Fine del gratis/ eDay chiude, se ne discute

Gli esperti si dividono sui reali motivi della chiusura del giornale. C'è chi se la prende con i venture capitalist


Roma – L’annuncio, nei giorni scorsi, della chiusura del giornale elettronico eDay ha suscitato un vespaio. Se da una parte, infatti, chiude una testata giovane come è capitato a tanti, e su internet a tantissimi, dall’altra c’è chi ha visto nella chiusura del giornale il fallimento di un certo genere di progetti finanziati dai venture capitalist.

eDay era un giornale gratuito, per leggerlo non bisognava pagare. In questi giorni aveva raggiunto quota 40mila lettori, disponeva di servizi avanzati di personalizzazione e segnalazione delle notizie, anche via palmare. Ma è caduto vittima di un buco di bilancio di 2,6 miliardi di lire. Troppo, a quanto pare, per rimanere in vita.

Arturo Motti, deus ex machina dell’impresa eDay, in una lettera ai lettori ha spiegato che “non si vive di solo gratis, e se il pane pubblicitario manca e non si ha ossigeno per resistere ancora in apnea, non resta che sventolare la bandiera bianca”. La lettera si chiude con un “grazie, naturalmente, anche a Elserino Piol, al quale eDay è piaciuto subito e l’ha finanziato con il fondo Kiwi I: grazie per avermi dato la possibilità di misurarmi con questa impresa. Se poi è finita così, non è colpa del venture capitalist e delle sue logiche di troppo breve periodo, ma di quei 2,6 miliardi di perdite: troppo pochi per esser presi sul serio quando sulla new economy incombono nuvole più grosse…”

Motti nella sua lettera spiega che 2,6 miliardi di lire per un quotidiano come eDay sono, in realtà, “appena 2,6 miliardi”. Un dato che, se rapportato ai 40mila lettori di eDay, corrisponde ad una perdita secca, per lettore, di 65mila lire. Una somma effettivamente comprensibile, vista anche la giovane età della testata e le spese di avvio. Una somma così comprensibile che, secondo alcuni che in questi giorni si sono espressi sulla vicenda, renderebbe palese il vero problema, cioè il fatto che i progetti finanziati dai venture capitalist sarebbero sempre meno in grado di garantire i rapidi rientri richiesti da questo modello di finanziamento.

Con il cambiare del mercato e il crollo degli investimenti pubblicitari, il ritorno è tutt’altro che garantito, soprattutto nei tempi stretti necessari a mantenere “attivi” i soci finanziatori.

Ma se le logiche del venture capitalist vengono dunque messe sotto i riflettori, c’è anche chi si chiede come mai eDay non abbia pensato a proporre abbonamenti o altre forme di pagamento ai propri lettori prima di gettare la spugna. Ma avrebbe avuto successo un’opzione del genere? Intanto c’è chi si chiede se il gratis non stia facendo male alla rete, spingendo molti ad abbassare la qualità del proprio lavoro per allargare “a tutti i costi” il numero di lettori-utenti. Quel che è certo è che il fallimento eDay continuerà a far discutere ancora a lungo…

