È già estate: Google Summer of Code

Studenti di tutto il mondo impegnati per l'open source. E per qualche soldino. Paga BigG

Roma – Torna, ed è la quarta volta, Google Summer of Code , vale a dire il programma di sponsorizzazione dello sviluppo open source (e degli studenti universitari in vacanza) pensato da BigG nel 2005 . Nella scorsa edizione sono stati oltre 900 i giovani coinvolti in 90 paesi, ciascuno dei quali ha ricevuto una “borsa di studio” da 3mila euro e spiccioli per contribuire, durante la pausa estiva, ad uno dei centinaia di progetti proposti dall’universo delle applicazioni a sorgente aperto.

Google Summer of Code 2008 Partecipare è semplice : basta avere più di 18 anni , essere uno studente universitario ed avere voglia di passare l’estate davanti al PC. I volenterosi che si iscriveranno al programma dal 24 al 31 marzo riceveranno una t-shirt, che li qualificherà come eletti , e potranno contribuire a sviluppare una delle decine di applicazioni open source proposte da Google stessa o dalle organizzazioni di mentoring che si uniranno , come ogni anno, alla festa: Samba, GNOME, Adium, OpenMoko, PHP, Debian, OpenOffice, X, VideoLAN, Wikimedia, Drupal, Eclipse e tanti, tanti altri.

A tutti sarà chiesto di rispettare scadenze precise: si partirà il 14 aprile con la pubblicazione dei progetti e della lista degli studenti assegnatari dei singoli compiti. Per il 14 luglio la metà del lavoro dovrà essere completata, per il 18 agosto sarà tutto finito. Il 1 settembre saranno pubblicate le valutazioni finali , e i ragazzi riceveranno il pagamento finale di quanto gli spetta.

Ma perché pagare per codice open source? Cosa ci guadagna Google? BigG si trincera dietro un velo di filantropia: il software libero fa bene all’umanità, i giovani sono invogliati a dedicarsi ad attività che avvantaggino tutti , gli studenti di materie tecnologiche fanno pratica ed incamerano esperienza su come sia davvero il mondo del lavoro nel settore della programmazione.

Certo ci sono anche altri vantaggi. E sebbene il Google Summer of Code sia tutto tranne che un “programma di reclutamento”, è indubbio che SearchZilla potrà andare a caccia di giovani cervelli codificati in linguaggio macchina senza neppure il fastidio di organizzare colloqui per l’assunzione. Il successo e la diffusione di queste iniziative anche tra gli altri grossi player del settore IT , non fa che testimoniare il valore di questi programmi per le aziende .

Luca Annunziata

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Overture scrive:
    Provato Zebuntu
    Dunque dopo 2 giorni di download da un torrent ultra lento (il download dal server http cade a neanche 500 bytes...) ho testato questa distro che promette di unire i mondi linux e beos.Cominciamo col dire che si tratta di un port pessimo di xubuntu (un esempio stupido ma lampante è la documentazione che marca ancora il percorso di quella di xubuntu: hanno solo modificato il nome nelle pagine)Lenta come poche, (xubuntu la originale almeno fila) ci accoglie in un desktop di XFCE temizzato in maniera discutibile per assomigliare a beos.Discutibile almeno per chi ha usato un vero sistema beos e quindi sa come e perchè certe cose sono disposte in un certo modo.Qua l'impressione generale è che se si colora di grigio il bordo, di giallo la barra del titolo e la si rende "autodimensionante", infine si mette il puntatore del mouse a "ditino" si è ottenuto beos...Il sistema dichiara di ispirarsi a zeta ma niente all'interno di questa zebuntu ricorda un sistema beos (se si esclude il "tema" molto libertino già descritto in precedenza).L'organizzazione del file system è la stessa identica di un qualunque sistema linux, xfce non ha niente a che vedere con OpenTracker (almeno dare una sistemata ai menu.... ) e poi... che dire... quello che pretende di rendere uguale a zeta sta roba l'ho già detto non c'è altro nel vero senso della parola.Rimane solo da dare un commento sulla cosidetta compatibilità con i programmi beos.Sono andato su bebits ho scaricato diversi programmi e quelli pacchettizzati nel formato pkg originale non vengono riconosciuti (quindi installati) ma lo stesso vale per quei programmi che vengono distribuiti dentro file zip. Gli eseguibili non sortiscono alcun effetto sul sistema. Semplicemente non succede niente come quando si vuol far partire un eseguibile win senza wine (anzi gli eseguibili dos vengono ancora identificati senza wine, qua neanche questo).Ah dimenticavo: non ho mai visto una distribuzione riuscire a spararsi un filotto di crash come questa zebuntu. Ho perso il conto delle finestre di errore che ho dovuto chiudere per pacchetti che il sistema credeva di avere ed invece nisba.Giudizio finale: porcheria. Bocciato su tutta la linea. Già sono poco tenero con le distro che nascono solo perchè è stato cambiato loro un tema (quanto ci vuole a cambiare tema su una distro qualunque ed a spacciarla per qualcos'altro ? sicuramente meno di quanto c'ho messo a scaricare il Giga e passa di sta roba) ma qui veramente è una totale presa per il culo.Un cesso, la peggiore distribuzione linux mai creata.Gli autori dovrebbero nascondersi.
  • Lynos Torovoltos scrive:
    Beossari, nuntio vobis gaudium magnum:
    Habemum definitivam ditributionem! O) O) O) O) O) BEBUNTU!!! (idea)(idea)(idea) :D :D :D O) :p (geek) (rotfl)
  • molto bello scrive:
    BELLO
    ...ma se smettono di usare Paint per fare la grafica forse viene meglio!
    • franco scrive:
      Re: BELLO
      - Scritto da: molto bello
      ...ma se smettono di usare Paint per fare la
      grafica forse viene
      meglio!si infatti l'aspetto grafico è veramente utile ed indispensabile!dai perfavore torna a giocare col flip 3d di vista...
  • Rivoglio Berlusconi scrive:
    Dalla A alla Z
    Sbaglio o questi Ubuntu si moltiplicano di giorno in giorno?Pochi anni e avremo tutte le variantida Abuntua ZbuntuMa cambia davvero qualcosa o sono tutte uguali queste versioni????
    • Barrett scrive:
      Re: Dalla A alla Z
      Per favore, non confondete, Zebuntu è rivolto ai BeOSsiani non ai linari, a prescindere dal fatto che Haiku è il futuro. Haiku-OS Rulez.
      • Overture scrive:
        Re: Dalla A alla Z
        Zebuntu è rivolto ai
        BeOSsiani Ai finti beossiani...Uno vero capisce al volo che tra zebuntu e beos/zeta/haiku è come confrontare la notte col giorno
    • BerIusconi scrive:
      Re: Dalla A alla Z
      - Scritto da: Rivoglio BerlusconiAllora voti Popolo della Libertà!Cribbio! :@--------------------------------------------------------La sinistra ha messo il Paese in ginocchio.RIALZATI ITALIA!
  • AtariLover scrive:
    Re: L'OPEN SOURCE E' INARRESTABILE!!!
    Scusami, ma ho una curiosità.Perchè ti ostini a scrivere tutte le lettere accentate con l'apostrofo e non usi i quattro caratteri per tasto che ti mette a disposizione linux? :Stai scrivendo dall'estero?(atari)
  • franz1789 scrive:
    OpenGEU italiana
    Scusate, ma Geubuntu (OpenGEU ora) è italiana, che io sappia... Da correggere...
  • perchèsanre moèsanremo scrive:
    propongo di fare una distro SanremoLinux
    propongo di fare una distro chiamata "Sanremo Linux"
    • perchèsanre moèsanremo scrive:
      Re: propongo di fare una distro SanremoLinux
      una distro tutta italiana, com pippo baudo come gestore di pacchetti
      • perchèsanre moèsanremo scrive:
        Re: propongo di fare una distro SanremoLinux
        - Scritto da: perchèsanre moèsanremo
        una distro tutta italiana, com pippo baudo come
        gestore di
        pacchettierrore di dipendenze da stupefacenti nel pacchetto bertè
  • fra martino scrive:
    Re: L'OPEN SOURCE E' INARRESTABILE!!!

    Una cosa e' certa, il closed source ha un nuovo e
    agguerrito concorrente.brrr, che paura che gi deve fare
  • Heisenberg scrive:
    cio` che il linaro talebano non capisce
    e` che la scolarizzazione informatica del mondo sta diminuendoqualcuno dice "ifconfig eth up"...ma secondo voi quanti utenti sanno che TUTTI i SO hanno una console?Ok Open Source != LinuxMa se Linux vuol dire 500 distro di cui la maggiore ha l'un per mille del mercato allora ve lo lascio volentieriSono pienamente daccordo con coloro che dicono meglio poche distroSperavo molto nell'effetto Dell ma come sapete non va...Poi OLPC ma anche li insomma...Adesso tifo Asus ma gia si parla di windows xpincrocio le dita...
    • AtariLover scrive:
      Re: cio` che il linaro talebano non capisce
      - Scritto da: Heisenberg
      e` che la scolarizzazione informatica del mondo
      sta
      diminuendo

      qualcuno dice "ifconfig eth up"...
      Devi dare il numero dell'interfaccia di rete ;)ifconfig eth 0 up
      ma secondo voi quanti utenti sanno che TUTTI i SO
      hanno una
      console?Pochissimi purtroppo :(

      Ok Open Source != Linux

      Ma se Linux vuol dire 500 distro di cui la
      maggiore ha l'un per mille del mercato allora ve
      lo lascio
      volentieri
      Non capisco, parliamo di scolarizzazione, di imparare a usare il pc o il SO?No perchè se si tratta di usare il pc va bene QUALUNQUE distro tanto studieranno Touring, Neuman ecc...Se invece parli di insegnare linux, beh ci sono comandi presenti in tutte le distro e che sono quelli che servono davvero...Capisco però che una scuola diovendo scegliere tra nmila distro si trovi in difficoltà.

      Sono pienamente daccordo con coloro che dicono
      meglio poche
      distro
      Io no, ma sono pareri personali...

      Speravo molto nell'effetto Dell ma come sapete
      non
      va...
      Poi OLPC ma anche li insomma...
      Adesso tifo Asus ma gia si parla di windows xp

      incrocio le dita...Dell non va molto anche perchè in molti paesi ancora non ne vendono... Per il resto l'eeePc sta vendendo bene, l'altro giorno ho visto molte persone che sfruttano i 200 euro dati ai cococo per prenderselo a 99 euro... Speriamo che vada bene!Saluti!(atari)
    • next scrive:
      Re: cio` che il linaro talebano non capisce
      - Scritto da: Heisenberg
      Ma se Linux vuol dire 500 distro di cui la
      maggiore ha l'un per mille del mercato allora ve
      lo lascio
      volentieri

      Sono pienamente daccordo con coloro che dicono
      meglio poche
      distroIl problema delle distro è che cmq sono tutte in concorrenza l'una con l'altra.Salgono e scendono a seconda del trend del momento ma il valore aggiunto è pari a zero.Quello che mi auguro è che ci sia prima o poi qualcuno ( come apple ha fatto con nextstep) che prenda linux e lo faccia diventare finalmente un prodotto per workstation serio e non un giocattolo per cantinari.
      • krane scrive:
        Re: cio` che il linaro talebano non capisce
        - Scritto da: next
        - Scritto da: Heisenberg

        Ma se Linux vuol dire 500 distro di cui la

        maggiore ha l'un per mille del mercato allora ve

        lo lascio

        volentieri

        Sono pienamente daccordo con coloro che dicono

        meglio poche

        distro
        Il problema delle distro è che cmq sono tutte in
        concorrenza l'una con l'altra.Ad esempio questa con chi sarebbe in concorrenza ?
        • next scrive:
          Re: cio` che il linaro talebano non capisce
          Con tutte le altre, non fa differenza
          • krane scrive:
            Re: cio` che il linaro talebano non capisce
            - Scritto da: next
            Con tutte le altre, non fa differenzaQuindi anche tutte le altre fanno girare software per beos ??
          • next scrive:
            Re: cio` che il linaro talebano non capisce
            - Scritto da: krane
            - Scritto da: next

            Con tutte le altre, non fa differenza

            Quindi anche tutte le altre fanno girare software
            per beos
            ??Sentivi forse la mancanza dell'immenso parco software di beos?Per usare il software beos c'è il sistema operativa beos.Ma fare un desktop manager serio invece che perdere tempo con queste cavolate?
          • krane scrive:
            Re: cio` che il linaro talebano non capisce
            - Scritto da: next
            - Scritto da: krane

