Fotovoltaico LG Solar NeON: l'efficienza aumenta sempre

Fotovoltaico LG Solar NeON: l'efficienza aumenta sempre

LG Solar sta per presentare la linea 2022 dei moduli fotovoltaici per impianti residenziali: l'efficienza continua ad aumentare e arriva a 440 Wp
LG Solar sta per presentare la linea 2022 dei moduli fotovoltaici per impianti residenziali: l'efficienza continua ad aumentare e arriva a 440 Wp

Il fotovoltaico non è una tecnologia nuova: se ne parla da decenni e poco alla volta la ricerca ha fatto passi avanti accompagnando mano nella mano l’aumentata sensibilità sul tema della sostenibilità. Oggi LG Solar (una controllata LG Electronics) ha presentato la nuova gamma dei prodotti 2022 per il mercato residenziale ed è questo il segno di un nuovo importante salto in avanti.

LG NeON

La nuova linea prende il nome di LG NeON, i cui moduli si contraddistinguono per essere i primi ad usare la tecnologia proprietaria gap-free per l’aumento dell’efficienza energetica dell’impianto: “Le innovative celle half-cut di LG permettono di aumentare la resistenza agli impatti esterni e allo stress termico, mentre l’eliminazione degli spazi vuoti tra le celle si traduce in un design più elegante e levigato“. “In questo modo“, spiega LG, “il prodotto mantiene dimensioni e peso contenuti che lo rendono ideale per le installazioni su tetto“.

L’efficienza è un concetto chiave in questo specifico momento storico perché si tratta di una caratteristica che può far gola a due diversi tipi di utenza:

  • quanti hanno sviluppato impianti fotovoltaici ormai datati e la cui efficienza è in calo, tanto da poter suggerire l’utilità di un rinnovo dei moduli in uso;
  • quanti stanno ipotizzando l’installazione di un nuovo impianto approfittando di Ecobonus o Super Ecobonus.

Fotovoltaico LG

Il vantaggio nel primo caso è di passare da pannelli di circa 250 Wp alla resa dei nuovi modelli (410 Wp nella linea H+ e ben 440 Wp nella linea R), arrivando quasi a raddoppiare la resa pur occupando la stessa identica superficie; il vantaggio nel secondo caso è di dover disporre di superfici minime per poter arrivare ad una produzione sufficiente alle proprie necessità, peraltro senza alcun gravoso impatto sull’estetica.

La ricerca continuerà e l’abbinata del fotovoltaico con accumulatori e pompe di calore sta scrivendo un nuovo modo di pensare le abitazioni, gli impianti, gli spazi di servizio ed il profilo di consumo dei cittadini virtuosi.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 4 feb 2022
Link copiato negli appunti