Gates e Bono per l'Africa

Il chairman Microsoft e il leader della band degli U2 annunciano un progettone comune per impegnare i paesi più ricchi in un Piano Marshall per l'Africa

New York (USA) – A margine del World Economic Forum, un insolito duo si è presentato ai giornalisti: il cantante degli U2 Bono e Bill Gates, chairman Microsoft. Insieme hanno spiegato quella che hanno definito DATA Agenda : un progetto di intervento in Africa, per avvicinare paesi ricchi e paesi poveri e ridurre sofferenze e malattie del Terzo Mondo.

“Abbiamo un’agenda – ha spiegato Bono – una DATA Agenda: Debito, AIDS e commercio per l’Africa in cambio di democrazia, affidabilità e trasparenza. È una proposta difficile ma se la spingiamo riteniamo che entro il G8 della prossima estate possiamo ottenere l’accordo dei governi per una sorta di Piano Marshall per l’Africa”.

“Si tratta – ha continuato Bono – di un buon parallelismo, soprattutto dopo l’11 settembre… Nel dopoguerra gli Stati Uniti hanno investito in Europa come mossa preventiva contro il comunismo sovietico. Cancellando i debiti, attivando il commercio e via dicendo. Al momento, l’Africa si trova nella stessa posizione vulnerabile in cui si trovava l’Europa, pur con altri estremismi e ideologie. Credo che l’Occidente farebbe bene ad investire per prevenire l’acuirsi delle tensioni piuttosto che non occuparsene una volta esplose, cosa molto più costosa”.

Gates e Bono Gates, che con la moglie Linda ha messo in piedi una Fondazione che, come noto, rappresenta la più ricca organizzazione filantropica privata di questo genere, ha spiegato che “la filantropia personale non può in questo caso sostituire l’azione dei governi. Il livello del problema e la necessità di rapporti tra paesi è troppo per gli impegni dei singoli, anche con l’aumento che vedremo di attività filantropiche. Quello che diciamo ai governi è che se loro aumentano l’impegno anche noi lo faremo”.

“Se i governi non si occupano di questi problemi – ha continuato Gates – allora l’epidemia di AIDS non potrà essere fermata e si creerà una separazione irrimediabile tra il mondo ricco e il resto del mondo, per come il primo agisce”.

Bono ha spiegato che il primo ministro canadese Jean Chretien si è già impegnato a portare al G8 la questione ma ora si tratta di convincere oltre al Canada anche Stati Uniti, Gran Bretagna, Germania, Francia, Italia, Giappone e Russia…

“Il momento è venuto – ha continuato Gates – perché le cose cambino. La situazione riguarda i rapporti tra mondo ricco e povero, ma anche la questione sicurezza, quella economica… Contiamo sul fatto che i governi vedano questo come un momento di svolta”.

Anche i media devono giocare la loro parte. “Qui siamo al paradosso – ha concluso Gates – che se un aeroplano si schianta e alcune centinaia di persone vengono uccise finisce tra le news. Ma il fatto che ogni giorno un numero di bambini 50 volte superiore muoia di malattie curabili? Quelle non sono news del giorno, non sono mai news…”

