Google denunciata per i suoi algoritmi

Una anomalia penalizzerebbe da anni Unilibro e la sua attività di e-commerce, attribuendo al sito una scarsa visibilità fra i risultati di ricerca. La libreria si sta confrontando con Google in tribunale

Roma – Gli algoritmi di Google starebbero penalizzando le attività di Unilibro, sito dedicato alla commercializzazione di testi in particolare afferenti al mercato dell’editoria scolastica e universitaria: l’azienda sospetta che la responsabilità risieda nel malfunzionamento degli algoritmi del motore di Mountain View. Ha così denunciato un’anomalia che la metterebbe in una posizione di svantaggio rispetto alla concorrenza.

Unilibro, nel comunicato con cui rende noto di aver depositato un ricorso cautelare per chiedere un provvedimento d’urgenza nei confronti di Google , vanta origini lontane nella storia dell’ecommerce italiano, dal 1999 a servizio dei consumatori di libri. L’azienda ripercorre le propria crescita, fino al 2010, quando ha riscontrato le prime sensibili contrazioni nell’utenza, nonostante le tendenze generali premiassero gli acquisti online. Unilibro spiega che in principio si era attribuito il calo a motivazioni SEO: per questo aveva sguinzagliato tecnici ed esperti nella speranza di un rilancio, che non si è di fatto concretizzato.

“I migliori esperti SEO” reclutati dall’azienda, però, “si convinsero che i problemi potessero risiedere in Google”, spiega ora Unilibro. Così il sito web ha approfondito le indagini: “I test effettuati – spiega ora l’avvocato Gianluigi Fioriglio, che è stato incaricato di seguire il caso – hanno immediatamente evidenziato che qualcosa negli algoritmi di Google probabilmente si comportava in modo anomalo”. L’esempio addotto dal legale riguarda ad esempio le chiavi di ricerca composte dalla parola “Unilibro” associata al titolo di un testo: Fioriglio spiega che i risultati restituiti da Google mostravano ai primi posti “le pagine di un’altra libreria online”. Nel comunicato non si si fa riferimento al sito concorrente, ma i rappresentanti di Unilibro spiegano che l’anomalia coinvolgeva la concorrente IBS.it , e investiva anche i suggerimenti forniti da Google per velocizzare le ricerche degli utenti, a cui veniva proposta la keyword “IBS” anche alla digitazione esplicita di “Unilibro”. Nulla a che vedere, apparentemente, con le traversie legate a marchi e domini che hanno visto l’azienda confrontarsi con la concorrente Libreria Universitaria presso la giustizia italiana e presso il Centro di Arbitrato e Mediazione dell’Organizzazione Mondiale per la Proprietà Intellettuale.

Il sospetto dei tecnici e dei legali di Unilibro si concentra piuttosto su un errore che si sarebbe verificato in seno all’algoritmo di Google , che per qualche ragione avrebbe “considerato Unilibro assimilata a un’altra libreria online”, la quale, a sua insaputa, ipotizzano i legali, sarebbe stata “nettamente avvantaggiata sulle ricerche organiche rispetto a Unilibro”. Questo conflitto con i link a IBS appare ora risolto ma permangono dei problemi , relativi, spiega l’avvocato Fioriglio, a “risultati omessi, poiché ritenuti poco rilevanti o duplicati”: per quanto attiene il sito dell’azienda, osserva, “le percentuali di omissioni dalle pagine di Google, a parità di titoli ricercati, arrivano oggi al 50% circa, mentre per alcuni siti del settore si fermano attorno al 15%”.

Unilibro rende noto di essersi messa in contatto con Google, senza risolvere alcunché: si è dunque rivolta al Tribunale Civile di Bologna per avviare un procedimento che, dopo 11 mesi, sta per concludersi con una perizia ordinata dal giudice che verrà depositata nel prossimo mese di gennaio.

“Siamo fiduciosi che, sulla scorta dei riscontri forniti, il Giudice possa accogliere le nostre tesi e porre fine a una situazione che dal 2010 a oggi ci ha penalizzato enormemente”, si augura Antonio Geraci, Amministratore Unico di Mailtrade, società che possiede il marchio Unilibro. Nessuna richiesta di “trasparenza degli algoritmi”, invocata invece dalle autorità tedesche, nessuna rivendicazione pari a quelle sollevate in sede europea dai concorrenti di Google e dai motori di ricerca verticali: “Non chiediamo a Google alcun privilegio – chiarisce Geraci – ma solamente di ricevere il medesimo trattamento che è riservato ai nostri concorrenti”. Unilibro vede in Google uno strumento per ristabilire la concorrenza e non un concorrente, anche se le funzioni dei motori di ricerca, spiegava Google stessa, sono sempre più sovrapponibili a quelle assolte dai servizi specializzati, come potrebbe risultare una libreria come Unilibro.

