Foxconn e Google, amici per i robot

Secondo indiscrezioni del Wall Street Journal, Mountain View starebbe lavorando con il produttore cinese a nuove tecnologie per l'automazione
Secondo indiscrezioni del Wall Street Journal, Mountain View starebbe lavorando con il produttore cinese a nuove tecnologie per l'automazione

Secondo fonti del Wall Street Journal , il Googler Andy Rubin, a capo dei progetti della Grande G dedicati alla robotica, starebbe collaborando con il produttore di componenti elettroniche cinese Foxconn.

L’ interesse del padre di Android per la robotica, settore in forte ascesa presso Google, è noto: ha già organizzato un gruppo di ricerca a Palo Alto e stabilito un ufficio in Giappone.

Mountain View, d’altronde, sta investendo nella robotica almeno dal 2009 quando ha presentato i propri progetti dell’automobile senza pilota. È tuttavia nell’ultimo anno che ha accelerato fortemente: ha acquisito otto aziende giapponesi e statunitensi specializzate nella robotica , tra cui Boston Dynamics , spin-off del Massachusetts Institute of Technology (MIT).

Stesso interesse verso la robotica, collegata in particolare alla produzione e ai servizi di distribuzione, lo ha mostrato Foxconn: il produttore noto per la collaborazione con le più grandi aziende ICT occidentali e al centro di numerose polemiche per le discutibili condizioni di lavoro dei suoi dipendenti, già nell’ estate del 2011 aveva annunciato un massiccio piano di automazione .

Non deve dunque ora sorprendere che il presidente di Foxconn Terry Gou abbia incontrato Rubin per parlare proprio di tecnologie dell’automazione: in ballo ci sarebbe la possibilità di una partnership per velocizzare i rispettivi processi di sviluppo di strumenti di automazione. O magari lo sviluppo di una piattaforma di automazione completamente nuova, che sia per la robotica quello che Android è per il mondo mobile.

Claudio Tamburrino

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti