Gates: dobloni per la medicina

Gates: dobloni per la medicina

Il chairman Microsoft annuncia una iniziativa da 200 milioni di dollari della sua Fondazione, per spingere i ricercatori allo sviluppo di farmaci per le malattie che affliggono il mondo povero
Il chairman Microsoft annuncia una iniziativa da 200 milioni di dollari della sua Fondazione, per spingere i ricercatori allo sviluppo di farmaci per le malattie che affliggono il mondo povero


Roma – Bill Gates torna a concentrare lo sguardo dei media sulle disastrate condizioni di molti paesi nel mondo con tutto il peso della sua “Bill and Melinda Foundation”. Gates ha infatti confermato nelle scorse ore una nuova iniziativa da 200 milioni di dollari tesa a spingere gli scienziati a dedicarsi all'individuazione di terapie, nuove cure e medicine specifiche per le malattie che si diffondono a macchia d'olio nel mondo povero.

L'operazione “Grand Challenges in Global Health” prevede l'assegnazione da parte di una commissione specializzata di “borse di studio” da 20 milioni di dollari per i team di ricercatori che in tutto il mondo si mettano a lavorare su questo fronte, perlopiù ignorato dall'industria medica moderna, tutta presa a soddisfare le esigenze del mondo ricco, naturalmente più redditizio.

Gates, che al World Economic Forum di Davos intende dare slancio all'iniziativa, ha spiegato che “delle diciamo 1.500 medicine approvate negli ultimi 25 anni, solo 20 erano collegate alle malattie dei paesi in via di sviluppo”. “Ciò che noi abbiamo – ha affermato il chairman Microsoft in una intervista – sono malattie da mondo ricco. Tutte quelle più facili sono state superate… Se si guarda a ciò su cui lavora la ricerca si scopre che è focalizzata specificamente sulle malattie del mondo ricco o si trova ad un livello così di base da non applicarsi direttamente a queste problematiche”.

Gates non è certo nuovo ad iniziative del genere. Lo scorso novembre annunciò 100 milioni di dollari contro l'AIDS in India. A gennaio 2001 aveva invitato i ricchi e i potenti della Terra a seguire il suo esempio e donare infrastrutture e mezzi al sostegno medico e alimentare del mondo povero.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

26 01 2003
Link copiato negli appunti