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    R: R: MA SE SIAMO TUTTI NELLA ME**A... i $$$ come
    -----------------------------------------------Re: MA SE SIAMO TUTTI NELLA ME**A... i $$$ come ...guadagnano?Non si guadagnano.A cosa servono?La spesa per una connessione internet, anche di tipo server, 24h su 24, e` alla portata di chiunque... facciamolo per hobby, poi se viene fuori qualcosa bene, se no pazienza... Internet, la Internet umana, non militare, e` nata cosi` e cosi` andra` avanti tranquillamente...-----------------------------------------------CARO alex¸tg,I SOLDI SERVONO, E NON FACCIAMO I MORALISTI.SE I SITI NON FRUTTANO DENARO CHI LI PAGA I WEBMASTERS, REDATTORI PER AGGIORNARE I CONTENUTI?IL TUO DISCORSO PUO' VALERE per i siti piccolima non per quelli "di un certo livello"BISOGNA RAGIONARE IN TERMINI ECONOMICI E REALISTICI.SE IO SONO UN APPASSIONATO E MI DIVERTO AD AGGIORNARE IL SITO UNA VOLTA AL MESE, IL TUO DISCORSO NON FA UNA PIEGA, e condivido il tuo pensiero,MA SE IO, ho un network con un 100.000 unique users mensili, e tot milioni di impressions d'amministrare ed ho necessità di aggiornare i contenuti OGNI GIORNO, per mantenere ELEVATO l'interesse dei visitatori e di conseguenza di favorirne il ritorno su base regolare,ALLORA IL DISCORSO CAMBIA.NON è SOLO IL TEMPO dell'impaginazione html e della messa on-line. DEVI CERCARE E SELEZIONARE I CONTENUTI, DEVI FARE UN LAVORO REDAZIONALE, E CHI TE LO FA? LO FAI TU?NON CI RIUSCIRESTI, NEMMENO SE LO VOLESSI, occorrono più personeED IO COME LE PAGO QUESTE PERSONE?CON LA GLORIA?GLI DICO: "ABBIAMO 100.000 UTENTI MENSILI"BRINDIAMO,E LORO MI RISPONDERANNO: "SI, SIAMO BRAVI, MA NOI COME CAMPIAMO?"E TU COSA GLI RISPONDI?"I SOLDI NON SERVONO, A cosa servono?La spesa per una connessione internet, anche di tipo server, 24h su 24, e` alla portata di chiunque... facciamolo per hobby, poi se viene fuori qualcosa bene, se no pazienza... Internet, la Internet umana, non militare, e` nata cosi` e cosi` andra` avanti tranquillamente..."SAREBBE BELLO, MA LO SAI MEGLIO DI ME CHE LA REALTA' E' DIVERSA.O FAI PAGARE UN ABBONAMENTO MENSILE, O CAMPI CON LA PUBBLICITA' E MANTIENI "GRATIS" L'ACCESSO,MA SICCOME PUBBLICITA' NON SE NE VENDE PIU'......come si sostengono le spese?-----------------------------------------------
    PUBBLICITA' ON-LINE tramite banners NON SE
    NE VENDE PIU',

    ANCHE P.I. lo sa bene, o sbaglio?
    ;-)

    (GRAZIE ALL'ENORME INCOMPETENZA DELLE
    CONCESSIONARIE PUBBLICITARIE - ITALIANE - IN
    PARTICOLAR MODO)

    HANNO VOLUTO MISURARE L'EFFICACIA DEL BANNER
    tramite click-thru ed il risultato è che
    TUTTI GLI INVESTITORI SONO SCAPPATI.Sicuro.Non conta il click-though.Conta la visibilita` del banner...Sulla pubblicita` televisiva mica ci clicchi...eppure funziona.-----------------------------------------------NON CREDO CHE LA PUBBLICITA' SULLA TV FUNZIONI.IO CALCOLO IL TEMPO DI 4 MINUTI A BLOCCO PUBBLICITARIO TELEVISIVO, CAMBIO CANALE E PASSATI 4 MINUTI RISINTONIZZO IL CANALE.RISULTATO: NON VEDO LA PUBBLICITA'.E ALLORA PERCHE' LA TV VENDE SPOT ED INTERNET NON VENDE PIU' UN BANNER?PERCHE' le "nostre" concessionarie pubblicitarie on-line NON HANNO SAPUTO CALCOLARE L'EFFICACIA DEL BANNER ED HANNO RAGIONATO IN TERMINI DI CLICK.IO LO SPOT TELEVISIVO LO GUARDO (FORSE)MA NON CLICCO SULLO SPOT.SE INVECE IO VEDO UN BANNER E NON CLICCO SUL BANNER, ALLORA SI DICE: "LA PUBBLICITA' ON-LINE NON FUNZIONA"ORA CHE INVECE SONO CON L'ACQUA ALLA GOLA, DICONO: "NON VI PREOCCUPATE SE NON CLICCA NESSUNO, CENTRA LA NOTORIETA' DEL MARCHIO"MA PERCHE' IN 2 ANNI NON L'HANNO MAI DETTO?A ME SEMBRA CHE SI STIANO ARRAMPICANDO SUGLI SPECCHI. SE SEI ZOPPO, E' INUTILE CHE TI OSTINI A DIRE CHE CAMMINI BENE.LA REALTA':ABBIAMO AFFIDATO A DEGLI INCOMPETENTI LA LIBERTA' DI DIRE AGLI INVESTITORI DELLE FESSERIE PER 2 ANNI, ED ORA QUESTI SONO I RISULTATI DEI "GIOVINASTRI UNIVERSITARI DELLA NET ECONOMY" che con internet hanno al massimo controllato la posta elettronica, NULLA PIU'-----------------------------------------------
    OVVIO ANCH'IO NON AVREI INVESTITO 1 dollaro
    su siti con lo 0,20% di click-thru.Io non investo, ma non c'e` nulla di male: conta la visibilita`, il numero di pagine caricate al giorno. Uno fa vedere nel banner il suo indirizzo, con qualche effetto speciale, magari elegante e non pacchiano, per richiamare l'attenzione... prima o poi, qualcuno l'indirizzo se lo ricorda, specie se e` semplice e il contenuto sembra interessante... non importa, insomma, che ci clicchino sopra. Basta che lo vedano.-----------------------------------------------CONCORDO CON TE, MA IL PROBLEMA è che QUESTO NON E' STATO FATTO IN PASSATO, E GLI INVESTITORI HANNO PERSO LA FIDUCIA.-----------------------------------------------
    ORA, FANNO TUTTI COMUNICATI STAMPA, PAGANDO
    LE AGENZIE, ed ecco i "press": "LA
    PUBBLICITA' ON-LINE FUNZIONA",

