Gates: le password sono storia

Il chairman Microsoft torna a parlare di password, bollandole come l'anello più debole degli attuali sistemi di autenticazione. E annuncia nuovi strumenti che promettono di abbattere i costi di gestione delle infrastrutture IT


Copenhagen (Danimarca) – Dal palco della conferenza IT Forum di Copenhagen, ieri Bill Gates ha portato avanti la propria crociata contro le password, definite “una tecnologia ormai moribonda”, e ha annunciato una serie di nuovi prodotti che promettono di ridurre la complessità e i costi di gestione delle infrastrutture informatiche aziendali.

Parlando delle tecnologie per l’autenticazione degli utenti, il fondatore e chairman di Microsoft ha affermato che le password apparterranno presto alla storia, sostituite da tecnologie per l’identificazione più sicure e affidabili come le smart card, RFID e la biometria.

Gates ha promosso l’abolizione delle password come soluzione capace di arginare il fenomeno delle truffe on-line basate sul phishing, un termine che, come ormai noto, denota quell’insieme di azioni in Internet tese ad ingannare l’utente e indurlo a rivelare password, numeri di carte di credito ed altre informazioni sensibili.

“Il più grande problema dei sistemi di autenticazione è dato dalla debolezza delle password”, ha detto Gates. “Non possiamo più affidare la protezione delle nostre informazioni più importanti alle password. E’ per questo motivo che un numero crescente dei nostri clienti più importanti si sta ormai muovendo verso la biometria e le smart card”.

La stessa Microsoft, ha spiegato Gates, ha già pianificato l’adozione estesa delle smart card per l’accesso del personale agli edifici e ai sistemi dell’azienda. Queste speciali carte, sviluppate da Axalto , possono essere programmate utilizzando il framework MS.NET e operano in congiunzione con gli esistenti software Active Directory e Identity Integration Server.

Gates, che domani sarà a Milano per l’apertura della nuova edizione del Futurshow, ha poi delineato il piano chiamato Dynamic Systems Initiative: ecco di che si tratta e quali sono i componenti chiave appena annunciati dal colosso.


La Dynamic Systems Initiative (DSI) è un progetto portato avanti da Microsoft e da alcune partner per ridurre i costi di gestione dei data center aziendali: questo è uno dei fattori cruciali nella serrata competizione tra Windows e Linux per la conquista del mercato enterprise.

Con DSI Microsoft intende realizzare una serie di soluzioni in grado di semplificare e automatizzare i processi di progettazione, distribuzione ed esercizio dei sistemi distribuiti. Alcune di queste soluzioni sono state annunciate proprio ieri e sono:
– Microsoft Operations Manager (MOM) 2005, dedicato alla gestione degli eventi e delle performance di Windows Server System;
– Microsoft Virtual Server 2005, in grado di creare fino a 64 macchine virtuali all’interno delle quali le aziende possono testare applicazioni o far girare applicazioni legacy (vedi: Microsoft moltiplica server virtuali );
– SMS 2003 Device Management Feature Pack, che consente agli amministratori di rilevare i vari dispositivi, fare l’inventario dell’hardware e del software e distribuire software verso questi device;
– SMS 2003 Operating System Deployment Feature Pack, che aiuta gli amministratori dei sistemi desktop a fare l’immagine di un’installazione di Windows e copiarla automaticamente su diverse macchine.

Microsoft ha inoltre rilasciato la prima beta pubblica di Windows Update Services, soluzione basata sulla tecnologia di Windows Update che promette di facilitare la vita agli amministratori scaricando e installando in modo automatizzato gli aggiornamenti rilasciati dall’azienda.

Gates ha spiegato che il filo conduttore che renderà possibile integrare fra loro i vari software di management è il System Definition Model (SDM), modello che consente di creare e definire sistemi distribuiti. In parole semplici, un sistema distribuito è costituito da una serie di risorse software e/o hardware che lavorano insieme per svolgere una funzione comune. Esempi di sistemi sono le applicazioni line-of-business (LOB) a più livelli, i servizi Web, i siti per il commercio elettronico e i data center di livello enterprise.

