Fermi tutti, questo è un malware

Oltre 100 banche derubate a mezzo malware: Kaspersky fa luce su un'operazione che ha permesso a certi cybercriminali di racimolare un bottino milionario

Roma – La più grande refurtiva al mondo è frutto di una operazione condotta attraverso un malware in circolazione dal 2013 .


L’attacco è naturalmente di quelli di larga scala: ha coinvolto più di cento banche in più di trenta paesi, dalla Russia agli Stati Uniti, e i criminali sono riusciti a racimolare un bottino di almeno 300 milioni di dollari, ma che potrebbe anche arrivare fino al miliardo di dollari.

A ricostruire le operazioni della cybergang Carbanak è un rapporto di Kaspersky, che spiega dettagliatamente come i cybercriminali abbiano sfruttato un malware conosciuto già alla fine del 2013 per impersonare dipendenti delle banche e dirottare verso conti finti milioni di dollari: il compito preciso di quanti soldi sono spariti è affidato alla autorità, tra cui l’Interpol, che coordinerà gli agenti dei diversi paesi, e l’FBI, che ha già fatto sapere che ci sarà bisogno di tempo per trovare il bandolo della matassa.

Kaspersky avrebbe individuato il malware da tempo , ma solo ora sarebbe giunta a comprendere la portata dell’operazione. Il primo caso ha visto coinvolta una banca ucraina: chiamata ad investigare il comportamento di un bancomat che – apparentemente ad orari casuali – distribuiva banconote senza bisogno di interagire con nessuno, Kaspersky si era ritrovata a scoprire uno scenario complesso, con il sistema informatico della banca compromesso a più livelli.


Il tutto è partito come un normale attacco informatico, con email infette inviate ai dipendenti delle banche fino a risalire a quelli che amministravano direttamente i soldi, provvedendo ad installare sui terminali di questi ultimi uno strumento di accesso remoto in grado di catturare video e screenshot. Raccolti i dati necessari in questa maniera, i cracker iniziavano ad impersonare il comportamento dei dipendenti infettati , imitandone le operazioni quotidiane e provvedendo in questa normalità ad effettuare i trasferimenti desiderati, come l’emissione dei contanti da parte degli sportelli automatici ed il travaso di soldi verso conti bancari appositamente costruiti.

Claudio Tamburrino

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • alfa scrive:
    retro
    la retromarcia sarà disponibile da subito o si dovrà aspettare qualche modello prima di vederla?
  • Alvaro Vitali scrive:
    Il concetto di auto secondo Apple ...
    Per aprire la portiera, si inserisce la carta di credito.Appena si accende il quadro strumenti, compare un messaggio che chiede di inserire la carta di credito.Il navigatore ha le Apple Maps, naturalmente utilizzabili solo con carta di credito.Sotto la carrozzeria (rigorosamente in alluminio) con il marchio della mela morsicata, c'è robaccia assemblata da manodopera a basso costo in qualche fabbrica cinese.Ma, naturalmente, i soliti noti saranno felicissimi di guidare una macchina col marchio Apple.
    • panda rossa scrive:
      Re: Il concetto di auto secondo Apple ...
      - Scritto da: Alvaro Vitali
      Per aprire la portiera, si inserisce la carta di
      credito.
      Appena si accende il quadro strumenti, compare un
      messaggio che chiede di inserire la carta di
      credito.
      Il navigatore ha le Apple Maps, naturalmente
      utilizzabili solo con carta di
      credito.
      Sotto la carrozzeria (rigorosamente in alluminio)
      con il marchio della mela morsicata, c'è robaccia
      assemblata da manodopera a basso costo in qualche
      fabbrica
      cinese.

      Ma, naturalmente, i soliti noti saranno
      felicissimi di guidare una macchina col marchio
      Apple.Anche la NSA sara' felicissima di avere sui loro monitor l'esatta posizione di tutte le iCar con la telecamera interna che inquadra i passeggeri.
      • Frizzofrazz o scrive:
        Re: Il concetto di auto secondo Apple ...
        - Scritto da: panda rossa
        Anche la NSA sara' felicissima di avere sui loro
        monitor l'esatta posizione di tutte le iCar con
        la telecamera interna che inquadra i
        passeggeri.Certo ma questo non renderà meno felice Timoteo Cuoco e sopratutto i soldini della speciale iBenzina (con un modico addebito "automagico" ApplePay) comprata <b
        solo </b
        negli appositi iDistributori finiranno nelle sue tasche.Forse ci sarà (in seguito) qualche XXXXXXXXX e qualcuno potrà mettere benzina "quasi normale" dai distributori "cydia" :D
      • Frizzofrazz o scrive:
        Re: Il concetto di auto secondo Apple ...
        Dimenticavo con una auto "normale" se vuoi puoi farti spiare gratis con una iCar invece devi pagare e pure bene.... mi sembra molto più equo....(newbie)o forse più equino (nel senso del somaro) che equo?(newbie)
  • Luppolo scrive:
    Però ...
    Ti porta dove vuoi andare tu, o dove loro pensano che per te sia meglio andare ?
    • 989348 scrive:
      Re: Però ...
      - Scritto da: Luppolo
      Ti porta dove vuoi andare tu, o dove loro
      pensano che per te sia meglio andare ?Nel secondo caso chi me lo farebbe fare di utilizzarla ?
    • Jack scrive:
      Re: Però ...
      - Scritto da: Luppolo
      Ti porta dove vuoi andare tu, o dove loro pensano
      che per te sia meglio andare ?Ti porta anche (quasi) dove vuoi tu, ma è compatibile solo con alcune iAutostrade...
      • Frizzofrazz o scrive:
        Re: Però ...
        - Scritto da: Jack
        - Scritto da: Luppolo

        Ti porta dove vuoi andare tu, o dove loro
        pensano

        che per te sia meglio andare ?

        Ti porta anche (quasi) dove vuoi tu, ma è
        compatibile solo con alcune
        iAutostrade...Quello è il meno il problema sarà la iBenzina "retina" una feature disponibile solo per la iCar ovviamente solo negli iDistributori.
  • bubba scrive:
    se Apple parte in quarta
    se Apple parte in quarta, la bestia scalcia singhiozza e poi si spegne :) Ma non e' un bug, e' una feature :)
  • Claudio Tamburrino scrive:
    Anche se era una freddura
    Grazie per la segnalazione abbiamo corretto :D
  • c1k0 scrive:
    capisco che apple sia un'azienda "fica"
    ...ma il CEO "Tim Cool" non si puo' sentire :P
Chiudi i commenti