Firefox: tema scuro e chiaro esteso anche ai siti

Firefox: tema scuro e chiaro esteso anche ai siti

Mozilla sta testando una funzione per Firefox che consente di estendere il tema scuro e chiaro del sistema operativo all'intera pagina Web.
Mozilla sta testando una funzione per Firefox che consente di estendere il tema scuro e chiaro del sistema operativo all'intera pagina Web.

La maggior parte dei browser attualmente presenti su piazza consente di scegliere se abilitare l'uso di un tema chiaro o scuro, a seconda delle diverse esigenze e preferenze e anche in base al tema a sua volta impostato per il sistema operativo in esecuzione sul dispositivo. Quella che però potrebbe introdurre Firefox, che è uno tra i navigatori più apprezzati e usati dagli utenti, è una funzione che risulta essere ancora più interessante e performante di quanto visto sino ad ora.

Firefox: si possono applicare i colori di sistema ai siti Web visitati

Mozilla, infatti, sta testando una nuova funzionalità per il suo browser che permette di estendere lo schema di colori applicato al sistema operativo non solo all'interfaccia del navigatore, ma anche alle pagine Web nella loro interezza. In questo modo, dunque, un eventuale tema chiaro o scuro non viene applicato solo alla finestra del browser, ma anche al contenuto delle schede aperte e quindi ai vari siti Internet.

La funzionalità è stata inserita nell'ultima versione di Firefox Nightly, quella siglata come 96.0a1, e può essere abilitata da chiunque stia usando la piattaforma di test e sviluppo del browser, cliccando sul pulsante Menu, selezionando la voce Impostazioni, raggiugnendo la sezione Lingua e aspetto della scheda che si apre, premendo sul pulsante Colori, spuntando la casella accanto alla voce Usa i colori di sistema e impostando l'opzione sempre nel menu a tendina in basso. Per salvare e applicare le modifiche è poi sufficiente premerne sul tasto OK.

Firefox Nightly

Da notare, però, che secondo le informazioni fornite da Mozilla alcuni contenuti potrebbero non essere visualizzati perfettamente quando la funzionalità in questione risulta attiva, ma trattandosi di una soluzione ancora in via sperimentale è chiaro che possano verificarsi “incidenti” del genere, che saranno corretti una volta che la feature verrà inserita stabilmente in Firefox.

Fonte: Twitter
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

19 11 2021
Link copiato negli appunti