“Con il modello SDM – ha spiegato Microsoft – le aziende possono creare una descrizione dinamica di un intero sistema. Questa descrizione può essere realizzata e manipolata con vari strumenti software e permette di definire gli elementi del sistema e acquisire dati utili per le attività di sviluppo, distribuzione e gestione”. Un modello SDM può descrivere lo stato di salute di un’applicazione, la sua configurazione e le funzioni che deve svolgere, e potrà essere definito con un tool che si troverà integrato in Visual Studio 2005 Team System, il cui rilascio è previsto per la prima metà del prossimo anno. Ad esempio, uno sviluppatore potrà allegare ad un’applicazione un modello che ne descriva le richieste minime di sistema, il carico di lavoro massimo, la banda necessaria a svolgere un certo lavoro, ecc.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Re: NON MI SEMBRA UN MALE...
    Io esprimo le mie idee, tu mi stai dando dell'idiota.C'e' della contraddizione in tutto questo o sbaglio?
  • rumenta scrive:
    Re: NON MI SEMBRA UN MALE...
    ultra-LOOOOLLLLLLL...... sei un grande......
  • sigsegv scrive:
    Re: Liberta' di parola e di pensiero...
    - Scritto da: Anonimo
    e poi mica tutti hanno qualcosa di
    interessante da dire, in rete c'è una
    quantità di monnezza da far paura...Vedi, magari il resto del mondo non è così interessato alle tue classificazioni.
  • Anonimo scrive:
    Re: Il lupo perde il pelo ma...

    Quanto allla adozione di tali strumenti in
    Europa, permettetemi di essere ottimista.
    Si, forse in tre o cinque paesi puo'
    capitare ed e' capitato che spuntasse una
    censura a livello cinese, ma l'Europa a
    differenza della Cina, non ha un governo
    centrale capace di frenare o muovere tutto,
    bensi molte medie grandi piccole e
    piccolissime realta'. La varita' e dei
    popoli e delle indoli e delle sensibilita'
    del nostro continente sono tali che non ci
    sara' mai accordo su certe misure di
    repressione, certo mai un accordo monolitoco
    e incontestabile come c'e' in Cina. Molti
    secoli fa un italiano di nome Colombo tento'
    di trovare un finanziatore per la propria
    spedizione. Dopo diversi rifiuti trovo' un
    sovrano disponibile in Spagna.
    Questo avvenne perche' in Europa non e'
    applicabile il controllo delle idee come in
    Cina, dove la missione di Colombo sarebbe
    morta sul nascere.Mah; io non ci conterei troppo sul fatto che l'europa non possa quantomeno tentare di imitare la cina. Certo; lo farebbero in un modo più bubdolo e indolore ma non per questo meno efficace.Dai tempi di Colombo sono passati 5 secoli e l'europa di oggi non è più quella di allora (purtroppo). E quindi quando si parla di censura per i burocrati europei diventa un invito a nozze, del resto basta emettere delle direttive o partorire delle lineee guida (oggi ormai non si parla d'altro che di linee guida, chissa??!! Ci daranno delle linee guida anche su come andare al cess....???) che i singoli governi nazionali non si farebbero certo pregare per emettere provvedimenti ad hoc finalizzati all'imbavagliamento della rete.Quindi per farla breve: io dai politicastri europei mi aspetto questo ed altro.
  • Anonimo scrive:
    Re: 10 e lode!
    - Scritto da: Anonimo
    è un obiettivo che vogliono
    raggiungere tutti i governi.
    Le porcherie che si consumano dentro i
    poteri di chi comanda devono essere
    salvaguardate.10 e lode!
  • Anonimo scrive:
    Re: Liberta' di parola e di pensiero...
    - Scritto da: Anonimo
    niente pedo, niente porno, niente violenza,
    niente terrorismo... e sta bene... ma adesso
    non si possono nemmeno piu' dire cazzate ? Il problema non è il singolo pirla che si scrive addosso le sue 4 cazzate nel suo blog personale, e neppure la coppia di beoti che s'infervorano a vicenda su un forum tirandosi dietro titoli di libri che non hanno mai letto e paroloni a casaccio. Il problema sono i dieci o cento pirloni che li prendono sul serio, e ne fanno un'icona da santificare. Per questo le cazzate sono pericolose: contrariamente alla fantasiose istruzioni per autocostruirsi delle bombe, sono molto più rapide e pervicaci nel diffondersi, stante anche il livello di analfabetismo, mentalità magico-superstiziosa e creduloneria delle masse.
  • Anonimo scrive:
    Re: Liberta' di parola e di pensiero...

