FBI, un anno di cybercrime

Gli utenti dei social media rimangono tra le vittime preferite, per le leggerezze a cui si prestano e per la miniera di dati che vi affidano. Auto e criptomonete, poi, sono fra le esche migliori per trarre in inganno

Roma – Il 2014 è stato un anno ricco per i cybercriminali che hanno sfruttato il successo delle valute digitali e la perdurante ignoranza degli utenti circa le informazioni che è opportuno condividere online. A riferirlo è l’ ultimo rapporto redatto dall’ Internet Crime Complaint Center (IC3) dell’FBI.

Il centro del Bureau specializzato in crimini informatici, d’altra parte, ha raccolto nell’ultimo anno quasi 270mila segnalazioni di violazioni che sono costate oltre 800milioni di dollari. Un danno non trascurabile per l’economia.

Il centro ha ricevuto una media di 22mila di notifiche al mese: il maggior numero di segnalazioni sono state ricevute dal centro tra luglio ed agosto, mesi assolutamente caldi per il cybercrimine che ha coinvolto i cittadini a stelle e strisce nonostante le misure di prevenzione adottate dal centro ed i tentativi di educare gli utenti agli utilizzi (ed alle conseguenti minacce) della Rete.

A crescere sono innanzitutto le frodi perpetrate attraverso il social engineering, sfruttando spesso l’ingenuità degli utenti. Relativamente al mercato delle frodi degli Stati Uniti spiccano quelle legate alle automobili, seguite dagli scam che sfruttano email che si spacciano per richieste ufficiali del Governo degli Stati Uniti, e poi da estorsioni e imbrogli immobiliari.

I social network sono fra le piattaforme più colpite: permettono ad eventuali malintenzionati l’accesso ad un’infinità di dati personali liberamente condivisi dagli utenti. Le violazioni dei siti di dating, in particolare, sono costate ai cittadini statunitensi almeno 86 milioni di dollari. E quella relativa ai quasi 4 milioni di utenti del sito per incontri erotici Adultfriendfinder non era ancora stata resa pubblica. Una delle frodi maggiormente segnalate al centro riguardano scammer che su siti di incontri si mascherano da membri dell’esercito.

Nel 12 per cento dei casi i social media sono anche il veicolo per perpetrare le truffe, un numero quadruplicato negli ultimi cinque anni. Molto spesso i dati e le informazioni personali sono carpite, assemblate e sfruttate con tecniche di social engineering. Altra tecnica adottata dai cracker sui social network, quella di abusare del sistema dei like di pagine apparentemente legittime per ottenere l’accesso alla pagine personali.

Interessante anche il dato relativo alle monete virtuali: probabilmente architettate cavalcando il successo di Bitcoin, le truffe legate a queste valute sono più che raddoppiate nell’ultimo anno.
Tra le forme in cui vengono sfruttate vi sono la mancata consegna, a seguito del relativo pagamento, dell’equipaggiamento o dei relativi contratti per il mining, furti o danneggiamenti di computer dati in gestione a datacenter per il mining e furti dei dati d’accesso dei portafogli virtuali degli utenti, poi ricattati per averli indietro.

Claudio Tamburrino

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Salvatore Tito scrive:
    internet delle cose
    mi sa che saranno più i problemi che le cose che si risolveranno.punto bonus per l'ottimizzazione.
  • Etype scrive:
    IoT
    Bravi,bel sistemino ultracompatto per questo tipo di applicazioni :)Eh la vera informatica ;)
    • ... scrive:
      Re: IoT
      - Scritto da: Etype
      Bravi,bel sistemino ultracompatto per questo tipo
      di applicazioni
      :)

      Eh la vera informatica ;)quella che ti spia 24/7?contenti voi!
      • bubba scrive:
        Re: IoT
        - Scritto da: ...
        - Scritto da: Etype

        Bravi,bel sistemino ultracompatto per questo
        tipo

        di applicazioni

        :)