    "PRIMA ABBIAMO VENDUTO FUMO, MA ORA CHE
    ABBIAMO L'ACQUA ALLA GOLA, VI DICIAMO CHE
    FUNZIONA !!!"Funziona su piccola scala.Non su quella multinazionale...-----------------------------------------------ANCHE SU QUELLA MULTINAZIONALE, GARANTISCO.:-)UNO PAGA, E GLI ALTRI SCRIVONO comunicati stampa a tuo favore. FIDATI-----------------------------------------------
    LA VERITA' E' UNA SOLA: INTERNET STA
    AFFONDANDO
    RAPIDAMENTE, E NESSUNO LO VUOLE AMMETTERE,Non e` mai decollata, nel senso di costituire un vero business. E non potrei esserne piu` felice. Non affondera` mai: basta non pensare in termini di $oldi. Mai provato?-----------------------------------------------IL RAGIONAMENTO E' IDENTICO A QUELLO SOPRA SCRITTO, SE LO FAI PROFESSIONALMENTE E' UNA COSA, SE LO FAI PER PASSIONE E' UN'ALTRA.MA I RISULTATI SARANNO DIVERSI PER I 2 CASI,PERCHE' NON PUOI DEDICARTI 24 ORE AL GIORNO SU UN SITO SE NON GUADAGNI NULLA, PERCUI SE L'IMPEGNO è MINIMO ANCHE I RISULTATI LO SARANNO.-----------------------------------------------
    VENDERE I RISULTATI SUL SEARCH
    E' L'UNICO MODO PER I MOTORI DI RICERCA, PER
    AVERE UN PO' D'OSSIGENO,
    DEVONO PER FORZA avviare partnership con i
    search engines a pagamento SE VOGLIONO
    CAMPARE, SE NO, TUTTI A CASA, LICENZIATI.Questo perche` hanno voluto fornire servizi sempre piu` costosi, in termini di mantenimento: se si accontentavano di semplici ricerche, i costi sarebbero stati piu` contenuti e abbordabili.-----------------------------------------------E SE TI AVESSERO OFFERTO SERVIZI MEDIO-MEDIOCRITU LI AVRESTI CONTINUATI AD UTILIZZARE ?Non credo.PIU' UN SERVIZIO E' VALIDO, PIU' COSTA.E PIU' PROBABILITA' CI SONO CHE GLI UTENTI APPREZZIONO IL SERVIZIO, PERCUI...-----------------------------------------------
    INUTILE LAMENTARSI, I $$$ IN QUESTO MOMENTO
    SI GUADAGNANO SOLO COSI' O CON I SITI PORNO.