    sarai anche un neutrino ma di pensiero ne
    vedo poco... la libertà a noi tantoil nick e' neutrinopesante, non neutrinopeNsante ;-)
    cara non è un qualcosa di assoluto, i
    limiti ci sono e ci devono essere; la
    libertà non è assoluta,
    vediamodi non dire cazzate.niente pedo, niente porno, niente violenza, niente terrorismo... e sta bene... ma adesso non si possono nemmeno piu' dire cazzate ?
    e poi mica tutti hanno qualcosa di
    interessante da dire, in rete c'è una
    quantità di monnezza da far paura...naturalmente lo stabilisci tu cosa e' interessante e cosa e' monnezza. o il soviet. o bush. se permetti, quello che e' monnezza, per me stesso, vorrei essere io a stabilirlo, grazie. anche se la liberta' non e' assoluta, almeno qui vorrei poterci arrivareivan
  • Anonimo scrive:
    Re: Mi pare chiaro il trend...
    - Scritto da: Anonimo
    ... il mondo intero si allinea alla Cina e
    al nord Corea.
    Preparate i colbacchi, che i comunisti e i
    fascisti hanno fatto comunella e ci
    porteranno ad un 21° secolo di internet
    ridotto alla stregua della tv, alla faccia
    della comunicazione.
    QUOTO !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
  • Anonimo scrive:
    eliminare i siti che incitano alla ...
    violenza e al terrorismo ? perche' invece non eliminare i disagi sociali che causano violenza e terrorismo ? tutte scuse per esercitare ed aumentare il controllo sui cittadini... pardon sui consumatori....ivan
    • Anonimo scrive:
      Re: eliminare i siti che incitano alla .
      - Scritto da: Anonimo
      violenza e al terrorismo ? sono d'accordo. cominciamo a eliminare i siti governativi degli usa e quelli di qualcun altro...
  • TPK scrive:
    Re: NON MI SEMBRA UN MALE...
    Bene, sei un Bravo Cittadino!Noi al Governo censuriamo siti ed intercettiamo telefonate per il tuo Bene.Invadiamo Stati Canaglia, sterminiamo Terroristi, arrestiamo chi non la pensa come Noi e come Te.Continua cosi', la tua liberta' non e' importante, e' importante che tu non venga a contatto con Notizie False.Guarda la TV che dice sempre la Verita', compra CD, DVD, box interattivi, cellulari e suonerie, in questo modo farai il bene della Nazione.Siamo Fieri di Te!
  • Anonimo scrive:
    Re: E in Italia a quando!!?
    - Scritto da: Anonimo
    Come da soggetto in terra nostrana quando
    succederà??

    Certo però usassero un po di fantasia
    cioè non è possibile sempre
    usare la stessa scusa del terrorismoVisto che funziona, perchè no?
  • chef scrive:
    Re: NON MI SEMBRA UN MALE...
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: chef

    Su internet non viaggiano azioni,
    viaggiano

    "informazioni"

    la liberta' di parola e' essenziale.
    La liberta' e' sempre relativa. Se ci
    pensiamo anche nel mondo offline non c'e' la
    liberta' di parola assoluta, esiste la
    diffamazione ed e' innegabile che in certi
    casi questo sia una protezione.


    Non la puoi paragonare ad un'automobile
    che

    rimane entro la propria corsia, la devi

    paragonare ad un cittadino che la
    accende e

    la utilizza quando vuole per andare dove

    vuole.
    Anche nel caso dell'automobile non abbiamo
    la liberta' assoluta. Non e' del tutto vero
    che posso andare dove voglio. Ci sono i
    divieti, non posso viaggiare sul giardino
    del mio vicino, non posso andare nelle aree
    pedonali, non posso andare sulla corsia di
    emergenza ecc...
    Secondo me tutto dipende da come noi vediamo
    questi limiti, li consideriamo una
    scocciatura o una cosa buona e utile?
    Quando nel mio paese mettono un semaforo
    nuovo di solito la cosa mi scoccia un po'
    perche' mi rallenta... pero' poi penso che
    se ce l'hanno messo forse qualcuno ha fatto
    i suoi ragionamenti. Forse c'e' la
    vecchietta che abita di fronte che, grazie a
    quel semaforo, puo' evitare di fare molta
    strada per comprare il pane.....

    Insomma credo sia piu' una questione di
    atteggiamento mentale verso le regole.Ma che discorsi ... Chi ha parlato di liberta' "assoluta" ?La liberta' di cui (credo) stiamo parlando e' civile, finisce dove inizia quella degli altri.Finche' le regole cercano di mantenere questo limite, sono una garanzia di liberta'.Andare oltre e' "regime".
  • chef scrive:
    Re: NON MI SEMBRA UN MALE...
    - Scritto da: Walda
    Solo un appunto a chi ti ha risposto;
    Internet, come qualsiasi mezzo di
    comunicazione, proprio perchè porta
    informazioni può essere male
    utilizzato. Con questo non voglio dire che
    va criminalizzato l'insieme, ma solo che
    debba essere vigilato attentamente.
    Molti reati avvengono proprio a causa di
    informazioni distorte, ad esempio:Siamo in accordo: e' un "mezzo".Non e' il mezzo che compie crimini, come non e' l'auto che investe quacuno, ma chi la guida.
  • Anonimo scrive:
    Anche gli USA di Bush non scherzano.....
    Per quelli che vogliono controllare Internet:PPPPprpprprpprrrrrrrrrrrrrrrr !!!!!!!
  • Anonimo scrive:
    Re: Il lupo perde il pelo ma...
    - Scritto da: Anonimo


    Non ti stupire dell'Australia, e' sempre

    stata puritana. Solo che prima non
    rompevano

    le scatole a tutto il mondo e le leggi
    le

    applicavano solo nel loro paese. Adesso

    invece vorrebbero mettere le mutande a

    tutti.

