Filtri P2P, volano insulti negli USA

Succede a Comcast in questi giorni, periodo nel quale il Garante USA sta raccogliendo le opinioni degli utenti
Succede a Comcast in questi giorni, periodo nel quale il Garante USA sta raccogliendo le opinioni degli utenti

A Comcast la pubblica consultazione voluta dal Garante americano sulle TLC, la Federal Communications Commission, non piacerà: tra i maggiori provider statunitensi è ora nel mirino di moltissimi utenti che stanno intervenendo, accusando l’azienda di molti malfunzionamenti, degli ormai famosi filtri P2P e anche di peggio.

Dalla consultazione emerge che gli utenti non ne possono più di vedersi impedire l’utilizzo dei sistemi di file sharing, attribuiscono a Comcast persino un comportamento criminale .

Dai post che girano in queste ore si evince anche la richiesta di una maggiore trasparenza , uno dei grandi problemi riscontrati anche in Italia quando si viene al peer-to-peer e ai filtri sulle connessioni.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

29 01 2008
Link copiato negli appunti