    CRUDE E TRISTE REALTA'

    MA COSI' SIA

    AMENAppunto...--------------------------------------------
  • Anonimo scrive:
    motori truccati ok ma in piene trasparenza
    Mi va bene che i motori guadagnino anche con questi mezzi. D'altronde la vita in rete non è così facile come sembrava all'inizio.Però ce lo devono dire: prendono i soldi, chi paga di + va in cima alla lista ma l'imporatnte e che ce lo diciate.Godado si fa pagare ma è onesto e lo dice subito.
  • Anonimo scrive:
    smettessro co'sti marchi!!!!
    avrebbero meno problemi ad interessarsi tanto al marchio e problemi estetici...
  • Anonimo scrive:
    Il vile denaro
    Se tenere un sito non rendeche chiudano! Mica lo impone il medicodi fare profitto ad ogni costo;ci sono fin troppe braccia tolteall'agricoltura...Pino Silvestrepinosilvestreatdespammeddotcom
  • Anonimo scrive:
    Il settimo cavalleggeri...
    Ma Google non lo fa, giusto?
    • Anonimo scrive:
      Re: Il settimo cavalleggeri...
      Google lo fa, segnalando a chiare lettere che il link posto in testa è sponsorizzato.Visto che il web costa - e tanto - un modo corretto di fare quattrini
      • Anonimo scrive:
        Re: Il settimo cavalleggeri...
        Non solo:https://adwords.google.com/AdWords/Welcome.html
      • Anonimo scrive:
        Re: Il settimo cavalleggeri...
        Il web costa se metti su un servizio grosso come Google. E comunque i soldi gli arrivano soprattutto da molti altri motori di ricerca (esempio: Yahoo, powered by Google) che usano la sua directory.Comunque quello che fa Google non e` proprio la stessa cosa: le parole sponsorizzate su Google sono chiaramente distinte dai risultati "naturali" della ricerca. E` un ottimo modo di procedere. Come tutte le altre idee che ha avuto lo staff di Google fino ad oggi.
      • Anonimo scrive:
        Se non sai le cose taci
        Google mette un banner testuale, non listing a pagamento
  • Anonimo scrive:
    Giusta causa!
    Per fortuna c'è qualcuno che si sta muovendo. Sotto anche in Italia.
  • Anonimo scrive:
    MA SE SIAMO TUTTI NELLA ME**A... i $$$ come si...
    ...guadagnano?PUBBLICITA' ON-LINE tramite banners NON SE NE VENDE PIU',ANCHE P.I. lo sa bene, o sbaglio?;-)(GRAZIE ALL'ENORME INCOMPETENZA DELLE CONCESSIONARIE PUBBLICITARIE - ITALIANE - IN PARTICOLAR MODO)HANNO VOLUTO MISURARE L'EFFICACIA DEL BANNER tramite click-thru ed il risultato è che TUTTI GLI INVESTITORI SONO SCAPPATI.OVVIO ANCH'IO NON AVREI INVESTITO 1 dollaro su siti con lo 0,20% di click-thru.ORA, FANNO TUTTI COMUNICATI STAMPA, PAGANDO LE AGENZIE, ed ecco i "press": "LA PUBBLICITA' ON-LINE FUNZIONA","PRIMA ABBIAMO VENDUTO FUMO, MA ORA CHE ABBIAMO L'ACQUA ALLA GOLA, VI DICIAMO CHE FUNZIONA !!!"E SI RIEMPIONO LA BOCCA CON "IL BRAND", E TUTTI TERMINI CHE ORMAI NON CONVINCONO PIU' NESSUNO.LA VERITA' E' UNA SOLA: INTERNET STA AFFONDANDORAPIDAMENTE, E NESSUNO LO VUOLE AMMETTERE,LE CONCESSIONARIE ON-LINE IN PRIMIS, CHE SI ILLUDONO E FANNO FARE RICERCHE DI MERCATO (A PAGAMENTO, OVVIO) PER DIRE: "GUARDA COME SIAMO BRAVI, SIAMO LA 2°a concessionaria italiana, VIENI DA NOI E COMPRATI il bannerino a 120 lire ad impression, quando io pago l'editore del sito SOLO 9 lire ad impression, E CI GUADAGNO LA BELLEZZA DI 111 lire ad impression!!!)VENDERE I RISULTATI SUL SEARCHE' L'UNICO MODO PER I MOTORI DI RICERCA, PER AVERE UN PO' D'OSSIGENO,DEVONO PER FORZA avviare partnership con i search engines a pagamento SE VOGLIONO CAMPARE, SE NO, TUTTI A CASA, LICENZIATI.INUTILE LAMENTARSI, I $$$ IN QUESTO MOMENTO SI GUADAGNANO SOLO COSI' O CON I SITI PORNO.CRUDE E TRISTE REALTA'MA COSI' SIAAMEN
    • Anonimo scrive:
      Re: MA SE SIAMO TUTTI NELLA ME**A... i $$$ come si...
      - Scritto da: MAX
      ...guadagnano?Non si guadagnano.A cosa servono?La spesa per una connessione internet, anche di tipo server, 24h su 24, e` alla portata di chiunque... facciamolo per hobby, poi se viene fuori qualcosa bene, se no pazienza... Internet, la Internet umana, non militare, e` nata cosi` e cosi` andra` avanti tranquillamente...
      PUBBLICITA' ON-LINE tramite banners NON SE
      NE VENDE PIU',