    Non è questione di ex comunisti o
    puritani.E invece per l'Australia si tratta proprio di puritanesimo. Capisco che sia bello sognare che l'Australia sia come la Cina, ma non e' cosi'. L'Australia, paese dai molti difetti, non e' la Cina.Che poi ovviamente la censura si chiami censura anche se si dice in cinese o inglese, questo e' ovvio, ma il modello australiano non e' certo quello cinese. La Cina ha adottato misure di repressione della liberta' di espressione politica. Mi risulta che gli australiani abbiano ancora diritto a contestare il governo, anche se forse meno a giocare a giochi con un po' di sangue o a vedere le tette di una modella sul web.Pero' il passaporto e la liberta' di opinione non sono in discussione in Australia.
    Stanno solo adottando il nuovo modello
    vincente, quello cinese.Non e' vincente. Molti secoli fa l'imperatore della Cina vieto' i commerci marittimi. La costruzione di grandi navi transoceaniche venne bloccata e molte navi esistenti furono distrutte. La Cina, come in altre occasioni, per volonta' di un singolo uomo, si chiuse al commercio e alla esplorazione. Poco dopo gli europei scoprirono e colonizzarono le americhe. Quello che fa la Cina non e' vincente.
    E' l'unico che funziona, quindi vedrete che
    presto sarà adottato anche dall'
    Unione Cialtrona.....Quanto allla adozione di tali strumenti in Europa, permettetemi di essere ottimista. Si, forse in tre o cinque paesi puo' capitare ed e' capitato che spuntasse una censura a livello cinese, ma l'Europa a differenza della Cina, non ha un governo centrale capace di frenare o muovere tutto, bensi molte medie grandi piccole e piccolissime realta'. La varita' e dei popoli e delle indoli e delle sensibilita' del nostro continente sono tali che non ci sara' mai accordo su certe misure di repressione, certo mai un accordo monolitoco e incontestabile come c'e' in Cina. Molti secoli fa un italiano di nome Colombo tento' di trovare un finanziatore per la propria spedizione. Dopo diversi rifiuti trovo' un sovrano disponibile in Spagna.Questo avvenne perche' in Europa non e' applicabile il controllo delle idee come in Cina, dove la missione di Colombo sarebbe morta sul nascere.
  • Anonimo scrive:
    Re: ma non ci si può rilassare...
    - Scritto da: Anonimo
    i russi possono arrivare... ogn'ora!

    ogn'ora...

    bush, difendici tu! :)Si dalla padella alla brace, ormai non si sa che dei due sia peggio se Bush o Putin. Anche perchè ormai Russia e America sono come fratello e sorella.Beati i tempi della guerra fredda, non solo perchè credo che nonostante tutto il mondo fosse più sicuro,rispetto ad adesso, ma anche perchè se non altro non avrebbe potuto prender vita sta globalizzazione del caxxo e quindi sarebbe stato senza dubbio molto più complicato imbavagliare la rete.
  • Anonimo scrive:
    Soviet Supremo
    Rieccoci.... ma era anche scontato che mandando al potere un agente del KGB si sarebbe avuto questo risultato.Per fortuna è amico di Berlusconi ... devono intendersi alla perfezione quei due.
  • Anonimo scrive:
    Re: La Russia di Putin sta rompendo...
    A me sembra che il nostro "Grande Puffo" con "Tacchi o poco più" faccia la spoletta a prender direttive da entrambe le parti, da buon Massone di basso rango quale è.
  • Walda scrive:
    Re: NON MI SEMBRA UN MALE...
    Mi sembra, ma posso anche sbagliare, che si stia discutendo prematuramente del problema.Sono d'accordo, ed hai ragione, sulla necessità delle regole.Al tempo stesso però, le regole ed i divieti non devono essere un mezzo coercitivo, nei confronti della società.Stiamo a vedere cosa seguirà a queste dichiarazioni del governo russo e poi ci faremo un'idea.Solo un appunto a chi ti ha risposto; Internet, come qualsiasi mezzo di comunicazione, proprio perchè porta informazioni può essere male utilizzato. Con questo non voglio dire che va criminalizzato l'insieme, ma solo che debba essere vigilato attentamente.Molti reati avvengono proprio a causa di informazioni distorte, ad esempio:Istigazione a delinquereTruffaFalse DichiarazioniDiffamazione e calunnieViolazione della Privacyecc. ecc.anche noi utenti comuni abbiamo di che rischiare.
  • Anonimo scrive:
    Re: La Russia di Putin sta rompendo...
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo

    .....come gli USA di Bush!

    non per altro sono tutti e due grandi amici
    del nanoe quindi?te di politica non ci capisci una mazza, fortuna che resterai un lamerone a vita
  • Walda scrive:
    Re: Il lupo perde il pelo ma...
    - Scritto da: Anonimo
    Condivido in pieno il post. La
    libertà della rete è troppo
    indigesta al Potere. Non riesco a non
    pensare ad un complotto mondiale per
    impedirla. Forse tra qualche anno ci saranno
    una rete per così dire mondializzata
    e censurata e un'altra semiclandestina di
    resistenza... Potrebbe sembrare fantascienza
    ma secondo me non lo è. Farnetico? :sNon sei così lontano dal pensiero di chi teme gli "Illuminati" o "Grandi Banchieri"http://www.nwo.it/Bisogna meditare su certe informazioni.Ciao
  • Anonimo scrive:
    Re: NON MI SEMBRA UN MALE...

    Qui non si parla di mettere un semaforo, ma
    proibire le macchine e far andare in giro la
    gente in bus, evitando che la gente scenda a
    fermate che alcuni considerano
    sconvenienti... Questione di punti di vista....Le nuove regole sono sempre un po' difficili da mandar giu'. Tutti riconoscono il bisogno di regole ma ognuno propone le proprie e le considera migliori di quelle degli altri.Anche chi governa la pensa cosi'.Per come la vedo io non possiamo fare a meno delle leggi, anche di quelle che non ci piacciono (magari piacciono a qualcun'altro che ha buoni motivi per apprezzarle).
  • Anonimo scrive:
    Re: Il lupo perde il pelo ma...
    - Scritto da: Anonimo
    Condivido in pieno il post. La
    libertà della rete è troppo
    indigesta al Potere. Non riesco a non
    pensare ad un complotto mondiale per
    impedirla. Forse tra qualche anno ci saranno
    una rete per così dire mondializzata
    e censurata e un'altra semiclandestina di
    resistenza... Potrebbe sembrare fantascienza
    ma secondo me non lo è. Farnetico? :sNo non credo , una cosa simile l'ho pensata anch'io, e penso che se le autorità continueranno ad andare in una determinata direzione , noi ( o chi per noi) non ce ne staremo certo con le mani in mano.Penso che ne vedremo delle belle.
  • Anonimo scrive:
    Re: Il lupo perde il pelo ma...
    - Scritto da: Anonimo
    E' l'unico che funziona, quindi vedrete che
    presto sarà adottato anche dall'
    Unione Cialtrona.....Questo è poco ma sicuro. Quindi stiamo in guardia.
  • Anonimo scrive:
    Re: Il lupo perde il pelo ma...
    - Scritto da: Anonimo

    D'altronde Putin era uomo del KGB.
    Quindi

    non mi stupisco affatto... mi stupisco
    (o

    almeno dovrei) quando simili
    dichiarazioni

    vengono da altri paesi (vedi Australia
    per

    esempio).