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Diciamoci la verità
    Molti defacement accorsi negli ultimi giorni sono stati richiesti direttamente dalle forze dell'ordine e dai politici direttamente.Non chiedetemi perchè lo so, ma vi posso assicurare che è vero. La verità è che vogliono un capro espiatorio sul fronte hacking perchè probabilmente qualcuno al governo ha già capito che le guerre più cruente si svolgeranno proprio nella rete...Gente, state attenti, non tutto è come sembra.
    • Anonimo scrive:
      Re: Diciamoci la verità
      Sono stati bravissimi questi hacker,hanno nn solo fatto capire a tutte le organizazzioni ed aziende globalizzatte che POSSONO demolire i loro muri di protezione x arrivare alla VERITA' di questo mondo crudele fatto di persone al potere di cui pensano solo hai soldi!Mi congratulo con loro delle loro capacità informatiche.Se riuscite a farmi sapere come posso rintracciarli,fatemelo sapere che è molto importante!Nix-Yuri yuricentro@bresciaonline.it
  • Anonimo scrive:
    Italian hacker rulez
    BASTA!!!!! ci hanno stufato ogni occasione è buona per demonizzare chi non la pensa come loro. Si ci sono gli hacker e allora? Non capisco che volete Le uniche persone che cercano di difendere un mondo sempre + globalizzato agendo attraverso lo strumento simbolo della globalizzazione "INTERNET" Cosa vogliono che continuiamo ad inchinarci a loro a dire si va tutto baene o vogliono che amministriamo le loro reti per 2 milioni al mese mentre loro continuano a gozzovigliare mentre la gente muore di fame.? BASTA!! volgiono venderci di tutto! Se spaccano quei siti fanno bene siano hacker o cracker anche se la cosa è diversa anzi vi dirò di + fate uno scan con TNG di CA se qualcuno ha una ADSL con telecom troverete un ftp con accesso anonimo all'interno del quale ci sono delle cose simpatiche Tipo dati riservati di persone che vogliono rimanere anonime VIVA LA SICUREZZA CHE PAGHIAMO CON UN CANONE DA LADRI
    • Anonimo scrive:
      Re: Italian hacker rulez
      Perfettamente daccordo! Ma li conosci i segni di interpunzione? :)- Scritto da: IO
      BASTA!!!!! ci hanno stufato ogni occasione è
      buona per demonizzare chi non la pensa come
      loro. Si ci sono gli hacker e allora? Non
      capisco che volete Le uniche persone che
      cercano di difendere un mondo sempre +
      globalizzato agendo attraverso lo strumento
      simbolo della globalizzazione "INTERNET"
      Cosa vogliono che continuiamo ad inchinarci
      a loro a dire si va tutto baene o vogliono
      che amministriamo le loro reti per 2 milioni
      al mese mentre loro continuano a
      gozzovigliare mentre la gente muore di
      fame.? BASTA!! volgiono venderci di tutto!
      Se spaccano quei siti fanno bene siano
      hacker o cracker anche se la cosa è diversa
      anzi vi dirò di + fate uno scan con TNG di
      CA se qualcuno ha una ADSL con telecom
      troverete un ftp con accesso anonimo
      all'interno del quale ci sono delle cose
      simpatiche Tipo dati riservati di persone
      che vogliono rimanere anonime VIVA LA
      SICUREZZA CHE PAGHIAMO CON UN CANONE DA
      LADRI
      • Anonimo scrive:
        Re: Italian hacker rulez
        - Scritto da: Nemesis
        Perfettamente daccordo! Ma li conosci i
        segni di interpunzione? :)E tu conosci il quoting??:))

        - Scritto da: IO

        BASTA!!!!! ci hanno stufato ogni
        occasione è
    • Anonimo scrive:
      Re: Italian hacker rulez
      Cos'è TNG di Ca
    • Anonimo scrive:
      Re: Italian hacker rulez
      Sono stati bravissimi questi hacker,hanno nn solo fatto capire a tutte le organizazzioni ed aziende globalizzatte che POSSONO demolire i loro muri di protezione x arrivare alla VERITA' di questo mondo crudele fatto di persone al potere di cui pensano solo hai soldi!Mi congratulo con loro delle loro capacità informatiche.Se riuscite a farmi sapere come posso rintracciarli,fatemelo sapere che è molto importante!Nix-Yuri
  • Anonimo scrive:
    Sabrina3k
    In compenso sabrina3k lo ha scritto chiaramente..... mi chiedo pero' perche proprio rifondazione che e' l'unica forza politica italiana che "in qualche modo" sostiene gli antiG8!!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Sabrina3k
      - Scritto da: randomaze
      In compenso sabrina3k lo ha scritto
      chiaramente..... mi chiedo pero' perche
      proprio rifondazione che e' l'unica forza
      politica italiana che "in qualche modo"
      sostiene gli antiG8!!!!Perche' probabilmente erano gli unici con ISS4 non patchato...
      • Anonimo scrive:
        Re: Sabrina3k
        - Scritto da: Ciao


        - Scritto da: randomaze

        In compenso sabrina3k lo ha scritto

        chiaramente..... mi chiedo pero' perche

        proprio rifondazione che e' l'unica forza

        politica italiana che "in qualche modo"

        sostiene gli antiG8!!!!