        Eh la vera informatica ;)

        quella che ti spia 24/7?
        contenti voi!se e' per questo, quella c'e' gia'. hai letto del browser piu' usato dai cinesi e indiani? https://citizenlab.org/2015/05/a-chatty-squirrel-privacy-and-security-issues-with-uc-browser/
        • ... scrive:
          Re: IoT
          - Scritto da: bubba
          se e' per questo, quella c'e' gia'. hai letto
          del browser piu' usato dai cinesi e indiani?
          https://citizenlab.org/2015/05/a-chatty-squirrel-pvabbé ma loro si sa che fanno ste cose.Siamo 'noi' che dovremmo evitare di farcele.comunque, altra notizia in tal senso: NSA infila trojan 'on the fly' in Android quando scarichi app da playstore o samsung store.1) Francamente pensavo non ce ne fosse bisogno: android è un colabrodo da tutti i punti di vista... già il solo fatto che dall'interfaccia web (su un altro device) puoi dare comandi per installare app è ridicolo...2) non si capisce come possano bypassare il problema del MITM e della firma digitale dell'app: crittografie deboli o collaborazione (nel secondo caso sia di google che dell'autore dell'app?).
          • bubba scrive:
            Re: IoT
            - Scritto da: ...
            - Scritto da: bubba


            se e' per questo, quella c'e' gia'. hai
            letto

            del browser piu' usato dai cinesi e indiani?


            https://citizenlab.org/2015/05/a-chatty-squirrel-p

            vabbé ma loro si sa che fanno ste cose.
            Siamo 'noi' che dovremmo evitare di farcele.e purquoi? i cinesi (e tanti altri) vivono forse su Altroquando?cioe se il ragionamento e' : ma tanto i cinesi spiano,tramano ecc... e i cinesi sono in mezzo a noi... e l'ITC & telco non hanno confini... pare ovvio che l'NSA voglia spiare pure illa...
            comunque, altra notizia in tal senso: NSA infila
            trojan 'on the fly' in Android quando scarichi
            app da playstore o samsung
            store.

            1) Francamente pensavo non ce ne fosse bisogno:
            android è un colabrodo da tutti i punti di
            vista... già il solo fatto che dall'interfaccia
            web (su un altro device) puoi dare comandi per
            installare app è
            ridicolo...e qualora non si potesse la gente installa app apposta (tipo mspy) ..

            2) non si capisce come possano bypassare il
            problema del MITM e della firma digitale
            dell'app: crittografie deboli o collaborazione
            (nel secondo caso sia di google che dell'autore
            dell'app?).non so/non l'ho letto... (tanto di solito le news sono solo commenti a striminzite slide nsa... dalle quali non si evince praticamente mai una mazza. in effetti in molti casi non ci sarebbe differenza dalle slide che facevo io con target M$. solo che erano esempi inventati :P)
          • bubba scrive:
            Re: IoT

            e qualora non si potesse la gente installa app apposta (tipo mspy) ..mi autoquoto/aggiungo per dire che oggi leggo questa bella notiziahttp://krebsonsecurity.com/2015/05/mspy-denies-breach-even-as-customers-confirm-it/tsk :
        • collione scrive:
          Re: IoT
          e il bello è che a spiare sono gli americanionestamente non capisco i tipi ( come quello più su ) che continuano a ragionare per stereotipi ( cinesi spioni e copioni, russi comunisti assassini )i cosidetti Paesi non democratici ( che poi potrebbe essere credibile quando si parla di Cina ma non certo degli altri BRICS ) almeno le leggi restrittive te le mettono nero su bianco, non le nascondono in codici segreti dove l'enforcing è affidato a corti segrete e nemmeno stringono accordi commerciali segreti ( cough cough TTIP )
          • bubba scrive:
            Re: IoT
            - Scritto da: collione
            e il bello è che a spiare sono gli americani

            onestamente non capisco i tipi ( come quello più
            su ) che continuano a ragionare per stereotipi (
            cinesi spioni e copioni, russi comunisti
            assassini
            )