            - Scritto da: next


            Con tutte le altre, non fa differenza

            Quindi anche tutte le altre fanno girare

            software per beos ??
            Sentivi forse la mancanza dell'immenso parco
            software di beos?Sentivo la mancanza di un sistema operativo completo e funzionante su cui sviluppare applicazioni per beos.
            Per usare il software beos c'è il sistema
            operativa beos.A cui mancano pero' parecchie funzionalita' e programmi, ad esempio c'e' Eclipse per Beos ? Mysql gira su beos ?
            Ma fare un desktop manager serio invece che
            perdere tempo con queste cavolate ?Io uso XFCE e mi trovo bene, tu di cosa senti la mancaza per definisrlo : "desktop manager serio"
          • next scrive:
            Re: cio` che il linaro talebano non capisce
            - Scritto da: krane
            Sentivo la mancanza di un sistema operativo
            completo e funzionante su cui sviluppare
            applicazioni per
            beos.Ma dai ti prego..
            A cui mancano pero' parecchie funzionalita' e
            programmi, ad esempio c'e' Eclipse per Beos ?
            Mysql gira su beos
            ?Tra le priorità attuali sarebbe meglio:- Contribuire a rendere stabile e completo beos evitando che segua lo stessa frammentazione di linux che non ha portato a nulla- Farci girare mysqlEcco vedi, la mia paura è che openbeos segua la stessa sorte di linux. Mi sembra un dejavu. Tutti ci vogliono mettere le mani, anarchia generale, mille distro che nessuno utilizza se non per smanettarci.
            Io uso XFCE e mi trovo bene, tu di cosa senti la
            mancaza per definisrlo : "desktop manager
            serio"Krane, ne abbiamo già parlato, mi aspetto qualcosa all'altezza dell gui di vista o os x. Molti sarebbero anche disposti a pagare se esistesse un prodotto commerciale valido. Ma non c'è. E se linux non diventa in parte anche commerciale ogni anno leggerai qualcuno qui che scrive "questo è l'anno di linux, me lo sento".
          • Simon the Sorcerer scrive:
            Re: cio` che il linaro talebano non capisce


            Io uso XFCE e mi trovo bene, tu di cosa senti la

            mancaza per definisrlo : "desktop manager

            serio"

            Krane, ne abbiamo già parlato, mi aspetto
            qualcosa all'altezza dell gui di vista o os x.
            Molti sarebbero anche disposti a pagare se
            esistesse un prodotto commerciale valido. Ma non
            c'è. E se linux non diventa in parte anche
            commerciale ogni anno leggerai qualcuno qui che
            scrive "questo è l'anno di linux, me lo
            sento".Partiamo dal presupposto che le valutazioni sulle GUI sono soggettive, e che personalmente ho provato quasi ogni GUI disponibile per Linux (KDE, GNOME, XFCE, IceWM, E16, E17, WindowMaker, fluxbox, blackbox), e se si parla di bellezza a livello grafico E17 è molto valido, anche se dopo averlo provato anche KDE4 è a livelli piuttosto alti.Per quanto concerne l'affermazione: "E se linux non diventa in parte anche commerciale ogni anno leggerai qualcuno qui che scrive "questo è l'anno di linux, me lo sento"." vorrei dire che le distribuzioni commerciali esistono, ad esempio Red Hat Enterprise, e che se Linux diventasse completamente commerciale perderebbe la libertà che molti utenti di questo OS vogliono.
          • next scrive:
            Re: cio` che il linaro talebano non capisce
            - Scritto da: Simon the Sorcerer
            vorrei dire che le
            distribuzioni commerciali esistono, ad esempio
            Red Hat Enterprise, e che se Linux diventasse
            completamente commerciale perderebbe la libertà
            che molti utenti di questo OS
            vogliono.Quando parlavo di qualcosa di commerciale non mi riferivo a prendere la pappa degli altri, cambiarci nome facendo pagare un supporto. Mi riferivo a contributi più sostanziosi per l'utente che vadano oltre al cambiare tema al desktop.Ovviamente mi riferisco sempre al lato workstation. e non server dove i contributi invece sono notevoli.
          • next scrive:
            Re: cio` che il linaro talebano non capisce
            - Scritto da: krane
            C'e' la possibilita' di farlo ora, non vedo
            perche'
            aspettare.Ok.. Vuoi scommettere cone me che questa ennesima distro, tra qualche mese, verrà dimenticata?
            Non si disperde niente : il piccolo programmatore
            che vuole portare la sua applicazione su piu' so
            possibile non sarebbe in grado o interessato a
            lavorare al
            SO.
            Beos si trovera' applicazioni funzionanti quando
            sara'
            pronto.Questione di punti di vista. Io non faccio porting delle mie applicazioni su so che non hanno una diffusione o che non hanno una crescita consistente. Non ne avrei il tempo anche se volessi farlo.
            Che lo completino, io ho da pensare ai programmi
            che scrivo io (e' un
            esempio).


            Che ti frega sviluppare per una piattaforma che

            non utlizzerà mai nessuno se incompleta?

            Bhe, ci stanno lavorando, intanto io converto il
            programma scritto da me in modo che giri anche su
            Beos e glie lo mando (continuando
            l'esempio)E fai bene se hai tempo da dedicarci.

            Ce ne sono tante in giro di progetti morti o

            incompleti.

            Ci sono anche molte piu' pagine 1 di romanzi
            completi, e' normale....
            Ecco : non sei mai contento :PNon venirmi a dire che proprio tu condividi le politiche di apple. Chi dice che microsoft è chiusa guardi prima apple! Lei è aperta solo con la roba degli altri..
            Quoto, e' il vantaggio della cattedrale rispetto
            al
            bazaar.Ti quoto anche io, per la prima volta
          • krane scrive:
            Re: cio` che il linaro talebano non capisce
            - Scritto da: next
            - Scritto da: krane

            C'e' la possibilita' di farlo ora, non vedo

            perche' aspettare.
            Ok.. Vuoi scommettere cone me che questa ennesima
            distro, tra qualche mese, verrà dimenticata?Bhe, dipende... Dimenticata da chi ?Secondo me se tra qualche mese si va su un forum di discussione selativo allo sviluppo di Beos qualcuno che la trovi utile ci sara'.

            Non si disperde niente : il piccolo programmatore

            che vuole portare la sua applicazione su piu' so

            possibile non sarebbe in grado o interessato a

            lavorare al SO.

            Beos si trovera' applicazioni funzionanti quando

            sara' pronto.
            Questione di punti di vista.
            Io non faccio porting delle mie applicazioni su
            so che non hanno una diffusione o che non hanno
            una crescita consistente. Non ne avrei il tempo
            anche se volessi farlo.Non credo che ci vogliano molte modifiche, ma e' l'occasione per controllare :)

            Ecco : non sei mai contento :P
            Non venirmi a dire che proprio tu condividi le
            politiche di apple. Chi dice che microsoft è
            chiusa guardi prima apple! Lei è aperta solo con
            la roba degli altri..In effetti non ho un mac :)Pero' fa proprio quello che proponevi tu : avere un kernel comune e un'interfaccia proprietaria.

            Quoto, e' il vantaggio della cattedrale rispetto

            al bazaar.
            Ti quoto anche io, per la prima voltaOgni tanto capita.
          • Overture scrive:
            Re: cio` che il linaro talebano non capisce
            Se sentissi la mancanza di quel Capolavoro che è BeOs saresti molto più duro con linux e la banda di fanatici che ci ruota attorno.
          • krane scrive:
            Re: cio` che il linaro talebano non capisce
            - Scritto da: Overture
            Se sentissi la mancanza di quel Capolavoro che è
            BeOs saresti molto più duro con linux e la banda
            di fanatici che ci ruota attorno.Quotare QUOTARE !!!!!non si capisce con chi stai paralndo !!!Come si puo' sentire la mancanza di qualcosa che non si e' mai andato oltre un test di 10 minuti ?Dell'Amiga sento la mancanza quello si e parecchio.
          • Overture scrive:
            Re: cio` che il linaro talebano non capisce


            Ma questo dove mai l'havrei scritto ???
            "Sentivo la mancanza di un sistema operativo completo e funzionante su cui sviluppare applicazioni per beos."Non penserai mica di sviluppare applicazioni per beos su un coso che con beos non centra niente vero ?
          • krane scrive:
            Re: cio` che il linaro talebano non capisce
            - Scritto da: Overture

            Ma questo dove mai l'havrei scritto ???
            "Sentivo la mancanza di un sistema operativo
            completo e funzionante su cui sviluppare
            applicazioni per beos."
            Non penserai mica di sviluppare applicazioni per
            beos su un coso che con beos non centra niente
            vero ?Nel contesto si parlava di un ipotetico programma: se io stessi scrivendo ad esempio un programma multipiattaforma qualsiasi dal messenger al mailer a qualcos'altro non mi dispiacerebbe vede se va su beos ed eventualmente fare i piccoli cambiamenti necessari a farcelo andare.Se poi casualmente mancasse un programma equivalente al mio nel potei anche contribuire indirettamente al progetto.Questo ti sembra male ?-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 27 febbraio 2008 21.19-----------------------------------------------------------
          • Overture scrive:
            Re: cio` che il linaro talebano non capisce
            Certo certo sogna. Intanto giusto per disilluderti in fretta scaricalo e provalo così vedi dove sta la compatibilità con beos. In alternativa c'è una recensione già bella e pronta.Di certo questa merda (non ci sono termini più leggeri per descriverla) non mi vede più...
          • citrullo scrive:
            Re: cio` che il linaro talebano non capisce
            - Scritto da: next
            - Scritto da: krane

            - Scritto da: next


            Con tutte le altre, non fa differenza



            Quindi anche tutte le altre fanno girare
            software

            per beos

            ??

            Sentivi forse la mancanza dell'immenso parco
            software di
            beos?
            Per usare il software beos c'è il sistema
            operativa
            beos.
            Ma fare un desktop manager serio invece che
            perdere tempo con queste
            cavolate?Se per serio intendi vista allora non ci siamo. Ho voluto provarlo (versione Business) e lo trovo orrendo. La versione classic poi è un incubo.Indovina... uso Xp (e ci resterò per un bel po') con tema classic che per i sistemi windows è a mio avviso il migliore. Sta fuori dalle balle e non occupa troppo spazio su schermo. A me servono i programmi non le interfacce fumettose e ingombranti. Quindi Aero è bocciato su tutta la linea, KDE mi sembra il migliore in giro mentre Gnome è proprio povero di aspetto e si accomuna a vista per quegli orrendi e poco chiari triangolini nel file manager.
          • next scrive:
            Re: cio` che il linaro talebano non capisce
            - Scritto da: citrulloInfatti molta gente è tornata, come te, a xp. Ha fatto una scelta.Come tanti hanno fatto la scelta di non utilizzare linux/kde e il suo software free perchè non valutato non all'altezza delle proposte commerciali.Parlo di workstation per uso home non di server.
          • lroby scrive:
            Re: cio` che il linaro talebano non capisce
            - Scritto da: next
            - Scritto da: citrullo

            Infatti molta gente è tornata, come te, a xp.
            Ha fatto una scelta.
            Come tanti hanno fatto la scelta di non
            utilizzare linux/kde e il suo software free
            perchè non valutato non all'altezza delle
            proposte
            commerciali.
            Parlo di workstation per uso home non di server.Io ho Linux installato su alcuni pc. in particolare su uno di questi (un desktop 2800+ athlon con 1,28gb di ram) ho Zenwalk, Ubuntu e XP, e praticamente mi ritrovo ad usare quasi solo esclusivamente XP per vari aspetti:Per cominciare mi piace di + la grafica in versione Classic (di XP) rispetto a qualunque DE di Linux, tra l'altro parlando di DE mi sono reso conto che cerco sempre di usare XCFE invece di KDE o GNOME in quanto è decisamente + leggero e mi appesantisce di meno il sistema,un pò come decidere su XP di usare Classic invece di Luna però ho notato che gli applicativi che puoi installare su un determinato DE non sono gli stessi che puoi trovare sugli altri. infatti su XCFE alcuni software presenti su KDE o GNOME non ci sono.Questa cosa non la trovo normale.. io dovrei poter scegliere il DE che mi garba di + senza aver delle penalizzazioni su quali software posso usarci sopra.altra cosa, la velocità del PC in questione con XP, ottimizzato e personalizzato è incredibilmente alta e reattiva, la stabilità del sistema è notevole (mai vista una BSOD tranne in casi di driver errati)il multitasking è eccezionale e perfino migliore di W2K (provato per ben 3 settimane di fila a tempo pieno con gli stessi programmi che uso su XP)qualunque cosa gli collego in USB ,come pendrive o hdd può essere utilizzata subito e senza problemi,cosa che accade con QUASI tutte le distro linux (non ricordo + quale ma ne ho beccata una che mi impediva l'accesso a tutte le mie periferiche USB)la velocità del sistema non cala con il tempo in quanto NON installo qualunque porcata presa da riviste o internet e pulisco regolarmente le cartelle dei files temporanei.ho il disco diviso in 2 partizioni,la prima di 4GB dove vi ho installato SOLO il s.o. pulito, i documenti,la posta e perfino i files temporaneii vengono creati sulla D:ho impostato il sistema per avere l'amministratore ROOT (l'ho chiamato come su LINUX :D) con la sua pwe l'utente roberto con altra pw e diritti limitati.uso sempre l'utente standard e quando ne ho bisogno apro i files o lancio le installazioni dei programmi tramite ESEGUI COME.che dire.. parlo per me.. su questo PC ho trovato quale è il mio s.o. ideale..per il portatile super che mi sono appena comprato..non cè dubbio.. VISTA 64bit configurato nella stessa IDENTICA maniera del XP descritto sopra)ciaoLROBY
          • krane scrive:
            Re: cio` che il linaro talebano non capisce
            - Scritto da: lroby
            - Scritto da: next

            - Scritto da: citrullo

            Infatti molta gente è tornata, come te, a xp.