      ANCHE P.I. lo sa bene, o sbaglio?
      ;-)

      (GRAZIE ALL'ENORME INCOMPETENZA DELLE
      CONCESSIONARIE PUBBLICITARIE - ITALIANE - IN
      PARTICOLAR MODO)

      HANNO VOLUTO MISURARE L'EFFICACIA DEL BANNER
      tramite click-thru ed il risultato è che
      TUTTI GLI INVESTITORI SONO SCAPPATI.Sicuro.Non conta il click-though.Conta la visibilita` del banner...Sulla pubblicita` televisiva mica ci clicchi...eppure funziona.
      OVVIO ANCH'IO NON AVREI INVESTITO 1 dollaro
      su siti con lo 0,20% di click-thru.Io non investo, ma non c'e` nulla di male: conta la visibilita`, il numero di pagine caricate al giorno. Uno fa vedere nel banner il suo indirizzo, con qualche effetto speciale, magari elegante e non pacchiano, per richiamare l'attenzione... prima o poi, qualcuno l'indirizzo se lo ricorda, specie se e` semplice e il contenuto sembra interessante... non importa, insomma, che ci clicchino sopra. Basta che lo vedano.
      ORA, FANNO TUTTI COMUNICATI STAMPA, PAGANDO
      LE AGENZIE, ed ecco i "press": "LA
      PUBBLICITA' ON-LINE FUNZIONA",

      "PRIMA ABBIAMO VENDUTO FUMO, MA ORA CHE
      ABBIAMO L'ACQUA ALLA GOLA, VI DICIAMO CHE
      FUNZIONA !!!"Funziona su piccola scala.Non su quella multinazionale...
      LA VERITA' E' UNA SOLA: INTERNET STA
      AFFONDANDO
      RAPIDAMENTE, E NESSUNO LO VUOLE AMMETTERE,Non e` mai decollata, nel senso di costituire un vero business. E non potrei esserne piu` felice. Non affondera` mai: basta non pensare in termini di $oldi. Mai provato?
      LE CONCESSIONARIE ON-LINE IN PRIMIS, CHE SI
      ILLUDONO E FANNO FARE RICERCHE DI MERCATO (A
      PAGAMENTO, OVVIO)
      PER DIRE: "GUARDA COME SIAMO BRAVI, SIAMO LA
      2°a concessionaria italiana, VIENI DA NOI E
      COMPRATI il bannerino a 120 lire ad
      impression, quando io pago l'editore del
      sito SOLO 9 lire ad impression, E CI
      GUADAGNO LA BELLEZZA DI 111 lire ad
      impression!!!)Io ho un servizio molto "idealista", il DesignHeaven banner exchange (www.graphicsring.com) che non pretende nulla per mostrare il tuo banner: ti ospita il sito su servers connessi al backbone principale, a bandwidth illimitata, con 50 mega di spazio, gratis, e in piu` ti regala circa 4500 impressioni al mese, dato che queste sono le statistiche. Senza pagare una lira. Perche`? Perche` e` dedicato alla grafica di buona qualita`: se il tuo sito la prevede, il resto e` gratis per via del tuo "contributo"...nella rete ce ne sono un'enormita`... non sono un business... presi singolarmente, non sono nulla in termini economici... ma insieme costituiscono Internet. Quella che non si richiama ai grandi marchi, che non si quota in borsa, che non ha nulla a che vedere col business.
      VENDERE I RISULTATI SUL SEARCH
      E' L'UNICO MODO PER I MOTORI DI RICERCA, PER
      AVERE UN PO' D'OSSIGENO,
      DEVONO PER FORZA avviare partnership con i
      search engines a pagamento SE VOGLIONO
      CAMPARE, SE NO, TUTTI A CASA, LICENZIATI.Questo perche` hanno voluto fornire servizi sempre piu` costosi, in termini di mantenimento: se si accontentavano di semplici ricerche, i costi sarebbero stati piu` contenuti e abbordabili.
      INUTILE LAMENTARSI, I $$$ IN QUESTO MOMENTO
      SI GUADAGNANO SOLO COSI' O CON I SITI PORNO.

