ammuffita, lui ha scoperto che in realtà era pure buona...questo esempio, semplicissimo, fa capire che l'hacking è una mentalità, un'istinto a capire come funzionano le cose o come modificarle per ottenere altri risultati, spesso non previsti ma interessanti...e sentire i giornalisti cianciare a vanvera...fa veramente piangere il cuore...
      • Anonimo scrive:
        Re: Ecco Chi sono gli Hackers
        - Scritto da:

        - Scritto da: SardinianBoy

        Hackers Are Not Crackers



        Ormai quando si parla di Hacker nei media,
        si

        parla sempre e comunque dei pirati informatici.

        Chiunque di voi abbia letto qualche libro serio

        sullargomento, sa benissimo che non è

        così!



        Gli hacker non sono i pirati informatici, bensì

        la loro antitesi. Sono hacker coloro che hanno

        scritto il sistema operativo LINUX. Sono hacker

        coloro che hanno ampliato e sviluppato la
        vecchia

        *DARPAnet in tutto ciò che oggi noi chiamiamo

        INTERNET . Sono hacker tutti gli amanti della

        cultura (informatica in particolare, ma non
        solo

        ), tutti coloro che amano imparare, studiare,

        sfamare la propria curiosità ogni giorno,

        scoprire, fare a pezzi per ricostruire. Senza
        gli

        hacker linformatica, oggi, non sarebbe

        sicuramente la stessa. Eppure tutti i giorni,
        qui

        o la, leggiamo di attacchi hacker , di

        hacker che scrivono virus, o hacker che
        entrano

        nel computer di un utente, di una banca. Entra

        nel computer di una banca, solo per correggere

        gli errori,tappare i buchi e le eventuali falle

        che ci sono nel sito,dare consigli per aumentare

        la protezione dei dati..E chi ama questa

        cultura, sente lo stomaco annodarsi, sente lo

        sconforto salire, prende ogni giorno coscienza
        di

        quanto possa essere ignorante certa gente.
        Eppure

        reagire non serve a nulla. E-mail su e-mail, ma

        mai nessuna risposta. Ma chi crede nelletica
        che

        appartiene alla cultura hacker, sa che non può

        darsi per vinto.Proprio per far fronte, quindi,

        agli abusi nelluso del termine hacker da

        parte dei mass media, è nata lorganizzazione
        che

        risponde la nome di HANC ( acronimo di Hackers

        are not crackers ) , e che cerca di unire gli

        sforzi di tutti quegli amanti della filosofia

        hacker, che ne hanno piene le scatole della

        malainformazione in materia di informatica.

        Chiunque ne abbia voglia può aiutare l HANC

        segnalando tramite lapposito form, eventuali

        abusi del termine hacker nei mass media. In

        seguito, uno dei 4 coordinatori, invierà alla

        redazione della testata in questione, una e-mail

        a nome dellorganizzazione, spiegandone lerrore

        che ha commesso. Tutte le e-mail inviate ( e le

        eventuali risposte ) saranno ad ogni modo

        pubblicate nellapposita sezione della

        HANC.

        Per Info : info@hancproject.org -

        www.hancproject.org





        * DARPANET : Internet è nata nel 1969, dal

        progetto militare DARPANET. L'idea era quella di

        mettere in comunicazione sistemi informatici di

        basi geograficamente distanti, e di garantire lo

        scambio di informazioni anche in una realtà

        postnucleare.



        bella iniziativa!
        bisogna infatti ricordarsi che anche il contadino
        che ha inventato il gorgonzola era, suo malgrado,
        un
        Hacker:
        mentre tutti avrebbero buttato via quella forma
        di formaggio ammuffita, lui ha scoperto che in
        realtà era pure
        buona...

        questo esempio, semplicissimo, fa capire che
        l'hacking è una mentalità, un'istinto a
        capire come funzionano le cose o come
        modificarle per ottenere altri risultati, spesso
        non previsti ma
        interessanti...

        e sentire i giornalisti cianciare a vanvera...fa
        veramente piangere il
        cuore...Veramente fa piangere vedere gente che mitizza i nomi hacker e cracker non volendo vedere la realtà per quello che è ed alimentando un mito popolare.
        • Anonimo scrive:
          Re: Ecco Chi sono gli Hackers