            Ha fatto una scelta.

            Come tanti hanno fatto la scelta di non

            utilizzare linux/kde e il suo software free

            perchè non valutato non all'altezza delle

            proposte commerciali.

            Parlo di workstation per uso home non di server.
            Io ho Linux installato su alcuni pc. in
            particolare su uno di questi (un desktop 2800+
            athlon con 1,28gb di ram) ho Zenwalk, Ubuntu e
            XP, e praticamente mi ritrovo ad usare quasi solo
            esclusivamente XP per vari aspetti:
            Per cominciare mi piace di + la grafica in
            versione Classic (di XP) rispetto a qualunque DE
            di Linux, tra l'altro parlando di DE mi sono reso
            conto che cerco sempre di usare XCFE invece di
            KDE o GNOME in quanto è decisamente + leggero e
            mi appesantisce di meno il sistema,un pò come
            decidere su XP di usare Classic invece di Luna
            però ho notato che gli applicativi che puoi
            installare su un determinato DE non sono gli
            stessi che puoi trovare sugli altri. infatti su
            XCFE alcuni software presenti su KDE o GNOME non
            ci sono.Li puoi installare : io su Xfce uso molti programmi sia per KDE che per Gnome.
            Questa cosa non la trovo normale.. io dovrei
            poter scegliere il DE che mi garba di + senza
            aver delle penalizzazioni su quali software posso
            usarci sopra.Ed e' esattamente cosi ! Perche' non provi ad installarti le applicazioni che ti servono ?
          • lroby scrive:
            Re: cio` che il linaro talebano non capisce
            - Scritto da: krane
            Che genere di lavoro cerchi riguardo a linux ?Sistemista,di certo non programmatore visto che ancora non ne sono capace
            Che compilatori ci sono free sotto windows oltre
            a cgywin
            ?ne esiste uno molto bello FREE, http://www.bloodshed.net/devcpp.htmll'ho installato e si presenta praticamente nello stesso identico modo di Geany sul Linux.LROBY
          • krane scrive:
            Re: cio` che il linaro talebano non capisce
            - Scritto da: lroby
            - Scritto da: krane

            Che genere di lavoro cerchi riguardo a linux ?
            Sistemista, di certo non programmatore visto che
            ancora non ne sono capaceCioe' cerchi lavoro da sistemista linux e non sai neanche che si possono installare le applicazioni di un IDE su un altro ?Direi che sei messo moooolto malino anche come sistemista linux...

            Che compilatori ci sono free sotto windows oltre

            a cgywin ?
            ne esiste uno molto bello FREE,
            http://www.bloodshed.net/devcpp.html
            l'ho installato e si presenta praticamente nello
            stesso identico modo di Geany sul Linux.Grazie dell'info.
          • AtariLover scrive:
            Re: cio` che il linaro talebano non capisce
            - Scritto da: lroby

            Io ho Linux installato su alcuni pc. in
            particolare su uno di questi (un desktop 2800+
            athlon con 1,28gb di ram) ho Zenwalk, Ubuntu e
            XP, e praticamente mi ritrovo ad usare quasi solo
            esclusivamente XP per vari
            aspetti:
            Per cominciare mi piace di + la grafica in
            versione Classic (di XP) rispetto a qualunque DE
            di Linux, tra l'altro parlando di DE mi sono reso
            conto che cerco sempre di usare XCFE invece di
            KDE o GNOME in quanto è decisamente + leggero e
            mi appesantisce di meno il sistema,un pò come
            decidere su XP di usare Classic invece di Luna
            però ho notato che gli applicativi che puoi
            installare su un determinato DE non sono gli
            stessi che puoi trovare sugli altri. infatti su
            XCFE alcuni software presenti su KDE o GNOME non
            ci
            sono.
            Questa cosa non la trovo normale.. io dovrei
            poter scegliere il DE che mi garba di + senza
            aver delle penalizzazioni su quali software posso
            usarci
            sopra.
            EEEEEEEEEEEH?Ma stai dicendo sul serio? No perchè ti assicuro che su Fluxbox uso tranquillamente TUTTI i programmi indipendentemente dal DE.Amarok, Konqueror, Audacious... Basta avere le QT o le GTK installate e vanno... :

            altra cosa, la velocità del PC in questione con
            XP, ottimizzato e personalizzato è
            incredibilmente alta e reattiva, la stabilità del
            sistema è notevole (mai vista una BSOD tranne in
            casi di driver
            errati)
            il multitasking è eccezionale e perfino migliore
            di W2K (provato per ben 3 settimane di fila a
            tempo pieno con gli stessi programmi che uso su
            XP)
            Si ma che uso ne fai?

            qualunque cosa gli collego in USB ,come pendrive
            o hdd può essere utilizzata subito e senza
            problemi,cosa che accade con QUASI tutte le
            distro linux (non ricordo + quale ma ne ho
            beccata una che mi impediva l'accesso a tutte le
            mie periferiche
            USB)

            la velocità del sistema non cala con il tempo in
            quanto NON installo qualunque porcata presa da
            riviste o internet e pulisco regolarmente le
            cartelle dei files
            temporanei.

            ho il disco diviso in 2 partizioni,la prima di
            4GB dove vi ho installato SOLO il s.o. pulito, i
            documenti,la posta e perfino i files temporaneii
            vengono creati sulla
            D:

            ho impostato il sistema per avere
            l'amministratore ROOT (l'ho chiamato come su
            LINUX :D) con la sua
            pw
            e l'utente roberto con altra pw e diritti
            limitati.
            Sai vero che i dati di prefetch restano nella cartella di Windows vero? Come hia fatto tu è un'ottima cosa, e funziona bene ma in ogni caso io terrei pulito C: anche con programmi come CCleaner...

            uso sempre l'utente standard e quando ne ho
            bisogno apro i files o lancio le installazioni
            dei programmi tramite ESEGUI
            COME.

            che dire.. parlo per me.. su questo PC ho trovato
            quale è il mio s.o.
            ideale..

            per il portatile super che mi sono appena
            comprato..non cè dubbio.. VISTA 64bit configurato
            nella stessa IDENTICA maniera del XP descritto
            sopra)
            ciao
            LROBY
          • Chris scrive:
            Re: cio` che il linaro talebano non capisce
            io sono un professionista ed ho trovato ubuntu (con gnome) perfettamente adatto a fare quello che mi serve, e migliore di windows. i vantaggi sono enormi e gira tutto quello che mi serve. Con xubuntu ho ridato vita ai vecchi computer che così hanno ancora qualche anno di vita, con risparmi notevoli. Gnome è mooolto personalizzabile e può diventare quello che voglio io a differenza di kde che mi vincola molto. l'utilizzo di compiz-fusion, emerald, degli screenlet, le icone, i temi, gli splash, usplash, gdm, hanno reso il mio computer proprio come piace a me, bello, veloce e razionale da usare.le reti si configurano con un click, o poco più.Penso che la grande varietà di versioni di ubuntu sia importantissima, penso ad una persona a cui serva un sistema operativo per far girare sistemi virtualizzati, usa ubuntu jeos che gli permette di farli girare meglio, uno che ha computer vecchi usa xubuntu, uno che fa musica usa ubuntu studio, credo ci siano linux anche per giocare, per gestire uffici, per far girare programmi windows ecc... questo è molto utile perché permette di usare al meglio le potenzialità del computer proprio per l'uso che ne fa il singolo utente. Se poi ho più necessità posso: installare programmi nel sistema che uso (però appesantendolo) oppure installare due sistemi operativi su due partizioni (cosa facilissima con linux) uno generalista ed uno specifico per un certo scopo, con gli hdd di oggi c'è tutto lo spazio.Questo è un valore aggiunto del mondo linux, non un limite.poi è ovvio che le distribuzioni oggi presenti sono DAVVERO troppe(credo siano più di 100), ma credo che 10-20 distribuzioni siano una cosa buona, l'importante è che non siano tutte uguali, che siano specializzate in fare qualcosa meglio delle altre, perché questo dà vera ricchezza al mondo linux. Ed Ubuntu è in questa ottica.E poi la concorrenza è l'anima dello sviluppo, una buona idea di suse può essere copiata da ubuntu e da red hat e viceversa... questo è utile a patto che non ci sia eccessiva dispersione.Per la facilità di uso.... beh io sono 2 anni che sono passato a ubuntu, nella vita non mi occupo di computer, faccio altro e recentemente ho provato ad usare altre distribuzioni linux, ed è stato facile ed intuitivo, qualche consiglio sui forum ed ho fatto tutto quello che mi serviva... non è stato un problema.Per me un problema attualmente è che non c'è uno standard nei pacchetti, ognuno usa i suoi e le conversioni da un formato all'altro non sono tanto facili... ma è una cosa non molto grave.comunque, almeno per ubuntu, il synaptic con i repositori, il klik, ed il click and run sono utilissimi per semplificare la installazione dei pacchetti.Saluti e Viva Tux !
          • next scrive:
            Re: cio` che il linaro talebano non capisce
            Leggendo il tuo post lo capisci anche tu che non sei l'utente medio. L'utilizzo del pc è per tutti non solo per quelli che hanno il tempo/competenze per capire se gnome è meglio di kde o xfce.Le automobili esistono anche in kit e qualcuno potrebbe anche saperne assemblare una e sarebbe conveniente.Ma per il resto della gente? Io trovo davvero assurdo come le persone non riescano ad andare oltre all'uso personale.A questo punto credo che i progetti beos su linux o linux su wii la dicano molto lunga su quanto realmente questo sistema operativo sia nato per avvicinarsi all'utenza media.
          • Infatti scrive:
            Re: cio` che il linaro talebano non capisce
            - Scritto da: next
            Leggendo il tuo post lo capisci anche tu che non
            sei l'utente medio.Non devono esistere utenti medi! Quando ti siedi davanti a un monitor devi sapere quello che fai, proprio come quando ti siedi alla guida di una macchina.
          • Zio Bill scrive:
            Re: cio` che il linaro talebano non capisce
            - Scritto da: citrullo
            Se per serio intendi vista allora non ci siamo.
            Ho voluto provarlo (versione Business) e lo trovo
            orrendo. La versione classic poi è un
            incubo.
            Indovina... uso Xp (e ci resterò per un bel po')
            con tema classic che per i sistemi windows è a
            mio avviso il migliore. Sta fuori dalle balle e
            non occupa troppo spazio su schermo. A me servono
            i programmi non le interfacce fumettose e
            ingombranti. Quindi Aero è bocciato su tutta la
            linea, KDE mi sembra il migliore in giro mentre
            Gnome è proprio povero di aspetto e si accomuna a
            vista per quegli orrendi e poco chiari
            triangolini nel file
            manager.Anch'io la penso come te.Ho un PC atx su cui ho installato XP sp2 con tema classic (e questo è il computer che uso per le cose serie) + un notebook compaq evo su cui ho re-installato Knoppix (dopo aver provato Slax, Kubuntu, Puppy, Wolvix, Sidux e Mandrivia) che uso per "cazzeggiare" e collegarmi ad internet ma niente di più.Non credo che, attualmente, potrei abbandonare definitivamente Windows XP (anche se per un attimo, provando Slax "Kill Bill", sono stato tentato) perchè ho tanto software (originale e free) a cui ormai sono abituato e non trovo corrispondenze in Linux che mi piacciano.Chissà forse un domani con reactOS......
    • Overture scrive:
      Re: cio` che il linaro talebano non capisce
      Più che linari, qui ronzano dei fanatici del "free" software ovvero gente che non si capisce se tiene il cervello in salamoia tanto che lo usa poco o se si riempie la bocca di paroloni come "libertà" con intenti molto meno nobili.
  • darker than black scrive:
    Re: L'OPEN SOURCE E' INARRESTABILE!!!

