Garante privacy: 2 giovani su 3 non leggono le condizioni d’uso delle app

Garante privacy: 2 giovani su 3 non leggono le condizioni d’uso delle app

La ricerca del Garante privacy e di Skuola.net mettono in risalto tutte le lacune dei giovani in ambito privacy: ecco i dati preoccupanti.
La ricerca del Garante privacy e di Skuola.net mettono in risalto tutte le lacune dei giovani in ambito privacy: ecco i dati preoccupanti.

Sono allarmanti i dati raccolti dal Garante della privacy che, attraverso un sondaggio svolto in collaborazione con Skuola.net, hanno dimostrato come i giovani siano distratti in ambito sicurezza e privacy.

L’iniziativa, tenutasi in occasione della Giornata europea della protezione dei dati personali, ha dimostrato ampie lacune da parte dei ragazzi italiani. Un chiaro esempio in tal senso è legato alle iscrizioni online, sia per quanto riguarda servizi che app di varia natura.

Stando alla ricerca, due giovani su tre non  leggono mai l’informativa sulla privacy. Non è questo l’unico dato preoccupante dello studio. Per esempio, numeri alla mano, più di due giovani su tre si sono iscritti a piattaforme come social network prima che potessero legalmente farlo.

Al di là di leggere attentamente policy e disclaimer di un’app/piattaforma, cosa possono fare i ragazzi per tutelarsi sotto il punto di vista della privacy? Avere a disposizione un software come sconto del 30%, abbinato a una buona dose di prudenza, può fornire un’adeguata protezione.

Garante della privacy lancia l’allarme: come rendere i tuoi dispositivi più sicuri?

La questione password e privacy è piuttosto delicata e, per gestire al meglio questi aspetti, un software apposito può essere fondamentale. Keeper è un gestore di password tra i più riconosciuti e apprezzati del settore.

Si tratta di un software che permette di memorizzare le password, generandole casualmente e mantenendo uno standard di sicurezza elevatissimo. Grazie al sistema di riconoscimento del viso e delle impronte digitali, il servizio offerto permette di accedere a siti e app senza inutili perdite di tempo.

Le parole d’accesso create da Keeper vengono custodite gelosamente in una sorta di cassetta di sicurezza personale crittografata di fatto inespugnabile. Allo stesso modo, l’autenticazione a due fattori e tante altre soluzioni incrementano vertiginosamente la protezione di smartphone e altri dispositivi elettronici.

La capacità di sincronizzarsi anche con più dispositivi, la funzione KeeperFill (per generare password casuali) e la protezione delle carte utilizzate per i pagamenti sono altre caratteristiche legate a questo prezioso servizio.

A rendere particolarmente apprezzabile Keeper da parte dei più giovani poi, vi sono alcuni recenti sconti. Utilizzando Student Beans infatti, è possibile ottenere lo sconto del 30% sulla sottoscrizione di questo servizio.

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 27 gen 2022
Link copiato negli appunti