Google denuncia un proprio partner

L'accusa è aver accettato i link paganti di Google e aver poi iniziato a cliccarci sopra in modo fraudolento, per farsi pagare di più. Google deve difendere un principio-chiave del proprio business


Mountain View (USA) – Non può passare l’idea che sia possibile frodare il sistema di advertising pay-per-click messo in piedi da Google, ne va della reputazione e delle casse dello stesso Google. Ed è per questo che la net company più celebre ha deciso di denunciare per frode i gestori del sito “Auctions Expert International”.

Secondo Google , infatti, questi avrebbero realizzato quello spazio web al solo scopo di sottoscrivere un accordo commerciale con Google e poi abusarne, provocando danni allo stesso Google e ai suoi clienti.

In particolare, come noto, Google consente di inserire sulle proprie pagine i link testuali dei propri inserzionisti: ogni volta che questi vengono cliccati dagli utenti, un piccolo compenso versato dagli inserzionisti viene condiviso tra Google e il sito che ospita i link. Proprio su questo, secondo Google, puntavano quelli di Auctions Expert che, cliccando a ripetizione sui link ospitati dal proprio sito, cercavano di accumulare una piccola fortuna.

La decisione di Google di attivare un’azione legale contro i gestori di quel sito non è una scelta. E’ per Google infatti di fondamentale importanza ribadire la bontà del proprio sistema di advertising, che è stato prima capace di rivoluzionare la pubblicità in rete e poi di moltiplicare di molte volte il valore dell’azienda negli ultimi due anni.

Nella denuncia, Google spiega infatti di “lavorare per assicurarsi che ogni click generato sia di un utente effettivamente interessato all’accesso al sito che viene pubblicizzato. L’azienda ha abusato del servizio generando click artificialmente e/o fraudolentemente”. “Questi click – si legge – non hanno valore per gli inserzionisti ma hanno generato un reddito significativo ma abusivo” per i partner scorretti di Google.
Da sempre è un problema per Google tenere a bada le frodi nel pay-per-click. Oltre a casi come questo, infatti, vi possono essere quelli di imprenditori o webmaster che si recano sui siti della concorrenza e cliccano tutti gli annunci per screditare il sito rivale, oppure possono essere utilizzati sofisticati software capaci di nascondere l’attività truffaldina. Anzi, proprio quest’ultima ipotesi si è già verificata nei mesi scorsi, quando è stato individuato e denunciato uno sviluppatore che voleva ricattare Google promettendo, se non avesse ricevuto 150mila dollari, di diffondere il proprio software truffaldino.

Contro tutto questo Google nelle scorse ore ha ribadito che la denuncia contro Auctions Expert “dimostra il successo del nostro sistema antifrode” e che “seguiremo le vie legali quando necessario”. Secondo Google “abbiamo una sofisticata tecnologia che individua ed elimina le frodi”.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • HotEngine scrive:
    Re: L'ho sempre detto
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: HotEngine

    E qual'è la home page di siti
    tipo

    geocities, xoom, etc???

    Se sei su questi livelli ti consiglio di
    fare comunella con quello che ha messo in
    mezzo l'usabilita' (che nulla centra) e
    farete una bella coppia. :DMi stai dicendo che un robot è tranquillamente in grado di capire se sta linkando la home page o qualche cosa d'altro anche su siti che fanno da contenitore per migliaia d'altri? LOL... Su, trollone, torna a cuccia ed impara l'italiano.
  • Anonimo scrive:
    Re: "short link"?
    - Scritto da: Anonimo
    ma che è uno "short link"????uno short link è una riscrizione di un url originario ad uno abbreviato che redirige all'originario; è utile quando si ha un link lunghissimo da postare nei forum o sui newsgroup (es. tipo i link del sito di M$); moltissimi servizi fanno il short link tipo:http://snipurl.comhttp://shorturl.comhttp://yep.ite molti altri
  • Whishper scrive:
    Re: ECCO LA VERITA'
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo


    www.tgcom.it/tgtech/articoli/articolo230739.s



    Quindi sono prive di fondamento le
    vostre

    scuse su accessibilita' (ihihihihihih),

    robots.txt e password.



    Si possono rubare le foto anche facendo
    un

    semplice abbonamento al sito e poi

    pubblicare le foto sul proprio sito.

    Se poi google le indicizza e le
    presenta

    nel suo sito alla sezione "ricerca

    immagini", allora la societa'
    detentrice del

    copyright ha tutto il diritto di far
    valere

    i propri diritti.



    Quindi, se google continua a presentare
    le

    immagini di altri in quel modo, ne paga
    le

    conseguenze

    :D:D:D:D:D:D:D:D:D:D:D:D:D

    Ma qualcuno di voi lo ha mai provato il
    servizio immagini di google??? Provatelo,
    cosi' eviterete di sparare cavolate.
    1) Le immagini contenute su google sono dei
    francobolli.
    2) Se uno clicca sul francobollo si apre la
    pagina ORIGINALE contenente l'immagine
    stessa.
    3) E' possibile vedere l'immagine in formato
    naturale, ovviamente scaricandola sempre dal
    sito ORIGINALE.

    Detto questo risulta chiaro che google non
    ruba nulla ai siti. Anzi, ne fa una
    pubblicita' spudorata. E se il servizio e'
    attivo da anni, significa che i vari giudici
    delle decine di cause hanno SEMPRE dato
    ragione a google. Perche' a guardar bene in
    effetti non c'e' nessuna violazione.Per dire la verità la violazione c'è ed è evidente, solo che non è fatta da google, ma dal sito terzo
  • Anonimo scrive:
    Re: ECCO LA VERITA'
    - Scritto da: Anonimo
    www.tgcom.it/tgtech/articoli/articolo230739.s

    Quindi sono prive di fondamento le vostre
    scuse su accessibilita' (ihihihihihih),
    robots.txt e password.

    Si possono rubare le foto anche facendo un
    semplice abbonamento al sito e poi
    pubblicare le foto sul proprio sito.
    Se poi google le indicizza e le presenta
    nel suo sito alla sezione "ricerca
    immagini", allora la societa' detentrice del
    copyright ha tutto il diritto di far valere
    i propri diritti.

    Quindi, se google continua a presentare le
    immagini di altri in quel modo, ne paga le
    conseguenze
    :D:D:D:D:D:D:D:D:D:D:D:D:DMa qualcuno di voi lo ha mai provato il servizio immagini di google??? Provatelo, cosi' eviterete di sparare cavolate.1) Le immagini contenute su google sono dei francobolli.2) Se uno clicca sul francobollo si apre la pagina ORIGINALE contenente l'immagine stessa.3) E' possibile vedere l'immagine in formato naturale, ovviamente scaricandola sempre dal sito ORIGINALE.Detto questo risulta chiaro che google non ruba nulla ai siti. Anzi, ne fa una pubblicita' spudorata. E se il servizio e' attivo da anni, significa che i vari giudici delle decine di cause hanno SEMPRE dato ragione a google. Perche' a guardar bene in effetti non c'e' nessuna violazione.
  • Anonimo scrive:
    Re: Cosa dovrebbe fare Google

    Bah, google gia' sta andando giu', ora ci
    manca che affermi che i risultati sono
    manipolati ed allora amen.Da quando i dati di google NON sono manipolati?Non in modo marcato come fece Altavista, pero' e' evidente che google non visualizza di proposito certi siti.Ciao!
  • Anonimo scrive:
    Re: L'ho sempre detto


    Se lasci la porta aperta dell'anagrafe
    in

    galera ci finisci tu che non hai
    protetto

    adeguatamente i dati.

    Se pero' la lascio a casa e ci entri tu in
    galera ci vai tu (vedi fa pure rima)Non hai capito il nocciolo del discorso: i siti porno molto spesso sono dei colabrodi. E se gli stessi proprietari affermano che esistono dei tool su google c'e' da crederci :-)Il problema e' che se un cracker viola un sito porno, lui commette reato (spesso punibile con un'ammenda). Ma se nel sito ci sono password, carte di credito e in particolare dati sensibili, per chi non ha predisposto protezioni adeguate c'e' la galera.Se a casa tua ci sono documenti con dati sensibili (orientamento politico del vicino, foto della sorella in atteggiamenti saffici, numero di scarpe del figlio) e io vengo a rubarteli, rischi molto di piu' te, perche' non li hai adeguatamente protetti lasciando la porta aperta.Paradossale, ma la legge (qua in Italia) e' cosi'.
  • Anonimo scrive:
    Re: L'ho sempre detto 2
    - Scritto da: Anonimo
    Ed allora vai via :DNon sono l'amico a cui hai risposto, comunque google images contiene solo un'antemprima a mo' di francobollo, se ti basta quella fatti tuoi. Per avere l'immagine in dimensione originale devi per forza di cose visitare la pagina che la contiene.
  • Anonimo scrive:
    Re: Colpa di google?
    - Scritto da: Anonimo
    - Scritto da: Anonimo

    Di certo non sono gli iscritti

    a regalarle in giro.
    Perché no?
    Perché dovrebbero pensare per forza
    "visto che io l'ho pagate non le mostro a
    nessuno"?
    Guarda che trovare in giro crack (crack per
    siti?) e password é più
    difficile di quanto non si dica,
    perché i siti le pass pubbliche in
    rete le cancellano.Se leggi l'articolo con piu' attenzione, si lamentano non del fatto che la gente regala in giro le password (se io fossi un utente registrato col cavolo che regalerei in giro il mio accesso!) quanto della possibilita' di scovare crack. E non e' per nulla difficile trovarli. Basta saper cercare ...Ciao
  • avvelenato scrive:
    Re: L'ho sempre detto
    - Scritto da: Anonimo


    - Scritto da: avvelenato

    puoi sempre far causa a Google,
    altavista,

    yahoo, tra poco pure a msn...



    ps: se mi dici qual'é la home
    del tuo

    sito ti faccio un po' di deep link

    così potrai far causa pure a me
    :D

    Non e' necessario che ti dica i miei siti
    (eventuali). Se hai soldi da buttare ti
    posso aiutare e cioe' metti una pagina con
    frame, e dentro al frame mettici un sito di
    terzi. Ad esempio, cotruisci una directory e
    metti i siti della tua directory in un
    frame. Cioe' quando si clicca su un link,
    fai in modo che nella barra di navigazione
    compaia l'url del tuo sito, ma nel frame
    compaia il sito di terzi.

    Ti auguro buona fortuna perche' ne hai
    bisogno. :Dok, ci sto ;)
  • Anonimo scrive:
    Re: Cosa dovrebbe fare Google
    - Scritto da: Whishper
    sapete cosa dovrebbe fare Google (o cosa
    farei se fossi in loro?): direi

    "Google si scusa veramente molto per aver
    pubblicizzato gratuitamente il vs. sito.
    Provvederemo a rimuovere ogni riferimento al
    vs. sito dal nostro database al più
    presto

    cordiali saluti ecc.ecc."

    così sti deficienti non avranno
    mai più nessun nuovo cliente
    grazie a google... semplice, no?Bah, google gia' sta andando giu', ora ci manca che affermi che i risultati sono manipolati ed allora amen.
  • Anonimo scrive:
    ECCO LA VERITA'
    http://www.tgcom.it/tgtech/articoli/articolo230739.shtmlQuindi sono prive di fondamento le vostre scuse su accessibilita' (ihihihihihih), robots.txt e password.Si possono rubare le foto anche facendo un semplice abbonamento al sito e poi pubblicare le foto sul proprio sito.Se poi google le indicizza e le presenta nel suo sito alla sezione "ricerca immagini", allora la societa' detentrice del copyright ha tutto il diritto di far valere i propri diritti.Quindi, se google continua a presentare le immagini di altri in quel modo, ne paga le conseguenze:D:D:D:D:D:D:D:D:D:D:D:D:D
  • Whishper scrive:
    Cosa dovrebbe fare Google
    sapete cosa dovrebbe fare Google (o cosa farei se fossi in loro?): direi "Google si scusa veramente molto per aver pubblicizzato gratuitamente il vs. sito. Provvederemo a rimuovere ogni riferimento al vs. sito dal nostro database al più prestocordiali saluti ecc.ecc."così sti deficienti non avranno mai più nessun nuovo cliente grazie a google... semplice, no?
  • Anonimo scrive:
    "short link"?

    E anche qui posso darti ragione, ma il
    "moderatore" se il link contiene una cosa
    pertinente al topic dovrebbe lasciarla li' e
    cassarla se invece se contiene l'affiliate
    (non il referrer perchè non puoi
    proprio farlo con il redirection a meno che
    non sia subdomain, in questo caso il
    referrer se lo becca il sito di
    destinazione...)...cmq qui a PI si
    incacchiano per niente...ma che è uno "short link"????
  • Anonimo scrive:
    Re: L'ho sempre detto
    - Scritto da: avvelenato
    puoi sempre far causa a Google, altavista,
    yahoo, tra poco pure a msn...

    ps: se mi dici qual'é la home del tuo
    sito ti faccio un po' di deep link
    così potrai far causa pure a me :DNon e' necessario che ti dica i miei siti (eventuali). Se hai soldi da buttare ti posso aiutare e cioe' metti una pagina con frame, e dentro al frame mettici un sito di terzi. Ad esempio, cotruisci una directory e metti i siti della tua directory in un frame. Cioe' quando si clicca su un link, fai in modo che nella barra di navigazione compaia l'url del tuo sito, ma nel frame compaia il sito di terzi.Ti auguro buona fortuna perche' ne hai bisogno. :D
  • Anonimo scrive:
    Re: L'ho sempre detto
    - Scritto da: avvelenato

    - Scritto da: Anonimo

    Cempo fa scrissi questo post in cui gia'

    avevo anticipato la cosa, eccolo


    punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=769838



    In effetti secondo me non e' molto
    corretto:



    Sfruttare immagini di altri per
    procurarsi

    traffico, del resto le immagini che
    google

    fa vedere potrebbero essere coperte da

    copyright.



    Lincare un sito a pagine interne,
    infatti il

    deep link e' una pratica scorretta,
    bisogna

    lincare la home e non pagine interne.



    puoi sempre far causa a Google, altavista,
    yahoo, tra poco pure a msn...

    ps: se mi dici qual'é la home del tuo
    sito ti faccio un po' di deep link
    così potrai far causa pure a me :Dihihi cosi' da avvelenato diverrai squattrinato :D
  • Anonimo scrive:
    Re: L'ho sempre detto
    - Scritto da: Anonimo
    Vedi che era usabilità? :)L'ho chiamata cosi'perche' tu non capiresti :DAnche un omicidio e' "usabile" se ti toglie dalla balle gente pericolosa :D
    Ok, questa filosofia che sta alla base del
    web e che ha permesso al web di proliferare
    e alle informazioni di essere raggiungibili
    facilmente cozza con "divieti" nati
    successivamente all'espansione del web,
    "divieti" nati al solo scopo di preservare i
    diritti e gli interessi di pochi a discapito
    dell'usabilità degli utenti.Ancora l'usabilita? Ma e' l'unica cosa che conosci della rete? :D
    Chi fa un sito deve progettarlo partendo dal
    presupposto che chiunque può creare
    un link ad una sua pagina interna, per il
    semplice motivo che sono i contenuti di
    quella pagina interna (e non dell'intero
    sito) ad essere attinenti ai contenuti della
    pagina che offre il link.Dove lo hai trovato scritto? :D
  • Anonimo scrive:
    Re: L'ho sempre detto 2
    Ed allora vai via :D
  • Anonimo scrive:
    Re: L'ho sempre detto
    http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=812872
  • Anonimo scrive:
    Re: L'ho sempre detto
    - Scritto da: Anonimo

    Nota: se non la prendi (scarichi) non la
    puoi guardare. Vale per qualunque browser.Nota, quello che tu hai detto nn e' reato, e' reato invece prendere e mettere nel tuo sito :D ihihihi
    User-agent: *
    Disallow: /images/Minkia che grosso sistema di sicurezza ahahaha
  • Anonimo scrive:
    Re: L'ho sempre detto
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo


    Bravo, hai scoperto l'acqua calda. Dove
    sta

    scritto che deve valere l'opt-out e non

    invece l'opt-in?

    Ovunque. E' un concetto che sta alla base di
    Internet e degli Uniform Resource
    Identifiers ed è grave che tu non te
    ne sia mai reso conto.

    Tu stesso, quando fai l'upload di un file
    HTML su uno spazio servito da un web server,
    non dai forse per scontato che da quel
    momento è tecnicamente raggiungibile
    da chiunque ne conosca l'URL?

    DI DEFAULT (spero tu capisca che cosa
    significa "di default", perché il
    nocciolo è tutto qua) una risorse sul
    web è accessibile.

    Se vuoi renderla non-accessibile, devi
    essere tu a provvedere.
    Appunto ma una volta fatto l'upload nessuno puo' rubarmi il materiale e metterlo nel proprio sito, perche' fe la cosa e' stat prodotta da me, e' rptetta da diritto di autore. Ora capisco che molta gente, quando scarica con il p2p musica non sa quello che fa :D
  • Anonimo scrive:
    Re: L'ho sempre detto
    - Scritto da: Anonimo
    prova a leggere lentamente e cercare di
    comprendere perché mi sono rotto di
    riscrivere sempre la stessa cosa:

    se non vuoi che qualcuno "rubi" le tue
    preziose immagini non pubblicarle su un sito
    aperto al pubblico, mettile in un'area
    riservata, disabilita il browsing, metti il
    robots.txt, metti solo una thumbnail,
    utilizza il watermark, spediscile per posta,
    fai quello che vuoi...... ma non pubblicarle
    (che vuol dire rendere pubbliche) Forse non ti hanno insegnato che cd, video, film in tv sono coperti da copyright anche se sono diffusi "liberamente" via etere :D
    ho i miei dubbi (non sono un avvocato) che
    fare una foto ad un oggetto coperto da
    copyright sia illegale, dovrebbe essere
    illegale fare una riproduzione identica
    all'originale non una semplice foto.
    E chi ha detto questo? Io ho detto fotografare una foto. Forse non sai che la prima e' una opera dell'ingegno :D
    ma finché un motore di ricerca lo
    rispetta (stiamo parlando di google e mi
    risulta che questo rispetti il robots.txt)
    sono solo chiacchere.

    CiaoRobots.txt e' aria fritta difronte alla legge :DChi e' la legge google ? IL W3C? ahahah Bella questa.
  • Anonimo scrive:
    Re: Imparassero ad usare un robots.txt
    - Scritto da: Anonimo

    Tu a casa tua mica fai entrare chiunque per
    vedere cosa c'è dentro.

    Un sito viene invece messo sul web per
    renderlo visibile e visitabile da chiunque.

    L'eccezione a questa regola va gestita con
    sistemi di autorizzazione degli utenti.Appunto visibile e visitabile da chiunque e non che chiunque possa prendere l'immagine e grazie a quella immagine procurasi del traffico, non so se noti la differenza :D
  • Anonimo scrive:
    Re: Imparassero ad usare un robots.txt
    - Scritto da: Anonimo
    La SERP è il prodotto di un
    algoritmo, non l'algoritmo stesso.
    L'algoritmo è coperto da "segreto",
    la SERP no.Appunto, e per produrre delle serp ci sono tanti algoritmi ed istruzioni. Ora vuoi vedere che ora l'ultimo arrivato puo' usare i frutti di google? :D
    La ragione per la quale non è
    consentito prelevare le pagine selle SERP
    è semplicemente che Google lo chiede
    esplicitamente attraverso il suo file
    robots.txt.

    Allo stesso modo, il sito per adultui,
    dovrebbe usare un robots.txt per chiedere
    che alcuni contenuti non vadano indicizzati.Si si, prova ad interrogare il suo data base e ti banna l'ip :D
  • Anonimo scrive:
    Re: L'ho sempre detto
    - Scritto da: Anonimo
    Appunto guardarle, non invece prenderla,
    metterla nel proprio sito o lincarla nel
    proprio sito e rubandomi quindi degli
    accessi al mio sito, cosi' tu ti fai "bello"
    con la mia immagine.Forse non sai che ogni volta che visiti una pagina, una immagine, etc... la stai scaricando nella cache del tuo browser.La tua pretesa è assurda: se non vuoi far vedere la tua immagine, non la pubblicare sul web!Se la vuoi mettere in una area protetta, prendi le misure di precauzione necessarie!Prendersela con i motori di ricerca è solo una scusa :)
  • avvelenato scrive:
    Re: L'ho sempre detto
    - Scritto da: Anonimo
    Cempo fa scrissi questo post in cui gia'
    avevo anticipato la cosa, eccolo
    punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=769838

    In effetti secondo me non e' molto corretto:

    Sfruttare immagini di altri per procurarsi
    traffico, del resto le immagini che google
    fa vedere potrebbero essere coperte da
    copyright.