        Perche' probabilmente erano gli unici con
        ISS4 non patchato... IIS... ;o)
  • Anonimo scrive:
    Ogni volta la stessa storia
    Come da titolo.Non ne possiamo più. HACKER = persona che persegue la libera conoscenza informatica.Da quando esiste Internet, studia il sistema, ne scopre i bug e solitamente avverte.E NON FA DANNI A SISTEMI O FILES [vedi cosa hanno scritto sul sito dei Democratici]CRACKER = FA DANNI, per farsi vedere o che... e di solito ne sanno davvero pocoGIORNALISTI della STAMPA = Persone con un'ignoranza cronica che piuttosto di imparare qualcosa riempiono di stro*/ate le pagine dei giornali.Così se mio padre mi vede fare un upload sul mio FTP mi dice 'Smettila, sei nel computer di un altro, sei un Hacker'.Ora, fiero di essere quello che sono, penso che smetterò di fare l'hacker e aprirò un'azienda per la sicurezza aziendale...Prima ti attacco e poi ti do la soluzione... non male, vero ?ehehehehSaluti da ItAl0pHt
    • Anonimo scrive:
      Re: Ogni volta la stessa storia
      La storia e' ancora piu' vecchia. E' stato gia' fatto con gli ANARCHICI, persone che non riconoscono alcuna autorita' e assolutamente pacifiche (basta leggersi i testi storici).Niente a che vedere con i bambinetti esauriti che indossano la Kefia e tirano sassi.Ora e' la volta degli hacker.Meno male che abbiamo pure un ordine dei giornalisti!!!- Scritto da: ItAl0pHt . L0pht member
      Come da titolo.
      Non ne possiamo più.
      HACKER = persona che persegue la libera
      conoscenza informatica.Da quando esiste
      Internet, studia il sistema, ne scopre i bug
      e solitamente avverte.E NON FA DANNI A
      SISTEMI O FILES [vedi cosa hanno scritto sul
      sito dei Democratici]
      • Anonimo scrive:
        Re: Ogni volta la stessa storia
        - Scritto da: Sethlans
        La storia e' ancora piu' vecchia. E' stato
        gia' fatto con gli ANARCHICI, persone che
        non riconoscono alcuna autorita' e
        assolutamente pacifiche (basta leggersi i
        testi storici).Per me però l'anarchia è una gandissima follia. L'uomo ha bisogno di un'autorità (un AUTORITA', non un bastardo...). Se hai studiato la storia te ne rendi conto tu stesso che da sempre l'uomo ha avuto bisogno di un'autorità.Molte persone fanno coincidere l'essere Hacker con l'essere Anarchico. L'Hacker deve essere Anarchico. Ma secondo me sono soltanto degli stupidissimi luoghi comuni e molte volte si è Anarchici senza nemmeno sapere cosa significa il termine e senza avere un minimo di conoscenza della storia dell'uomo.Questo è il *MIO* pensiero.
  • Anonimo scrive:
    Sicurezza in Italia
    In Italia la consapevolezza della sicurezza informatico è ZERO.Io stesso ho avvisato molti siti dei buchi che avevano, inviando addirittura agli amministratori l'indirizzo della patch... e non solo non ho avuto risposte... ma dopo settimane i siti risultavano ancora con gli stessi buchi... e pardo di siti web che la sicurezza dovrebbero metterla al primo posto.Purtroppo è come sempre... anche nella sicurezza si fanno lavorare i figli del cugino del presidente della società che magari hanno internet da sei mesi :)))
    • Anonimo scrive:
      Re: Sicurezza in Italia

      Purtroppo è come sempre... anche nella
      sicurezza si fanno lavorare i figli del
      cugino del presidente della società che
      magari hanno internet da sei mesi :)))Eddai si tratta di rifondazione ,non le fanno ste cose (per fortuna fanno lavorare il figlio del cugino del portiere del palazzo che internet non l'ha mai avuta) ... certo che almeno loro potrebbero evitare di usare il software del nemico pubblico numero uno del comunismo.
  • Anonimo scrive:
    non avete ancora capito il senso...
    oltre alla "gloria", cioè quella di modifica la parte + importante di un sito, non avete capito il punto fondamentale...In italia siamo allo stesso livello della Cina come sicurezza, cioè a 0!Solo le grandi aziende possegono sistemi di sicurezza abbastanza adeguati, ma tutti quelli che offrono spazi a 100 £ l'anno hanno sistemi super buggati.I poveri clienti, tra cui lo stato, annuisce e acquista sistemi inefficenti dal punto di vista della sicurezza.GLI HACKER, no Cracker, CRACKER è un ALTRA STORIA, non confondiamo, sono due cose completamente diverse, sostituiscono le pagine, oltre che x la gloria, x MOSTRARE AI WEBMASTER E AI GESTORI DEGLI HOSTING che i loro clienti sono appoggiati su server INSICURISSIMI!!!Infatti secondo voi perchè lascialo la email o il server e canale IRC???Non scrivete bestialità. Il G8 è un caso a parte, la stampa vuole solo riempire quelle 4 righe che se no sarebbero occupate dall'oroscopo settimanale.Tutto quì.Per esempio, www.comune.salerno.it aveva un bug micidiale, gli ho inviato una email x non modificargli la pagina, mi hanno risposto dopo SOLO 3 SETTIMANE dicendo che mi ringraziavano. Ma non avevano capito manco di cosa parlavo, perchè ieri ho visto che su alldes.de c'era la segnalazione del defacement del sito.Questo è il livello di sicurezza in Italia.Saluti e Abbacci,|\|n{T}0[G4Y]
Chiudi i commenti