    Ogni nuovo progetto open source, ogni nuova
    distro, ogni nuovo fork sono nuove energie e
    nuovi amici che si uniscono in questo grande
    progetto di
    liberta'.più che altro è un dispendio di preziose energie.. non dico che ci dovrebbe essere una sola distro, ma neanche la creazione di una distro o di un fork ogni 5 minuti
    Linux e' grande perche' si trasforma, si fonde,
    sperimenta. In poche parole si evolve, e come in
    ogni evoluzione che si rispetta, chi non ha
    successo scompare.tra cui rientrano tante di quelle distro create ogn 5 minuti
    che essere felice del nuovo progetto. Una nuova
    freccia si e' aggiunta nella farestra dell'open
    source, chissa' se non sara' proprio quella
    DEFINITIVA?Definitiva per chi? per avere nuovi utenti? troppa scelta a volte è più dannosa di averne poca perchè disorienta.
    Una cosa e' certa, il closed source ha un nuovo e
    agguerrito
    concorrente.Purtroppo è il contrario: una miriade di progetti non spaventa i colossi.
    • franco scrive:
      Re: L'OPEN SOURCE E' INARRESTABILE!!!
      - Scritto da: darker than black

      Ogni nuovo progetto open source, ogni nuova

      distro, ogni nuovo fork sono nuove energie e

      nuovi amici che si uniscono in questo grande

      progetto di

      liberta'.

      più che altro è un dispendio di preziose
      energie.. non dico che ci dovrebbe essere una
      sola distro, ma neanche la creazione di una
      distro o di un fork ogni 5
      minuti


      Linux e' grande perche' si trasforma, si fonde,

      sperimenta. In poche parole si evolve, e come in

      ogni evoluzione che si rispetta, chi non ha

      successo scompare.

      tra cui rientrano tante di quelle distro create
      ogn 5
      minuti


      che essere felice del nuovo progetto. Una nuova

      freccia si e' aggiunta nella farestra dell'open

      source, chissa' se non sara' proprio quella

      DEFINITIVA?
      Definitiva per chi? per avere nuovi utenti?
      troppa scelta a volte è più dannosa di averne
      poca perchè
      disorienta.


      Una cosa e' certa, il closed source ha un nuovo
      e

      agguerrito

      concorrente.
      Purtroppo è il contrario: una miriade di progetti
      non spaventa i
      colossi.Bene allora sei una persona che o vive sotto terra o è talmente utonta che non sta vedendo quello che accade per il mondo.Pc nuovi che vendono venduti con GNU/linux installati(dell,eeepc asus ed altri) Phoenix lab che mette embedded nei bios delle distro linux,P.A. in tutta europa che passano all'utilizzo di programmi open source e si potrebbe andare avanti ancora....Fai attenzione quando dai un giudizio,informati prima e capirai come il closed source si stia davvero facendo strada
      • franco scrive:
        Re: L'OPEN SOURCE E' INARRESTABILE!!!
        ]***correzione***[capirai come l'open source si stia davvero facendo strada
      • lapsus freudiano scrive:
        Re: L'OPEN SOURCE E' INARRESTABILE!!!

        Fai attenzione quando dai un giudizio,informati
        prima e capirai come il closed source si stia
        davvero facendo
        stradaVedi? lo sai anche tu! :)
    • mes.id scrive:
      Re: L'OPEN SOURCE E' INARRESTABILE!!!

      più che altro è un dispendio di preziose
      energie.. non dico che ci dovrebbe essere una
      sola distro, ma neanche la creazione di una
      distro o di un fork ogni 5
      minutiCosa pensi che avrebbero detto di ubuntu quelli della debian... o di madrake quelli di redhat? La vita e' fatta di cambiamento e migliorie, chio si fossilizza nel passato e' destinato a fallire miseramente. La forza dell'opensource, il cuore di linux e' proprio questa volgia immensa di sperimentare.
      tra cui rientrano tante di quelle distro create
      ogn 5 minutiForse perche' avevano pochi sviluppatori, forse perche' la base installata era piccola. Ti sei mai chiesto se la colpa magari e' anche tua? Invece che scegliere per codardia le solite distro mainstream, avresti potuto dare maggiore fiducia nei progetti piu' giovani. Avresti dato speranza a milioni di programmatori e sviluppatori, magari alle prime armi ma con in mente un sogno ben preciso; produrre la migliore distro esistente. Se non ci sono riusciti forse la colpa non e' solo loro.
      Definitiva per chi? per avere nuovi utenti?
      troppa scelta a volte è più dannosa di averne
      poca perchè disorienta.forse il tuo ragionamento potrebbe essere accettabile quando si parla dei soliti script kiddies che prendono redhat cambiano tema di dafeult e la rinominano superpippolinux 2008. Ma in questo caso e' una questione ben diversa.
      • next scrive:
        Re: L'OPEN SOURCE E' INARRESTABILE!!!
        - Scritto da: mes.id
        Forse perche' avevano pochi sviluppatori, forse
        perche' la base installata era piccola. Ti sei
        mai chiesto se la colpa magari e' anche tua?
        Invece che scegliere per codardia le solite
        distro mainstream, avresti potuto dare maggiore
        fiducia nei progetti piu' giovani. Avresti dato
        speranza a milioni di programmatori e
        sviluppatori, magari alle prime armi ma con in
        mente un sogno ben preciso; produrre la migliore
        distro esistente. Se non ci sono riusciti forse
        la colpa non e' solo
        loro.Beh uno che parla così o ha 15 anni o con l'informatica non ci deve campare.Lo capisci o no che l'informatica non è solo un hobby e con la fiducia non ci paghi la gente?Il sogno comune di tutti è quello, dopo essersi fatto il culo, di guadagnarci qualcosa e vedere ripagati i propri sforzi.
      • darker than black scrive:
        Re: L'OPEN SOURCE E' INARRESTABILE!!!

        Forse perche' avevano pochi sviluppatori, forse
        perche' la base installata era piccola. Ti sei
        mai chiesto se la colpa magari e' anche tua?
        Invece che scegliere per codardia le solite
        distro mainstream, avresti potuto dare maggiore
        fiducia nei progetti piu' giovani. Avresti dato
        speranza a milioni di programmatori e
        sviluppatori, magari alle prime armi ma con in
        mente un sogno ben preciso; produrre la migliore
        distro esistente. Se non ci sono riusciti forse
        la colpa non e' solo
        loro.Se una distro è promettente penso che possa naturalmente attirare persone. Ma ovviamente un progetto deve essere estremamente interessante altrimenti tra la miriade di altri progetti si perde. Pertsonalmente dopo aver provate 4/5 distro ho trovato quella che mi serve e non sto tutti i giorni a guardare distrowatch.
        forse il tuo ragionamento potrebbe essere
        accettabile quando si parla dei soliti script
        kiddies che prendono redhat cambiano tema di
        dafeult e la rinominano superpippolinux 2008. Ma
        in questo caso e' una questione ben
        diversa.E cioe?
    • Overture scrive:
      Re: L'OPEN SOURCE E' INARRESTABILE!!!
      Soprattutto se proprio si deve creare un fork, che ci sia un motivo tecnico veramente valido alle spalle.
  • 123 scrive:
    Re: L'OPEN SOURCE E' INARRESTABILE!!!
    Che bello il vostro concetto di libertà: libertà di poter utilizzare soltanto Linux!Esattamente come per i comunisti la libertà è poter usufruire escusivamente dei servizi dello Stato!
    • fabioamd87 scrive:
      Re: L'OPEN SOURCE E' INARRESTABILE!!!
      perche?tu puoi usare tutti i SO che vuoi, siamo noi che non possiamo usare protocolli e formati microsoft.sia perche son chiusi, sia perche "rischiamo" minacce legali.
      • 123 scrive:
        Re: L'OPEN SOURCE E' INARRESTABILE!!!
        - Scritto da: fabioamd87
        perche?
        tu puoi usare tutti i SO che vuoi, siamo noi che
        non possiamo usare protocolli e formati
        microsoft.

        sia perche son chiusi, sia perche "rischiamo"
        minacce
        legali.Salvo poi lamentarvi se la maggior parte della gente preferisce utilizzare Windows.
    • mes.id scrive:
      Re: L'OPEN SOURCE E' INARRESTABILE!!!
      - Scritto da: 123
      Che bello il vostro concetto di libertà: libertà
      di poter utilizzare soltanto Linux!Tu confondi linux con open source. Forse non lo sai ma esistono anche altri os liberi open source come appunto Haiku o Aros. Evidentemente voi rosikoni del closed source con licenza restrittiva avete paura del cambiamento, siete abituati fin dall'infanzia a ragionare con il paraocchi e automaticamente trasferite il vostro modo di vedere il mondo anche negli altri. Qui vi sbagliate. Linux e tutto cio' che concerne l'open source e' sinonimo di liberta' non perche' dogmatica, non perche' imposta, ma perche' frutto del lavoro di centinaia di milioni di appassionati che dedicano la loro vita a questa causa. Dietro linux e l'oprn source non ci sono imperi commerciali, non ci sono forzieri da riempire o padroni da lusingare. tutto e' trasparente, tutto e' alla luce del sole, tutto e' per tutti.
      Esattamente come per i comunisti la libertà è
      poter usufruire escusivamente dei servizi dello Stato!La vera liberta' non q' usufruire di un servizio statale o privato, la vera liberta' e poterselo permettere, vivere una vita senza umiliazioni e lontano dall'ombra inquietante dei potenti. Peccato per te che il paragone non regge. Linux non e' statale, linux non e' privato, linux e l'open source sono entrambi. Sono di tutti.
      • 123 scrive:
        Re: L'OPEN SOURCE E' INARRESTABILE!!!
        - Scritto da: mes.id
        - Scritto da: 123

        Che bello il vostro concetto di libertà: libertà

        di poter utilizzare soltanto Linux!

        Tu confondi linux con open source. Forse non lo
        sai ma esistono anche altri os liberi open source
        come appunto Haiku o Aros.(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)Scusa ma non ho resistito!Quei due sistemi operativi non hanno futuro, soltanto un linaro talebano può pensarlo!Mi raccomando, usa anche Hurd!(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
        Evidentemente voi rosikoni del closed source con
        licenza restrittiva avete paura del cambiamento,
        siete abituati fin dall'infanzia a ragionare con
        il paraocchi e automaticamente trasferite il
        vostro modo di vedere il mondo anche negli altri.Fino a prova contraria la licenza più libera in assoluto è la BSD, e non la GPL come sostenete voi talebani.
        Qui vi sbagliate.
        Linux e tutto cio' che concerne l'open source e'
        sinonimo di liberta' non perche' dogmatica, non
        perche' imposta, ma perche' frutto del lavoro di
        centinaia di milioni di appassionati che dedicano
        la loro vita a questa causa. Dietro linux e
        l'oprn source non ci sono imperi commerciali, non
        ci sono forzieri da riempire o padroni da
        lusingare. tutto e' trasparente, tutto e' alla
        luce del sole, tutto e' per
        tutti.Esattamente come la proprietà collettiva dei mezzi di produzione!


        Esattamente come per i comunisti la libertà è

        poter usufruire escusivamente dei servizi dello
        Stato!