      CRUDE E TRISTE REALTA'

      MA COSI' SIA

      AMENAppunto...
      • Anonimo scrive:
        Re: MA SE SIAMO TUTTI NELLA ME**A... i $$$ come si...
        -----------------------------------------------Re: MA SE SIAMO TUTTI NELLA ME**A... i $$$ come ...guadagnano?Non si guadagnano.A cosa servono?La spesa per una connessione internet, anche di tipo server, 24h su 24, e` alla portata di chiunque... facciamolo per hobby, poi se viene fuori qualcosa bene, se no pazienza... Internet, la Internet umana, non militare, e` nata cosi` e cosi` andra` avanti tranquillamente...-----------------------------------------------CARO alex¸tg,I SOLDI SERVONO, E NON FACCIAMO I MORALISTI.SE I SITI NON FRUTTANO DENARO CHI LI PAGA I WEBMASTERS, REDATTORI PER AGGIORNARE I CONTENUTI?IL TUO DISCORSO PUO' VALERE per i siti piccolima non per quelli "di un certo livello"BISOGNA RAGIONARE IN TERMINI ECONOMICI E REALISTICI.SE IO SONO UN APPASSIONATO E MI DIVERTO AD AGGIORNARE IL SITO UNA VOLTA AL MESE, IL TUO DISCORSO NON FA UNA PIEGA, e condivido il tuo pensiero,MA SE IO, ho un network con un 100.000 unique users mensili, e tot milioni di impressions d'amministrare ed ho necessità di aggiornare i contenuti OGNI GIORNO, per mantenere ELEVATO l'interesse dei visitatori e di conseguenza di favorirne il ritorno su base regolare,ALLORA IL DISCORSO CAMBIA.NON è SOLO IL TEMPO dell'impaginazione html e della messa on-line. DEVI CERCARE E SELEZIONARE I CONTENUTI, DEVI FARE UN LAVORO REDAZIONALE, E CHI TE LO FA? LO FAI TU?NON CI RIUSCIRESTI, NEMMENO SE LO VOLESSI, occorrono più personeED IO COME LE PAGO QUESTE PERSONE?CON LA GLORIA?GLI DICO: "ABBIAMO 100.000 UTENTI MENSILI"BRINDIAMO,E LORO MI RISPONDERANNO: "SI, SIAMO BRAVI, MA NOI COME CAMPIAMO?"E TU COSA GLI RISPONDI?"I SOLDI NON SERVONO, A cosa servono?La spesa per una connessione internet, anche di tipo server, 24h su 24, e` alla portata di chiunque... facciamolo per hobby, poi se viene fuori qualcosa bene, se no pazienza... Internet, la Internet umana, non militare, e` nata cosi` e cosi` andra` avanti tranquillamente..."SAREBBE BELLO, MA LO SAI MEGLIO DI ME CHE LA REALTA' E' DIVERSA.O FAI PAGARE UN ABBONAMENTO MENSILE, O CAMPI CON LA PUBBLICITA' E MANTIENI "GRATIS" L'ACCESSO,MA SICCOME PUBBLICITA' NON SE NE VENDE PIU'......come si sostengono le spese?-----------------------------------------------
        PUBBLICITA' ON-LINE tramite banners NON SE
        NE VENDE PIU',

        ANCHE P.I. lo sa bene, o sbaglio?
        ;-)

        (GRAZIE ALL'ENORME INCOMPETENZA DELLE
        CONCESSIONARIE PUBBLICITARIE - ITALIANE - IN
        PARTICOLAR MODO)