    Lincare un sito a pagine interne, infatti il
    deep link e' una pratica scorretta, bisogna
    lincare la home e non pagine interne.
    puoi sempre far causa a Google, altavista, yahoo, tra poco pure a msn...ps: se mi dici qual'é la home del tuo sito ti faccio un po' di deep link così potrai far causa pure a me :D
  • Anonimo scrive:
    Re: non capisco...
    - Scritto da: Zanzibar
    E' molto semplice :s

    E' vero che ci sono buone ragioni per usare
    uno "short link" ma è anche vero che
    ci sono ragioni meno buone ;)

    Ecco le prime due che mi vengono in mente:

    - Un link "non originale" potrebbe
    nascondere link a pagine che qualcuno non
    vuole visitare, lasciandolo in chiaro si fa
    un regalo a tutti ;)E su questo posso darti ragione.... ma è anche simpatico avere una sorta di privacy sull'url forse non in questo caso, ma a volte è interessante averlo...

    - Purtroppo alcuni siti pagano per i click
    che gli si portano. Per sapere chi ha
    portato il click usano un referral che
    può essere nascosto agilmente con uno
    "short link", ne deriva che specialmente su
    un forum, l'operazione potrebbe ritornare
    proficua per chi la fa e infastidire chi ci
    "casca".
    E anche qui posso darti ragione, ma il "moderatore" se il link contiene una cosa pertinente al topic dovrebbe lasciarla li' e cassarla se invece se contiene l'affiliate (non il referrer perchè non puoi proprio farlo con il redirection a meno che non sia subdomain, in questo caso il referrer se lo becca il sito di destinazione...)...cmq qui a PI si incacchiano per niente...
  • Anonimo scrive:
    Re: non capisco...
    E' molto semplice :sE' vero che ci sono buone ragioni per usare uno "short link" ma è anche vero che ci sono ragioni meno buone ;)Ecco le prime due che mi vengono in mente:- Un link "non originale" potrebbe nascondere link a pagine che qualcuno non vuole visitare, lasciandolo in chiaro si fa un regalo a tutti ;)- Purtroppo alcuni siti pagano per i click che gli si portano. Per sapere chi ha portato il click usano un referral che può essere nascosto agilmente con uno "short link", ne deriva che specialmente su un forum, l'operazione potrebbe ritornare proficua per chi la fa e infastidire chi ci "casca".
  • Anonimo scrive:
    Re: non capisco...
    - Scritto da: TrollSpammer
    mah, secondo me non ha senso uno short su
    url così corti :)..si ok, ma che senso ha censurare, in fondo era un link in tema...
  • TrollSpammer scrive:
    Re: non capisco...
    mah, secondo me non ha senso uno short su url così corti :)
  • Anonimo scrive:
    Re: non capisco...
    - Scritto da: Moderatore
    questo è il link che andava segnalato
    www.searchengineworld.com/robots/robots_tutor

    Ciao ;)evvabbe' ma in fondo lo short è gratuito e non invasivo o chissà cosa.... è solo un servizio internet e non è simpatico cassare i post solo x quello... boh chi vi capisce è bravo
  • TrollSpammer scrive:
    Re: tra articolo e commenti..
    concordo in pieno :)
  • fasibia scrive:
    tra articolo e commenti..
    ... oggi ho letto una quantità di boiate da iscrivere nel guinness dei primati.Google mostra contenuti in chiaro e non inquadrati come invisibili ai motori.Di conseguenza il problema è che google offre visibilità a quei siti che si appropriano dei contenuti di aree private dei siti a pagamento e le offrono nelle aree pubbliche di altri siti.Il problema, in questo caso, non è google.Inoltre si lamenta la visibilità che google offre ai siti che distribuiscono gratuitamente password illegali per accedere alle aree private dei siti a pagamento.Anche in questo caso il problema non può essere google.Nel forum ho letto che google non chiede il permesso ai giornali per pubblicare le news nel motore.Vorrei conoscere l'editore di un giornale on-line rifiutare la pubblicità gratuita offerta da google.Lavoravo in un giornale on-line prima della nascita di questo servizio: il primo pensiero dei tecnici era di strutturare la pagina per renderla ben visibile da google.Il motore di ricerca immagini, nel caso di contenuti "safe off" (suggerimento offerto in questo forum: grande!) ( http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=812020 ), offre spesso contenuti tgp, anteprime ai servizi a pagamento. I proprietari di quei siti sono immensamente felici di essere visibili nell'image search..Il fatto che google permetta di trovare con facilità link a siti con passwordz e immagini rubate secondo me non significa NIENTE.Nemmeno a D+ e Stream, qualche anno fa, quando bastava cercare "wafer seca" per trovare migliaia di codici pronti, è mai sfiorata l'idea di oinvolgere google nelle denunce. E dire che di siti, loro, ne hanno fatti chiudere.
  • Anonimo scrive:
    Si sono dimenticati di dire...
    ...che verranno perseguiti anche tutti gli utenti che hanno ottenuto e clikkato con google, i parassitici link.E che la denuncia seguirà tutti gli altri motori di ricerca...Non rimane che trovare il giudice giusto.Ma quale sarà mai...?!?
  • Anonimo scrive:
    Re: I magnacci si lamentano
    - Scritto da: Anonimo
    Ma questi sfruttatori di prostituzione osano
    fare causa ad un motore di ricerca che offre
    indistintamente un servizio globale senza
    fermarsi davanti a colore della pelle o
    cetto sociale.

    Perchè non denunciano anche il
    creatore di access diver ?
    Perchè non anche Mozilla che permette
    di entrare nei siti?
    E già che ci siamo perchè non
    fanno applicare qualche tassa dal nostro
    min. Urbani ?cetto ?
  • Anonimo scrive:
    Re: la pornografia si sta ammosciando...
    e vero non tira piu'
  • t1000 scrive:
    Re: non capisco...
    questo è il link che andava segnalatohttp://www.searchengineworld.com/robots/robots_tutorial.htmCiao ;)
  • Anonimo scrive:
    non capisco...
  • Anonimo scrive:
    MSN Search è il migliore
  • TrollSpammer scrive:
    Re: Troll

    Ahhaha, insomma fai di tutto per cambiare
    argomento perche' non hai altre
    argomentazioni?
    Mi togli una curiosita'? Ma i post che
    scrivi te li voti da solo?
    ihihihihihihihihihsmettila di dire fesserie, per favore.
  • Anonimo scrive:
    I magnacci si lamentano
    Ma questi sfruttatori di prostituzione osano fare causa ad un motore di ricerca che offre indistintamente un servizio globale senza fermarsi davanti a colore della pelle o cetto sociale.Perchè non denunciano anche il creatore di access diver ?Perchè non anche Mozilla che permette di entrare nei siti?E già che ci siamo perchè non fanno applicare qualche tassa dal nostro min. Urbani ?
  • Anonimo scrive:
    la pornografia si sta ammosciando...
    Gli utenti sono saturi di immagini porno e non vogliono pagare per quello che trovano gratis sulle news e sul web.Insomma il porno sul web non e' piu' una novita' la gente si sta stancando e ritorna a preferire la realta' alla fantasia.
  • Anonimo scrive:
    Re: L'ho sempre detto
    - Scritto da: wazoo
    se vuoi centrare qualcosa, vai al poligono;
    altrimenti, se vuoi fare discorsi che
    c'entrino ...Ha ha ha ha ha, mi sono ucciso dalle risate :D:D:D
  • Anonimo scrive:
    Re: Troll
    - Scritto da: Anonimo
    Mi togli una curiosita'? Ma i post che
    scrivi te li voti da solo?
    ihihihihihihihihihSei proprio un trollazzo, i post scritti da utenti registrati hanno il voto = 2 per default, 'gnorrante !!!
  • TrollSpammer scrive:
    Dovrebbero prendersela col webmaster
    Dovrebbero prendersela col webmaster e chiedere i danni a lui, che ha fatto un sito con area riservata accessibile a tutti (se ci entra google chiunque può farlo)
  • Anonimo scrive:
    Re: L'ho sempre detto 2

    - Scritto da: Anonimo

    Io onestamente non capisco la polemica
    che

    fai su goole news,
    Uno intraprende una causa quando riceve dei
    danni, ed e' ovvio che trovare immagini
    gratis sulla rete senza accedere al sito
    proprietario, ma prendendoli da
    google-images, stiamo parlando di due cose diverseciao
  • Anonimo scrive:
    Re: L'ho sempre detto
    - Scritto da: Anonimo
    Bravo, hai scoperto l'acqua calda. Dove sta
    scritto che deve valere l'opt-out e non
    invece l'opt-in?Ovunque. E' un concetto che sta alla base di Internet e degli Uniform Resource Identifiers ed è grave che tu non te ne sia mai reso conto.Tu stesso, quando fai l'upload di un file HTML su uno spazio servito da un web server, non dai forse per scontato che da quel momento è tecnicamente raggiungibile da chiunque ne conosca l'URL?DI DEFAULT (spero tu capisca che cosa significa "di default", perché il nocciolo è tutto qua) una risorse sul web è accessibile.Se vuoi renderla non-accessibile, devi essere tu a provvedere.
  • TrollSpammer scrive:
    Re: Ma è proprio difficile?
    c'è anche chi fa i siti con Word -
    Salva come HTML
  • TrollSpammer scrive:
    [OT] Lincarlo
    Bell'itagliano :D
  • Anonimo scrive:
    Re: L'ho sempre detto
    - Scritto da: Anonimo
    Peccato che questo tipo di usabilita'Vedi che era usabilità? :-)
    cozza con il divieto del deep link.Ok, questa filosofia che sta alla base del web e che ha permesso al web di proliferare e alle informazioni di essere raggiungibili facilmente cozza con "divieti" nati successivamente all'espansione del web, "divieti" nati al solo scopo di preservare i diritti e gli interessi di pochi a discapito dell'usabilità degli utenti.Soluzione: non creare un sito sul web oppure crealo in maniera tale che nessuno possa visualizzare le pagine interne senza passare prima dalla homepage (cosa che è tecnicamente fattibile ma che è anche una bestemmia per l'usabilità, ma tanto l'unica cosa importante è far passare i clienti dalla porta principale, vero?).Sei tu che stai snaturando l'essenza e la filosofia del web e del concetto di ipertesti.Chi fa un sito deve progettarlo partendo dal presupposto che chiunque può creare un link ad una sua pagina interna, per il semplice motivo che sono i contenuti di quella pagina interna (e non dell'intero sito) ad essere attinenti ai contenuti della pagina che offre il link.
  • Anonimo scrive:
    Re: Ma è proprio difficile?
  • Anonimo scrive:
    Re: L'ho sempre detto
    - Scritto da: Anonimo