        La vera liberta' non q' usufruire di un servizio
        statale o privato, la vera liberta' e poterselo
        permettere, vivere una vita senza umiliazioni e
        lontano dall'ombra inquietante dei potenti.
        Peccato per te che il paragone non regge. Linux
        non e' statale, linux non e' privato, linux e
        l'open source sono entrambi. Sono di
        tutti.Anche per i comunisti tutto è di tutti.In pratica stai dicendo che la vera libertà è il comunismo! (rotfl)
        • mes.id scrive:
          Re: L'OPEN SOURCE E' INARRESTABILE!!!

          Fino a prova contraria la licenza più libera in
          assoluto è la BSD, e non la GPL come sostenete
          voi talebani.Così libera che permette di sfruttare il lavoro altrui senza menzioni o retribuzioni o neppure ripubblicare le modifiche fatte. Questa non e' liberta' e' anarchia.La gente ha capito, la gente non e' stupida, la gente sa quali sono le licenze che gli garantiscono i diritti fondamentali. La gpl3 e' l'unica che ci salvaguarda.
          Esattamente come la proprietà collettiva dei
          mezzi di produzione!Anche qui vi sbagliate, la vostra visione malata e distorta del mondo, vi porta a fare paragoni insensati e a parlare di cose che non conoscete. Che brutti scherzi fa la paura. Trematre al solo pensiero di perdere i vostri traffichetti da sistemista windowssiano. Percentuali sottobanco e prezzi gonfiati per le forniture hardware, a tutto vantaggio vostro e dei vostri amichetti rivenditori.Peccato, il vostro mondo e' limitato, la vostra mente ancora di piu'. Provero' lo stesso a mostrare i vostri errori di interpretazione.Forse non lo sapete che esistono migliaia di aziende che funzionano e guadagnano grazie all'open source. Quel pinguino che odiate tanto e inspiegabilmente tingete di rosso, non e' che l'artefice di questa straordinaria evoluzione. Informatizzazione a doppio binario o diffusione asimmetrica delle tecnologie, chiamatela come volete, sta di fatto che il monopolio di pochi puo' essere infranto da una nuove visione del mondo. Voi ne siete fuori mi dispiace, ma ricordate che chi rema contro, prima o poi si stanca e sara' travolto dalla corrente. Una corrente inarrestabile di novita' e qualita' al prezzo migliore di sempre. Cmq dato che a te stanno tanto cari gli schemi semplicistici noterai come nel caso informatico non e' neppure possibile applicare il famoso e stra abustao principio di Pareto. A maggior ragione le tue teorie da semplicione riguardo al prestunto comunismo , ecc non sono altro che fanfane libere di propagarsi nell'etere.
          Anche per i comunisti tutto è di tutti.
          In pratica stai dicendo che la vera libertà è il
          comunismo! (rotfl)Sei solo tu che parli di comunismo, evidentemente per te una ideologia vale l'altra, l'importante e' che sia nemica della liberta', l'importante che neghi la liberta' di parola, l'importante che garantisca vantaggi solo a pochi.Per voi una ideologie vale l'altre, basta continuare ad avere le mani in pasta no?
          • 123 scrive:
            Re: L'OPEN SOURCE E' INARRESTABILE!!!
            - Scritto da: mes.id

            Fino a prova contraria la licenza più libera in

            assoluto è la BSD, e non la GPL come sostenete

            voi talebani.

            Così libera che permette di sfruttare il lavoro
            altrui senza menzioni o retribuzioni o neppure
            ripubblicare le modifiche fatte. Questa non e'
            liberta' e'
            anarchia.Hai un concetto distorto di libertà.
            La gente ha capito, la gente non e' stupida, la
            gente sa quali sono le licenze che gli
            garantiscono i diritti fondamentali. La gpl3 e'
            l'unica che ci
            salvaguarda.La vera libertà è quella di poter scegliere se utilizzare prodotti open o closed.La licenza è soltanto un contratto tra l'utente e chi produce software; accettando la licenza si accetta anche le eventuali restrizioni che impone; in questo senso la licenza BSD è la più libera in quanto non impone nulla all'utente. La GPL3 invece mette tantissimi paletti all'utente, e il brutto è che lo fanno in nome della libertà.


            Esattamente come la proprietà collettiva dei

            mezzi di produzione!

            Anche qui vi sbagliate, la vostra visione malata
            e distorta del mondo, vi porta a fare paragoni
            insensati e a parlare di cose che non conoscete.Eh sì, hai proprio ragione! (rotfl)
            Che brutti scherzi fa la paura. Trematre al solo
            pensiero di perdere i vostri traffichetti da
            sistemista windowssiano. Percentuali sottobanco e
            prezzi gonfiati per le forniture hardware, a
            tutto vantaggio vostro e dei vostri amichetti
            rivenditori.
            Peccato, il vostro mondo e' limitato, la vostra
            mente ancora di piu'. Provero' lo stesso a
            mostrare i vostri errori di
            interpretazione.
            Forse non lo sapete che esistono migliaia di
            aziende che funzionano e guadagnano grazie
            all'open source. Quel pinguino che odiate tanto e
            inspiegabilmente tingete di rosso, non e' che
            l'artefice di questa straordinaria evoluzione.
            Informatizzazione a doppio binario o diffusione
            asimmetrica delle tecnologie, chiamatela come
            volete, sta di fatto che il monopolio di pochi
            puo' essere infranto da una nuove visione del
            mondo. Voi ne siete fuori mi dispiace, ma
            ricordate che chi rema contro, prima o poi si
            stanca e sara' travolto dalla corrente. Una
            corrente inarrestabile di novita' e qualita' al
            prezzo migliore di sempre.

            Cmq dato che a te stanno tanto cari gli schemi
            semplicistici noterai come nel caso informatico
            non e' neppure possibile applicare il famoso e
            stra abustao principio di Pareto. A maggior
            ragione le tue teorie da semplicione riguardo al
            prestunto comunismo , ecc non sono altro che
            fanfane libere di propagarsi
            nell'etere.



            Anche per i comunisti tutto è di tutti.

            In pratica stai dicendo che la vera libertà è il

            comunismo! (rotfl)

            Sei solo tu che parli di comunismo, evidentemente
            per te una ideologia vale l'altra, l'importante
            e' che sia nemica della liberta', l'importante
            che neghi la liberta' di parola, l'importante che
            garantisca vantaggi solo a
            pochi.

            Per voi una ideologie vale l'altre, basta
            continuare ad avere le mani in pasta
            no?Forse non hai capito, per me la libertà è il valore più importante che esista. Ma quella che propagandate voi non è libertà, o meglio lo è ma in modo limitato: il problema di voi linari è che negate ogni libertà economica, in quanto la ritenete lesiva della vostra libertà. E' questo il vostro errore purtroppo, pensate soltanto ai vostri interessi, impedendo agli altri di fare i propri.
          • franco scrive:
            Re: L'OPEN SOURCE E' INARRESTABILE!!!
            C'è una contraddizione di termini quando associ nella stessa frase queste parole:Libertà di scelta -- programma closed source.Facci il favore di risparmiarci dal criticarti.


            il problema di voi linari è che negate ogni libertà economicaMa VOI CHI???qualche utonto sfigato su P.I.???? ma come caspita ragioni! hai idea di chi sia richard stallman???sai cos'è la free software foundation???Quando parli di scelte è perchè hai in mente le loro parole??hai mai letto loro dichiarazioni prima che ti informassi della loro esistenza???Stai zitto allora,non venire qui a dire voi voi voi e manco ca##o sai chi sono i veri interlocutori da ascoltare!!!Leggi la gpl3 e fatti un idea su cos'è stato scritto,ma sopratutto,e questo lo dico per linari macachi e winari,non ci rompete le palle con l'abuso della parola libertà!siete peggio di berlusconi,ne abusate quasi quanto lui.
          • 123 scrive:
            Re: L'OPEN SOURCE E' INARRESTABILE!!!
            - Scritto da: franco
            C'è una contraddizione di termini quando associ
            nella stessa frase queste
            parole:

            Libertà di scelta -- programma closed source.In pratica mi stai dicendo che non sono libero di scegliere di usare programmi closed source? (newbie)



            il problema di voi linari è che negate ogni
            libertà
            economica

            Ma VOI CHI???qualche utonto sfigato su P.I.????
            ma come caspita ragioni! hai idea di chi sia
            richard stallman???sai cos'è la free software
            foundation???
            Quando parli di scelte è perchè hai in mente le
            loro parole??hai mai letto loro dichiarazioni
            prima che ti informassi della loro
            esistenza???
            Stai zitto allora,non venire qui a dire voi voi
            voi e manco ca##o sai chi sono i veri
            interlocutori da
            ascoltare!!!
            Leggi la gpl3 e fatti un idea su cos'è stato
            scritto,ma sopratutto,e questo lo dico per linari
            macachi e winari,non ci rompete le palle con
            l'abuso della parola libertà!siete peggio di
            berlusconi,ne abusate quasi quanto
            lui.Esistono anche altri tipi di libertà, come volevasi dimostrare per i linari la libertà è soltanto quella proclamata da Stallman.P.S. La mia non vuole essere una critica all'open source, io sono per la libertà di scelta in ogni caso, anche tra open source e closed source. Non ho nessun problema se c'è gente che preferisce usare software open source sotto licenza GPL3.
        • Simon the Sorcerer scrive:
          Re: L'OPEN SOURCE E' INARRESTABILE!!!



          Che bello il vostro concetto di libertà:
          libertà


          di poter utilizzare soltanto Linux!



          Tu confondi linux con open source. Forse non lo

          sai ma esistono anche altri os liberi open
          source

          come appunto Haiku o Aros.
          Scusa ma non ho resistito!
          Quei due sistemi operativi non hanno futuro,
          soltanto un linaro talebano può
          pensarlo!
          Mi raccomando, usa anche Hurd!Facciamo altri esempi, posto che Haiku è un progetto estremamente interessante, e mi appresto a testare su un vecchio pc aros; FreeBSD, OpenSolaris e Darwin, ovvero due sistemi server tra i più rinomati e il kernel di Mac OS X.

          Evidentemente voi rosikoni del closed source con

          licenza restrittiva avete paura del cambiamento,

          siete abituati fin dall'infanzia a ragionare con

          il paraocchi e automaticamente trasferite il

          vostro modo di vedere il mondo anche negli
          altri.

          Fino a prova contraria la licenza più libera in
          assoluto è la BSD, e non la GPL come sostenete
          voi
          talebani.Bisogna distingurere la libertà di un software, è maggiormente tutelata dalla GPL, mentre la libertà dello sviluppatore software è difesa dalla BSD

          Qui vi sbagliate.

          Linux e tutto cio' che concerne l'open source e'

          sinonimo di liberta' non perche' dogmatica, non

          perche' imposta, ma perche' frutto del lavoro di

          centinaia di milioni di appassionati che
          dedicano

          la loro vita a questa causa. Dietro linux e

          l'oprn source non ci sono imperi commerciali,
          non

          ci sono forzieri da riempire o padroni da

          lusingare. tutto e' trasparente, tutto e' alla

          luce del sole, tutto e' per

          tutti.

          Esattamente come la proprietà collettiva dei
          mezzi di
          produzione!


          Esattamente come per i comunisti la libertà è


          poter usufruire escusivamente dei servizi
          dello

          Stato!



          La vera liberta' non q' usufruire di un servizio

          statale o privato, la vera liberta' e poterselo

          permettere, vivere una vita senza umiliazioni e

          lontano dall'ombra inquietante dei potenti.

          Peccato per te che il paragone non regge. Linux

          non e' statale, linux non e' privato, linux e

          l'open source sono entrambi. Sono di

          tutti.

          Anche per i comunisti tutto è di tutti.
          In pratica stai dicendo che la vera libertà è il
          comunismo!Ritengo puerile una comparazione politica di così bassa lega; il concetto di uguaglianza, base delle teorie di marx e di engels, nulla ha a che vedere con il concetto di libetà alla base del free software; infatti non si dice "Il software deve essere di tutti perché tutti sono uguali", ma "Il software deve essere libero e il codice liberamente consultabile in quanto esso è prodotto d'intelletto e fonte di conoscienza, e come la conoscienza deve essere condivisa per portare allo sviluppo". Pensa se Einstein si fosse tenuto la teoria della relatività per se, o se ippocrate si fosse rifiutato di insegnare la sua arte.
        • longinous scrive:
          Re: L'OPEN SOURCE E' INARRESTABILE!!!

