Gates annuncia Windows Live

Il chairman parla di una svolta per Microsoft: contrastare Google significa portare online i propri software più gettonati, con servizi dedicati. I dettagli
Il chairman parla di una svolta per Microsoft: contrastare Google significa portare online i propri software più gettonati, con servizi dedicati. I dettagli


Roma – Si chiamano “Windows Live” e “Office Live” quelli che Bill Gates considera i nuovi assi nella manica per Microsoft : una sventagliata di nuovi servizi che il chairman dell’azienda ha presentato nelle scorse ore e che rappresentano una nuova risposta del gigante del software all’avanzata di Google . Quello che Gates ha descritto, pur non includendo molti dettagli, assomiglia ad un “fronte” di servizi online che proiettano Microsoft in un territorio finora esplorato saltuariamente dall’azienda: l’offerta di software immediatamente utilizzabile in rete. Il founder del colosso del software ha spiegato che non si tratta più di vendere programmi su CD o darli in licenza ai costruttori di computer ma di andare più in là.

La prima iniziativa su cui il big di Redmond intende puntare è Windows Live , un servizio web che ricorderà il portale MSN ma solo in parte, in quanto “ci si potrà connettere al mondo digitale spostandosi da un computer all’altro”. In definitiva, dunque, Gates punta sulla mobilità di tutti i dati e applicazioni con cui gli utenti Windows abitualmente lavorano , in modo tale da rendere operativa qualsiasi postazione collegata alla rete. Non è un caso che questa operazione sia seguita da Office Live , in sostanza una versione pensata per le piccole e medie imprese che, anche in questo caso, punta tutto sulla mobilità delle funzionalità di produzione e collaborazione della celebre suite da ufficio. Si parla ad esempio, ma senza conferme ufficiali, di servizi come il backup online , che potrebbe consentire alle imprese di dare a Microsoft i dati da conservare e rendere utilizzabili in qualsiasi momento da qualsiasi postazione.

“Il software di cui stiamo parlando oggi – ha dichiarato Gates – è in grado di ricordare cosa l’utente voglia non appena l’utente si fa vedere: i suoi profili, le sue preferenze e tutto ciò che conta gli viene fornito direttamente sul proprio computer. Il termine che abbiamo coniato è live software “. Si tratta dunque per Microsoft di una novità su cui – assicura – “Microsoft sta scommettendo”, con benefici che a suo dire riguarderanno partner di ogni settore.

A quanto pare si tratta solo di un primo passo. Per fronteggiare il progetto di Google di fornire ai propri utenti direttamente online un insieme di servizi e strumenti capaci di rivaleggiare con i software Microsoft tradizionalmente residenti su computer, Microsoft in futuro includerà nell’offerta live anche varie versioni dei propri servizi di sicurezza Windows OneCare e ospiterà un servizio CRM dedicato. In arrivo sul mercato nuove soluzioni “mobili” per il VoIP, l’instant messaging, le conferenze online o piattaforme come Exchange Server. E, assicurano i dirigenti dell’azienda, molti altri sono gli sviluppi in cantiere, sviluppi sui quali per ora bigM ha deciso di mantenere il più assoluto riserbo.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

01 11 2005
Link copiato negli appunti