Google, consultata da Punto Informatico , si è invece espressa echeggiando quanto riferito all’Europa: “In generale, come abbiamo già sostenuto in diverse occasioni, la ricerca è sviluppata a beneficio degli utenti e non a beneficio dei siti”. Il risultato di queste scelte, nel contesto della giurisprudenza statunitense, è stato riconosciuto come manifestazione della libertà di espressione.

Gaia Bottà

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • ... scrive:
    ALIENI L'ORRIBILE VERITA'
    ALIENI L'ORRIBILE VERITA'[yt]2AiDn3FyTJM[/yt]
    • ... scrive:
      Re: ALIENI L'ORRIBILE VERITA'
      Perché XXXXX continui a postare video qui? Credi che interessino a qualcuno? Le tue XXXXXXXte non interessano a nessuno, XXXXX!
      • Eh No scrive:
        Re: ALIENI L'ORRIBILE VERITA'
        - Scritto da: ...
        Perché XXXXX continui a postare video qui? Credi
        che interessino a qualcuno? Le tue XXXXXXXte non
        interessano a nessuno,
        XXXXX!Quotone galattico !!
      • ... scrive:
        Re: ALIENI L'ORRIBILE VERITA'
        - Scritto da: ...
        Perché XXXXX continui a postare video qui? Credi
        che interessino a qualcuno? Le tue XXXXXXXte non
        interessano a nessuno,
        XXXXX![yt]Ks4bD2RL3dM[/yt]
  • ... scrive:
    ALIENI LA VERITA'
    ALIENI LA VERITA' [yt]Rt4DeZxxqdg[/yt]
  • Il Punto scrive:
    Il buon utilizzo.
    -
    Scritto da: Roberto Tiozzo
    Quanti commenti contro queste indagini di polizia.

    Ma lo sapete quali traffici vengono effettuati nel deep web?
    Traffico di droga,
    armi,
    video pedoXXXXX,
    traffico di malware,
    e chi piú ne ha piú ne metta.
    Si lo sapete benissimo,
    ma non lo volete ammettere usando come scusa la libertá di rete.
    LOL!
    Rotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridere

    Quindi,
    per quanto mi riguarda,
    fanno bene ad indagare
    e se ci fosse un modo per chiudere la rete tor ancora meglio!!!Già, e viene usata soprattutto anche da trolloni..., salvo questo però, Tor è un bene per tutti, si pensi a tutti quei Paesi che non garantiscono l' acXXXXX a Internet anche come mezzo di libera espressione(come molti paesi del Medio Oriente), cosa che almeno con Tor si può aggirare, inoltre, negli U.S.A. c' è anche qualche rivista(come New Yorker), che, per cercare di raccogliere più informazioni possibili, si è data anche all' anonimato con Strongbox, piattaforma open source frutto di un intenso lavoro da parte di uno dei più grandi hacker dell' intera storia dell' informatica, Aaron Swartz, che si affida sempre alla rete Tor:http://punto-informatico.it/3796509/PI/News/strongbox-eredita-aaron-swartz.aspx.
  • Roberto Tiozzo scrive:
    continuare le indagini!
    Quanti commenti contro queste indagini di polizia.Ma lo sapete quali traffici vengono effettuati nel deep web? Traffico di droga, armi, video pedoXXXXX, traffico di malware, e chi piú ne ha piú ne metta. Si lo sapete benissimo, ma non lo volete ammettere usando come scusa la libertá di rete. LOL! (rotfl)(rotfl)(rotfl)Quindi, per quanto mi riguarda, fanno bene ad indagare e se ci fosse un modo per chiudere la rete tor ancora meglio!!!
    • ... scrive:
      Re: continuare le indagini!
      - Scritto da: Roberto Tiozzo
      Quanti commenti contro queste indagini di polizia.