          Veramente fa piangere vedere gente che mitizza i
          nomi hacker e cracker non volendo vedere la
          realtà per quello che è ed alimentando un mito
          popolare.e te pareva che arrivavano i TrIS ...
          • Anonimo scrive:
            Re: Ecco Chi sono gli Hackers
            - Scritto da:

            Veramente fa piangere vedere gente che mitizza i

            nomi hacker e cracker non volendo vedere la

            realtà per quello che è ed alimentando un mito

            popolare.

            e te pareva che arrivavano i TrIS ...Già...e la cosa triste, è che naviga in internet e posta messaggi grazie al lavoro degli hacker che, negli anni, hanno realizzato internet.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ecco Chi sono gli Hackers
            - Scritto da:

            - Scritto da:


            Veramente fa piangere vedere gente che
            mitizza
            i


            nomi hacker e cracker non volendo vedere la


            realtà per quello che è ed alimentando un mito


            popolare.



            e te pareva che arrivavano i TrIS ...

            Già...e la cosa triste, è che naviga in internet
            e posta messaggi grazie al lavoro degli hacker
            che, negli anni, hanno realizzato
            internet.si...è sono talmente scemi da non riconoscerlo, credono solo in plaistascion, uindovs e megamultinazionali che appiccicano il bollino dappertutto...non c'è più rispetto per l'intelletto e le capacità del singolo...
          • Anonimo scrive:
            Re: Ecco Chi sono gli Hackers
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            - Scritto da:



            Veramente fa piangere vedere gente che

            mitizza

            i



            nomi hacker e cracker non volendo vedere la



            realtà per quello che è ed alimentando un
            mito



            popolare.





            e te pareva che arrivavano i TrIS ...



            Già...e la cosa triste, è che naviga in internet

            e posta messaggi grazie al lavoro degli hacker

            che, negli anni, hanno realizzato

            internet.

            si...
            è sono talmente scemi da non riconoscerlo,
            credono solo in plaistascion, uindovs e
            megamultinazionali che appiccicano il bollino
            dappertutto...
            non c'è più rispetto per l'intelletto e le
            capacità del
            singolo...Appunto, il singolo che lavora, il dipendente che si fa il mazzo. Non il mito del capellone genialoide comunista che è e resta un mito, la realtà è che quelli così sono solo cannati e se hanno posti di prestigio li hanno solo per zampate politiche e di amicizia.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ecco Chi sono gli Hackers

            Appunto, il singolo che lavora, il dipendente che
            si fa il mazzo. Non il mito del capellone
            genialoide comunista che è e resta un mito, la
            realtà è che quelli così sono solo cannati e se
            hanno posti di prestigio li hanno solo per
            zampate politiche e di
            amicizia.mavaffanculo , ignorante,hai rotto il cazzo coi tuoi discorsi della minchia.va a sporcare un altro 3ad.. guarda, più su parlano di M$: torna tra i tuoi simili, sfigato.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ecco Chi sono gli Hackers

            Appunto, il singolo che lavora, il dipendente che
            si fa il mazzo. Non il mito del capellone
            genialoide comunista che è e resta un mito, la
            realtà è che quelli così sono solo cannati e se
            hanno posti di prestigio li hanno solo per
            zampate politiche e di
            amicizia.Lulù?
          • Anonimo scrive:
            Re: Ecco Chi sono gli Hackers
            - Scritto da:

            - Scritto da:


            Veramente fa piangere vedere gente che
            mitizza
            i


            nomi hacker e cracker non volendo vedere la


            realtà per quello che è ed alimentando un mito


            popolare.



            e te pareva che arrivavano i TrIS ...

            Già...e la cosa triste, è che naviga in internet
            e posta messaggi grazie al lavoro degli hacker
            che, negli anni, hanno realizzato
            internet.Sì, ed i folletti confezionavano le linee in mezzo agli oceani.. ma per favore !
          • Anonimo scrive:
            Re: Ecco Chi sono gli Hackers
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            - Scritto da:



            Veramente fa piangere vedere gente che

            mitizza

            i



            nomi hacker e cracker non volendo vedere la



            realtà per quello che è ed alimentando un
            mito



            popolare.





            e te pareva che arrivavano i TrIS ...