    - Scritto da: Anonimo


    se non vuoi che l'immagine venga
    indicizzata

    da un motore di ricerca metti il
    robots.txt

    Bravo, hai scoperto l'acqua calda. Dove sta
    scritto che deve valere l'opt-out e non
    invece l'opt-in?
    prova a leggere lentamente e cercare di comprendere perché mi sono rotto di riscrivere sempre la stessa cosa:se non vuoi che qualcuno "rubi" le tue preziose immagini non pubblicarle su un sito aperto al pubblico, mettile in un'area riservata, disabilita il browsing, metti il robots.txt, metti solo una thumbnail, utilizza il watermark, spediscile per posta, fai quello che vuoi...... ma non pubblicarle (che vuol dire rendere pubbliche)
    Ecco appunto la foto riproduce il bene (la
    collana), ma se il bene e' a sua volta la
    foto tu violi il dritto di autore in quanto
    una foto e' opera degl'ingegno ho i miei dubbi (non sono un avvocato) che fare una foto ad un oggetto coperto da copyright sia illegale, dovrebbe essere illegale fare una riproduzione identica all'originale non una semplice foto.

    Ecco appunto, regolamentazione e' diverso da
    standard che nessuno e' tenuto a rispettare.
    :Dma finché un motore di ricerca lo rispetta (stiamo parlando di google e mi risulta che questo rispetti il robots.txt) sono solo chiacchere.Ciao
  • Anonimo scrive:
    Re: Imparassero ad usare un robots.txt
    - Scritto da: Anonimo
    La risposta e' qui e a seguire
    punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=812164Il paragone con una casa privata è fuorviante.Tu a casa tua mica fai entrare chiunque per vedere cosa c'è dentro.Un sito viene invece messo sul web per renderlo visibile e visitabile da chiunque.L'eccezione a questa regola va gestita con sistemi di autorizzazione degli utenti.
  • Anonimo scrive:
    Re: L'ho sempre detto
    - Scritto da: Anonimo
    Appunto guardarle, non invece prenderla,Nota: se non la prendi (scarichi) non la puoi guardare. Vale per qualunque browser.
    metterla nel proprio sito o lincarla nel
    proprio sito e rubandomi quindi degli
    accessi al mio sito, cosi' tu ti fai "bello"
    con la mia immagine.User-agent: *Disallow: /images/
  • Anonimo scrive:
    Ma è proprio difficile?
  • Anonimo scrive:
    Re: Imparassero ad usare un robots.txt
    - Scritto da: Anonimo
    Appunto lo hai detto tu stesso, hai il
    copyrigth sul js ed una serp non e' altro
    che il codice del motoreLa SERP è il prodotto di un algoritmo, non l'algoritmo stesso. L'algoritmo è coperto da "segreto", la SERP no.La ragione per la quale non è consentito prelevare le pagine selle SERP è semplicemente che Google lo chiede esplicitamente attraverso il suo file robots.txt.Allo stesso modo, il sito per adultui, dovrebbe usare un robots.txt per chiedere che alcuni contenuti non vadano indicizzati.
    che mette in mezzo
    tag come title, h1, link popularity, page
    rank, che pesandoli opportunamente sono
    tutti parte di algoritmi e marchi registrati
    (page rank) di cui google ne detiene i
    diritti, ma che tu utilizzi (e sfrutti
    eventualmente)Piccola precisazione: "PageRank", tutto unito. "page rank" si riferisce ad un'altra cosa.
  • Anonimo scrive:
    Re: L'ho sempre detto
    - Scritto da: Anonimo
    se non vuoi che l'immagine venga indicizzata
    da un motore di ricerca metti il robots.txtBravo, hai scoperto l'acqua calda. Dove sta scritto che deve valere l'opt-out e non invece l'opt-in?
    hai molti modi per evitare che il tuo lavoro
    venga sfruttato, puoi mettere un watermark
    ad esempio, ma se vuoi pubblicare la tua
    immagine in un sito aperto al pubblico stai
    automaticamente rendendola pubblica e quindi
    visualizzabile da chiunque passi di li,
    tornando all'esempio della vetrina se tu
    vuoi che nessuno spacchi la vetrina e si
    porti via il tuo oggetto metti un antifurto
    e/o vigilantes davanti alla vetrina, ma non
    puoi vietare ad un passante di fare una foto
    davanti alla tua vetrina!!!!Ecco appunto la foto riproduce il bene (la collana), ma se il bene e' a sua volta la foto tu violi il dritto di autore in quanto una foto e' opera degl'ingegno
    esiste già si chiama robots.txt (se
    non viene rispettato da uno spider hai tutto
    il diritto di inca%%arti ma se non lo metti
    la colpa è solo tua)

    magari la regolamentazione dovrebbe essere
    per obbligare gli spider a rispettare il
    robots.txt

    CiaoEcco appunto, regolamentazione e' diverso da standard che nessuno e' tenuto a rispettare. :D
  • Anonimo scrive:
    Re: Troll
    - Scritto da: edc
    Che bisogno c'è? Ci sono già
    dozzine di ottime risposte. E più tu
    controbatti e più si rideAhhaha, insomma fai di tutto per cambiare argomento perche' non hai altre argomentazioni?Mi togli una curiosita'? Ma i post che scrivi te li voti da solo? ihihihihihihihihih
  • Anonimo scrive:
    Re: L'ho sempre detto

    Peccato che io ho lasciato aperta la porta
    80 solo per far vedere l'immagine sul mio
    sito se non vuoi che l'immagine venga indicizzata da un motore di ricerca metti il robots.txt
    e non ho autizzato nessuno a rubarla,
    metterla o linkarla nel proprio sito e
    generare cosi' traffico che vuol dire fare
    $$$ alle mie spalle.hai molti modi per evitare che il tuo lavoro venga sfruttato, puoi mettere un watermark ad esempio, ma se vuoi pubblicare la tua immagine in un sito aperto al pubblico stai automaticamente rendendola pubblica e quindi visualizzabile da chiunque passi di li, tornando all'esempio della vetrina se tu vuoi che nessuno spacchi la vetrina e si porti via il tuo oggetto metti un antifurto e/o vigilantes davanti alla vetrina, ma non puoi vietare ad un passante di fare una foto davanti alla tua vetrina!!!!
    Hai quasi capito, di sicuro per gli spider
    vanno poste delle condizioni e/o
    limitazioni, non a caso a causa di questa
    mancata regolamentazione che oggi stiamo
    discutendo degli effetti collaterali che una
    spiderizzazione selvaggia puo' comportare.esiste già si chiama robots.txt (se non viene rispettato da uno spider hai tutto il diritto di inca%%arti ma se non lo metti la colpa è solo tua)magari la regolamentazione dovrebbe essere per obbligare gli spider a rispettare il robots.txtCiao
  • Anonimo scrive:
    Re: L'ho sempre detto
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo

    E che centra l'usabilita'? ihihihih

    E' così difficile da capire?

    L'usabilità si misura anche
    attraverso la capacità che le
    strutture di navigazione hanno di guidare
    gli utenti verso i contenuti di loro
    interesse, siano essi menu che singoli link.

    Per questa ragione, un link che punta ad una
    risorsa specifica, identificata da un URI
    ben preciso (e possibilmente permanente:
    www.w3.org/Provider/Style/URI.html ),
    permette all'utente di raggiungerla
    direttamente senza necessariamente seguire
    un percorso lineare o gerarchico.

    Questo concetto sta alla base della
    filosofia degli ipertesti. Chi lo nega, non
    ha capito un cavolo o ha convenienza a
    negarlo.

    Quelli che sostengono che bisogna linkare
    solo le homepage, sono solo dei commercianti
    che pretendono che gli utenti entrino
    necessariamente dalla porta principale de
    negozio.

    Studiatevi un po' di standard, va... :DPeccato che questo tipo di usabilita' cozza con il divieto del deep link. Ma studia un po' di diritto ed un po' di netiquette va!!
  • Anonimo scrive:
    Re: L'ho sempre detto
    - Scritto da: Anonimo
    Io onestamente non capisco la polemica che
    fai su goole news,
    li il motore ti da 1 o 2 righe dell'
    articolo e a volte una foto formato
    francobollo,
    se ti interessa leggere l' articolo ti
    rimanda alla pagina originale.
    Cosi siamo tutti contenti:
    io ho trovato cio che mi interessa
    il giornale ha trovato un lettore
    google fa il suo lavoro.

    quale è il problema?Il problema e' che se il motore lo fai tu e ti comporti allo stesso modo di google, vieni citato.Molti non denunciano la cosa perche' i vantaggi sono piu' degli svantaggi.Uno intraprende una causa quando riceve dei danni, ed e' ovvio che trovare immagini gratis sulla rete senza accedere al sito proprietario, ma prendendoli da google-images, che a sua volta prende le immagini dal mio sito e dal mio network, vuol dire meno accessi al mio sito e quindi meno guadagno per me, ed acco che io ricevo piu' danni che benefici ed ecco che sono costretto ad intraprendere delle vie legali.Hai capito insomma come vanno le cose al mondo?
  • Anonimo scrive:
    Re: L'ho sempre detto
    Risposta qui http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=812303
  • Anonimo scrive:
    Re: L'ho sempre detto
    - Scritto da: Anonimo
    Se lasci la porta 80 aperta vuol dire venite
    a guardare che c'e' un sito web.......
    quindi in galera non ci finisce nessuno.