            i cosidetti Paesi non democratici ( che poi
            potrebbe essere credibile quando si parla di Cina
            ma non certo degli altri BRICS ) almeno le leggi
            restrittive te le mettono nero su bianco, non le
            nascondono in codici segreti dove l'enforcing è
            affidato a corti segrete e nemmeno stringonoobbella... e se e' segreta come puoi saperlo (che non c'e')? :) tra l'altro in russia & affini non e' molto sano fare lo snowden (ma neanche la mera politkovskaja)..
          • Etype scrive:
            Re: IoT
            - Scritto da: bubba
            tra l'altro in russia & affini non
            e' molto sano fare lo snowden (ma neanche la mera
            politkovskaja)..Fare lo Snowden della situazione non è sano in nessun Paese,sia che ti ammazzino sia che finisci in cella per il resto della tua vita.
          • collione scrive:
            Re: IoT
            - Scritto da: bubba
            obbella... e se e' segreta come puoi saperlo (che
            non c'e')? :) tra l'altro in russia & affini nondal datagate ovviamente
            e' molto sano fare lo snowden (ma neanche la mera
            politkovskaja)..il mondo dei potenti è cosìpoi bisogna vedere cosa realmente la Politkovskaja facevaad esempio Nemtsov era implicato con gente poca pulita, oligarchi e mafiosi dell'ex area Eltsin ( filoamericani in sostanza )con questo non giustifico certo l'omicidio, ma non abbiamo informazioni per capire se questa gente voleva veramente il bene dei russi o se erano semplicemente spie al soldo della varie ONG che vanno in giro a scatenare colpi di Stato"he has been always true to his promises" ( cit. George W. Bush riferendosi a Putin )onestamente credo che se vogliamo parlare di sterco, noi occidentali ne abbiamo molto di più di russi e cinesi messi insiemei nostri potenti sono delle m***e a 360 gradi, senza nemmeno un briciolo d'onore ( concetto preso molto sul serio nella cultura orientale, tant'è che i giapponesi erano soliti fare seppuku! )non è un'assoluzione ma un banale confronto, dal quale usciamo con le ossa rotte
          • collione scrive:
            Re: IoT
            p.s. riguardo Nemtsov e le varie "opposizioni" anti-Putin, è curioso che i media occidentali parlino sempre di movimentini e partitini che non arrivano all'1%, mentre sembrano totalmente all'oscuro dell'esistenza dei due grossi partiti d'opposizione ( comunisti e nazionalisti )curioso vero? sarò che quei due partiti fanno gli interessi della Russia invece che quelli dell'America ( America poi, l'America è molto più grande degli USA )?
          • bubba scrive:
            Re: IoT
            - Scritto da: collione
            - Scritto da: bubba


            obbella... e se e' segreta come puoi saperlo
            (che

            non c'e')? :) tra l'altro in russia &
            affini
            non

            dal datagate ovviamentedal datagate sai che l'FSB russo (e affini) NON spia, inquina & co??? e che ci starebbe a fare allora? serve solo a regalare soldi pubblici, ma poi giocano a tetris? :)

            e' molto sano fare lo snowden (ma neanche la
            mera

            politkovskaja)..

            il mondo dei potenti è così

            poi bisogna vedere cosa realmente la
            Politkovskaja
            facevaera un esempio... nell'osceno e criminale occidente i giornalisti (ancorche' ciarlatani o peggio) non spariscono in siberia o muoiono quando fanno gli oppositori politici [si ovvio muoiono quando rompono il ghezzo alla mafia, per es, ma fortunatamente e' un eccezione che sia lo stato a dare il via]
            ad esempio Nemtsov era implicato con gente poca
            pulita, oligarchi e mafiosi dell'ex area Eltsin (
            filoamericani in sostanza
            )

            con questo non giustifico certo l'omicidio, ma
            non abbiamo informazioni per capire se questa
            gente voleva veramente il bene dei russi o se
            erano semplicemente spie al soldo della varie ONG
            che vanno in giro a scatenare colpi di
            Stato

            "he has been always true to his promises" ( cit.
            George W. Bush riferendosi a Putin
            )

            onestamente credo che se vogliamo parlare di
            sterco, noi occidentali ne abbiamo molto di più
            di russi e cinesi messi
            insieme

            i nostri potenti sono delle m***e a 360 gradi,
            senza nemmeno un briciolo d'onore ( concetto
            preso molto sul serio nella cultura orientale,
            tant'è che i giapponesi erano soliti fare
            seppuku!
            )

            non è un'assoluzione ma un banale confronto, dal
            quale usciamo con le ossa
            rottetanto non saremo mai d'accordo, quindi e' un po' inutile elocubrare :) sia che prendiamo il lungo periodo con l'URSS, sia che prendiamo il regno putiniano e le sue colonie, hanno fatto peggio di noi...
          • collione scrive:
            Re: IoT
            - Scritto da: bubba
            dal datagate sai che l'FSB russo (e affini) NON
            spia, inquina & co??? e che ci starebbe a fare
            allora? serve solo a regalare soldi pubblici, ma
            poi giocano a tetris?
            :)parlavo delle cose che sono uscite sulla nsa non su quelle che non sono uscite sul fsbcomunque rimane il fatto che lì le leggi sullo spionaggio sono pubbliche e approvate da un parlamento ( legittimo secondo l'OSCE )
            era un esempio... nell'osceno e criminale
            occidente i giornalisti (ancorche' ciarlatani o
            peggio) non spariscono in siberia o muoiono
            quando fanno gli oppositori politici [si ovvioforse perchè il sistema è talmente corrotto che non c'è possibilità che voci di dissenso vengano uditeio vivo nella "Terra dei fuochi" e so solo che per 20 anni nella mia zona sono stati sversati rifiuti nucleari e chimici, con decine di grossi camion che li trasportavano su strade e tutti da noi sanno che i servizi segreti c'erano dentro fino al colloe i giornalisti? alcuni che volevano denunciare c'erano, ma sono tutti finiti dentro i piloni di una nota superstrada della zona
            muoiono quando rompono il ghezzo alla mafia, per
            es, ma fortunatamente e' un eccezione che sia lo
            stato a dare il
            via]ma perchè chi credi che protegga i mafiosi? o credi che quattro ignoranti riescano da soli ad essere imprendibili?
            tanto non saremo mai d'accordo, quindi e' un po'
            inutile elocubrare :) sia che prendiamo il lungo
            periodo con l'URSS, sia che prendiamo il regno
            putiniano e le sue colonie, hanno fatto peggio di
            noi...di peggio? suppongo tu abbia degli esempida quando è caduta l'URSS, la Russia è stata seriamente impegnata solo in Cecenia la Georgia? se Saakashvili ( che guarda caso adesso vive in Occidente e ultimamente sta collaborando con Poroshenko e il figlio di Biden in Ucraina ) non avesse sparato sulle truppe d'interposizione russe in Sud Ossezia, Putin non avrebbe mandato i Sukhoi a svolazzargli sulla testaa questo punto vogliamo fare le pulci agli americani? e basta considera i soli anni che vanno dal 2001 ad oggi, dato che sono ricchissimi di guerre illegali, creazione, addestramento e finanziamento di gruppi terroristici, esecuzione di colpi di Stato in Paesi che vanno dall'Africa all'est Europasiamo seri, se c'è un anticristo nel mondo non sta certo ad est
      • Etype scrive:
        Re: IoT
        e da quando Huawei è diventata americana ?Poi si parla di un sistema aperto
      • Hop scrive:
        Re: IoT
        - Scritto da: ...
        - Scritto da: Etype

        Bravi,bel sistemino ultracompatto per questo
        tipo

        di applicazioni

        :)



        Eh la vera informatica ;)

        quella che ti spia 24/7?
        contenti voi!In 10Kb?Questi si che sono bravi! :D
        • ... scrive:
          Re: IoT
          - Scritto da: Hop
          In 10Kb?
          Questi si che sono bravi! :Dsecondo te un OS per l'iOT non si collega ad internet?Tu sì che sei esperto!
          • Hop scrive:
            Re: IoT
            - Scritto da: ...
            - Scritto da: Hop



            In 10Kb?

            Questi si che sono bravi! :D

            secondo te un OS per l'iOT non si collega ad
            internet?
            Tu sì che sei esperto!Sentiamo: cosa riesci a nascondere in 10kb?
          • erone scrive:
            Re: IoT
            Facile se serve a connetterti alla rete non "nascondi" nulla ne in 1 k ne in 10 k ne in 1 giga... :DSopratutto se tra te e la rete ci sta un banalissimo router che mi "dumpa" i pacchetti....Sorgente.... destinazione (sono in chiaro pure se cifri giocoforza) .... ecc. ecc.. Sai com'è il vecchio "man in the middle" è appunto "in the middle" e poi uno si può pure divertire a "deviare" i pacchetti verso altre destinazioni... "per vedere di nascosto l'effetto che fa" (cit.) e osservare cosa continua a funzionare e cosa no.... :DVengo anche io? (cit.).... si tu si.... ;)
          • ... scrive:
            Re: IoT
            - Scritto da: erone
            Facile se serve a connetterti alla rete non
            "nascondi" nulla ne in 1 k ne in 10 k ne in 1
            giga...
            :Dha certo, sono sicuro che ti divertirai un mondo ad analizzare il traffico crittografato che faranno per te 100 oggetti connessi all'IOT, 24/7...Magari puoi aiutarti con un descrambler (rotfl)(rotfl)(rotfl)
          • erone scrive:
            Re: IoT
            - Scritto da: ...
            - Scritto da: erone

            Facile se serve a connetterti alla rete non

            "nascondi" nulla ne in 1 k ne in 10 k ne in 1

            giga...