          Anche per i comunisti tutto è di tutti.
          In pratica stai dicendo che la vera libertà è il
          comunismo!
          (rotfl)solo un idiota fa paragoni politici quando si parla di sviluppo software.con questo non voglio darti dell'idiota, solo fare una constatazione che spero ti possa servire a evitare di farne la figura la prossima volta.Cordialmente :)
        • Overture scrive:
          Re: L'OPEN SOURCE E' INARRESTABILE!!!
          Haiku ha un futuro proprio sulla pelle delle distribuzioni desktop di linux.
    • Windows svista scrive:
      Re: L'OPEN SOURCE E' INARRESTABILE!!!
      eh infatti, che fascistoni questi opensorci che non mi lasciano usare openoffice gimp inkscape thunderbird e firefox su windo... oh aspe'
    • fra martino scrive:
      Re: L'OPEN SOURCE E' INARRESTABILE!!!
      - Scritto da: 123
      Che bello il vostro concetto di libertà: libertà
      di poter utilizzare soltanto
      Linux!
      Esattamente come per i comunisti la libertà è
      poter usufruire escusivamente dei servizi dello
      Stato!che razzo c'entra?
  • Overture scrive:
    Che caduta di stile...
    Non mi aspettavo proprio una simile caduta di stile da Leszek Lesner...BeOS con linux non ha proprio niente a che vedere per tecnologia come anche solo per filosofia.Caricare un supporto per far girare due programmi e gestire un file system non potrà mai sostituire il vero BeOS.Già solo i requisiti di sistema sono notevolmente diversi. Voglio vederlo questo zebuntu far girare 10 video contemporaneamente o una ventina di mp3 allo stesso tempo senza perdere neanche un frame o una battuta...Il futuro di BeOS è Haiku il resto è solo fuffa.
    • fabioamd87 scrive:
      Re: Che caduta di stile...
      ma tu di solito guardi 10 video insieme o senti 20 mp3 alla volta? :D
      • franco scrive:
        Re: Che caduta di stile...
        No!ma sai che figata poterlo andare in giro a dire a tutti!!(rotfl)
      • Overture scrive:
        Re: Che caduta di stile...
        Ho dimenticato di far notare: 10 video e 20 mp3 su un Palomino 1700+Su hardware attuale il limite cresce anche di tre volte...Testato personalmente: sul Palomino di prima, con linux vedere 1 video fluido è tanto e per carità niente browser aperto su una pagina infarcita di animazioni flash.
        • bu' scrive:
          Re: Che caduta di stile...
          a parte che con 667 mhz di powerpc e una radeon 16mb i video vanno perfettamente (output sdl, su intel provate xv), ma su linux a me interessa di piu' 1 video con relative tracce audio con un paio di download in corso, mentre sto facendo NAT e firewall ai portatilini che girano per casa e tengo un database+web+appserver di backup in caso che quelli primari vadano giu'.Detto questo un OS specializzato per il desktop ha ottime prospettive ed uno che prova zebuntu e si diverte sta poco a vedere come il tutto funziona "nativo" su haiku. Quindi, di cosa ci stiamo lamentando? :)
          • Overture scrive:
            Re: Che caduta di stile...
            E' ovvio che alla fine nessuno si guarda 20 o 60 xvid allo stesso tempo ma il fatto che il sistema riesca in una simile impresa dimostra la bontà della tecnologia sulla quale poggia.Prendere xubuntu e dargli un tema alla beos non ricrea beos e questo dovrebbe essere chiaro anche per il più imbecille dei fanatici.
      • Mostro della Laguna Nera 2 scrive:
        Re: Che caduta di stile...
        - Scritto da: fabioamd87
        ma tu di solito guardi 10 video insieme o senti
        20 mp3 alla volta?
        :DIo sì, ho 40 orecchie e 20 occhi divisi rispettivamente in 20 e 10 coppie stereo indipendenti! (cylon) :p :D
    • er videaro pazzo scrive:
      Re: Che caduta di stile...
      - Scritto da: Overture
      Voglio vederlo questo zebuntu far girare
      10 video contemporaneamente o una ventina di mp3
      allo stesso tempo senza perdere neanche un frame
      o una
      battuta...ma te stai male...guarda che se prendi una qualsiasi ubuntu e fai partire 10 video insieme non c'è mica nessun problema...e intanto divertiti pure a far girare il cubo con i riflessi abilitati...lol
      • Overture scrive:
        Re: Che caduta di stile...
        No ? Con Zeta 10 video su un palomino 1700 è la normalitàCon ubuntu sulla stessa macchina mi sono dovuto fermare a 3 video (dal 4° c'è solo più l'audio e dal 6° neanche partono più almeno finchè non finiscono gli altri)Non ce n'è...
    • Farlocco scrive:
      Re: Che caduta di stile...
      Si, il futuro è haiku...Ma questo funziona già... non ha problemi di driver, lo posso usare.Io quasi mi son commosso a vedere questi screeshot!Un amante di BeOS in preda ad una crisi di nostalgia.
      • Overture scrive:
        Re: Che caduta di stile...
        Se quello che ti mancava era un tema del desktop color giallo ocra allora di beos non hai mai capito niente.
        • Farlocco scrive:
          Re: Che caduta di stile...
          So bene che il BeOS è molto di più di un tema.Però ora il BeOS non posso più usarlo, e rivederlo, funzionante, è un'emozione.
          • Overture scrive:
            Re: Che caduta di stile...
            Funzionante ? Ma ti rendi conto della boiata che hai scritto ?Quello NON E' BEOS. Quello è il solito linux con la promessa di far girare un layer di emulazione simile a wine basato un progetto messo peggio di haiku. BlueEyedOS è una cosa praticamente morta un secolo fa e se mai fosse riuscita a far girare qualcosa non sarebbe mai nato haiku.Avere nostalgia di beos è avere nostalgia di un sistema che girava in un hardware a dir poco minimo con prestazioni che gli os attualmente più blasonati (compreso linux) semplicemente si sognano.La scelta del DE è caduta su XFCE non certo per il suo stile ridotto bensì per le risorse hardware minime che presenta insomma un inganno bello e buono per far credere che è tanto facile ricreare beos.
    • MircoM scrive:
      Re: Che caduta di stile...
      mah, mentre ti scrivo io sto facendo girare 10 video contemporaneamente. i video vanno tutti lisci. (applicazione: mplayer, S.O.: Linux 2.6.24.2)il carico computazionale è stabile al 29% (intel core 2 duo 2.2 GHz) l'occupazione della memoria è al 35% (su 2 GB di RAM). oltre a mplayer ho caricato iceweasel (da cui scrivo), gnome e una decina di gnome-terminal.suppongo quindi che zebuntu non avrebbe tutti 'sti problemi.
      • Overture scrive:
        Re: Che caduta di stile...
        Cosa ti sei perso di: 10 video su un Palomino 1700+ cioè un Athlon a 1400 e rotti Mhz, single core e 32bit ?Scommetto che linux su una Cray riesce a far girare anche 1000 video contemporaneamente ma è leggermente difficile venire in possesso di una simile potenza.
        • MircoM scrive:
          Re: Che caduta di stile...
          non è che mi sono perso qualcosa, è che l'hardware che ho è questo!infatti questo è il motivo per cui ho specificato le % di utilizzo della CPU e di occupazione della RAM, invece di dire semplicemente "SI PUO' FAREEEEE".non so quale sia la configurazione minima per far girare 10 video contemporaneamente :). qualcuno ha hardware vecchio, tempo e voglia per fare una prova?spiacente che te la sia presa sul personale, cercavo semplicemente di contribuire alla conversazione portando qualche dato oggettivo (numeri, una volta tanto...).
          • franz1789 scrive:
            Re: Che caduta di stile...
            Intel 3.0 GHZ, 1 MB di RAM (oviamente 32 bit)10 video con VLC + aMule + Firefox + Nautilus = 60/70% CPU + 680MB di RAM
          • MircoM scrive:
            Re: Che caduta di stile...
            dimenticavo, io ero a 64 bit.
          • Overture scrive:
            Re: Che caduta di stile...
            I 10 video su Palomino sono riuscito a vederli io su Zeta (e non solo)
  • Cerbero scrive:
    Che palle!!
    Si è vero bella la scelta, ognuno è libero di fare e scegliere ciò che vuole etc.etc.etc...ma non stiamo esagerando ora??Se solo si unissero le forze avremmo la distribuzione linux perfetta, personalizzabile per tutti i gusti.Ma più vedo ste cose più sono convinto che la comunità linux è tanto divisa quanto frammentata...a volte penso che molti scelgano la distro per moda e puro spirito di primeggiare
    • nello gala scrive:
      Re: Che palle!!
      Ti quoto in pieno!Eppure sono un linaro...Una e buona, che diamine!- Scritto da: Cerbero
      Si è vero bella la scelta, ognuno è libero di
      fare e scegliere ciò che vuole etc.etc.etc...ma
      non stiamo esagerando
      ora??
      Se solo si unissero le forze avremmo la
      distribuzione linux perfetta, personalizzabile
      per tutti i
      gusti.
      Ma più vedo ste cose più sono convinto che la
      comunità linux è tanto divisa quanto
      frammentata...a volte penso che molti scelgano la
      distro per moda e puro spirito di
      primeggiare
      • I ARE THE SOLUTION scrive:
        Re: Che palle!!
        dove siamo arrivati... :'(se fossi stallamn mi impiccherei :svergogna, dovreste ringraziare per ogni piccola cosa che funziona, e invece state lì a criticare senza nemmeno sapere se la distro che usate è "non buona" per davvero o solo perchè siete degli incompetenti.più umiltà ragazzi.
        • franco scrive:
          Re: Che palle!!
          Finalmente un post serio...la cosa che più mi fa incazzare non è tanto l'utente windows che giudica senza conoscere,ma il "linaro" stesso che è passato a GNU/linux solo per scappare da windows.E ovviamente non capisce un ca##ø della filosofia dietro il free software...
        • io me scrive:
          Re: Che palle!!
          io ringrazio tutti, ma non potete non ammettere che ora si sta esagerando.scusa, ma in tutti i computer c'è win preinstallato, pagato e funzionante.all'utente non importa che linux sia più robusto, ha il codice esplorabile ecc ecc.all'utente importa che sia facile da usare, facile da installarci un programma, facile per giocarci e trovare montagne di software per ogni esigenza.e non ditemi che per linux esiste tutto perchè non è vero.o meglio esiste tutto ma tanto, troppo, per cui non esiste nulla.
          • avvio scrive:
            Re: Che palle!!
            - Scritto da: io me
            io ringrazio tutti, ma non potete non ammettere
            che ora si sta
            esagerando.
            scusa, io non capisco bene come un fork di una distribuzione confezionata con specifci obiettivi e funzionalità:xfce+compatibilità BeOS possa essere una esagerazione. Il nesso logico con la grande maggioranza (che peraltro difficilmernte sarà a conoscenza di Zubuntu), con la uniformazione (poi questa proprio) è quanto meno opinabile (a mio parere si sta semplicemente speculando).
            scusa, ma in tutti i computer c'è win
            preinstallato, pagato e
            funzionante.
            all'utente non importa che linux sia più robusto,
            ha il codice esplorabile ecc
            ecc.Purtroppo. All'utente (io invece conosco persone, differenziandole in sciocchi e persone ragionevoli indipendentemente da cosa usano... anche se tendenzialmente potrei poi chiamarne molti Lusers)
            all'utente importa che sia facile da usare,
            facile da installarci un programma, facile per
            giocarci e trovare montagne di software per ogni
            esigenza.
            e non ditemi che per linux esiste tutto perchè
            non è
            vero.Esiste molto, per fortuna molto crap c'è solo per wndows.
            o meglio esiste tutto ma tanto, troppo, per cui
            non esiste
            nulla.Mica fai il primo anno di lettere (dopo esserti diplomato in ragioneria? ;-) )
          • I ARE THE SOLUTION scrive:
            Re: Che palle!!
            - Scritto da: io me
            io ringrazio tutti, ma non potete non ammettere
            che ora si sta
            esagerando. :| esagerando in cosa? e rispetto a quando?a occhio e croce usi gnu/linux da non più di un paio d'anni
            all'utente non importa che linux sia più robusto,
            ha il codice esplorabile ecc
            ecc.
            all'utente importa che sia facile da usare,
            facile da installarci un programma, facile per
            giocarci e trovare montagne di software per ogni
            esigenza.a a gnu/linux non importa nulla di cosa voglia l'utente n00b. *non* vuole diventare il SO N°1 al mondo, quello è un obiettivo di Ubuntu, non del progetto gnu/linux. LNW! questo articolo è un po' vecchio, però secondo me in molte sue parti è ancora valido...consiglio la lettura, è molto scorrevolehttp://arcadia.stefanochizzolini.it/common/contents/it/gnu-linux/LNW.htm
          • Linux User scrive:
            Re: Che palle!!
            Il concetto di per se' e' molto semplice.La scelta.Sei una persona che vuole la pappa pronta? che plugghi la tua nuova periferica e vuoi che il pc la riconosca, la usi e faccia il caffe'?Usa windows/apple/altroAnche li' hai delle probabilita' che non funzioni, ma dato che paghi, hai la possibilita' di venire assistito.Paghi perche' non vuoi o non hai tempo di "smanettare".Loro ti vendono questo, a patto che tu ne faccia l'uso specifico per cui ti viene venduto.Se tutto questo non ti sta bene, e hai voglia/possibilità di perder tempo, se TI PIACE perder tempo perche' poi sei soddisfatto di aver fatto funzionare la periferica xyz, dopo aver letto i commenti di altri che hanno provato, che non ci sono riusciti ma che ti aiutano a trovare la strada per riuscirci, e quindi a tua volta contribuire spiegando come ci sei riuscito.Se sei una persona che pensa che il pc sia uno strumento e DEVE essere personale e non uniforme.Allora usi GNU/Linux e il software libero.Tutto il resto e' trolleggiare inutile.
    • Zio Bill scrive:
      Re: Che palle!!
      Qualche tempo fa ho detto anch'io la stessa cosa e sono stato aggredito verbalmente da un "talebano del linux".L'idea giusta (a mio parere) sarebbe quella di fare una distribuzione base con un solo tipo di pacchettizzazione (tgz o rpm o deb) e, tramite MOD, la possibilità di personalizzarlo a proprio piacimento scegliendo anche l'interfaccia (Gnome o KDE o quello che ti pare).Così facendo si avrebbe una base uguale (come Kernel e librerie) e poi ognuno se lo personalizza come vuole.Sarebbe come avere un motore comune e ognuno monta il tipo di carrozzeria che più gli piace.E' tanto assurda un'idea del genere?p.s.Attualmente sono ri-approdato a Knoppix
      • krane scrive:
        Re: Che palle!!
        - Scritto da: Zio Bill
        Qualche tempo fa ho detto anch'io la stessa cosa
        e sono stato aggredito verbalmente da un
        "talebano del linux".Bhe, in effetti non e' una bella idea...
        L'idea giusta (a mio parere) sarebbe quella di
        fare una distribuzione base con un solo tipo di
        pacchettizzazione (tgz o rpm o deb) e, tramite
        MOD, la possibilità di personalizzarlo a proprio
        piacimento scegliendo anche l'interfaccia (Gnome
        o KDE o quello che ti pare).Parliamo di questa tua ipotetica versione base : Per che processore dovrebbe essere compilata ? Non dimentichiamo che linux gira su moltissimi processori.Per che bios dovrebbe essere fatta partire ? Abbiamo visto oggi che e' uscita la versione per WII, non che che il disco per essa partirebbe su PS2 o Pc e vice versa.Che desktop manager dovrebbe lanciare dei principali ? Questo non da problemi tecnici ma ne da' di peggiori : sui gusti della gente non si discute.Inoltre quanti DVD terrebbe la tua versione ? Troppi, a meno di fare una distro minimale.
        Così facendo si avrebbe una base uguale (come
        Kernel e librerie) e poi ognuno se lo
        personalizza come vuole.Tempo 10 minuti e la gente comincerebbe a personalizzarsela e poi a mettere in giro la propria versione per offrirla a chi non puo' o non sa farsene una.Ed ecco che ricomparirebbero le 1000 distro, perche' e' comodo avere una slacware quando ho una macchina con hw vecchio, una da mettere sul WII e un'altra molto user frendly con kde, una con gnome ecc...
        Sarebbe come avere un motore comune e ognuno
        monta il tipo di carrozzeria che più gli
        piace.Ma c'e' a chi serve un motore di un camion, a chi non serve andare veloce ma vuole risparmiare, chi vuole correre.
        E' tanto assurda un'idea del genere?
        p.s.
        Attualmente sono ri-approdato a Knoppix
      • perchèsanre moèsanremo scrive:
        Re: Che palle!!
        - Scritto da: Zio Bill
        L'idea giusta (a mio parere) sarebbe quella di
        fare una distribuzione base con un solo tipo di
        pacchettizzazione (tgz o rpm o deb) e, tramite
        MOD, la possibilità di personalizzarlo a proprio
        piacimento scegliendo anche l'interfaccia (Gnome
        o KDE o quello che ti
        pare).
        Così facendo si avrebbe una base uguale (come
        Kernel e librerie) e poi ognuno se lo
        personalizza come
        vuole.
        Sarebbe come avere un motore comune e ognuno
        monta il tipo di carrozzeria che più gli
        piace.un sistema siffatto è spaventosamente inefficiente, ci sono troppi layer di mezzo, non c'è uno straccio di integrazione fra i componenti.
  • Tino scrive:
    Ma quante distro ci sono? Confusione
    Ubuntu, Kubuntu, Xubuntu, Edubuntu, Gobuntu, ebuntu, gOS, DevUbuntu, nUbuntu, Fluxuntu, Geubuntu, Goobuntu......ed ora...Zebuntu? Aiuto!!:'(Già è difficile scegliere un distro per uno nuovo, e fatene una sola!
    • franco scrive:
      Re: Ma quante distro ci sono? Confusione
      se dici cosi allora non hai capito niente del free software...
      • io me scrive:
        Re: Ma quante distro ci sono? Confusione
        e cosa c'è da capire?loro devono capire che troppo=nulla
        • franco scrive:
          Re: Ma quante distro ci sono? Confusione
          - Scritto da: io me
          e cosa c'è da capire?
          loro devono capire che troppo=nulla Eccone uno che non ha capito ancora niente...che palle,parlate e giudicate un mondo che non conoscete,state zitti perfavore
          • Carlo scrive:
            Re: Ma quante distro ci sono? Confusione
            - Scritto da: franco
            Eccone uno che non ha capito ancora niente...che
            palle,parlate e giudicate un mondo che non
            conoscete,state zitti
            perfavore
            E perchè tocca sta zitti?
    • pippo scrive:
      Re: Ma quante distro ci sono? Confusione
      Almeno potrebbero trovare dei nomi un pò più originali
    • 123 scrive:
      Re: Ma quante distro ci sono? Confusione
      - Scritto da: Tino
      Ubuntu, Kubuntu, Xubuntu, Edubuntu, Gobuntu,
      ebuntu, gOS, DevUbuntu, nUbuntu, Fluxuntu,
      Geubuntu,
      Goobuntu...