    Non ti stupire dell'Australia, e' sempre
    stata puritana. Solo che prima non rompevano
    le scatole a tutto il mondo e le leggi le
    applicavano solo nel loro paese. Adesso
    invece vorrebbero mettere le mutande a
    tutti.Si; in effetti l'australia sta un po rompendo le palle, forse sarebbe meglio che si diano una calmata.Se vogliono in casa loro (ne hanno il diritto) si facciano pure tutte le censure e le leggi che vogliono , ma che la smettano di rompere i marroni al mondo intero con le loro paturnie.Sapete; mi dispiacerebbe se un giorno l'australia dovesse divenire uno dei paesi più odiati al mondo , un po come l'america di oggi.
  • Anonimo scrive:
    grazie lucas
    bellissima l'immagine.....grande!
  • Anonimo scrive:
    Re: el comunismo
    vuoi dire ... che l' AMICO Vladimir ... le pacche sulle spalle ... le strette di mano ... i cenni di assenso ....gli sguardi di complicita' .....OMG !
  • chef scrive:
    Re: NON MI SEMBRA UN MALE...
    Su internet non viaggiano azioni, viaggiano "informazioni"la liberta' di parola e' essenziale.Non la puoi paragonare ad un'automobile che rimane entro la propria corsia, la devi paragonare ad un cittadino che la accende e la utilizza quando vuole per andare dove vuole.La usano i terroristi ? beh, i terroristi usano anche il telefono, la posta, le parole, i treni. Non puoi eliminare il terrorismo eliminando le liberta'.Primo perche' non avrebbe successo.Secondo perche', parafrasando il tuo esempio, sarebbe come imporre a tutti di girare con l'ape 50 per paura che qualcuno, superando i 40Km/h, faccia dei danni.
    • Anonimo scrive:
      Re: NON MI SEMBRA UN MALE...
      - Scritto da: chef
      Su internet non viaggiano azioni, viaggiano
      "informazioni"
      la liberta' di parola e' essenziale.La liberta' e' sempre relativa. Se ci pensiamo anche nel mondo offline non c'e' la liberta' di parola assoluta, esiste la diffamazione ed e' innegabile che in certi casi questo sia una protezione.
      Non la puoi paragonare ad un'automobile che
      rimane entro la propria corsia, la devi
      paragonare ad un cittadino che la accende e
      la utilizza quando vuole per andare dove
      vuole.Anche nel caso dell'automobile non abbiamo la liberta' assoluta. Non e' del tutto vero che posso andare dove voglio. Ci sono i divieti, non posso viaggiare sul giardino del mio vicino, non posso andare nelle aree pedonali, non posso andare sulla corsia di emergenza ecc...Secondo me tutto dipende da come noi vediamo questi limiti, li consideriamo una scocciatura o una cosa buona e utile?Quando nel mio paese mettono un semaforo nuovo di solito la cosa mi scoccia un po' perche' mi rallenta... pero' poi penso che se ce l'hanno messo forse qualcuno ha fatto i suoi ragionamenti. Forse c'e' la vecchietta che abita di fronte che, grazie a quel semaforo, puo' evitare di fare molta strada per comprare il pane.....Insomma credo sia piu' una questione di atteggiamento mentale verso le regole.
  • Anonimo scrive:
    Re: Altro che democrazia!
    - Scritto da: Anonimo


    - Scritto da: Anonimo

    la

    riapertura dei gulag da un giorno

    all'altro...


    Così l'Italia si vuota per
    metà...........E l'altra metà la mettiamo a San Sabba qui...Comunque i gulag sono stati già riaperti!Sono a Cuba!Si chiama Guantanamo!
  • Anonimo scrive:
    Re: el comunismo
    Non ti preoccupare, i politici dell'occidente gli stanno cambiando nome e lo stanno portando da noi con l'aiuto dei fascisti (creduloni per natura).Notevole, no?
  • Anonimo scrive:
    Re: NON MI SEMBRA UN MALE...
    - Scritto da: Anonimo
    Io non mi lamento dei vigili urbani e dei
    semafori.Che ci sono già in internet.Sono le regole dei provier e la polizia.Che come noti arresta già le persone per crimini informatici.... poi certo, anche internet ha le sue Caiman e isole senza leggi per i dialer (che sono uguali ai vecchi 144), ma sono trasposizioni della realtà offline e usate da gente che truffa anche offline: becchi quelli e chiudiamo due piaghe in un solo colpo.Qui non si parla di mettere un semaforo, ma proibire le macchine e far andare in giro la gente in bus, evitando che la gente scenda a fermate che alcuni considerano sconvenienti... (pensaci un pò: chi resisterà alla fine? Siti porno o forum? Io dico i primi...)
  • Anonimo scrive:
    Mi pare chiaro il trend...
    ... il mondo intero si allinea alla Cina e al nord Corea.Preparate i colbacchi, che i comunisti e i fascisti hanno fatto comunella e ci porteranno ad un 21° secolo di internet ridotto alla stregua della tv, alla faccia della comunicazione.Eppure continuo a pensare che la tv sia "piena d'immondizia" più di internet...Ma forse intendono che internet é uno specchio della società molto più fedele della tv...
  • Anonimo scrive:
    E in Italia a quando!!?
    Come da soggetto in terra nostrana quando succederà??Certo però usassero un po di fantasia cioè non è possibile sempre usare la stessa scusa del terrorismo
  • Anonimo scrive:
    NON MI SEMBRA UN MALE...
    Io non mi lamento dei vigili urbani e dei semafori.Quando viaggio in macchina, sapere che tutti (o quasi) si fermano quando il semaforo e' rosso mi fa stare piu' tranquillo. Se i semafori non ci fossero sarebbe un disastro, siete d'accordo? Immaginate che macello! Incidenti, morti, feriti, risse....C'e' poco da fare.... piu' una cosa ha impatto sul sistema tanto piu' ha bisogno di essere regolamentata per il bene di tutti.Internet non e' piu' la stanza dei giocattoli di una volta... oggi Internet puo' far molto male.Se Internet non funzionasse la mia azienda (e' un'infinita' di altre) andrebbe in crisi e molti resterebbero senza lavoro. Non si puo' piu' permettere che su Internet si faccia cio' che si vuole (non si possono togliere i semafori) altrimenti saremmo tutti in pericolo.
    • paperinox scrive:
      Re: NON MI SEMBRA UN MALE...
      - Scritto da: Anonimo
      Io non mi lamento dei vigili urbani e dei
      semafori.io sì, quando non servono a nulla.e i vigili urbani poi nella stragrande maggioranza dei casi proprio a quello servono: a nulla :D
      Quando viaggio in macchina, sapere che tutti
      (o quasi) si fermano quando il semaforo e'
      rosso mi fa stare piu' tranquillo. Se i
      semafori non ci fossero sarebbe un disastro,
      siete d'accordo? Immaginate che macello!
      Incidenti, morti, feriti, risse....non mi sembra che Napoli sia un così grande inferno:D
      C'e' poco da fare.... piu' una cosa ha
      impatto sul sistema tanto piu' ha bisogno di
      essere regolamentata per il bene di tutti.
      Internet non e' piu' la stanza dei
      giocattoli di una volta... appunto, è diventata (o vorrebbero farla diventare) la stanza dei giocattoli delle multinazionali, per farci circolare solo contenuti a pagamento e informazioni "certificate".....oggi Internet
      puo' far molto male.certo, può fare molto male..... a chi non la controlla!! 8)
      Se Internet non funzionasse la mia azienda
      (e' un'infinita' di altre) andrebbe in crisi
      e molti resterebbero senza lavoro. e dimmi, in quale modo certi siti potrebbero impedire il "buon" funzionamento della rete??Non si
      puo' piu' permettere che su Internet si
      faccia cio' che si vuole (non si possono
      togliere i semafori) altrimenti saremmo
      tutti in pericolo.certo, certo, come diceva una "canzone" famosa, oggi la germania, domani il mondo.....patetici.....---------------------------"Chi è pronto a rinunciare alle proprie libertà fondamentali per comprarsi briciole di temporanea sicurezza non merita nè la libertà nè la sicurezza" - Benjamin Franklin
  • Anonimo scrive:
    Re: Il lupo perde il pelo ma...