    CiaoAppunto guardarle, non invece prenderla, metterla nel proprio sito o lincarla nel proprio sito e rubandomi quindi degli accessi al mio sito, cosi' tu ti fai "bello" con la mia immagine.
  • Anonimo scrive:
    Re: L'ho sempre detto
    - Scritto da: Anonimo



    ahahahah peccato che se rimango perfino
    la

    porta aperta si tratta sempre di
    violazione

    di domicilio.

    Se lasci la porta aperta dell'anagrafe in
    galera ci finisci tu che non hai protetto
    adeguatamente i dati.Se pero' la lascio a casa e ci entri tu in galera ci vai tu (vedi fa pure rima)
  • Anonimo scrive:
    Re: L'ho sempre detto
    - Scritto da: Anonimo
    peccato che se il tuo server ha la porta 80
    aperta l'immagine è messa li apposta
    per essere visualizzata (a meno che tu non
    lo vieti esplicitamente) è come se in
    un negozio metti un oggetto in vetrina e
    vuoi vietare alle persone che passano di
    guardarlo.Peccato che io ho lasciato aperta la porta 80 solo per far vedere l'immagine sul mio sito e non ho autizzato nessuno a rubarla, metterla o linkarla nel proprio sito e generare cosi' traffico che vuol dire fare $$$ alle mie spalle.
    nessuno sfrutta il tuo lavoro..... non ti
    rendi conto che quello che dici potrebbe
    valere (anzi vale sicuramente) anche per il
    contenuto testuale ? Allora bisognerebbe
    abolire gli spider e consentire solo le
    indicizzazioni volontarie e le directory.Hai quasi capito, di sicuro per gli spider vanno poste delle condizioni e/o limitazioni, non a caso a causa di questa mancata regolamentazione che oggi stiamo discutendo degli effetti collaterali che una spiderizzazione selvaggia puo' comportare.
    se lo dici tu.Certo
  • Anonimo scrive:
    Forse non mi sono spiegato
    Riproviamo
    Appunto lo hai detto tu stesso, hai il
    copyrigth sul js ed una serp non e' altro
    che il codice del motore che mette in mezzouna serp è una pagina html pubblicata su un sito nella fattispecie il sito di google. il codice di google sta dentro un cgi / jsp / asp o quello che usano, che viene eseguito sul server e genera un codice html che viene visualizzato.Io non sto copiando ne tantomeno utilizzando il codice di google (che è protetto da copyright) ma il suo output che non può essere protetto da copyright per il semplice fatto che è un elenco di link che non appartengono a google, ma che da google sono stati solamente indicizzati.
    tag come title, h1, link popularity, page
    rank, che pesandoli opportunamente sono
    tutti parte di algoritmi e marchi registrati
    (page rank) di cui google ne detiene itag che ovviamente io strippo (da to strip) perché non mi interessano l'unica cosa che prendo sono i link e le parole chiave presenti sul sito.
    Che poi e' abbastanza difficile dimostrare,
    ad esempio, che uno spam engine (spero tu
    sappia cosa siano) usi e sfrutti il data
    base di google e' un altro discorso.non c'e' niente da dimostrate..... se quello che faccio io è illegale lo è anche quello che fa google (preleva i link da un sito protetto da copyright, li indicizza, li conserva in un db, e li visualizza in risposta ad una query)Ciao
  • Anonimo scrive:
    Re: L'ho sempre detto
    Io onestamente non capisco la polemica che fai su goole news,li il motore ti da 1 o 2 righe dell' articolo e a volte una foto formato francobollo, se ti interessa leggere l' articolo ti rimanda alla pagina originale.Cosi siamo tutti contenti: io ho trovato cio che mi interessail giornale ha trovato un lettoregoogle fa il suo lavoro.quale è il problema?
  • Anonimo scrive:
    Re: Imparassero ad usare un robots.txt
    La risposta e' qui e a seguire http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=812164
  • Anonimo scrive:
    Re: Colpa di google?
    - Scritto da: Anonimo
    Di certo non sono gli iscritti
    a regalarle in giro.Perché no?Perché dovrebbero pensare per forza "visto che io l'ho pagate non le mostro a nessuno"?Guarda che trovare in giro crack (crack per siti?) e password é più difficile di quanto non si dica, perché i siti le pass pubbliche in rete le cancellano.
  • Anonimo scrive:
    Re: Imparassero ad usare un robots.txt
    - Scritto da: Anonimo
    fai male a non usarli.... possono essere
    molto comodiPero' sarebbe scomodo se google mi citasse in giudizio per avere sfruttato le sue risorse e le sue serp. Cmq non preocuparti, io li uso lo stesso, ma non sfrutto data base di altri e quindi rimandgo nella legalita' :D
    premetto che non sono un avvocato, ma mi
    sembra che stai dicendo una gigantesca
    stupidaggine.

    Per spiegarmi ti faccio un esempio: se io
    scrivo un semplicissimo js che calcola i
    primi 100 numeri primi e lo pubblico su un
    sito web, non è che per questo ho il
    copyright sui numeri primi!!!!

    Sicuramente ho il copyright sul codice js ma
    non sul risultato, esattamente nello stesso
    modo google ha il copyright sul codice del
    motore di ricerca ma non sul risultato che
    è un elenco di link a pagine
    pubbliche e fruibili da chiunque voglia
    visitarle.




    Ciao bello. :D

    CiaoAppunto lo hai detto tu stesso, hai il copyrigth sul js ed una serp non e' altro che il codice del motore che mette in mezzo tag come title, h1, link popularity, page rank, che pesandoli opportunamente sono tutti parte di algoritmi e marchi registrati (page rank) di cui google ne detiene i diritti, ma che tu utilizzi (e sfrutti eventualmente)Che poi e' abbastanza difficile dimostrare, ad esempio, che uno spam engine (spero tu sappia cosa siano) usi e sfrutti il data base di google e' un altro discorso.
  • Anonimo scrive:
    Non sono un avvocato ma ...
    "... tramite Google non è difficile individuare gli strumenti necessari ad entrare nelle zone riservate dei siti per adulti."E google che c'entra? E' come accusare un'agenzia pubblicitaria che propaganda piedi di porco e passpartout. Non e' tenendo ignoranti le persone che si risolvono i problemi."... tramite il proprio motore di ricerca delle immagini Google spesso e volentieri presenterebbe fotografie pornografiche catturate dai siti più diversi, a loro volta abusivi".E google che c'entra? Si devono scagliare contro i siti abusivi, non contro google.Ribattere a tali accuse puo' farlo anche un bambino di 10 anni. Non penso google avra' grossi problemi a vincere la causa.
  • Anonimo scrive:
    Re: L'ho sempre detto
    - Scritto da: Anonimo
    Interessante, quindi se un rapinatore mi
    entra in casa, la colpa e' mia che non ho
    una casa blindata ed un antifurto
    dell'ultima generazione? :DNon capisco se hai solo voglia di trollare o non ci arrivi sul serio: una casa è un luogo solitamente ad accesso ristretto, un sito web è DI DEFAULT un luogo accessibile da parte di chiunque.E' chi vuole limitare questa "condizione di default" che deve prendere provvedimenti.
  • wazoo scrive:
    Re: Google e' ...
  • Anonimo scrive:
    Re: L'ho sempre detto
    - Scritto da: Anonimo
    E che centra l'usabilita'? ihihihihE' così difficile da capire?L'usabilità si misura anche attraverso la capacità che le strutture di navigazione hanno di guidare gli utenti verso i contenuti di loro interesse, siano essi menu che singoli link.Per questa ragione, un link che punta ad una risorsa specifica, identificata da un URI ben preciso (e possibilmente permanente: http://www.w3.org/Provider/Style/URI.html ), permette all'utente di raggiungerla direttamente senza necessariamente seguire un percorso lineare o gerarchico.Questo concetto sta alla base della filosofia degli ipertesti. Chi lo nega, non ha capito un cavolo o ha convenienza a negarlo.Quelli che sostengono che bisogna linkare solo le homepage, sono solo dei commercianti che pretendono che gli utenti entrino necessariamente dalla porta principale de negozio.Studiatevi un po' di standard, va... :-D
  • Locke scrive:
    Re: Google e' ...
    - Scritto da: Anonimo

    Bravo bravo continua ad usare google
    ahahahahahhahahahhaahaE certo che continuiamo ad usare Google... mica siamo scemi...
  • Anonimo scrive:
    Re: L'ho sempre detto
    Se lasci la porta 80 aperta vuol dire venite a guardare che c'e' un sito web....... quindi in galera non ci finisce nessuno.Ciao
  • Anonimo scrive:
    Re: L'ho sempre detto

    Ahhaahahhahha peccato che l'immagine e' sul
    mio server e quindi dal punto di vista
    digitale ha un cartello di proprieta' :D
    peccato che se il tuo server ha la porta 80 aperta l'immagine è messa li apposta per essere visualizzata (a meno che tu non lo vieti esplicitamente) è come se in un negozio metti un oggetto in vetrina e vuoi vietare alle persone che passano di guardarlo.

    Un sito web per il solo fatto di essere

    pubblicato su internet è
    pubblico se

    tu decidi che vuoi restringere
    l'accesso a

    sole persone autorizzate è
    compito

    tuo.



    Se non ti piace fai un dvd e lo spedisci

    settimanalmente ai clienti :s



    Ciao

    Continui a non capire, nn si tratta di
    restringere l'accesso, ma di evitare che
    gente sfrutti il mio mio lavoro che io metto
    sul sito.
    nessuno sfrutta il tuo lavoro..... non ti rendi conto che quello che dici potrebbe valere (anzi vale sicuramente) anche per il contenuto testuale ? Allora bisognerebbe abolire gli spider e consentire solo le indicizzazioni volontarie e le directory.
    Se vale il tuo principio allora fanno bene
    le major a blindare i proprio cd per evitare
    la copia!
    Pero' peccato che se hai un cd non blindato
    tu non puoi lucrarci lo stesso, anche se e'
    facilmente duplicabile.