            Già...e la cosa triste, è che naviga in internet

            e posta messaggi grazie al lavoro degli hacker

            che, negli anni, hanno realizzato

            internet.

            Sì, ed i folletti confezionavano le linee in
            mezzo agli oceani.. ma per favore
            !si bravo bravo, tu sai tutto su,si si hai ragione...ora torna a fare click click sulle paginette web, ok?da bravo, su...
          • Anonimo scrive:
            Re: Ecco Chi sono gli Hackers
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            - Scritto da:





            - Scritto da:




            Veramente fa piangere vedere gente che


            mitizza


            i




            nomi hacker e cracker non volendo vedere
            la




            realtà per quello che è ed alimentando un

            mito




            popolare.







            e te pareva che arrivavano i TrIS ...





            Già...e la cosa triste, è che naviga in
            internet


            e posta messaggi grazie al lavoro degli hacker


            che, negli anni, hanno realizzato


            internet.



            Sì, ed i folletti confezionavano le linee in

            mezzo agli oceani.. ma per favore

            !

            si bravo bravo, tu sai tutto su,
            si si hai ragione...
            ora torna a fare click click sulle paginette web,
            ok?
            da bravo, su...Ha risposto quello più cazzuto.. ehhh!
          • Anonimo scrive:
            Re: Ecco Chi sono gli Hackers
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            - Scritto da:





            - Scritto da:







            - Scritto da:





            Veramente fa piangere vedere gente che



            mitizza



            i





            nomi hacker e cracker non volendo vedere

            la





            realtà per quello che è ed alimentando
            un


            mito





            popolare.









            e te pareva che arrivavano i
            TrIS ...







            Già...e la cosa triste, è che naviga in

            internet



            e posta messaggi grazie al lavoro degli
            hacker



            che, negli anni, hanno realizzato



            internet.





            Sì, ed i folletti confezionavano le linee in


            mezzo agli oceani.. ma per favore


            !



            si bravo bravo, tu sai tutto su,

            si si hai ragione...

            ora torna a fare click click sulle paginette
            web,

            ok?

            da bravo, su...

            Ha risposto quello più cazzuto.. ehhh! uff, eccone un altro.... si bravo bravo...hai ragione, si...
          • Anonimo scrive:
            Re: Ecco Chi sono gli Hackers
            Purtroppo punto informatico è sempre stata la tana dei Troll e ancora oggi è impossibile scambiare opinioni sensate. Il significato di hacker è ben altro quello del pirata informatico, ma questo lo sanno un po tutti quelli che sanno qualcosa.Inutile spiegarlo o ribattere i troll sono ovunque
    • Anonimo scrive:
      Re: Ecco Chi sono gli Hackers
      Ma che stai dicendo ?DARPANet è progetto militare. Internet è nata dal lavoro di professionisti pagati per scopi militari inizialmente, poi è stata trasformata in un business col tempo.- Scritto da: SardinianBoy
      Hackers Are Not Crackers

      Ormai quando si parla di Hacker nei media, si
      parla sempre e comunque dei pirati informatici.
      Chiunque di voi abbia letto qualche libro serio
      sullargomento, sa benissimo che non è
      così!

      Gli hacker non sono i pirati informatici, bensì
      la loro antitesi. Sono hacker coloro che hanno
      scritto il sistema operativo LINUX. Sono hacker
      coloro che hanno ampliato e sviluppato la vecchia
      *DARPAnet in tutto ciò che oggi noi chiamiamo
      INTERNET . Sono hacker tutti gli amanti della
      cultura (informatica in particolare, ma non solo
      ), tutti coloro che amano imparare, studiare,
      sfamare la propria curiosità ogni giorno,
      scoprire, fare a pezzi per ricostruire. Senza gli
      hacker linformatica, oggi, non sarebbe
      sicuramente la stessa. Eppure tutti i giorni, qui
      o la, leggiamo di attacchi hacker , di
      hacker che scrivono virus, o hacker che entrano
      nel computer di un utente, di una banca. Entra
      nel computer di una banca, solo per correggere
      gli errori,tappare i buchi e le eventuali falle
      che ci sono nel sito,dare consigli per aumentare
      la protezione dei dati..E chi ama questa
      cultura, sente lo stomaco annodarsi, sente lo
      sconforto salire, prende ogni giorno coscienza di
      quanto possa essere ignorante certa gente. Eppure
      reagire non serve a nulla. E-mail su e-mail, ma
      mai nessuna risposta. Ma chi crede nelletica che
      appartiene alla cultura hacker, sa che non può
      darsi per vinto.Proprio per far fronte, quindi,
      agli abusi nelluso del termine hacker da
      parte dei mass media, è nata lorganizzazione che
      risponde la nome di HANC ( acronimo di Hackers
      are not crackers ) , e che cerca di unire gli
      sforzi di tutti quegli amanti della filosofia
      hacker, che ne hanno piene le scatole della
      malainformazione in materia di informatica.
      Chiunque ne abbia voglia può aiutare l HANC
      segnalando tramite lapposito form, eventuali
      abusi del termine hacker nei mass media. In
      seguito, uno dei 4 coordinatori, invierà alla
      redazione della testata in questione, una e-mail
      a nome dellorganizzazione, spiegandone lerrore
      che ha commesso. Tutte le e-mail inviate ( e le
      eventuali risposte ) saranno ad ogni modo
      pubblicate nellapposita sezione della
      HANC.
      Per Info : info@hancproject.org -
      www.hancproject.org


      * DARPANET : Internet è nata nel 1969, dal
      progetto militare DARPANET. L'idea era quella di
      mettere in comunicazione sistemi informatici di
      basi geograficamente distanti, e di garantire lo
      scambio di informazioni anche in una realtà
      postnucleare.
      • SardinianBoy scrive:
        Re: Ecco Chi sono gli Hackers
        Perchè secondo te ho detto che la DARPAnET è un'altra cosa? La Darpanet è sempre una evoluzione del fenomeno telematico. Click !
  • Anonimo scrive:
    Danno all'immagine
    Quelli della banca sono stati talmente testicoli che non avevano pensato che comunque vada la situazione in tribunale una volta emessa la sentenza diventa un precedente legale e di pubblico dominio. Invece di pagare il tipo e di stare zitti, ora tutto il mondo sa che avevano il sistema bancario colabrodo e i clienti della banca capiscono a chi hanno affidato i soldi. E sanno inoltre che la gente si guarderà bene dall'informare le banche delle vulnerabilità per paura di essere denunciati, dunque se c'è un sistema colabrodo, quello rimarrà tale finche qualche pirata non svuoterà un bel po' di conti correnti.Se fossi stato il giudice avrei fatto una multa milionaria alla banca e dato una sostanziosa percentuale al tipo. In questo caso la gente sarebbe stimolata di cercare le vulnerabilità e di rivelarle alla banca, potenzialmente prima che qualche pirata facesse danno. E sarebbe anche un guadagno legale...Anche ai cracker converrebbe fare così - guadagno legale invece del rischio di venire beccati e sbattuti in prigione.Johann
  • Kudos scrive:
    Finalmente
    un pò di giustizia a chi la merita. non ha diffuso le falle, ha contattato solamente la banca e ha chiesto un compenso per la soffiata. probabilmente alla banca sarebbe costato la stessa cifra assumere qualcuno che facesse un check-up della rete per verificare la presenza di falle, quindi sarebbe stato un affare per entrambi...
    • Anonimo scrive:
      Re: Finalmente
      Io sono dell'idea che è stato truffato dalle banche, che invece di contattarlo, imparare dalle sue scoperte e mettersi daccordo per un lavoro o un compenso, hanno preferito prendersi comunque le analisi sulle falle di sicurezza e denunciarlo.
      • Guybrush scrive:
        Re: Finalmente
        avrebbero speso meno se lo avessero pagato.Le spese legali costano e la banca ha dovuto pagare tutte le spese: le proprie, quelle dell'accusato e la celebrazione del processo.
        GT
        • Anonimo scrive:
          Re: Finalmente
          - Scritto da: Guybrush
          avrebbero speso meno se lo avessero pagato.

          Le spese legali costano e la banca ha dovuto
          pagare tutte le spese: le proprie, quelle
          dell'accusato e la celebrazione del
          processo.


          GT
  • Anonimo scrive:
    Un po' di rispetto
    Smanettone mi sembra un tono eccessivo per definire un esperto delle reti. Lo smanettone è un ragazzino che gioca con il PC ;)
    • Anonimo scrive:
      Re: Un po' di rispetto
      - Scritto da:
      Smanettone mi sembra un tono eccessivo per
      definire un esperto delle reti. Lo smanettone è
      un ragazzino che gioca con il PCeppure mi ha sempre ricordato più che altro un ragazzo che gioca con qualcos'altro.E' un termine IMHO non adatto all'informatica.
      • Anonimo scrive:
        Re: Un po' di rispetto
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        Smanettone mi sembra un tono eccessivo per

        definire un esperto delle reti. Lo smanettone è

        un ragazzino che gioca con il PC

        eppure mi ha sempre ricordato più che altro un
        ragazzo che gioca con
        qualcos'altro.

        E' un termine IMHO non adatto all'informatica.(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
      • Anonimo scrive:
        Re: Un po' di rispetto

        eppure mi ha sempre ricordato più che altro un
        ragazzo che gioca con
        qualcos'altro.

        E' un termine IMHO non adatto all'informatica.mah, non ne sono troppo convinto... :$
    • Anonimo scrive:
      Re: Un po' di rispetto
      - Scritto da:
      Smanettone mi sembra un tono eccessivo per
      definire un esperto delle reti. Lo smanettone è
      un ragazzino che gioca con il PC
      ;)io l'ho sempre sentito e usato come l'italianizzazione di "hacker" ...i veri smanettoni sono molto rari da trovare, sono quelli che ti sanno dire come funziona e smontare in 13.2 sec netti una Sun Station piuttosto che un CRAY piuttosto che un PowerPC o una RISC qualsiasi dopo averla osservata per meno di un minuto.windoz se lo mangiano a merenda e su Linux, Unix e VMS/VAX ci sguazzano tranquillamente...fanno le reti più assurde, tipo AppleTalk in fibra con assurdi adattatori da coassiali a firewire...quelli che con un Gameboy ti fanno un webservero un oscilloscopiohttp://www.ranchbots.com/GBDSO/gbdso.htmo che la TOSlink la usano attacco per fibre o la VGA la convertono in superscheda di retequelli che giocano con parabolone e comunicano direttamente con l'IP dei satellitioppure quelli che, pigliata una scheda DVB la convertono in scanner per medie frequenzehttp://www.dalcanton.it/tito/esperimenti/bt878/http://www.dalcanton.it/tito/esperimenti/lowfreq/Ma sembra che quel termine sia cambiato nel tempo, e si intenda più i classici cacciavitari folli che ti spaccano il pc, tentando di fare chissacosa... :(che tristezza, mi sento updated...
      • Anonimo scrive:
        Re: Un po' di rispetto
        - Scritto da:
        - Scritto da:

        Smanettone mi sembra un tono eccessivo per

        definire un esperto delle reti. Lo smanettone è

        un ragazzino che gioca con il PC

        ;)

        io l'ho sempre sentito e usato come
        l'italianizzazione di
        "hacker" ...
        i veri smanettoni sono molto rari da trovare,
        sono quelli che ti sanno dire come funziona e
        smontare in 13.2 sec netti una Sun Station
        piuttosto che un CRAY piuttosto che un PowerPC o
        una RISC qualsiasi dopo averla osservata per meno
        di un
        minuto.

        windoz se lo mangiano a merenda e su Linux, Unix
        e VMS/VAX ci sguazzano
        tranquillamente...
        fanno le reti più assurde, tipo AppleTalk in
        fibra con assurdi adattatori da coassiali a
        firewire...