      ...ed ora...Zebuntu? Aiuto!!:'(

      Già è difficile scegliere un distro per uno
      nuovo, e fatene una
      sola!Quoto, poi si lamentano se non ottengono quote di mercato, per forza, Linux è troppo frammentato!
      • franco scrive:
        Re: Ma quante distro ci sono? Confusione
        Si lamentano chi??GNU/linux non è microsoft ed il suo obiettivo non è un pinguino per ogni pc.Che palle con sta storia dell'uniformarsi!il vantaggio è proprio quello di poter scegliere tra decine e decine di soluzioni.Ma volete capirla che la pappa pronta non ha un ca##o a che fare con la filosofia del free software???Se vuoi un os che faccia tutto per te e che ti dica cosa diavolo usare rimani a windows e lascia perdere gnu/linux
        • Anonimo scrive:
          Re: Ma quante distro ci sono? Confusione
          si ok, ma almeno mettessero una "guida" o "indicazione" su chi sono orientate le varie distribuzioni sul sito dove le rilasciano.. chesso' Ubuntu: ideato per eccetera, Kubuntu: altro tipo di interfaccia e applicazioni (k), e cosi' via..
          • MircoM scrive:
            Re: Ma quante distro ci sono? Confusione
            beh, distrowatch per questo è utile.http://distrowatch.com/facci un girettino, soprirai che ci sono mooolte più distribuzioni di quelle che pensi!e ti assicuro che non è un problema. non è che uno deve provarle tutte :D
          • z f k scrive:
            Re: Ma quante distro ci sono? Confusione
            - Scritto da: MircoM
            beh, distrowatch per questo è utile.

            http://distrowatch.com/

            facci un girettino, soprirai che ci sono mooolte
            più distribuzioni di quelle che
            pensi!

            e ti assicuro che non è un problema. non è che
            uno deve provarle tutte
            :DMa volendo... potrebbe :)Le macchine virtuali ormai sono alla portata di tutti, basta avere qualche giga di spazio libero su disco duro e un po' di ram in piu' del necessario, cose che ormai non credo sia un problema per nessuno.Scaricate la iso della distro che volete provare, la salvate su disco, poi dite alla macchina virtuale di usarla come se fosse un cd e avviate l'installazione sul disco virtuale che le avete configurato.Personalmente ho provato sotto mswindows virtualpc e sotto linux virtualbox, entrambe facili e intuitive fin dall'inizio. Virtualbox pero' non mi vedeva le porte usb...BTW, tengo sia le iso che i dischi fissi virtuali su un disco usb esterno.CYA
        • io me scrive:
          Re: Ma quante distro ci sono? Confusione
          infattimolto si stanno stufando di sta cosa e ritornano indietro.se io compro un computer è per usarlo, perchè mi serve e non per reinstallare tutto ogni 2 giorn,i solo per .. per cosa?Ma cavolo nella vita ci sono cose + importanti che passare il tempo seduto davanti ad un monitor.
          • avvio scrive:
            Re: Ma quante distro ci sono? Confusione
            e chi o cosa ti obbliga a provare anche monowall come desktop,oppure perchè dovresti provare Ubuntu, Kubuntu, Xubuntu?voglio dire, una persona che vuole il DM KDE si installa Kubuntu, se gli va bene vive felice e contento. Se no cambia, ma il fatto che appena esca qualcosa di "diverso/nuovo" lo s debba provare e questo provochi confusione, beh si, agli scimpanzé!
          • next scrive:
            Re: Ma quante distro ci sono? Confusione
            - Scritto da: avvio
            e chi o cosa ti obbliga a provare anche monowall
            come
            desktop,
            oppure perchè dovresti provare Ubuntu, Kubuntu,
            Xubuntu?
            voglio dire, una persona che vuole il DM KDE si
            installa Kubuntu, se gli va bene vive felice e
            contento.

            Se no cambia, ma il fatto che appena esca
            qualcosa di "diverso/nuovo" lo s debba provare e
            questo provochi confusione, beh si, agli
            scimpanzé!I DM di linux sono talmente indietro rispetto alla concorrenza che si spera sempre nella beta successiva.Ammiro i fan linux che hanno tutta questa pazienza e tempo da perdere.
          • krane scrive:
            Re: Ma quante distro ci sono? Confusione
            - Scritto da: next
            - Scritto da: avvio

            e chi o cosa ti obbliga a provare anche monowall

            come

            desktop,

            oppure perchè dovresti provare Ubuntu, Kubuntu,

            Xubuntu?

            voglio dire, una persona che vuole il DM KDE si

            installa Kubuntu, se gli va bene vive felice e

            contento.



            Se no cambia, ma il fatto che appena esca

            qualcosa di "diverso/nuovo" lo s debba provare e

            questo provochi confusione, beh si, agli

            scimpanzé!