        HANNO VOLUTO MISURARE L'EFFICACIA DEL BANNER
        tramite click-thru ed il risultato è che
        TUTTI GLI INVESTITORI SONO SCAPPATI.Sicuro.Non conta il click-though.Conta la visibilita` del banner...Sulla pubblicita` televisiva mica ci clicchi...eppure funziona.-----------------------------------------------NON CREDO CHE LA PUBBLICITA' SULLA TV FUNZIONI.IO CALCOLO IL TEMPO DI 4 MINUTI A BLOCCO PUBBLICITARIO TELEVISIVO, CAMBIO CANALE E PASSATI 4 MINUTI RISINTONIZZO IL CANALE.RISULTATO: NON VEDO LA PUBBLICITA'.E ALLORA PERCHE' LA TV VENDE SPOT ED INTERNET NON VENDE PIU' UN BANNER?PERCHE' le "nostre" concessionarie pubblicitarie on-line NON HANNO SAPUTO CALCOLARE L'EFFICACIA DEL BANNER ED HANNO RAGIONATO IN TERMINI DI CLICK.IO LO SPOT TELEVISIVO LO GUARDO (FORSE)MA NON CLICCO SULLO SPOT.SE INVECE IO VEDO UN BANNER E NON CLICCO SUL BANNER, ALLORA SI DICE: "LA PUBBLICITA' ON-LINE NON FUNZIONA"ORA CHE INVECE SONO CON L'ACQUA ALLA GOLA, DICONO: "NON VI PREOCCUPATE SE NON CLICCA NESSUNO, CENTRA LA NOTORIETA' DEL MARCHIO"MA PERCHE' IN 2 ANNI NON L'HANNO MAI DETTO?A ME SEMBRA CHE SI STIANO ARRAMPICANDO SUGLI SPECCHI. SE SEI ZOPPO, E' INUTILE CHE TI OSTINI A DIRE CHE CAMMINI BENE.LA REALTA':ABBIAMO AFFIDATO A DEGLI INCOMPETENTI LA LIBERTA' DI DIRE AGLI INVESTITORI DELLE FESSERIE PER 2 ANNI, ED ORA QUESTI SONO I RISULTATI DEI "GIOVINASTRI UNIVERSITARI DELLA NET ECONOMY" che con internet hanno al massimo controllato la posta elettronica, NULLA PIU'-----------------------------------------------
        OVVIO ANCH'IO NON AVREI INVESTITO 1 dollaro
        su siti con lo 0,20% di click-thru.Io non investo, ma non c'e` nulla di male: conta la visibilita`, il numero di pagine caricate al giorno. Uno fa vedere nel banner il suo indirizzo, con qualche effetto speciale, magari elegante e non pacchiano, per richiamare l'attenzione... prima o poi, qualcuno l'indirizzo se lo ricorda, specie se e` semplice e il contenuto sembra interessante... non importa, insomma, che ci clicchino sopra. Basta che lo vedano.-----------------------------------------------CONCORDO CON TE, MA IL PROBLEMA è che QUESTO NON E' STATO FATTO IN PASSATO, E GLI INVESTITORI HANNO PERSO LA FIDUCIA.-----------------------------------------------
        ORA, FANNO TUTTI COMUNICATI STAMPA, PAGANDO
        LE AGENZIE, ed ecco i "press": "LA
        PUBBLICITA' ON-LINE FUNZIONA",

        "PRIMA ABBIAMO VENDUTO FUMO, MA ORA CHE
        ABBIAMO L'ACQUA ALLA GOLA, VI DICIAMO CHE
        FUNZIONA !!!"Funziona su piccola scala.Non su quella multinazionale...-----------------------------------------------ANCHE SU QUELLA MULTINAZIONALE, GARANTISCO.:-)UNO PAGA, E GLI ALTRI SCRIVONO comunicati stampa a tuo favore. FIDATI-----------------------------------------------
        LA VERITA' E' UNA SOLA: INTERNET STA
        AFFONDANDO
        RAPIDAMENTE, E NESSUNO LO VUOLE AMMETTERE,Non e` mai decollata, nel senso di costituire un vero business. E non potrei esserne piu` felice. Non affondera` mai: basta non pensare in termini di $oldi. Mai provato?-----------------------------------------------IL RAGIONAMENTO E' IDENTICO A QUELLO SOPRA SCRITTO, SE LO FAI PROFESSIONALMENTE E' UNA COSA, SE LO FAI PER PASSIONE E' UN'ALTRA.MA I RISULTATI SARANNO DIVERSI PER I 2 CASI,PERCHE' NON PUOI DEDICARTI 24 ORE AL GIORNO SU UN SITO SE NON GUADAGNI NULLA, PERCUI SE L'IMPEGNO è MINIMO ANCHE I RISULTATI LO SARANNO.-----------------------------------------------
        VENDERE I RISULTATI SUL SEARCH
        E' L'UNICO MODO PER I MOTORI DI RICERCA, PER
        AVERE UN PO' D'OSSIGENO,
        DEVONO PER FORZA avviare partnership con i
        search engines a pagamento SE VOGLIONO
        CAMPARE, SE NO, TUTTI A CASA, LICENZIATI.Questo perche` hanno voluto fornire servizi sempre piu` costosi, in termini di mantenimento: se si accontentavano di semplici ricerche, i costi sarebbero stati piu` contenuti e abbordabili.-----------------------------------------------E SE TI AVESSERO OFFERTO SERVIZI MEDIO-MEDIOCRITU LI AVRESTI CONTINUATI AD UTILIZZARE ?Non credo.PIU' UN SERVIZIO E' VALIDO, PIU' COSTA.E PIU' PROBABILITA' CI SONO CHE GLI UTENTI APPREZZIONO IL SERVIZIO, PERCUI...-----------------------------------------------
        INUTILE LAMENTARSI, I $$$ IN QUESTO MOMENTO
        SI GUADAGNANO SOLO COSI' O CON I SITI PORNO.