    Ergo non hai ancora inviduato quale e' la
    questione del dibattito :Dse lo dici tu.Ciao
  • Anonimo scrive:
    Re: Come al solito...
    - Scritto da: Skaven
    ... c'è gente che cerca di sopperire
    alle proprie incapacita' facendo causa al
    primo che capita con motivazioni futili.
    Com'è che mi viene in mente SCO? (ok,
    ora sono OT)almeno l'hai ammesso.
  • edc scrive:
    Re: Troll
    Che bisogno c'è? Ci sono già dozzine di ottime risposte. E più tu controbatti e più si ride
  • Anonimo scrive:
    Re: Troll
    - Scritto da: edc
    Ma se hai così tanti commenti da fare
    (anche se ripeti sempre lo stesso concetto)
    perchè non ti firmi?Azzzz noto che ha/hai molte argomentazioni interessanti per controbattere le mie teorie.
  • Anonimo scrive:
    Re: Imparassero ad usare un robots.txt
    - Scritto da: Anonimo
    Se un contenuto e' libero lo e' per i
    navigatori e non per lincarlo e mostrarlo
    nelle proprie pagine e sfruttare il lavoro
    altrui per avere traffico e quindi per
    guadagnare.Se un contenuto è a LIBERO ACCESSO, significa che chiunque può accedervi liberamente, per gli scopi che vuole, fino a quando ciò non lede diritti altrui o causa danni.In quei casi in cui il proprietario di un sito web desidera limitare la sua visibilità sul WORLD WIDE WEB, ha il sacrosanto diritto di poterlo fare e gli è sufficiente adottare semplici accorgimenti tecnici, nati proprio allo scopo di limitare la visibilità di un sito web.Nota che il concetto di "limitare la visibilità" è per definizione estraneo alla pubblicazione di contenuti su una rete a libero accesso e a diffusione planetaria quale è Internet.E' chi desidera limitare l'accessibilità al proprio sito, che deve prendere provvedimenti. Non altri.
    Se vale il tuo principio io potrei
    "sfruttare" il data base di google facendo
    delle interrogazioni al suo data base e
    crearmi io un mio motore di ricerca, ma
    chissa' perche', se lo fai, google ti banna
    l'ip, ed allora non vale piu' la regola del
    contenuto libero? :DSe ti chiedi "chissà perché" è evidente che non hai la più èpallida idea di come funzionano le cose. Te la faccio più semplice:- I proprietari del sito dei pornazzi decidono cosa è vietato prelevare dal sito porno- Tu decidi cosa è vietato prelevare dal tuo sito web- I proprietari di Google decidono cosa è vietato prelevare dal sito di GoogleE' così difficile da capire?
  • Anonimo scrive:
    Re: Imparassero ad usare un robots.txt

    Certo che si puo' fare, io ne ho creati
    diversi, solo a scopo di didattica, non li
    uso.
    fai male a non usarli.... possono essere molto comodi
    Chiama il tuo legale e spiega bene la cosa.
    Vedrai che ti dira' come minimo che
    vìoli i diritti di autore, in quanto,
    una SERP (spero che sappia cosa sia, in caso
    contrario impara prima l'abc e poi mettiti e
    discure di queste cose su un forum) e' opera
    dell'ingegno e dell'intelletto e pertanto
    coperta da diritti di autore e fruttarla e'
    un illecito :)premetto che non sono un avvocato, ma mi sembra che stai dicendo una gigantesca stupidaggine.Per spiegarmi ti faccio un esempio: se io scrivo un semplicissimo js che calcola i primi 100 numeri primi e lo pubblico su un sito web, non è che per questo ho il copyright sui numeri primi!!!!Sicuramente ho il copyright sul codice js ma non sul risultato, esattamente nello stesso modo google ha il copyright sul codice del motore di ricerca ma non sul risultato che è un elenco di link a pagine pubbliche e fruibili da chiunque voglia visitarle.

    Ciao bello. :DCiao
  • Anonimo scrive:
    Re: L'ho sempre detto
    - Scritto da: Anonimo
    No è diverso.... se tu hai un cortile
    non recintato e senza nessun cartello di
    divieto/proprietà privata ed io ci
    vengo a parcheggiare la macchina tu che fai
    ?Ahhaahahhahha peccato che l'immagine e' sul mio server e quindi dal punto di vista digitale ha un cartello di proprieta' :D
    Un sito web per il solo fatto di essere
    pubblicato su internet è pubblico se
    tu decidi che vuoi restringere l'accesso a
    sole persone autorizzate è compito
    tuo.

    Se non ti piace fai un dvd e lo spedisci
    settimanalmente ai clienti :s

    CiaoContinui a non capire, nn si tratta di restringere l'accesso, ma di evitare che gente sfrutti il mio mio lavoro che io metto sul sito.Se vale il tuo principio allora fanno bene le major a blindare i proprio cd per evitare la copia!Pero' peccato che se hai un cd non blindato tu non puoi lucrarci lo stesso, anche se e' facilmente duplicabile.Ergo non hai ancora inviduato quale e' la questione del dibattito :D
  • wazoo scrive:
    Re: L'ho sempre detto

    Se sei su questi livelli ti consiglio di
    fare comunella con quello che ha messo in
    mezzo l'usabilita' (che nulla centra) e
    farete una bella coppia. :Dse vuoi centrare qualcosa, vai al poligono; altrimenti, se vuoi fare discorsi che c'entrino un po' con la lingua ufficiale di questo Stato, fatti un sano ripasso della grammatica.Puoi andare.
  • aenigma scrive:
    Spider...
    Gli spider fondamentalmente sono "stupidi", e se non sono capaci di bloccare uno spider allora vuol dire che sono ancora piu stupidi del spider stesso.Fossi in loro cambierei webmaster... o meglio ancora cambierei lavoro e mi dare i all'ippica.
  • Anonimo scrive:
    Re: L'ho sempre detto


    ahahahah peccato che se rimango perfino la
    porta aperta si tratta sempre di violazione
    di domicilio.Se lasci la porta aperta dell'anagrafe in galera ci finisci tu che non hai protetto adeguatamente i dati.
  • Anonimo scrive:
    Re: L'ho sempre detto
    - Scritto da: Anonimo
    No, è colpa tua che non hai chiuso la
    porta.ahahahah peccato che se rimango perfino la porta aperta si tratta sempre di violazione di domicilio.Se non sapete cosa dire, state zitti, almeno fate bella figura.
  • Anonimo scrive:
    Re: Imparassero ad usare un robots.txt
    Volevo dire sfruttarla e non fruttarla :)
  • Anonimo scrive:
    Re: Imparassero ad usare un robots.txt
    - Scritto da: Anonimo
    Guarda penso che si possa fare...... e si
    faccia già, ci sono in giro programmi
    che non fanno altro che interrogare i motori
    di ricerca selezionati e presentarti i
    risultati di tutti in un'unica pagina.

    Questo secondo te dovrebbe essere un
    comportamento illecito!

    CiaoCerto che si puo' fare, io ne ho creati diversi, solo a scopo di didattica, non li uso.Chiama il tuo legale e spiega bene la cosa. Vedrai che ti dira' come minimo che vìoli i diritti di autore, in quanto, una SERP (spero che sappia cosa sia, in caso contrario impara prima l'abc e poi mettiti e discure di queste cose su un forum) e' opera dell'ingegno e dell'intelletto e pertanto coperta da diritti di autore e fruttarla e' un illecito :-)Ciao bello. :D
  • edc scrive:
    Troll
    Ma se hai così tanti commenti da fare (anche se ripeti sempre lo stesso concetto) perchè non ti firmi?
  • Anonimo scrive:
    Re: L'ho sempre detto
    -
    E gia' a te farebbe comodo che l'illecito
    fosse impunito. Ho capito gia' la tua
    mentalita' sei come quelli che difendono il
    p2p in nome delle liberta' "digitali".un genio! Sei un genio della psicanalisi! Complimenti. Ricevi anche su appuntamento?
    Vai a studiare un po' di giurisprudenza, di
    diritto e di educazione civica e solo dopo
    potrai capire cosa e' la liberta'.Grazie, ci proverò. Se posso, ricambio il consiglio: leggi un bel libro di storia.
  • Anonimo scrive:
    Re: L'ho sempre detto
    - Scritto da: Anonimo
    Interessante, quindi se un rapinatore mi
    entra in casa, la colpa e' mia che non ho
    una casa blindata ed un antifurto
    dell'ultima generazione? :DNo, è colpa tua che non hai chiuso la porta.
  • Anonimo scrive:
    Re: Imparassero ad usare un robots.txt
    Perchè Google decide cosa posso e non posso fare col suo sito. Come io dovrei decidere se lui può indicizzare o no il mio.Non ha senso il discorso opt-in/opt-out, i contenuti messi online sono pubblici, google fa un sunto della notizia mettendo il riferimento a chi l'ha pubblicata, come fanno anche i vari bloggers etc, come fa un thumbnail dell'immagine e poi mette il link a quella vera indirizzando anche alla pagina che la contiene.
  • Anonimo scrive:
    Re: Google e' ...
    - Scritto da: Anonimo


    Viva MSN Search (win)

    Si si, usalo pure.
    Poi non piangere se tutti ti irridono et
    ischerzano!....
    Bravo bravo continua ad usare google ahahahahahhahahahhaaha
  • Anonimo scrive:
    Re: Google e' ...

