Getty Images lancia l'AI per creare immagini tutelate da copyright

Getty Images lancia l'AI per creare immagini tutelate da copyright

L'AI generativa di iStock permette di creare foto stock personalizzate senza preoccupazioni relative a possibili violazioni di copyright.
Getty Images lancia l'AI per creare immagini tutelate da copyright
L'AI generativa di iStock permette di creare foto stock personalizzate senza preoccupazioni relative a possibili violazioni di copyright.

Getty Images, leader globale nella creazione e distribuzione di contenuti visivi, ha presentato al CES 2024 “Generative AI by iStock“, un innovativo servizio di generazione di immagini basato sull’intelligenza artificiale. Questa nuova piattaforma consente di creare foto e illustrazioni in modo semplice e nel pieno rispetto delle norme commerciali, attingendo al vasto archivio proprietario di contenuti creativi concessi in licenza da Getty Images.

L’aspetto più critico nell’impiego dell’intelligenza artificiale per la generazione di immagini è il potenziale rischio di violazione del copyright. I modelli alla base di sistemi come DALL-E 3 di OpenAI vengono addestrati su enormi raccolte di immagini reperite online, spesso senza tenere in considerazione se siano protette o meno. Di conseguenza, le nuove immagini generate potrebbero involontariamente assomigliare a creazioni originali coperte da diritti d’autore.

Questo problema di copyright è il motivo per cui diverse aziende, come Adobe e ora Getty, stanno creando generatori di immagini AI addestrati sulle loro librerie di immagini autorizzate, fornendo agli utenti la stessa protezione che otterrebbero utilizzando immagini dalla libreria di Adobe o Getty.

Utilizzando l’intelligenza artificiale, i creativi possono produrre qualsiasi cosa riescano a immaginare. La nostra ricerca VisualGPS mostra che il 42% delle PMI e delle piccole e medie imprese sta già utilizzando contenuti generati dall’intelligenza artificiale per supportare le proprie attività di marketing“, ha dichiarato Grant Farhall, Chief Product Officer di iStock. “Il nostro generatore di immagini AI è facile da usare, produce immagini pertinenti e di alta qualità ed è supportato dalla nostra protezione legale, per cui i clienti possono ora utilizzare in tutta sicurezza questo nuovo servizio, in combinazione con la nostra straordinaria libreria di pre-scatti, per elevare il loro lavoro“.

Il generatore di immagini AI di iStock si basa su Picasso di NVIDIA. Si tratta di un ecosistema AI che include diversi modelli per la creazione di contenuti visivi e video personalizzati. In particolare, il modello impiegato nel servizio di iStock è stato appositamente addestrato sul vasto archivio di immagini proprietario di Getty Images.

Come funziona l’AI generativa di iStock

il servizio Generative AI di iStock prevede un modello di prezzo basato su pacchetti di 100 generazioni, al costo di 15$ ciascuno. Per generazione si intende ogni singola richiesta effettuata dall’utente per produrre un’immagine a partire da una descrizione testuale. Ad ogni prompt inserito, il sistema AI restituisce 4 varianti tra cui scegliere; l’utente può decidere di scaricare una o più immagini generate, fino ad un massimo di 4 per ogni generazione richiesta.

Le immagini generate tramite l’intelligenza artificiale di iStock non vengono incluse nella libreria creativa di contenuti stock messi a disposizione degli utenti. Si tratta infatti di creazioni uniche realizzate su richiesta del singolo utente. Ciononostante, queste foto personalizzate sono coperte dalla protezione legale di iStock, che prevede un indennizzo fino a 10.000$ in caso di rivendicazioni o contestazioni sull’utilizzo delle immagini.

In questo modo, pur restando contenuti esclusivi e non condivisi nella libreria, le foto create dall’AI godono delle garanzie legali di iStock a tutela dell’utente, offrendo la massima tranquillità nell’impiego di questi nuovi strumenti di generazione di contenuti originali.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 9 gen 2024
Link copiato negli appunti