Fibra, misto rame e ADSL: quale è la differenza?

Fibra, misto rame e ADSL: quale è la differenza?

Fibra, misto rame o ADSL? Quali sono le differenze? Come si verifica la copertura e quale velocità si può raggiungere? Ecco le risposte.
Fibra, misto rame o ADSL? Quali sono le differenze? Come si verifica la copertura e quale velocità si può raggiungere? Ecco le risposte.

Molto spesso si sente parlare di linea domestica in fibra, ma cosa significa esattamente? E quali sono le abitazioni che possono effettivamente contare su questa tipologia di connessione? Oggi cercheremo di spiegarlo in pochi paragrafi, illustrando le differenze più importanti con le linee in misto rame e ADSL. Inoltre, per tutti coloro che ne avranno la possibilità, segnaliamo l'interessante promozione Vodafone, la quale offre internet illimitato e chiamate illimitate a soli 24,90 euro, solo online e solo per un periodo di tempo limitato.

Fibra, misto rame e ADSL: le differenze

Come sicuramente avrete capito, le connessioni in fibra sono, ad oggi, le più rapide. Questo perché la linea percorsa sui fili del suddetto materiale riescono a viaggiare in maniera più veloce, così da raggiungere le abitazioni in maniera più rapida e in quantità maggiore. Tutte le promozioni di fibra offerte dai vari operatori italiani, come ad esempio quella di Vodafone a 24,90 fino al 6 gennaio 2022, valgono quindi soltanto per tutte quelle abitazioni che effettivamente dispongono di infrastrutture in fibra. In genere, vengono identificate dal bollino verde “F”, subito dopo la verifica del test di copertura.

Fibra ottica

Che differenza c'è quindi con la misto rame? Ovvero quella identificata dal bollino giallo “FR”? La fibra può contare su una struttura completa in fibra a partire dalle antenne principali e fino all'abitazione interessata, mentre la fibra misto rame può approfittare dei fili in fibra fino alla cabina del luogo (quella che si trova in strada e che non raggiunge le abitazioni). Tale linea viene poi prorogata alle abitazioni tramite i fili in rame. In questo modo purtroppo, la connessione risulterà più lenta, ma comunque più veloce rispetto alla rete ADSL.

Quest'ultima infatti, contraddistinta dal bollino rosso “R”, può esclusivamente contare su fili in rame, inviando così la connessione in maniera molto più lenta alle abitazioni. In genere, le linee complete in fibra riescono a raggiungere 2.5 Gigabit al secondo, quelle misto rame non superano i 200 Megabit al secondo e quelle ADSL si limitano a soli 20 Megabit/s. Indubbiante l'ADSL risulta essere la più lenta, ma con la copertura maggiore in tutta Italia. Per capire quale tipologia di connessione raggiunge la vostra abitazione, basterà eseguire un test di copertura sul sito dell'operatore preferito.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione.
27 12 2021
Link copiato negli appunti