Gmail: nuova opzione per scegliere la firma

Gmail introduce un nuovo sistema di scelta della firma sull'interfaccia: l'utente può scegliere come firmare tra una serie di opzioni preimpostate.
Gmail introduce un nuovo sistema di scelta della firma sull'interfaccia: l'utente può scegliere come firmare tra una serie di opzioni preimpostate.

Gmail sta rilasciando in questi giorni una nuova funzione che consente di utilizzare più di una firma nel contesto del medesimo account di posta. Esatto: un solo account, più firme. Ogni firma potrà avere contenuti differenti, così che il mittente possa presentarsi nel migliore dei modi sulla base del destinatario, dei rapporti in essere, del numero di informazioni che si vogliono far trapelare, eccetera. Fino ad oggi tutto ciò era possibile modificando volta per volta la firma; ora sarà possibile creando una serie di opzioni tra le quali scegliere in modo rapido in fase di composizione del messaggio.

Gmail: come scegliere la firma

Il rollout di questa funzione è progressivo, ma l’attivazione si nota grazie ad una etichetta colorata che pone in evidenza il nuovo pulsante dedicato sull’interfaccia:

Pulsante per il cambio di firma

L’icona della penna rappresenterà d’ora innanzi la possibilità di modificare la firma in calce ad una email. Al click si accede direttamente al menu impostazioni, alla voce dedicata ove sarà possibile creare nuove firme e per ognuna definirne ogni singolo dettaglio:

Come modificare la firma su Gmail

Rispetto alla versione precedente, si aggiunge pertanto la possibilità di modificare la firma non soltanto in modo permanente, ma anche configurandone varie per poterle scegliere e declinare volta per volta. In base alle necessità o ai contatti che si intendono mostrare (ad esempio con o senza numeri privati in firma) si può cambiare la firma utilizzata semplicemente sfogliando le impostazioni che si sono registrate.

Una funzione semplice ed utile, che arricchisce ulteriormente la gamma di opzioni che Gmail mette a disposizione della propria utenza. Ulteriori novità sono attese in queste settimane: tra queste un nuovo sistema di sicurezza per l’analisi degli allegati.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

24 04 2020
Link copiato negli appunti