    Non ti stupire dell'Australia, e' sempre
    stata puritana. Solo che prima non rompevano
    le scatole a tutto il mondo e le leggi le
    applicavano solo nel loro paese. Adesso
    invece vorrebbero mettere le mutande a
    tutti.Non è questione di ex comunisti o puritani.Stanno solo adottando il nuovo modello vincente, quello cinese.E' l'unico che funziona, quindi vedrete che presto sarà adottato anche dall' Unione Cialtrona.....
  • Anonimo scrive:
    E il premio di questo mese va....
    ... ai russi : per aver trovato una nuova scusa che giustifichi la chiusura di internet, la diffusione di un sistema piu' centralizzato e controllabile (il digitale terrestre) e l'annullamento delle liberta' fondamentali dell'uomo.Avevamo gia' sentito di pedofiliAvevamo sentito di pirati informaticiAvevamo tremato per i virus writersCi eravamo commossi per i bollini e la liberta' di stampa.Ma perche nessuno aveva ancora pensato al terrorismo?O meglio: perche' nessuno aveva usato prima d'ora questa scusa per proporre una censura a livello globale?Meno male che i nostri amici Russi hanno tirato fuori questa ideona!Clap clap clapCoD
  • Slurpolo scrive:
    Re: NOOO, e per il warez poi, come si fa
    - Scritto da: Anonimo
    E dopo, via di Mulo anche per il warez???Non ti preoccupare che il "warez" come lo chiami tu alla Russia non dà nessun fastidio e non faranno assolutamente nulla per infastidirlo: quelli che vogliono controllare sono i siti di opinione e politici.
  • Anonimo scrive:
    NOOO, e per il warez poi, come si fa?
    E dopo, via di Mulo anche per il warez???
  • Luca Schiavoni scrive:
    Re: LucaS sei un mito !
    - Scritto da: Anonimo
    Grafica azzeccatissima !!!!da da! :)LucaS
  • Anonimo scrive:
    Re: Altro che democrazia!
    - Scritto da: Anonimo
    la
    riapertura dei gulag da un giorno
    all'altro...Così l'Italia si vuota per metà...........
  • Anonimo scrive:
    Re: Il lupo perde il pelo ma...

    D'altronde Putin era uomo del KGB. Quindi
    non mi stupisco affatto... mi stupisco (o
    almeno dovrei) quando simili dichiarazioni
    vengono da altri paesi (vedi Australia per
    esempio).Non ti stupire dell'Australia, e' sempre stata puritana. Solo che prima non rompevano le scatole a tutto il mondo e le leggi le applicavano solo nel loro paese. Adesso invece vorrebbero mettere le mutande a tutti.
  • Anonimo scrive:
    Re: "è diventata un immondezzaio"
    - Scritto da: Anonimo
    Beh...... non ha tutti i torti.