      Ma lo sapete quali traffici vengono effettuati
      nel deep web? Traffico di droga, armi, video
      pedoXXXXX, traffico di malware, e chi piú ne ha
      piú ne
      metta.
      Si lo sapete benissimo, ma non lo volete
      ammettere usando come scusa la libertá di rete.
      LOL!
      (rotfl)(rotfl)(rotfl)

      Quindi, per quanto mi riguarda, fanno bene ad
      indagare e se ci fosse un modo per chiudere la
      rete tor ancora
      meglio!!!La rete tor viene usata anche dai ricercatori di sicurezza per non finire nelle blacklist degli autori di malware, che bloccano gli IP delle società di sicurezza e/o quelli che vengono trovati a visitare lo stesso IP che diffonde malware regolarmente. Informati.
      • amldc scrive:
        Re: continuare le indagini!
        spostato...-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 24 dicembre 2014 00.01-----------------------------------------------------------
        • ... scrive:
          Re: continuare le indagini!
          - Scritto da: amldc
          spostato...
          --------------------------------------------------
          Modificato dall' autore il 24 dicembre 2014 00.01
          --------------------------------------------------"Spostato" cosa? Come XXXXX parli, XXXXX, che non si capisce un XXXXX.
    • il rettiliano ben informato scrive:
      Re: continuare le indagini!
      Mettiamo caso: Pinco Pallo scopre infiltrazioni mafiose in un comune italiano. Pinco Pallo vuole farlo sapere ai giornalisti, ed ha 2 possibilità:1) Si affida direttamente al giornalista, mostrando la sua vera identità, ma non può avere protezione dalla polizia perchè non ha prove sufficienti. Viene scoperto e viene trasformato in cibo per pesci, oppure fa saltare tutto, perchè, c'è una talpa nella polizia.2) Si collega, con TOR, ad IrpiLEAKS, sito basato sul framework GlobaLeaks. Contatta via TOR, nessuno lo può spiare (se non fa il mona). Tutte le prove vengono inviate via TOR, e nessuno si fa male. Il giornalista potrà decidere di trovare Pinco in un posto sufficientemente sicuro, ma non è consigliabile in molti casi.Gomblotto!
      • Roberto Tiozzo scrive:
        Re: continuare le indagini!
        - Scritto da: il rettiliano ben informato
        Gomblotto!No amico, nessun "Gomblotto". Sono tutte "Scuse!" P.S.: Ci sono tanti modi per dare informazioni anonime ad un giornalista. Tor non é affatto necessario!
        • webwizard scrive:
          Re: continuare le indagini!
          - Scritto da: Roberto Tiozzo
          - Scritto da: il rettiliano ben informato


          Gomblotto!


          No amico, nessun "Gomblotto". Sono tutte
          "Scuse!"
          Scuse un beato XXXXX. Intanto, se credi che spegnendo Tor pedofili e delinquenti non trovino altri sistemi per comunicare, non hai capito una cippa della vita. Poi, comunque, io ho il sacrosanto diritto alla privacy delle comunicazioni, cosa che Tor, se voglio, mi può dare.
          • Roberto Tiozzo scrive:
            Re: continuare le indagini!
            - Scritto da: webwizard
            - Scritto da: Roberto Tiozzo

            - Scritto da: il rettiliano ben informato




            Gomblotto!





            No amico, nessun "Gomblotto". Sono tutte

            "Scuse!"



            Scuse un beato XXXXX. Intanto, se credi che
            spegnendo Tor pedofili e delinquenti non trovino
            altri sistemi per comunicare,Beh, visto che sei un esperto facci qualche esempio di strumenti attualmente piú sicuri di tor per mantenere l'anonimato e delinquere in santa pace...
          • ... scrive:
            Re: continuare le indagini!
            - Scritto da: Roberto Tiozzo
            - Scritto da: webwizard

            - Scritto da: Roberto Tiozzo


            - Scritto da: il rettiliano ben informato






            Gomblotto!








            No amico, nessun "Gomblotto". Sono tutte


            <b
            "Scuse!" </b







            Scuse un beato XXXXX. Intanto, se credi che

            spegnendo Tor pedofili e delinquenti non trovino

            altri sistemi per comunicare,



            Beh, visto che sei un esperto facci qualche
            esempio di strumenti attualmente piú sicuri di
            tor per mantenere l'anonimato e delinquere in
            santa
            pace...Ma finiscila, XXXXX ignorante.
          • 2014 scrive:
            Re: continuare le indagini!
            - Scritto da: Roberto Tiozzo
            - Scritto da: webwizard

            - Scritto da: Roberto Tiozzo
            Beh, visto che sei un esperto facci qualche
            esempio di strumenti attualmente piú sicuri di
            tor per mantenere l'anonimato e delinquere in
            santa pace... .txt dentro a zip con password, si chiamano pizzini.
          • Passante scrive:
            Re: continuare le indagini!
            - Scritto da: 2014
            - Scritto da: Roberto Tiozzo

            - Scritto da: webwizard


            - Scritto da: Roberto Tiozzo


            Beh, visto che sei un esperto facci

            qualche esempio di strumentit atualmente

            piú sicuri di tor per mantenere l'anonimato

            e delinquere in santa pace...