            :D

            ha certo, sono sicuro che ti divertirai un mondo
            ad analizzare il traffico crittografato che
            faranno per te 100 oggetti connessi all'IOT,
            24/7...100 o uno non fa alcuna differenza se i "famosi" IOT vanno nello stesso posto a "dire" le stesse cose...Non trovi?La prossima volta che spari numeri peensa prima al significato che hanno.Magari ti risparmi qualche figura di palta no? ;)
          • ... scrive:
            Re: IoT
            - Scritto da: erone
            100 o uno non fa alcuna differenza se i "famosi"
            IOT vanno nello stesso posto a "dire" le stesse
            cose...dev'essere per questo che è così facile smantellare le botnet e nessuna resiste più di un paio di giorni: vanno tutte nello stesso posto a "dire" le stesse cose...Servirebbe un descrambler anche per loro!E magari col descrambler si può scavare anche nella palta!
          • 6 giaguar scrive:
            Re: IoT
            1) Le botnet sono facilissime da smantellare (dal tuo punto di vista) basta un formattone e un cestino (fisico) dove fare il "recovery" del noto OS proprietario che le alimenta..... ma non a caso son composte da utonti inconsapevoliCi sarà un motivo o no? :D2) ebbene si se si parla delle agenzie a tre lettere... va tutto nello stesso posto forse hanno scopi diversi dalle botnet non credi?3) Sulla "destinazione" (in chiaro ripeti con me please... :) ) c'è poco da fare o gliela hai data tu o gliela ha data "qualcun altro" se gliela hai data tu lo sai (ovviamente) altrimenti cala la "cesoia" che va dalla redirezione al drop o a qualunque cosa ti aggradi fino al "flash" del microcodice rimanendo come ultima risorsa un bel martello da qualche kg. :DIl tuo unico problema è in realtà decidere cosa fare se la destinazione "non gliela hai data tu"....Non è difficile dai ;)Ovviamente l'u-tonto queste cosette magari non le sa e non ha idea di cosa sia la packet inspection.... ma a questo purtroppo ne io ne tu ci possiamo fare nulla è per questo che "possono" funzionare le tecniche alla NSA (che però ha interessi un tantinello diversi dai cinesi dai russi e via via elencando... a ciascuno il suo...) e sempre per lo stesso motivo "possono" funzionare le botnet... ma ciascuno fa i "suoi" interessi non quelli degli "altri" o della "concorrenza" non esiste nessun miracolo e nessun "grande vecchio" (ciascuno fa la SUA di parte) le spese ovviamente le fa (è l'unica cosa che tutti hanno in comune) il famoso e famigerato "utonto".È tutto piuttosto semplice se guardi la realtà invece che sparare st..zate!
          • ... scrive:
            Re: IoT
            - Scritto da: 6 giaguar
            1) Le botnet sono facilissime da smantellare (dal
            tuo punto di vista) basta un formattone lo stesso vale per l'IOT, basta formattare il sistemino da 10k. Fai anche prima! (rotfl)
            e un
            cestino (fisico) dove fare il "recovery" del noto
            OS proprietario che le alimenta.....per poi ritrovarsi il bot perché il problema era il router? O perché il problema era nel firmware di qualche device chiave? Ma noi siamo scienza, non fantascienza! 8)
            2) ebbene si se si parla delle agenzie a tre
            lettere... va tutto nello stesso postoMa certo!Come potrebbero avere più di un IP!Come potrebbero avere server di appoggio insospettabili la cui lista continua a cambiare.Come potrebbero agire con un rete simil TOR?NO. " <i
            va tutto nello stesso posto </i
            " 8)Ma c'è chi è furbo, lui usa il firewall, chiude tutto e crea solo una whitelist con dentro solo 127.0.0.1!Poi non capisce perchè l'IOT non funziona, ma questo non gli toglie certo la soddisfazione di sentirsi intelligente.Ma la vera domanda è: perché uno con un grano di intelligenza dovrebbe anche solo pensare di usare l'IOT?
  • bubba scrive:
    se il buongiorno si vede
    se il buongiorno si vede dal sito (liteos.net) non cominciamo molto bene...... :P
    • bubba scrive:
      Re: se il buongiorno si vede
      - Scritto da: bubba
      se il buongiorno si vede dal sito (liteos.net)
      non cominciamo molto bene......
      :Pmi autoquotook magari quello e' diventato abandonware e la roba nuova sara' qui https://github.com/OIOTC/Liteos ( nell'ambito http://www.oiotc.cc/index.php?m=project ). Per ora c'e' un bel README vuoto da studiare :) :)
      • Prozac scrive:
        Re: se il buongiorno si vede
        - Scritto da: bubba
        - Scritto da: bubba

