Fon soffia sempre più in alto

Il fenomeno WiFi-P2P è in continua crescita e fa progressi. Sempre più foneros aderiscono a Fon. Le Telco han ragione a preoccuparsi?
Il fenomeno WiFi-P2P è in continua crescita e fa progressi. Sempre più foneros aderiscono a Fon. Le Telco han ragione a preoccuparsi?


Roma – Il successo di Fon , strumento unico e intrigante che coniuga connettività wireless e tecnologie distribuite, è in costante crescita. Frutto della mente di Martin Varsavsky , solo nella scorsa settimana ha visto moltiplicarsi del 400 per cento il numero di aderenti al “movimento”.

A trainare la crescita, le potenzialità enormi di un ambiente che coniuga connettività WiFi e tecnologie distribuite. L’idea è quella di dar vita ad una rete globale di persone pronte a mettere il proprio network WiFi a disposizione di altri utenti: chi aderisce al movimento “guadagna” così il diritto di accedere alla banda degli altri aderenti.

Del successo di Fon dà notizia VoIPblog , secondo cui il numero di iscritti ha raggiunto quota 13mila. Un progresso davvero considerevole per un progetto partito solo di recente: al vertice la Spagna, patria del progetto, con quasi 4.300 utenti. Seguono USA, Francia, Inghilterra e Olanda.

“Merito del grande spazio dedicatogli dalla blogosfera e dalla stampa tradizionale – indica VoIPblog – stampa che non ha perso l’occasione per criticarlo, un po’ infastidita dall’aver appreso in ritardo la notizia del finanziamento da parte di Google e Skype. Oltre 100 giornali e 1.300 blog ne hanno parlato, segno di un indiscusso interesse per il progetto visionario di Fon: creare una rete globale di hotspot WiFi usando le connessioni ADSL degli utenti”.

Fon si fonda su una tecnologia che, come riportato da Punto Informatico all’inizio del mese , ha tutti i numeri per essere fonte di preoccupazione per le grandi società di TLC che si stanno facendo spazio nella Rete. E fonte di investimento per altri soggetti ben conosciuti: la start up Fon Technology SL ha ricevuto finanziamenti per 21,7 milioni di dollari da partner del calibro di Skype Technologies e Google .

Fon ha infatti confermato di aver ottenuto da Skype, Google, Index Ventures e Sequoia Capital (due società di venture capital) un finanziamento di 18 milioni di dollari. Sponsor illustri, che hanno offerto garanzie finanziarie alla Fon e un ulteriore pizzico di buona reputazione.

Dario Bonacina

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

21 02 2006
Link copiato negli appunti