    Viva MSN Search (win)Si si, usalo pure. Poi non piangere se tutti ti irridono et ischerzano!....
  • Anonimo scrive:
    Re: Come al solito...
    E l'incapacita' di leggere, capire un articolo ed individiare il punto della disputa dove la metti? :D
  • Anonimo scrive:
    Re: Colpa di google?
    - Scritto da: Anonimo
    L'articolo parlava di siti che
    disctribuiscono password, leggi meglio. :DAncor peggio. Di certo non sono gli iscritti a regalarle in giro. Ma i cracker che violano il sito per avere l'elenco delle password (e/o dei numeri di carta di credito). Devono sempre fare il "mea culpa".
  • Anonimo scrive:
    Re: Incompetenti
    Rileggi l'articolo, non si parla solo di immagini di aree protette.Allora chi e' l'incompetente? :D
  • Anonimo scrive:
    Re: L'ho sempre detto
    No è diverso.... se tu hai un cortile non recintato e senza nessun cartello di divieto/proprietà privata ed io ci vengo a parcheggiare la macchina tu che fai ?Un sito web per il solo fatto di essere pubblicato su internet è pubblico se tu decidi che vuoi restringere l'accesso a sole persone autorizzate è compito tuo.Se non ti piace fai un dvd e lo spedisci settimanalmente ai clienti :s Ciao
  • Anonimo scrive:
    Re: L'ho sempre detto
    - Scritto da: Anonimo
    Peccato che i pareri legali sono usati
    sempre più da chi non riesce a stare
    al passo con la concorrenza e tenta di
    conquistare il mercato non offrendo un
    prodotto migliore, ma assoldando un avvocato
    migliore. La realtà è diversa
    da quella che farebbe comodo a certuni.
    E gia' a te farebbe comodo che l'illecito fosse impunito. Ho capito gia' la tua mentalita' sei come quelli che difendono il p2p in nome delle liberta' "digitali".Vai a studiare un po' di giurisprudenza, di diritto e di educazione civica e solo dopo potrai capire cosa e' la liberta'.
  • edc scrive:
    Incompetenti
    Se le immagini sono in aree riservate, gli utenti non le possono vedere. Non le può vedere neanche google.Dico, se il sito è ben fatto. Se no, fatti loro.
  • Anonimo scrive:
    Re: L'ho sempre detto
    Ecco il tipo dell'usabilita', vai e fai un gemellaggio http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=812134
  • Anonimo scrive:
    Re: L'ho sempre detto
    - Scritto da: HotEngine
    E qual'è la home page di siti tipo
    geocities, xoom, etc???Se sei su questi livelli ti consiglio di fare comunella con quello che ha messo in mezzo l'usabilita' (che nulla centra) e farete una bella coppia. :D
  • Anonimo scrive:
    Re: L'ho sempre detto

    Peccato che il parere di molti legali e la
    giurisprudenza moderna si nuove proprio in
    senso opposto a quello da te descritto. La
    realta' e' diversa da quella che tu vorresti
    che fosse. Peccato che i pareri legali sono usati sempre più da chi non riesce a stare al passo con la concorrenza e tenta di conquistare il mercato non offrendo un prodotto migliore, ma assoldando un avvocato migliore. La realtà è diversa da quella che farebbe comodo a certuni.
  • Anonimo scrive:
    Re: L'ho sempre detto
    E che centra l'usabilita'? ihihihih(troll) Detected
  • Anonimo scrive:
    Re: Attendo con trepidazione...
    Gianni sei tu ? ;)
  • Anonimo scrive:
    Re: L'ho sempre detto
    Interessante, quindi se un rapinatore mi entra in casa, la colpa e' mia che non ho una casa blindata ed un antifurto dell'ultima generazione? :D
  • Skaven scrive:
    Come al solito...
    ... c'è gente che cerca di sopperire alle proprie incapacita' facendo causa al primo che capita con motivazioni futili. Com'è che mi viene in mente SCO? (ok, ora sono OT)
  • Anonimo scrive:
    Re: Imparassero ad usare un robots.txt
    Guarda penso che si possa fare...... e si faccia già, ci sono in giro programmi che non fanno altro che interrogare i motori di ricerca selezionati e presentarti i risultati di tutti in un'unica pagina.Questo secondo te dovrebbe essere un comportamento illecito!Ciao
  • Anonimo scrive:
    Re: L'ho sempre detto
    E dove lo hai letto che deve valere la legge dell'opt-out e non quella dell opt-in?Hai ragione bye bye google, benvenuto MSN (win)
  • HotEngine scrive:
    Re: L'ho sempre detto
    - Scritto da: Anonimo
    Lincare un sito a pagine interne, infatti il
    deep link e' una pratica scorretta, bisogna
    lincare la home e non pagine interne.E qual'è la home page di siti tipo geocities, xoom, etc???
  • Anonimo scrive:
    Re: L'ho sempre detto
    - Scritto da: Anonimo
    Sbagliato. Google è un motore di
    ricerca e fa il suo lavoro. In particolare
    non li sta danneggiando in alcun modo visto
    che procura loro il traffico. Io per esempio
    se voglio andarmi a vedere delle immagini
    non mi metto certo a fare una ricerca
    testuale visto che quello che mi interessano
    sono le immagine e la maggior parte dei siti
    che escono da una ricerca testuale altro non
    è che spazzatura, spesso siti che non
    c'entrano assolutamente nulla con ciò
    che cercavo. Una volta che ho trovato
    l'immagine che mi serve (sia essa porno o
    meno) vado sul sito per vedermela a
    grandezza naturale e credo che il 90% delle
    persone dotate di un minimo di cervello
    facciano altrettanto. Quindi in
    realtà Google non sta facendo certo
    un danno, anzi, probabilmente se sono nel
    business devono la propria "vita" proprio a
    Google e motori di ricerca simili.Peccato che e' il contrario, il 90% fa ricerche su google immagini, si "ruba" l'immagine ed il sito proprietario dell'immagine ha meno accessi.
    Ancora sbagliato. Leggiti il libro
    "Designing Web Usability" di Nielsen. Il WEB
    non è un libro, non è affatto
    detto che un visitatore entri "dall'indice",
    quindi tutte le assunzioni del tipo "si
    dovrebbe entrare dall'indice" sono sbagliate
    e sinceramente molto stupide. è una
    caratteristica IMPORTANTE del WEB quella di
    poter entrare su un sito da QUALUNQUE pagina
    tale sito ospiti, è compito del web
    designer tenere conto di questa
    caratteristica e sfruttarla in modo
    appropriato, se non lo fa allora non sta
    facendo un buon lavoro. Se quello che dici
    fosse vero allora (se io clicco su un link
    di un utente ospitato su per esempio Tripod
    o Geocities) Google dovrebbe portarmi alla
    pagina principale facendomi però
    perdere in questo modo il contenuto a cui
    sono interessato e causandomi ulteriori
    ricerce con motori interni al sito. è
    ovvio che una soluzione simile è
    tanto stupida quanto inutile visto che con
    tutta probabilità ci rinuncerei molto
    prima.

    Il WEB è uno strumento NUOVO e
    DIVERSO da quelli normalmente disponibili
    nella vita reale. Usa le sue regole ed
    è ora che SI IMPARI queste regole e
    le si ACCETTINO per quello che sono.
    Piangere perché il WEB non è
    un libro è addirittura bambinesco.

    Bye,
    LucaPeccato che il parere di molti legali e la giurisprudenza moderna si nuove proprio in senso opposto a quello da te descritto. La realta' e' diversa da quella che tu vorresti che fosse.Il Web (anche se ormai ci si e' abituati a scaricare materiale illegale, condividere fiel musicali ecc.) e' soggetta anche essa alle leggi mio caro.Il fatto di poter assimilare oggi il web spesso ad un vero "immondezzazio" dove commettere innumerevoli illeciti che nella vita reale non ti sogneresti, non vuol dire che sara' sempre cosi'. :D
  • Anonimo scrive:
    Re: L'ho sempre detto
    No, al massimo hai il diritto di citazione.E poi mi sembra che su google news ci trovi non solo parte della notizia ma anche le immagini dei quotidiani online, anche se ripeto non so se hanno chiesto l'autorizzazione.Provate ad andare su google news e cliccate su una notizia, bene il sito su cui arrivate ha la stessa immagine in grande.Chi e' il legittimo proprietari secondo voi di quell'immagine?
  • Anonimo scrive:
    Re: Imparassero ad usare un robots.txt
    Se un contenuto e' libero lo e' per i navigatori e non per lincarlo e mostrarlo nelle proprie pagine e sfruttare il lavoro altrui per avere traffico e quindi per guadagnare.Se vale il tuo principio io potrei "sfruttare" il data base di google facendo delle interrogazioni al suo data base e crearmi io un mio motore di ricerca, ma chissa' perche', se lo fai, google ti banna l'ip, ed allora non vale piu' la regola del contenuto libero? :D
  • Anonimo scrive:
    Re: L'ho sempre detto
    - Scritto da: Anonimo
    Lincare un sito a pagine interne, infatti il
    deep link e' una pratica scorretta, bisogna
    lincare la home e non pagine interne.Macché. Vai a studiare un po' di usabilità per capire che grande stupidaggine hai appena scritto.
  • Anonimo scrive:
    Re: Imparassero ad usare un robots.txt
    - Scritto da: Anonimo
    E perche' usare l'opt-out invece
    dell'opt-in? :DPerché si parte dal presupposto che ogni quanto venga reso disponibile sul web attraverso un web server sia raggiungibile da parte di chiunque.Se vuoi limitare l'accesso, implementi un sistema di autenticazione con username/password ed è fatta.Persino la società dei pornazzi usa un sistema di autenticazione, perché è evidente che tocca a loro definire ciò che è contenuto libero e ciò che è contenuto riservato.
  • Anonimo scrive:
    Re: L'ho sempre detto
    Beh google grabba solo una parte della notizia e la riproduzione parziale di un opera è consentita dalla legge fino al 13% mi pare- Scritto da: Anonimo
    Dimenticavo di dire che la stessa cosa vale
    per le News che google offre, infatti non
    credo che abbia chiesto il permesso di
    "grabbare" (passatemi il termine, anche se
    poco appropiato) le varie notizie dei vari
    portali e quotidiani della rete.
  • Anonimo scrive:
    Re: Colpa di google?
    L'articolo parla anche di immagini provenienti dal sito che ha fatto causa. Leggi meglio tu.
  • Anonimo scrive:
    Re: L'ho sempre detto
    - Scritto da: Anonimo
    Sfruttare immagini di altri per procurarsi
    traffico, del resto le immagini che google
    fa vedere potrebbero essere coperte da
    copyright.Sbagliato. Google è un motore di ricerca e fa il suo lavoro. In particolare non li sta danneggiando in alcun modo visto che procura loro il traffico. Io per esempio se voglio andarmi a vedere delle immagini non mi metto certo a fare una ricerca testuale visto che quello che mi interessano sono le immagine e la maggior parte dei siti che escono da una ricerca testuale altro non è che spazzatura, spesso siti che non c'entrano assolutamente nulla con ciò che cercavo. Una volta che ho trovato l'immagine che mi serve (sia essa porno o meno) vado sul sito per vedermela a grandezza naturale e credo che il 90% delle persone dotate di un minimo di cervello facciano altrettanto. Quindi in realtà Google non sta facendo certo un danno, anzi, probabilmente se sono nel business devono la propria "vita" proprio a Google e motori di ricerca simili.
    Lincare un sito a pagine interne, infatti il
    deep link e' una pratica scorretta, bisogna
    lincare la home e non pagine interne.Ancora sbagliato. Leggiti il libro "Designing Web Usability" di Nielsen. Il WEB non è un libro, non è affatto detto che un visitatore entri "dall'indice", quindi tutte le assunzioni del tipo "si dovrebbe entrare dall'indice" sono sbagliate e sinceramente molto stupide. È una caratteristica IMPORTANTE del WEB quella di poter entrare su un sito da QUALUNQUE pagina tale sito ospiti, è compito del web designer tenere conto di questa caratteristica e sfruttarla in modo appropriato, se non lo fa allora non sta facendo un buon lavoro. Se quello che dici fosse vero allora (se io clicco su un link di un utente ospitato su per esempio Tripod o Geocities) Google dovrebbe portarmi alla pagina principale facendomi però perdere in questo modo il contenuto a cui sono interessato e causandomi ulteriori ricerce con motori interni al sito. È ovvio che una soluzione simile è tanto stupida quanto inutile visto che con tutta probabilità ci rinuncerei molto prima.Il WEB è uno strumento NUOVO e DIVERSO da quelli normalmente disponibili nella vita reale. Usa le sue regole ed è ora che SI IMPARI queste regole e le si ACCETTINO per quello che sono. Piangere perché il WEB non è un libro è addirittura bambinesco.Bye, Luca
  • Anonimo scrive:
    battaglia legale ?
    IO sto dalla parte di google.Così imparano a proteggere meglio i contenuti dei siti.
  • Anonimo scrive:
    Re: L'ho sempre detto
    Dimenticavo di dire che la stessa cosa vale per le News che google offre, infatti non credo che abbia chiesto il permesso di "grabbare" (passatemi il termine, anche se poco appropiato) le varie notizie dei vari portali e quotidiani della rete.
  • Anonimo scrive:
    Re: Google e' ...
    - Scritto da: Anonimo
    Purtroppo è vero. Ma solo nelle
    categorie commerciali più battute dai
    SEO e dagli spam engine.Cioe' tutte :DViva MSN Search (win)
  • Anonimo scrive:
    Re: Colpa di google?
    L'articolo parlava di siti che disctribuiscono password, leggi meglio. :D
  • Anonimo scrive:
    Re: Imparassero ad usare un robots.txt
    - Scritto da: Anonimo
    Se hai materiale destinato solo ad una
    clientala pagante, metterlo a disposizione
    degli spider è solo segno di
    incapacità tecnica.

    Imparassero a creare un buon sistema di
    autorizzazione e già che ci sono
    aggiungessero un file robots.txt, che
    è nato proprio per evitare questi
    casini:

    www.robotstxt.org/wc/norobots.html
    tool.motoricerca.info/robots-checker.phtml E perche' usare l'opt-out invece dell'opt-in? :D
  • Anonimo scrive:
    L'ho sempre detto
    Cempo fa scrissi questo post in cui gia' avevo anticipato la cosa, eccolo http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=769838In effetti secondo me non e' molto corretto:Sfruttare immagini di altri per procurarsi traffico, del resto le immagini che google fa vedere potrebbero essere coperte da copyright.Lincare un sito a pagine interne, infatti il deep link e' una pratica scorretta, bisogna lincare la home e non pagine interne.
  • Anonimo scrive:
    Re: quasi non si riesce a vedere un ...
    - Scritto da: Anonimo
    ("sederino")

    insomma con google, ad esempio in italiano,
    quasi non si risce a vedere nulla ...
    nemmeno se cerchi le immagini ... sembra che
    non esistano.

    devi impazzire prima di capire che devi
    andare nel sito americano, settare le
    preferenze e allora finalmente puoi vedere
    un po' di gnoccaah ecco perchè, io ho provato a digitare blowjob e mi sono uscite 12 miserabili foto ... ma adesso che lo so che si bisogna andare nel sito americano ... chi mi ferma piu' ? :|
  • Anonimo scrive:
    Re: quasi non si riesce a vedere un ...
    - Scritto da: Anonimo
    ("sederino")

    insomma con google, ad esempio in italiano,
    quasi non si risce a vedere nulla ...
    nemmeno se cerchi le immagini ... sembra che
    non esistano.

    devi impazzire prima di capire che devi
    andare nel sito americano, settare le
    preferenze e allora finalmente puoi vedere
    un po' di gnoccaaccoda questa stringa alla pagina la prima volta che ci vai&safe=off
  • Anonimo scrive:
    Re: quasi non si riesce a vedere un ...
    - Scritto da: Anonimo
    ("sederino")

    insomma con google, ad esempio in italiano,
    quasi non si risce a vedere nulla ...
    nemmeno se cerchi le immagini ... sembra che
    non esistano.

    devi impazzire prima di capire che devi
    andare nel sito americano, settare le
    preferenze e allora finalmente puoi vedere
    un po' di gnoccaIn compenso se cerchi penis su quello italiano tira fuori un bel desktop di windows nelle prime 10 pagine... evidentemente sanno tutti che è un s.o. del c...o :-)
  • Anonimo scrive:
    Re: 2 pater noster, 3 ave maria, 1 offer
    ed il filmino fatto con il consenso del prete...che pure ha intascato un po di quattrini. Lui ha detto che non sapeva il genere di film, ma non se lo è chiesto vedendo quelle belle donnone? e soprattutto non è rimasto a vedere cosa combinavano nella sua chiesa al cospetto del crocifisso? mah...
  • Anonimo scrive:
    Re: Google e' ...
    - Scritto da: Anonimo
    intanto il motore è impregnato di
    schifo.Purtroppo è vero. Ma solo nelle categorie commerciali più battute dai SEO e dagli spam engine.
  • Anonimo scrive:
    Imparassero ad usare un robots.txt
    Se hai materiale destinato solo ad una clientala pagante, metterlo a disposizione degli spider è solo segno di incapacità tecnica.Imparassero a creare un buon sistema di autorizzazione e già che ci sono aggiungessero un file robots.txt, che è nato proprio per evitare questi casini:http://www.robotstxt.org/wc/norobots.htmlhttp://tool.motoricerca.info/robots-checker.phtml
  • Anonimo scrive:
    2 pater noster, 3 ave maria, 1 offerta!
    Mi sembri quel fedele che denunciò la casa di produzione di un filmino hard perchè girato in chiesa... si, peccato che il fedele era un accanito consumatore di tali prelibatezze... In genere gallina che canta ha fatto l uovo.
  • Anonimo scrive:
    Re: Google e' ...

    Ma guai a toccargli Google agli altri.
    Quello che da quando è entrato in
    borsa va avanti a dare l'email figa, il
    desktop search figo, il browser figo ...
    intanto il motore è impregnato di
    schifo.Finche' cerchi tits, cock, cum ovvio che il risultato puo' solo esserre una schifezza.Tutto dipende da cosa e come lo cerchi. Si puo' effettuare la ricerca su un determinato sito. Oppure eliminare dalla ricerca una specifica parola chiave (nel mio caso specifico "-microsoft" :-) Ma leggere la documentazione e' faticoso, vero?
  • AdessoBasta scrive:
    Attendo con trepidazione...
    ...di vedere indicizzate da Google le foto a luci rosse dei dirigenti di "Perfect 10 Inc." che lo prendono al...in quel posto.Ma come si fa a non essere ottimisti! :(
  • Anonimo scrive:
    quasi non si riesce a vedere un ...
    ("sederino")insomma con google, ad esempio in italiano, quasi non si risce a vedere nulla ... nemmeno se cerchi le immagini ... sembra che non esistano.devi impazzire prima di capire che devi andare nel sito americano, settare le preferenze e allora finalmente puoi vedere un po' di gnocca
  • Anonimo scrive:
    Re: Google e' ...
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo

    ...un cagaio, pero' almeno e' l'unico
    motore

    che tira fuori qualcosa che non sia SOLO

    pubblicità!

    D'accordo con te.

    Ma guai a toccargli Google agli altri.
    Quello che da quando è entrato in
    borsa va avanti a dare l'email figa, il
    desktop search figo, il browser figo ...
    intanto il motore è impregnato di
    schifo.

    Ora come ora anche MSN è meglio di
    Google, ho detto tutto!Giustissimo, infatti ti abbiamo identificato:(troll)
  • Anonimo scrive:
    Re: Google e' ...
    - Scritto da: Anonimo
    ...un cagaio, pero' almeno e' l'unico motore
    che tira fuori qualcosa che non sia SOLO
    pubblicità!D'accordo con te.Ma guai a toccargli Google agli altri.Quello che da quando è entrato in borsa va avanti a dare l'email figa, il desktop search figo, il browser figo ... intanto il motore è impregnato di schifo.Ora come ora anche MSN è meglio di Google, ho detto tutto!
  • Anonimo scrive:
    Colpa di google?
    Com'e' che google riesce ad entrare in siti protetti?Un semplice robot (google tra le altre cose e' uno dei pochi che rispetta "robots.txt") non e' in grado di bypassare le protezioni, a meno che il sito non sia un colabrodo. Quindi e' meglio che controllino in casa propria, prima di gettare fango sul primo che capita.Ciao
  • Anonimo scrive:
    Re: Google e' ...
    - Scritto da: Anonimo
    ...un cagaio, pero' almeno e' l'unico motore
    che tira fuori qualcosa che non sia SOLO
    pubblicità!sei obbligato ad usarlo?
  • Anonimo scrive:
    Re: Google e' ...
    - Scritto da: Anonimo
    ...un cagaio, pero' almeno e' l'unico motore
    che tira fuori qualcosa che non sia SOLO
    pubblicità!E allora sentiamo, visto che fa ca**are, un motore di ricerca serio?
  • Anonimo scrive:
    l'onanismo e' l'anima del commercio
    come da subject ;)
  • Anonimo scrive:
    Google e' ...
    ...un cagaio, pero' almeno e' l'unico motore che tira fuori qualcosa che non sia SOLO pubblicità!
Chiudi i commenti