        CRUDE E TRISTE REALTA'

        MA COSI' SIA

        AMENAppunto...--------------------------------------------
      • Anonimo scrive:
        Re: MA SE SIAMO TUTTI NELLA ME**A... i $$$ come si...
        - Scritto da: alex¸tg
        Non conta il click-though.
        Conta la visibilita` del banner...
        Sulla pubblicita` televisiva mica ci
        clicchi...
        eppure funziona.Ma non si era detto che in internet era tutto diverso ? Che erano cambiate le regole del marketing ? MA PER FAVORE !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!Adesso la TV è come INTERNET...MAH !

        VENDERE I RISULTATI SUL SEARCH

        E' L'UNICO MODO PER I MOTORI DI RICERCA,
        PER

        AVERE UN PO' D'OSSIGENO,Google dimostra esattemente il contrario !!!Informatevi !!!
      • Anonimo scrive:
        Re: MA SE SIAMO TUTTI NELLA ME**A... i $$$ come si...
        - Scritto da: alex¸tg
        Non conta il click-though.
        Conta la visibilita` del banner...
        Sulla pubblicita` televisiva mica ci
        clicchi...
        eppure funziona.Ma non si era detto che in internet era tutto diverso ? Che erano cambiate le regole del marketing ? MA PER FAVORE !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!Adesso la TV è come INTERNET...MAH !

        VENDERE I RISULTATI SUL SEARCH

        E' L'UNICO MODO PER I MOTORI DI RICERCA,
        PER

        AVERE UN PO' D'OSSIGENO,Google dimostra esattemente il contrario !!!Informatevi !!!
        • Anonimo scrive:
          Re: MA SE SIAMO TUTTI NELLA ME**A... i $$$ come si...
          - Scritto da: Gugol
          - Scritto da: alex¸tg


          Non conta il click-though.

          Conta la visibilita` del banner...

          Sulla pubblicita` televisiva mica ci

          clicchi...

          eppure funziona.

          Ma non si era detto che in internet era
          tutto diverso ? Che erano cambiate le regole
          del marketing ? MA PER FAVORE
          !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
          Adesso la TV è come INTERNET...
          MAH !Dal punto di vista pubblicitario, contano ancora quelle regole. Non so chi l'avesse detto, ma si sbagliava. La pubblicita` e il marketing si appoggiano a meccanismi psicologici, che non cambiano. La TV non e` come internet, soprattutto internet non e` come la TV. In TV non puoi aprire un canale tutto tuo... se poi vogliono farci pubblicita`, i principi sono ancora quelli... ma la pubblicita` e` e rimane un'opzione. Scarsamente tollerata, oltretutto.


          VENDERE I RISULTATI SUL SEARCH


          E' L'UNICO MODO PER I MOTORI DI
          RICERCA,

          PER


          AVERE UN PO' D'OSSIGENO,

          Google dimostra esattemente il contrario !!!
          Informatevi !!!Google distingue i link paganti dai risultati normali. Non altera il suo database rischiando di dirottare gli utenti su un falso risultato. E infatti e` sempre accurato, e nel 99% dei casi la roba che cerchi viene trovata su siti pressoche` ignoti, nonostante ci sia un certo indice di popolarita` (il Google pagerank).
Chiudi i commenti