Gli UMPC si rifanno il look. Con Vista

Microsoft aggiorna l'interfaccia utente degli Ultra-Mobile PC sfruttando il look e le caratteristiche grafiche di Windows Vista, con cui equipaggerà la prossima e ormai imminente generazione di UMPC. Ecco le novità

Redmond (USA) – È trascorso quasi un anno dal lancio della piattaforma Ultra-Mobile PC (UMPC), precedentemente nota come Origami, un lasso di tempo che è servito a Microsoft per raccogliere informazioni e feedback su come migliorare questa nuova categoria di PC ultraportatili touch-screen. Il risultato porta il nome di Origami Experience , precedentemente nota come Vistagami , una nuova interfaccia utente che rimpiazza il vecchio Program Launcher e si uniforma al look di Windows Vista.

Il nuovo sistema operativo di Microsoft è del resto un requisito indispensabile per far girare la nuova interfaccia: di quest’ultima potrà dunque beneficiare solo chi, a partire dalle prossime settimane, acquisterà un UMPC di seconda generazione basato su Windows Vista. Per il momento non si hanno notizie circa la possibilità di aggiornare a Vista gli attuali modelli con Windows XP Tablet Edition.

In questo post , apparso sul sito ufficiale origamiproject.com , uno sviluppatore Microsoft spiega che le novità più importanti di Origami Experience sono quelle rivolte a migliorare il controllo del dispositivo senza stilo , utilizzando le dita. A tal scopo la nuova interfaccia presenta una struttura più ordinata, menù e icone più grandi e meglio distribuite sullo schermo, e una sensibilità “al tocco” meglio calibrata.

Logo di Origami Experience “Ascoltare la musica, visualizzare la presentazione di foto e guardare i video sono funzionalità ora estremamente più semplici da utilizzare per chi ha le dita grandi”, ha spiegato Microsoft. “Le barre di scorrimento, i bottoni delle finestre e, più in generale, i componenti per la navigazione, sono ora più facili da manipolare senza stilo”.

La nuova sezione multimediale di Origami Experience poggia sulle stesse API di Windows Media Player 11 , con cui condivide anche certi aspetti dell’interfaccia, ed implementa tutti i formati supportati dall’ultimo player di Microsoft. L’utente può fare in modo che i comandi di riproduzione rimangano sempre visibili nella parte bassa dello schermo, una caratteristica che permette di controllare il player anche quando si sta navigando sul Web o si sta leggendo un libro. Dalla sezione multimediale è inoltre finalmente possibile creare una playlist di canzoni o video e scegliere fino a cinque foto da visualizzare in sequenza con vari effetti di transizione.

GUI di Origami Experience Dal momento che sfrutta le librerie DirectX , la nuova interfaccia grafica promette maggiori performance (tempi di caricamento nell’ordine dei 2-3 secondi), e migliori effetti visuali e di transizione. Ma oltre a questo non ci si aspetti miglioramenti alle performance del sistema o alla durata della batteria: questi sono aspetti su cui solo il sistema operativo e soprattutto l’hardware possono realmente influire.

A chi utilizza gli UMPC per leggere gli e-book, Microsoft ha dedicato una speciale versione di Microsoft Reader ottimizzata per girare su questi piccoli dispositivi. Al momento, però, non è chiaro se questa revisione del programma potrà essere installata anche sugli UMPC di prima generazione.

Sia la nuova versione di MS Reader che Origami Experience potranno essere scaricati dal sito di Microsoft a partire dalla fine del mese. Entrambi i componenti verranno progressivamente integrati dai produttori nei futuri modelli di UMPC basati su Windows Vista.

Su Origami Experience è possibile vedere anche questa pagina di screenshot e questo video girato al recente CES di Las Vegas.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti