Germania, carcere per l'admin di torrent.to

Il misterioso Jens R. è stato condannato a quasi 4 anni di carcere per la gestione di quella che l'anti-pirateria tedesca ha descritto come la versione locale della Baia dei pirati

Roma – Una delle condanne più pesanti per la gestione di una piattaforma BitTorrent, un totale di quasi 4 anni di carcere nella sentenza di primo grado presso una corte distrettuale di Aquisgrana. In custodia cautelare, il misterioso Jens R. era stato arrestato con l’accusa di aver lucrato sugli scaricamenti illeciti attraverso il portale torrent.to , descritto dagli inquirenti tedeschi come la versione locale della più celebre The Pirate Bay.

Operativo dalla Russia, torrent.to era finito nel mirino delle autorità tedesche dopo le pressioni esercitate da GVU, la più importante associazione locale dedita alla lotta contro la pirateria audiovisiva. Nella ricostruzione offerta in aula, il 33enne Jens R. avrebbe gestito la piattaforma tra il dicembre 2005 e l’aprile 2008 , rastrellando i proventi dalla vendita di spazi pubblicitari. Torrent.to era successivamente passato di mano, rimasto online per la rabbia dei legittimi detentori dei diritti.

Condannato a 3 anni e 10 mesi di carcere, Jens R. è accusato di bancarotta fraudolenta oltre che di violazione sistematica del diritto d’autore, arrestato dalla polizia locale per evitare una sua eventuale fuga all’estero.

Secondo gli inquirenti, l’operatore avrebbe ancora aperti alcuni conti bancari in Svizzera e Liechtenstein, con una casa di proprietà a Maiorca, in Spagna. Il suo avvocato sta preparando la fase d’appello, dopo che lo stesso admin si era rifiutato di difendersi nel corso del processo. ( M.V. )

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Sgabbio scrive:
    ok, tutto bello...però....
    oltre ai prezzi spacca dentiere, quanto saranno affidabili ?
    • Etype scrive:
      Re: ok, tutto bello...però....
      - Scritto da: Sgabbio
      oltre ai prezzi spacca dentiere, quanto saranno
      affidabili
      ?Beh Seagate (e l'ex Maxtor acquisita da Seagate stessa) e WD hanno fatto storia per gli HDD...il primo per esempio è molto più diffuso di WD ....in molti casi consumano leggermente meno,silenziosi e molto più robusti dei WD (senza nulla togliere a WD stesso per qualità e tecnologia).In questo caso va bene per chi ha bisogno di una velocità di trasferimento elevata o sui portatili visto il consumo,però essendo SSD nell'uso comune non ne vale la pena,durano molto meno nel tempo e hanno un costo al GB più elevato.
Chiudi i commenti