    Nel '95 si stava decisamente meglio. Si
    respirava aria più sana, prima che
    sbarbatelli arroganti e brufolosi e
    caslingue di Voghera, markettari,
    psicopatici e mentecatti arrivassero a
    rendere INTER-NET una WC-NET.Peccato che lui si riferisse ai nemici politici, sai che gli frega dei brufolosi casalingui psicopatici.
  • Anonimo scrive:
    el comunismo
    http://www.mipagina.cantv.net/westpoint/comunismo.gif
  • Anonimo scrive:
    Il lupo perde il pelo ma...
    Questi, prima che si tolgono la puzza di totalitarismo addosso passerà almeno un altro decennio. Bisogna considerarli; dallo zar al comunismo, non hanno avuto un attimo di respiro.Così, quando qualcosa non gli garba, vorrebbero adottare i metodi passati.Nel loro modo di veedere le cose sono poco smaliziati politicamente ed affrontano la cosa di petto senza pensare ad opinione pubblica etc. Al contrario dei politici occidentali che vogliono la stessa cosa, ma la propongono subdolamente, quasi a costruirvi intorno una bella prigione.Le affermazioni dei politici russi, non è altro che: la posozione di ogni governo nei confronti della rete, ma non criptato.
    • Anonimo scrive:
      Re: Il lupo perde il pelo ma...
      - Scritto da: Anonimo
      Questi, prima che si tolgono la puzza di
      totalitarismo addosso passerà almeno
      un altro decennio. D'altronde Putin era uomo del KGB. Quindi non mi stupisco affatto... mi stupisco (o almeno dovrei) quando simili dichiarazioni vengono da altri paesi (vedi Australia per esempio).
    • Anonimo scrive:
      Re: Il lupo perde il pelo ma...
      Condivido in pieno il post. La libertà della rete è troppo indigesta al Potere. Non riesco a non pensare ad un complotto mondiale per impedirla. Forse tra qualche anno ci saranno una rete per così dire mondializzata e censurata e un'altra semiclandestina di resistenza... Potrebbe sembrare fantascienza ma secondo me non lo è. Farnetico? :s
  • Anonimo scrive:
    Altro che democrazia!
    Tutti dicono che non hanno scelta... La verità è che dal Comunismo, Putin ha ereditato fin troppo e nel senso peggiore del termine. Dallo stesso autore della Tragedia del Kursk (ha rifiutato l'aiuto dei Norvegesi solo per fare il figo) a questo punto non ci resta che aspettare la riapertura dei gulag da un giorno all'altro...
  • Anonimo scrive:
    "è diventata un immondezzaio"
    Beh...... non ha tutti i torti. Nel '95 si stava decisamente meglio. Si respirava aria più sana, prima che sbarbatelli arroganti e brufolosi e caslingue di Voghera, markettari, psicopatici e mentecatti arrivassero a rendere INTER-NET una WC-NET.
  • Anonimo scrive:
    Re: ma non ci si può rilassare...
    - Scritto da: Anonimo
    i russi possono arrivare... ogn'ora!

    ogn'ora...

    bush, difendici tu! :)Non siamo mica gli americani ! ;)
  • Anonimo scrive:
    LucaS sei un mito !
    Grafica azzeccatissima !!!!
  • Shuren scrive:
    La solita storia...
    Non sono mai le persone ad essere colpevoli...In cucina trovo una forchetta e la infilo in fronte a mia mamma che mi fa arrabbiare. Al bando le forchette!Bella società.
  • Anonimo scrive:
    A quanto pare
    è un obiettivo che vogliono raggiungere tutti i governi.Le porcherie che si consumano dentro i poteri di chi comanda devono essere salvaguardate.
  • Anonimo scrive:
    Re: La Russia di Putin sta rompendo...
    - Scritto da: Anonimo
    .....come gli USA di Bush!non per altro sono tutti e due grandi amici del nano
  • Anonimo scrive:
    ma non ci si può rilassare...
    i russi possono arrivare... ogn'ora!ogn'ora...bush, difendici tu! :)
  • Anonimo scrive:
    La Russia di Putin sta rompendo...
    .....come gli USA di Bush!
  • Anonimo scrive:
    per una volta arrivano secondi
    per una volta pare che arrivino per secondi in questo genere di schifezza.ironico che il romanzo a loro dedicato sia stato impersonato da chi lo ha ideato molto PRIMA che da chi era oggetto di quella "esagerazione" che ora è la realtà
Chiudi i commenti