            .txt dentro a zip con password, si chiamano
            pizzini.Credo che tu l'abbia distrutto con cotanto esempio di utilizzo avanzato del mezzo tecnico.(rotfl)
          • Guerra scrive:
            Re: continuare le indagini!
            - Scritto da: Roberto Tiozzo
            - Scritto da: webwizard

            - Scritto da: Roberto Tiozzo


            - Scritto da: il rettiliano ben informato






            Gomblotto!








            No amico, nessun "Gomblotto". Sono tutte


            "Scuse!"






            Scuse un beato XXXXX. Intanto, se credi che

            spegnendo Tor pedofili e delinquenti non trovino

            altri sistemi per comunicare,



            Beh, visto che sei un esperto facci qualche
            esempio di strumenti attualmente piú sicuri di
            tor per mantenere l'anonimato e delinquere in
            santa
            pace...botnet, troyan, connessioni wifi, accessi universitari o a biblioteche, sim prepagate con traffico, accessi da ospedali (quelli sono tra i migliori), o come fanno in molti prendere il controllo di qualche router in estonia o brasile che ti rediriga tutto il traffico
        • il rettiliano ben inforNato scrive:
          Re: continuare le indagini!
          Secondo te, il giornalista d'inchiesta, o lo stesso informatore, hanno il tempo di pensare alla parte tecnica? GlobaLeaks è veloce, semplice e relativamente sicuro (la sicurezza non è un valore booleano), in quanto gira come webserver "sandboxato" con delle policy di SELinux.Ovviamente se conosci altri sistemi anonimi per i giornalisti fai pure (no, uno zip solo crittografato NON è un sistema sicuro ed anonimo).
          • nome e cognome scrive:
            Re: continuare le indagini!
            - Scritto da: il rettiliano ben inforNato
            Secondo te, il giornalista d'inchiesta, o lo
            stesso informatore, hanno il tempo di pensare
            alla parte tecnica? GlobaLeaks è veloce, semplice
            e relativamente sicuro (la sicurezza non è un
            valore booleano), in quanto gira come webserver
            "sandboxato" con delle policy di
            SELinux.

            Ovviamente se conosci altri sistemi anonimi per i
            giornalisti fai pure (no, uno zip solo
            crittografato NON è un sistema sicuro ed
            anonimo).SE lo spedici con un anonimous remailer può diventarlo.
    • cinque scrive:
      Re: continuare le indagini!
      - Scritto da: Roberto Tiozzo
      Quanti commenti contro queste indagini di polizia.

      Ma lo sapete quali traffici vengono effettuati
      nel deep web? <b
      Traffico di droga, armiQuelli che hanno bloccato e arrestato in diverse occasioni dici? (rotfl)Come vedi TOR non ti protegge da un attacco mirato, rimane quindi uno strumento per dissidenti ed informatori nei paesi poco democratici.D'altra parte se ci fossero solo malviventi si potrebbe bloccare facilmente tutta la rete TOR, credi che non giri sotto TCP-IP come tutte le altre? Se i governi non lo fanno c'è un motivo (ed ovviamente è che lo usano pure loro).Altra cosa, se ti sta a cuore la morte id TOR, organizza una bella manifestazione e porta in piazza un milione di persone (in doppio petto magari): venire a lamentartene su un forum non cambierà di certo la situazione (rotfl)
      • ... scrive:
        Re: continuare le indagini!
        - Scritto da: cinque
        Altra cosa, se ti sta a cuore la morte id TOR,
        organizza una bella manifestazione e porta in
        piazza un milione di persone (in doppio petto
        magari): venire a lamentartene su un forum non
        cambierà di certo la situazione (rotfl)Ma non l'hai capito che è solo un trollozzo da 4 soldi?
        • ... scrive:
          Re: continuare le indagini!
          - Scritto da: ...
          - Scritto da: cinque


          Altra cosa, se ti sta a cuore la morte id TOR,

          organizza una bella manifestazione e porta in

          piazza un milione di persone (in doppio petto

          magari): venire a lamentartene su un forum non

          cambierà di certo la situazione (rotfl)

          Ma non l'hai capito che è solo un trollozzo da 4
          soldi?Tu invece?
          • ... scrive:
            Re: continuare le indagini!
            - Scritto da: ...
            - Scritto da: ...

