Francia e Germania contro le chat cifrate

Iniziativa congiunta per spingere una nuova legislazione in sede europea. Per imporre la collaborazione forzata alle aziende. Tutto per combattere terrorismo e pedoporno

Roma – I ministri degli interni di Francia e Germania hanno dato vita a un’ iniziativa congiunta per fare pressione sulla Commissione Europea, uno degli organi di governo centrali della UE, che secondo i proponenti dovrebbe imporre nuovi obblighi legali alle aziende che sviluppato software e app per facilitare lo scambio di comunicazioni cifrate.

Il ministro francese Bernard Cazeneuve e il suo omologo tedesco Thomas de Maizière se la prendono in particolare con le app per la messaggistica istantanea più “hot” del momento come WhatsApp e Telegram, entrambe capaci di mettere in sicurezza lo scambio di messaggi e contenuti tra utenti tramite un meccanismo crittografico end-to-end .

Questo genere di app rappresenta un problema non da poco quando si tratta di condurre indagini su crimini gravi come terrorismo e pedopornografia, sostengono i due ministri, e in tal senso la UE dovrebbe forzare le aziende produttrici a offrire collaborazione, eliminare contenuti illeciti e in ultima istanza “decifrare i messaggi” qualora le forze dell’ordine lo reputassero necessario.

Si tratta insomma dell’ennesima proposta che punta a infilare le “backdoor di stato” nei tool crittografici oggi più popolari, un tema cavalcato con gusto dai politici europei e soprattutto da quelli francesi e tedeschi dopo i gravi attentati subiti dai due paesi in questo periodo.

Com’è già stato ampiamente spiegato dagli esperti di settore e come sottolineato ancora da Amnesty International in merito alla proposta franco-tedesca, l’imposizione di multe o della collaborazione forzata su base territoriale non serve assolutamente a niente, e una volta “bloccati” Telegram o WhatsApp i criminali non dovranno fare altro che passare a un tool alternativo fra i tanti disponibili in ambito FOSS e non solo.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • LA LEGA scrive:
    ...
    [yt]9QhkPihJPXY[/yt]
  • prova123 scrive:
    gli impiegati
    "del settore Ricerca e Sviluppo sempre più di valore" Se qualcuno ha offerto di meglio è un problema di chi se li è lasciati scappare. "accordi di non concorrenza" Accordi di stampo mafioso che come tali possono essere disattesi in qualsiasi momento.
    • xrdgcg scrive:
      Re: gli impiegati


      "accordi di non concorrenza"

      Accordi di stampo mafioso che come tali possono
      essere disattesi in qualsiasi
      momento.Di che stai parlando? L'articolo parla di quelli tra le grandi aziende, già giudicati illegali e multati.Non è che i dipendenti possono scegliere se disattendere o no questi accordi, loro neanche sapevano ce esistessero.Se poi per disattendere ti riferisci alle clausole di non concorrenza che di solito si mettono sui contratti è tutta un'altra storia. Se pensi che una clausola sia di stampo mafioso rifiuti il contratto.
Chiudi i commenti