        quelli che con un Gameboy ti fanno un webserver
        o un oscilloscopio
        http://www.ranchbots.com/GBDSO/gbdso.htm

        o che la TOSlink la usano attacco per fibre o la
        VGA la convertono in superscheda di
        rete

        quelli che giocano con parabolone e comunicano
        direttamente con l'IP dei
        satelliti

        oppure quelli che, pigliata una scheda DVB la
        convertono in scanner per medie
        frequenze
        http://www.dalcanton.it/tito/esperimenti/bt878/
        http://www.dalcanton.it/tito/esperimenti/lowfreq/

        Ma sembra che quel termine sia cambiato nel
        tempo, e si intenda più i classici cacciavitari
        folli che ti spaccano il pc, tentando di fare
        chissacosa...
        :(
        che tristezza, mi sento updated...E giù a favolette popolari. Se sanno smontarti, programmarti prodotti professionali è perchè hanno potuto fare esperienza per anni e documentarsi con documentazione che raramente è pubblica. Non esistono i geni, non esistono i supereroi dell'informatica, non esistono i miti popolari. Poi se si vuole credere alle favolette ed al mito..
        • Anonimo scrive:
          Re: Un po' di rispetto

          E giù a favolette popolari. Se sanno smontarti,
          programmarti prodotti professionali è perchè
          hanno potuto fare esperienza per anni e
          documentarsi con documentazione che raramente è
          pubblica.e allora? sai cos'è il trashing?
          Non esistono i geni, non esistono i supereroi
          dell'informatica, non esistono i miti popolari.
          Poi se si vuole credere alle favolette ed al
          mito..no, io non credo , io lo vedo ...come vedono tutti i giorni anche quelli che sono all'UniBo facoltà di informatica e affini.non ci credi? fatti tuoi. PS: di solito chi fa questi discorsi è molto prevedibile...ho detto università? e ora diranno...
          • Anonimo scrive:
            Re: Un po' di rispetto
            - Scritto da:

            E giù a favolette popolari. Se sanno smontarti,

            programmarti prodotti professionali è perchè

            hanno potuto fare esperienza per anni e

            documentarsi con documentazione che raramente è

            pubblica.

            e allora? sai cos'è il trashing?In che contesto ? Perchè è anche un termine tecnico per il funzionamento degli OS...

            Non esistono i geni, non esistono i supereroi

            dell'informatica, non esistono i miti popolari.

            Poi se si vuole credere alle favolette ed al

            mito..

            no, io non credo , io lo vedo ...
            come vedono tutti i giorni anche quelli che sono
            all'UniBo facoltà di informatica e
            affini.

            non ci credi? fatti tuoi.

            PS: di solito chi fa questi discorsi è molto
            prevedibile...ho detto università? e ora
            diranno... Bologna, università... cannati comunisti, raccomandati in percentuale ancora più alta della media nazionale che è già oscena.Se la gente che tu mitizzi avesse mai lavorato nella propria vita invece di andare avanti a raccomandazioni e basta...
      • Anonimo scrive:
        Re: Un po' di rispetto
        - Scritto da:
        - Scritto da:

        Smanettone mi sembra un tono eccessivo per

        definire un esperto delle reti. Lo smanettone è

        un ragazzino che gioca con il PC

        ;)

        io l'ho sempre sentito e usato come
        l'italianizzazione di
        "hacker" ...
        i veri smanettoni sono molto rari da trovare,
        sono quelli che ti sanno dire come funziona e
        smontare in 13.2 sec netti una Sun Station
        piuttosto che un CRAY piuttosto che un PowerPC o
        una RISC qualsiasi dopo averla osservata per meno
        di un
        minuto.

        windoz se lo mangiano a merenda e su Linux, Unix
        e VMS/VAX ci sguazzano
        tranquillamente...
        fanno le reti più assurde, tipo AppleTalk in
        fibra con assurdi adattatori da coassiali a
        firewire...

        quelli che con un Gameboy ti fanno un webserver
        o un oscilloscopio
        http://www.ranchbots.com/GBDSO/gbdso.htm

        o che la TOSlink la usano attacco per fibre o la
        VGA la convertono in superscheda di
        rete

        quelli che giocano con parabolone e comunicano
        direttamente con l'IP dei
        satelliti

        oppure quelli che, pigliata una scheda DVB la
        convertono in scanner per medie
        frequenze
        http://www.dalcanton.it/tito/esperimenti/bt878/
        http://www.dalcanton.it/tito/esperimenti/lowfreq/

        Ma sembra che quel termine sia cambiato nel
        tempo, e si intenda più i classici cacciavitari
        folli che ti spaccano il pc, tentando di fare
        chissacosa...e nonostante tuta questa genialità non riescono a scrivere driver per linux
        • Anonimo scrive:
          Re: Un po' di rispetto

          e nonostante tuta questa genialità non riescono a
          scrivere driver per
          linuxperchè spesso dipende dal hw...personalmente ho visto casi in cui se lo sono scritto il moduloo altri casi in cui cambiavano tecnologia E piattaforma ;) (tipo ARM o Sparc station)e cheglifrega se non va? quando sai benissimo cosa devi fare, il mezzo per farlo diventa relativo...te lo puoi pure costruire (anche ad un router autoprodotto, se è l caso-come ho assistito)
          • Anonimo scrive:
            Re: Un po' di rispetto
            - Scritto da:

            e nonostante tuta questa genialità non riescono
            a

            scrivere driver per

            linux

            perchè spesso dipende dal hw...ma un genio che un 15 secondi sa tutto di un hardware mai visto, dovrebbe poter scrivere driver per periferiche comunissime in 30 secondi.Peccato che non avvenga.
          • Anonimo scrive:
            Re: Un po' di rispetto

            ma un genio che un 15 secondi sa tutto di un
            hardware mai visto, dovrebbe poter scrivere
            driver per periferiche comunissime in 30
            secondi.
            Peccato che non avvenga.unf, allora non lo capisci: perchè non gliene frega un razzo di questo o quell'hw o OS !se li cambia come un paio di mutande la mattina! ( vediamo ora come te ne esci per rompere le scatole )
          • Anonimo scrive:
            Re: Un po' di rispetto
            - Scritto da:
            unf, allora non lo capisci:

            perchè non gliene frega un razzo di questo o
            quell'hw o OS
            !Beh... allora agli altri perchè dovrebbe fregare qualcosa di lui?
            ( vediamo ora come te ne esci per rompere le
            scatole )Scaldati, scaldati.Hai detto cazzate stratosferiche.. nessuno e niente può capire nemmeno in superficie qualcosa di complesso come un hardware nuovo o un OS in " 13.2 sec netti (cit.)"Tutto quello che mi aspetto che esca dalla bocca del tuo sedicente hacker, dopo 13 secondi è un bel " d'oh! "e la chiudo qui perchè le tue affermazioni non sarebbero realistiche nemmeno nel villaggio dei puffi
          • Anonimo scrive:
            Re: Un po' di rispetto

            Beh... allora agli altri perchè dovrebbe fregare
            qualcosa di
            lui?eh? ma chi ti ha mai chiesto niente?ma chi ti vuole?

            ( vediamo ora come te ne esci per rompere le

            scatole )

            Scaldati, scaldati.
            Hai detto cazzate stratosferiche.. nessuno e
            niente può capire nemmeno in superficie qualcosa
            di complesso come un hardware nuovo o un OS in

            " 13.2 sec netti (cit.)"l'ignoranza è forza, vero?http://it.wikipedia.org/wiki/Iperbole_%28figura_retorica%29
            Tutto quello che mi aspetto che esca dalla bocca
            del tuo sedicente hacker, dopo 13 secondi è un
            bel
            " d'oh! "

            e la chiudo qui perchè le tue affermazioni non
            sarebbero realistiche nemmeno nel villaggio dei
            puffisi meglio, ho altro da fare che perder tempo che con un CagaVB http://punto-informatico.it/pm.aspx?m_id=1667393&id=1666742&r=PIaddio, fallito.PS:http://www.dalcanton.it/tito/http://www.hackaday.com/http://hackedgadgets.com/http://www.i-hacked.com/http://www.lifehacker.com/potrei andare avanti per ore...
          • Anonimo scrive:
            Re: Un po' di rispetto
            - Scritto da:
            eh? ma chi ti ha mai chiesto niente?
            ma chi ti vuole? eh? ma chi ti ha mai chiesto niente?ma chi ti vuole? (cit.)
            l'ignoranza è forza, vero?
            http://it.wikipedia.org/wiki/Iperbole_%28figura_re(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl) l'ignoranza è forza, vero? (cit.)scrivi cazzate e poi, messo alle strette, "ma era solo per dire!!!"

            Tutto quello che mi aspetto che esca dalla bocca

            del tuo sedicente hacker, dopo 13 secondi è un

            bel

            " d'oh! "



            e la chiudo qui perchè le tue affermazioni non

            sarebbero realistiche nemmeno nel villaggio dei

            puffi

            si meglio, ho altro da fare che perder tempo che
            con un
            CagaVB Vedo *al contrario* che hai molto tempo.Chissà come mai (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
            addio, fallito.fallito?(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)Ti sei tanto scaldato da passare alle offese?Chi ti ha insegnato l'educazione?Un criceto?o forse l'hai imparata da solo in 13.2 secondi (tm) Ahahhahahahahahahahahhaahhahahahahahah
            PS:
            http://www.sonosfigato.it/
            http://www.lasfigaèilmiomestiere.com/
            http://ilmondononmicapisce.com/
            potrei andare avanti per ore...vedo (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
          • Anonimo scrive:
            Re: Un po' di rispetto

            l'ignoranza è forza, vero? (cit.) : Orwell aveva proprio ragione...
          • Anonimo scrive:
            Re: Un po' di rispetto
            - Scritto da:

            l'ignoranza è forza, vero? (cit.)
            : Orwell aveva proprio ragione... addio, fallito. (cit.)
          • Anonimo scrive:
            Re: Un po' di rispetto
            - Scritto da:

            l'ignoranza è forza, vero? (cit.)
            : Orwell aveva proprio ragione...puoi dirlo forte!http://www.ecn.org/filiarmonici/1984.html
          • Anonimo scrive:
            Re: Un po' di rispetto

            PS:
            http://www.dalcanton.it/tito/figo questo!il programma di matematica è fatto proprio bene...http://metaphi.sourceforge.net/shots/vector.pnghttp://metaphi.sourceforge.net/index.html
            http://www.hackaday.com/anche questi non sono male...grazie per i link!(cylon)ps-neanche calcolarli i trollazzi ;-)
          • Anonimo scrive:
            Re: Un po' di rispetto
            - Scritto da:

            ma un genio che un 15 secondi sa tutto di un

            hardware mai visto, dovrebbe poter scrivere

            driver per periferiche comunissime in 30

            secondi.

            Peccato che non avvenga.

            unf, allora non lo capisci:

            perchè non gliene frega un razzo di questo o
            quell'hw o OS
            !
            se li cambia come un paio di mutande la
            mattina!

            ( vediamo ora come te ne esci per rompere le
            scatole )Sei proprio tanto ingenuo ed infantile. Ma che hai, 8-10 anni ? La realtà è diversa, sogna di meno.
          • Anonimo scrive:
            Re: Un po' di rispetto
            - Scritto da:
            unf, allora non lo capisci:

            perchè non gliene frega un razzo di questo o
            quell'hw o OS
            !A nessuno di questi geni inarrivabili gliene frega un razzo del futuro di Linux???Sono proprio dei manigoldi, allora.
    • Anonimo scrive:
      [OT] Un po' di rispetto
      - Scritto da:
      Smanettone mi sembra un tono eccessivo per
      definire un esperto delle reti. Lo smanettone è
      un ragazzino che gioca con il PC
      ;) Rispetto per le donne! Rispetto per le donne! E lei chi cazzo è???? (rotfl)
  • Anonimo scrive:
    vai a far del bene ai porci
    che svutino pure le casse a tutte le banche che si muovono così...
  • Anonimo scrive:
    bene
    sono contento per lui! :)
Chiudi i commenti