Gadget aziendali hi-tech: come scegliere quelli giusti

Gadget aziendali hi-tech: come scegliere quelli giusti

Chiavette USB personalizzate: strumento di empatia con il dipendente, leva ideale per l'immagine aziendale coerente nella comunicazione esterna.
Chiavette USB personalizzate: strumento di empatia con il dipendente, leva ideale per l'immagine aziendale coerente nella comunicazione esterna.

La scrivania è lo spazio del proprio mondo lavorativo. Trova estensione nel proprio zainetto e nelle sue mille tasche, ma idealmente il rettangolo della scrivania delimita i confini del proprio pensiero, facendoli volare attraverso la finestra del proprio monitor. In quel limitato spazio di fronte al quale ognuno organizza il proprio tempo lavorativo, coesistono appunti e oggetti che animano le singole idee, i singoli gesti, le singole creatività. Ed è in quello spazio e tra quegli oggetti che una azienda deve saper trovare la giusta collocazione per gadget aziendali che sappiano esprimere davvero a fondo quei valori che il brand vuole veicolare attraverso questi strumenti.

Gadget aziendali hi-tech: come scegliere

La scelta “hi-tech” è di per sé valida per due motivi: primo, perché tocca corde solitamente valide, sulle quali chi riceve il gadget si dimostrerà maggiormente sensibile e recettivo; secondo, perché hi-tech significa digitale e il digitale è qualcosa di replicabile all’infinito, senza consumo e dunque di lunga durata. Scegliere gadget “hi-tech” significa quindi optare per qualcosa che dura, che si usa, che ha una sua utilità e che è pertanto veicolo ideale per il brand che vuol restare sotto gli occhi e nella mente.

Mouse e tastiera sono qualcosa che la personalizzazione raramente va ad affrontare: fanno parte dell’arredo della scrivania, sono ingredienti del contesto e non possono assumere quel ruolo che invece un gadget richiede. Molto meglio, invece, scegliere una chiavetta usb.

Chiavette USB personalizzate

Chiavette USB personalizzate: la scelta giusta

Le chiavette USB personalizzate sono un’opzione ideale per tutta una serie di motivi:

  • possono assumere forme variegate, lasciando così libero sfogo ad estro e originalità
  • possono essere personalizzate in molti modi, sposando così al meglio la caratterizzazione del brand aziendale
  • possono essere usate in molti contesti, arrivando dunque ovunque arrivi il suo utilizzatore
  • passano di mano in mano, portandosi appresso informazioni attraverso la griffe dell’azienda
  • aono sempre sotto gli occhi e si fanno notare come elemento mobile dello spazio di lavoro

La chiavetta USB, insomma, incarna tutto quel che un gadget aziendale ideale vorrebbe e dovrebbe essere: qualcosa che si vede, si tocca, si usa. Qualcosa di cui si avverta la presenza e che sia elemento vivo della giornata lavorativa, affinché ogni singola volta l’occhio si posi sulla personalizzazione e ne consenta l’espressione valoriale (che sia un messaggio, un logo o quant’altro).

Chiavetta USB personalizzata

Le chiavette USB, inoltre, sono elementi “vivi” perché consentono lo spostamento dei dati in entrata ed uscita ed in questi frangenti restano collegate ed alimentate. Ciò permette di utilizzare la magia della luce come opzione aggiuntiva che colora, evidenza e anima con effetti estremi la personalizzazione immaginata per la propria chiavetta.

Ogni altro aspetto risponde tipicamente agli standard tecnici in termini di capienza, connettore e velocità di trasferimento: la scelta è basata in questi casi sulle necessità specifiche (la chiavetta, per essere essere adottata nella quotidianità, deve essere calibrata nei termini dell’uso che se ne si andrà a fare), così che lo strumento possa rispondere ai requisiti di utilità richiesti. Una volta assodato questo aspetto, tutto il resto è design e contenuto. Ulteriore possibilità per dare maggior significato al gadget, infatti, può essere quella di caricare specifici file sulla chiavetta affinché il ricevente possa trovare la sorpresa al primo collegamento: potrà essere un logo, una lettera di presentazione, un simpatico “easter egg” o un messaggio specifico, aggiungendo in ognuno di questi casi un “plus” comunicativo che renderà ancor più speciale l’idea.

L’impatto di una chiavetta USB personalizzata è importante non soltanto nel rapporto tra il dipendente e l’azienda, ma anche in termini di immagine coordinata di brand. Portare il nome dell’azienda sugli strumenti utilizzati significa creare un ordine logico che occupa tutto il perimetro d’azione e che dona forza alla squadra. Come una divisa con lo stemma sul cuore, la chiavetta con il brand è segno identitario e spirito collaborativo, trasforma il dipendente in un ambasciatore e lo carica di responsabilità e valori. La scelta di chiavette uguali per tutte nella forma e nel colore, con in più la personalizzazione legata tipicamente al proprio brand, implica la creazione di una forte immagine univoca, coerente e ordinata, tale da indurre un immediato senso di squadra e di affiatamento.

La scelta del gadget non è mai una questione di second’ordine: la giusta scelta è un giusto imprinting, incipit ad un coerente modus operandi.

In collaborazione con GiftCampaign
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 26 ott 2022
Link copiato negli appunti