        se il buongiorno si vede dal sito (liteos.net)

        non cominciamo molto bene......

        :P
        mi autoquoto
        ok magari quello e' diventato abandonware e la
        roba nuova sara' quiNon so quanto abandonware sia quel sito visto che l'ultima news inserita è datata 21 maggio 2015 (IERI) e recita: <i
        The LiteOS is an open source operating system for embedded systems and sensor networks, whose development started in 2007. Recently we read in the news that the <b
        Telecom company Huawei developed an embedded operating system also named as LiteOS. We are not sure whether the same name indicates they are based on our design or not, and whether they reused our code </b
        . </i

        https://github.com/OIOTC/Liteos ( nell'ambito
        http://www.oiotc.cc/index.php?m=project ). Per
        ora c'e' un bel README vuoto da studiare :)
        :)
        • Prozac scrive:
          Re: se il buongiorno si vede
          - Scritto da: bubba
          cmq, per curiosita', dove sarebbe questa nota,
          visto che nella home .net, nel cvs, e nell'.edu
          non ne vedo
          traccia?Nella home del sito:[img]http://s18.postimg.org/x3hc6b5hl/lietoshome.png[/img]
          • Prozac scrive:
            Re: se il buongiorno si vede
            - Scritto da: bubba
            quirk interessante .. visto che liteos.net usa un
            iframe che pesca da
            http://lanterns.eecs.utk.edu/software/liteos/ +
            mio noscript... non lo vedevo..
            bah...Ah, ok... Pensavo stessimo parlando di due siti diversi :P
        • erone scrive:
          Re: se il buongiorno si vede
          beh come diceva un tale "guglielmo" all'epoca di elisabetta d'inghilterra :"Ci sono più cose in cielo e in terra, Orazio, di quante ne sogni la tua filosofia".....Direi che chiunque non sia un sempliciotto deve sempre tenere in considerazione questo "aforisma".E credo che valga per chiunque (me compreso ovviamente).
  • c1p8 scrive:
    ci gira Crysis?
    PRIMO!
  • Hop scrive:
    10 kb
    Che bello c'è ancora qualcuno che sa programmare!!!
    • erone scrive:
      Re: 10 kb
      Magari dipende da cosa fa il programma?Ad esempio se devi fare una divisione per 2 ti basta una istruzione di shift sul registro... mettici pure quella di "load" del valore nel registroe sei arrivato a ben 2 istruzioni macchina...Direi che 10K restano vuoti al 99.9999999...... In ogni caso se vuoi usare 10k è meglio che cominci a imparare l'assembly della CPU che ti interessa... perchè difficilmente potrai usare altro... ;)
      • Albedo 0,9 scrive:
        Re: 10 kb
        - Scritto da: erone
        In ogni caso se vuoi usare 10k è meglio che
        cominci a imparare l'assembly della CPU che ti
        interessa... perchè difficilmente potrai usare
        altro...
        ;)oppure C con un buon compilatore
        • 6 giaguar scrive:
          Re: 10 kb
          Forse non hai visto bene quante linee assembly produce il semplice :int main() { printf("hello, worldn"); }Dacci una occhiata non è difficile...Si parla di 10 K....anche usando uclibc (ridotta al minimo) 10k son pochi pure per il C.
          • Albedo 0,9 scrive:
            Re: 10 kb
            - Scritto da: 6 giaguar
            Forse non hai visto bene quante linee assembly
            produce il semplice
            :
            int main() { printf("hello, worldn"); }
            Dacci una occhiata non è difficile...
            Si parla di 10 K....
            anche usando uclibc (ridotta al minimo) 10k son
            pochi pure per il
            C.Compilando il tuo hello world con uno dei compilatori che uso nell'embedded (CPU 16 bit):ROM used: 147 including unused fragmentsRAM used: 5 at main() level - 10 worst caseSe invece vogliamo giocare più sXXXXX, eccoti un hello world con tanto di micro OS + stack di rete (sempre in C, ovviamente):https://www.sics.se/~adam/durvy08making.pdfDa 11Kb a 35KbDirei che sei completamente fuori strada.
      • Hop scrive:
        Re: 10 kb
        - Scritto da: erone
        Magari dipende da cosa fa il programma?Guarda cosa si può fare in 64Kbhttp://en.wikipedia.org/wiki/Farbrausch
        • 6 giaguar scrive:
          Re: 10 kb
          - Scritto da: Hop
          - Scritto da: erone

          Magari dipende da cosa fa il programma?

          Guarda cosa si può fare in 64Kb
          http://en.wikipedia.org/wiki/FarbrauschVuoi dire con 6 volte di più che 10K? :DSi può fare molto persino un intero OS anche se molto semplice (il CP/M ci stava in 10 K) ma in assembly ... non in C... (si il CP/M che è poi, non casualmente, il "papà" del MS-dos girava su 8080 o su z80 e era in assembly 8080... così come MS-dos era in assembly 8086 e era "derivato" dal CP/M 86 di Digital research... ) È storia non la mia opinione... ;)
          • Prozac scrive:
            Re: 10 kb
            - Scritto da: 6 giaguar
            Si può fare molto persino un intero OS anche se
            molto semplice (il CP/M ci stava in 10 K) ma in
            assembly ... non in C... (si il CP/M che è poi,
            non casualmente, il "papà" del MS-dos girava su
            8080 o su z80 e era in assembly 8080... così come
            MS-dos era in assembly 8086 e era "derivato" dal
            CP/M 86 di Digital research... )

            È storia non la mia opinione...

            ;)MS-DOS (che in realtà nasce come QDOS: Quick & Dirty Operating System) sta al CP/M come Linux sta a Unix ;)
          • Albedo 0,9 scrive:
            Re: 10 kb
            - Scritto da: 6 giaguar
            Si può fare molto persino un intero OS anche se
            molto semplice (il CP/M ci stava in 10 K) ma in
            assembly ... non in C... (si il CP/M che è poi,
            non casualmente, il "papà" del MS-dos girava su
            8080 o su z80 e era in assembly 8080... così come
            MS-dos era in assembly 8086 e era "derivato" dal
            CP/M 86 di Digital research... )

            È storia non la mia opinione...Sì, ma dattela un'aggiornata:http://en.wikipedia.org/wiki/Comparison_of_real-time_operating_systemsTra questi ce ne sono alcuni sviluppati in puro C e che riescono a mantenere un footprint attorno ai 10Kb.Non è magia... è che nel frattempo anche le CPU son cambiate.
          • prova123 scrive:
            Re: 10 kb
            Infatti, i compilatori C sono molto efficienti (in passato ho confrontato l'assembler prodotto con quello che avrei scritto manualmente anche con operazioni in FPU). Il problema è che se includono pacchi di librerie, ancora prima di arrivare al main si sono mangiati già molta memoria. Comunbque queste sono tutte informazioni che tranquillamente vengono fornite dalle opzioni di compilazione.
        • Elohim scrive:
          Re: 10 kb
          - Scritto da: Hop
          Guarda cosa si può fare in 64Kb
          http://en.wikipedia.org/wiki/FarbrauschE non avete visto questo (4kb):http://jansloot.telcomsoft.nl/Sources-2/DemoScene/Elevated_4kB/Downloads/W7/elevated_win7_1280x1024.exeAltre risoluzioni qui: http://jansloot.telcomsoft.nl/Sources-2/DemoScene/Elevated_4kB/Elevated_4kB.htm#.VXX3UUY40g4
Chiudi i commenti