            I DM di linux sono talmente indietro rispetto
            alla concorrenza che si spera sempre nella beta
            successiva.
            Ammiro i fan linux che hanno tutta questa
            pazienza e tempo da perdere.Meglio dei fan di windows che guardano con terrore la relase successiva (rotfl)
          • next scrive:
            Re: Ma quante distro ci sono? Confusione
            - Scritto da: krane
            Meglio dei fan di windows che guardano con
            terrore la relase successiva
            (rotfl)La maggior parte degli utenti windows non hanno il feticismo della release successiva. Ce l'abbiamo forse noi che dobbiamo lavorarci sopra non per hobby.
          • krane scrive:
            Re: Ma quante distro ci sono? Confusione
            - Scritto da: next
            - Scritto da: krane

            Meglio dei fan di windows che guardano con

            terrore la relase successiva

            (rotfl)
            La maggior parte degli utenti windows non hanno
            il feticismo della release successiva. Ce
            l'abbiamo forse noi che dobbiamo lavorarci sopra
            non per hobby.E ogni volta per il mondo del lavoro e' un trauma (rotfl) con M$ che fa di tutto per costringere all'aggiornamento e la gente che "resiste".
          • Sgabbio scrive:
            Re: Ma quante distro ci sono? Confusione
            per essere obbiettivi è vero.
      • bu' scrive:
        Re: Ma quante distro ci sono? Confusione
        eh si' infatti l'EEEpc e l'olpc languono sugli scaffali, vero? :D
        • Renji Abarai scrive:
          Re: Ma quante distro ci sono? Confusione
          si infatti le guide per installare XP sopra e i forum esplodono dopo che la gente prova quello schifo di xandros.
          • next scrive:
            Re: Ma quante distro ci sono? Confusione
            - Scritto da: Renji Abarai
            si infatti le guide per installare XP sopra e i
            forum esplodono dopo che la gente prova quello
            schifo di
            xandros.Ma a che serve un EEEpc? E poco più piccolo di un portatile ma è talmente limitato che non puoi farci nulla.E' solo moda (perchè c'è linux dentro) o ha realmente un utilità che non riesco a cogliere? Con cento euro in più ti prendi un portatile normale e ci fai quello che ti pare!
          • Renji Abarai scrive:
            Re: Ma quante distro ci sono? Confusione
            guarda io l'ho preso, con 15 euro l'ho portato ad un gb, piazzato XP Pro ed è comodissimo da portare in viaggio.Il monitor può sembrare piccolino per vedere i film o gli anime ed invece è l'ideale se hai una o due ore di treno.Senza contare la connettività.Per carità con 100 euro in + prendi un notebook vero con 80 di disco ma è più pesante. Questo è un sub notebook da passeggio :)
          • next scrive:
            Re: Ma quante distro ci sono? Confusione
            - Scritto da: Renji Abarai
            guarda io l'ho preso, con 15 euro l'ho portato ad
            un gb, piazzato XP Pro ed è comodissimo daCerto che metterci xp su un affare del genere... sei proprio perverso...
          • Renji Abarai scrive:
            Re: Ma quante distro ci sono? Confusione
            perchè? ci va da dio.Ottimizzi con Nlite e funziona che è una meraviglia.P.S. in treno ci ho giocato anche a warcraft3 :)
          • next scrive:
            Re: Ma quante distro ci sono? Confusione
            - Scritto da: Renji Abarai
            perchè? ci va da dio.
            Ottimizzi con Nlite e funziona che è una
            meraviglia.
            P.S. in treno ci ho giocato anche a warcraft3 :)Chiedevo solo. Le caratteristiche hw mi sembravano così pessime che credevo avessero scelto xandros proprio perchè era meno esoso di linux.Non conosco i video games.. sono l'unico essere al mondo a non aver mai installato un video game sul suo pc (perchè non ci so giocare)!
          • Renji Abarai scrive:
            Re: Ma quante distro ci sono? Confusione
            guarda lo schermo tiene un 800x600, la ram è semplice 667 per notebook (circa 18 euro a gb). la cpu è celeron mobile e pure downcloccata quindi puoi aumentare ancora la frequenza.A sto giro asus ha compresso bene il tutto e ha fatto un sub da favola e a poco.L'unica cosa sono i 4Gb di Hd.Certo che avendo delle Flash sia card che usb è espandibile a gogo :)A dir la verità secondo voci uscrà poi con il monitor che va a 1024x768. Per miracolo questo finirà a mia madre e io mi prendo l'altro ^_^-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 27 febbraio 2008 11.50-----------------------------------------------------------
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: Ma quante distro ci sono? Confusione
            contenuto non disponibile
          • Sgabbio scrive:
            Re: Ma quante distro ci sono? Confusione
            a parte che francamente metterci XP lo trovo orribile, più che altro perchè per una installazione standard, ti occupa meta della memoria, anche se esiste nLite e volento anche XP Legacy fatta dalla stessa microsoft, però sarebbe consigliabile aspettare i nuovi modelli che avranno già indotazione XP o più che altro HW permette anche di usare XP standard senza problemi.
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: Ma quante distro ci sono? Confusione
            contenuto non disponibile
          • Renji Abarai scrive:
            Re: Ma quante distro ci sono? Confusione
            è possibile bootare da memory e usb :)senza contare che il disco è un solid state quindi molto + resistente agli urti.
          • krane scrive:
            Re: Ma quante distro ci sono? Confusione
            - Scritto da: Renji Abarai
            si infatti le guide per installare XP sopra e i
            forum esplodono dopo che la gente prova quello
            schifo di xandros.Esplodono anche le guide per installare Ubuntu, Slackware, e molte altre distro, io aspetto la guida per gentoo...
          • Sgabbio scrive:
            Re: Ma quante distro ci sono? Confusione
            anche per mettere Opera Browser sul Sistema Operativo in defult.
        • anonimo scrive:
          Re: Ma quante distro ci sono? Confusione
          sull'eeepc il 90% della gente pialla xandros e ci installa xp dopo due giorni... fatti un giro su qualunque forum in cui ci sia un thread ufficiale dedicato all'eeepc ;)
          • Sgabbio scrive:
            Re: Ma quante distro ci sono? Confusione
            hmmm però è strano che la gente ci voglia mettere XP a tutti i costi (poi dicono dei linari Oo) sapendo che la memoria attuale verebbe occupata a metà solo per XP (va bene che siste anche nLite, ma è solo in inglese da quello che so...quindi quanti hanno il coraggio di usare un sistema operativo che non parla italiano?)
          • Renji Abarai scrive:
            Re: Ma quante distro ci sono? Confusione
            guarda che Nlite ottimizza il sistema che hai già... quindi in ita
          • Uby scrive:
            Re: Ma quante distro ci sono? Confusione
            - Scritto da: anonimo
            sull'eeepc il 90% della gente pialla xandros e ci
            installa xp dopo due giorni... fatti un giro su
            qualunque forum in cui ci sia un thread ufficiale
            dedicato all'eeepc
            ;)Perchè, sui forum ci gira il 90% delle persone cha hanno acquistato l'eeePC? :S
          • Renji Abarai scrive:
            Re: Ma quante distro ci sono? Confusione
            sianche chi non è mai stato per forum ci va per trovare il modo di eliminare xanros dal suo SSD.
    • bu' scrive:
      Re: Ma quante distro ci sono? Confusione
      Vuoi mettere windows dove ogni singolo venditore di portatili mette tasti diversi sulla tastiera e utilities di backup o di creazione cd dvd diverse sulla sua versione di windows? quello si' che e' consistenza.Invece, tutte 'ste distro? come faccio? metti che voglio abilitare la rete locale su ubuntu? vabbe' lo fa lui automaticamente, ma cosi' per dire...ifconfig eth0 upbrrrr.... che brutti comandi.... e su kubuntu xubuntu gaybuntu etc?ifconfig eth0 upe se ho fedora, o debian, o knoppix... o un processore powerpc, o un alpha?ifconfig eth0 upma sul picci' di 15 anni fa?ifconfig eth0 upCaspita che confusione *head explodes*
      • io me scrive:
        Re: Ma quante distro ci sono? Confusione
        si si, come quando voglio installare un pacchetto nuovo.su una distro fa: errore dipendenze ecc ecc.su un'altra fa: errore dipendenze ecc. ecc .eccsu un'altra fa: errore dipendenze ecc. ecc. ecc.coerente nulla da dire.
        • Infatti scrive:
          Re: Ma quante distro ci sono? Confusione
          - Scritto da: io me
          si si, come quando voglio installare un pacchetto
          nuovo.

          su una distro fa: errore dipendenze ecc ecc.
          su un'altra fa: errore dipendenze ecc. ecc .ecc
          su un'altra fa: errore dipendenze ecc. ecc. ecc.

          coerente nulla da dire.Quante balle: non nomini le distro, non nomini i pacchetti...quante balle!
      • next scrive:
        Re: Ma quante distro ci sono? Confusione
        - Scritto da: bu'
        Vuoi mettere windows dove ogni singolo venditore
        di portatili mette tasti diversi sulla tastiera e
        utilities di backup o di creazione cd dvd diverse
        sulla sua versione di windows? quello si' che e'
        consistenza.

        Invece, tutte 'ste distro? come faccio? metti che
        voglio abilitare la rete locale su ubuntu? vabbe'
        lo fa lui automaticamente, ma cosi' per
        dire...

        ifconfig eth0 up

        brrrr.... che brutti comandi.... e su kubuntu
        xubuntu gaybuntu
        etc?

        ifconfig eth0 up

        e se ho fedora, o debian, o knoppix... o un
        processore powerpc, o un
        alpha?

        ifconfig eth0 up

        ma sul picci' di 15 anni fa?

        ifconfig eth0 up

        Caspita che confusione *head explodes*Scusa ma che razzo c'entra??anche il comando dir funziona su ms-dos a vista!
      • nome e cognome scrive:
        Re: Ma quante distro ci sono? Confusione

        ifconfig eth0 up

        Caspita che confusione *head explodes*Ahaha che lammah che sei, ifconfig eth0 up e la tua scheda di rete è magicamente attiva, senza ip assegnato quindi inutile. Mica ci starai dicendo che occorre andare in /etc/network e cercare il file di configurazione che è diverso per tutte le distro? O che devi andare nel pannello di configurazione di gnome che è diverso da quello di kde e sperare che riescano a configurarti la scheda? No perchè se ci dici che basta scrivere ifconfig eth0 up linux l'hai visto con il binocolo.
      • Carlo scrive:
        Re: Ma quante distro ci sono? Confusione
        A riga di comando? Meglio me sento...questa si che è evoluzione! :s
    • uaua uuaua scrive:
      Re: Ma quante distro ci sono? Confusione
      e son tutte con nome di negroni zulu'
    • perchèsanre moèsanremo scrive:
      Re: Ma quante distro ci sono? Confusione
      - Scritto da: Tino
      Ubuntu, Kubuntu, Xubuntu, Edubuntu, Gobuntu,
      ebuntu, gOS, DevUbuntu, nUbuntu, Fluxuntu,
      Geubuntu,
      Goobuntu...

      ...ed ora...Zebuntu? Aiuto!!:'(quoto in toto, ci sono troppe distribuzioni, troppa confusione, troppa incompatibilità tra una distro e l'altra, è un caos più totale.
      • lroby scrive:
        Re: Ma quante distro ci sono? Confusione
        - Scritto da: perchèsanre moèsanremo[CUT]..è un caos più totale.UN CAOS?? una volta si diceva IL CAOS più totale..evidentemente ora ne esistono diversi :DLROBY
        • Sgabbio scrive:
          Re: Ma quante distro ci sono? Confusione
          non mi risulta che ogni distrio usi software diverso e incompatibile tra loro
          • lroby scrive:
            Re: Ma quante distro ci sono? Confusione
            - Scritto da: Sgabbio
            non mi risulta che ogni distrio usi software
            diverso e incompatibile tra
            loroveramente ho detto che nell'ambito della stessa distro,se cambi il DE, gli applicativi che vi trovi dentro non sono gli stessi e se ti serve qualche applicativo che prima avevi e dopo non +, devi andare a vedere se esiste e quindi scaricare ed installare quell'applicativo per la DE nuova che hai scelto.LROBY
    • Lorz scrive:
      Re: Ma quante distro ci sono? Confusione
      - Scritto da: Tino
      Ubuntu, Kubuntu, Xubuntu, Edubuntu, Gobuntu,
      ebuntu, gOS, DevUbuntu, nUbuntu, Fluxuntu,
      Geubuntu,
      Goobuntu...

      ...ed ora...Zebuntu? Aiuto!!:'(

      Già è difficile scegliere un distro per uno
      nuovo, e fatene una
      sola!Beh ma uno nuovo difficilmente si butta su una distro dal nome impronunciabile che conta 10 utenti in tutto il mondo XDVoglio dire.. sei nuovo? Scegli una tra le principali distro e coltempo casomai cambi ^^
Chiudi i commenti