            - Scritto da: cinque




            Altra cosa, se ti sta a cuore la morte id TOR,


            organizza una bella manifestazione e porta in


            piazza un milione di persone (in doppio petto


            magari): venire a lamentartene su un forum non


            cambierà di certo la situazione (rotfl)



            Ma non l'hai capito che è solo un trollozzo da 4

            soldi?

            Tu invece?[yt]Bt_kR7u6mM4[/yt]
      • Prozac scrive:
        Re: continuare le indagini!
        - Scritto da: cinque
        in doppio petto
        magari)Cos'hai contro le persone in doppio petto???
    • amldc scrive:
      Re: continuare le indagini!
      La reta autostradale viene utilizzata per traffico di droga, stupefacenti, prosituzione e quant'altro. I cellulari vengono utilizzati per traffico di droga, stupefacenti, prosituzione e quant'altro. I computer vengono utilizzati per compiere crimini e come supporto ad attività criminali.Chiudiamo le autostrade e le fabbriche di automobili, aboliamo le compagnie telefoniche e la telefonia, vietiamo la costruzione e l'utilizzo di computer!
    • Anonimo scrive:
      Re: continuare le indagini!
      Di che ritardo soffri? Lo sai che se uno vuoi essere anonimo e gli togli tor si connette alla tua wifi e fa tutte le XXXXXte che vuole con una linea intestata a te? Quindi silenzio e a cuccia, le tue motivazioni sono carta straccia.Tor serve per la privacy e il diritto all'anonimato di qualasiasi essere umano a prescindere dai suoi scopi, queste "operazioni" assurde servono solo a minare la libertà dell'utente e a volerlo tenere sotto controllo, niente di più, niente di meno.
    • Guerra scrive:
      Re: continuare le indagini!
      - Scritto da: Roberto Tiozzo
      Quanti commenti contro queste indagini di polizia.

      Ma lo sapete quali traffici vengono effettuati
      nel deep web? Traffico di droga, armi, video
      pedoXXXXX, traffico di malware, e chi piú ne ha
      piú ne
      metta.
      Si lo sapete benissimo, ma non lo volete
      ammettere usando come scusa la libertá di rete.
      LOL!
      (rotfl)(rotfl)(rotfl)

      Quindi, per quanto mi riguarda, fanno bene ad
      indagare e se ci fosse un modo per chiudere la
      rete tor ancora
      meglio!!!e per quanto ti riguarda, come fai a dire che la libertà in rete è una scusa quando te la tolgono?
  • Mario scrive:
    server
    ma dove caspita avevano i server questi, in USA?Allora se la sono cercata
    • ... scrive:
      Re: server
      - Scritto da: Mario
      ma dove caspita avevano i server questi, in USA?
      Allora se la sono cercatapuoi fare la stessa affermazione per qualsiasi nazione.
  • Amedeo scrive:
    Tor
    L'anonimato da solo garanzia ai criminali, chi non fa nulla di illecito non ha bisogno di Tor.È come pretendere di circolare sulle strade senza la targa sulla macchina.
    • gestapo scrive:
      Re: Tor
      - Scritto da: Amedeo
      L'anonimato da solo garanzia ai criminali, chi
      non fa nulla di illecito non ha bisogno di
      Tor.
      È come pretendere di circolare sulle strade senza
      la targa sulla
      macchina.hai detto bene amichen!ki non ha nulla da naskondere non ha nulla da temere!
    • Alessio scrive:
      Re: Tor
      Ma non scrivere quassatehttp://it.globalvoicesonline.org/2014/03/turchia-forte-aumento-delluso-di-tor-tra-i-netizen-turchi/
    • Vereil scrive:
      Re: Tor
      Caro Amedeo, devi essere molto giovane e ingenuo.Sotto il velo della falsa democrazia in cui viviamo, c'è ben altro, molto pericoloso e concreto.Se ti sforzi di ragionare su quello che accade nel mondo, e se riesci a rifletterlo anche nella tua realtà di ogni giorno, lo scoprirai.
    • redlord59@yahoo.it scrive:
      Re: Tor
      - Scritto da: Amedeo
      L'anonimato da solo garanzia ai criminali, chi
      non fa nulla di illecito non ha bisogno di
      Tor.
      È come pretendere di circolare sulle strade senza
      la targa sulla
      macchina.Quindi tu sei fra quelli disposti a sacrificare la tua liberta' in cambio di una presunta sicurezza?...Complimenti!!!...
    • panda rossa scrive:
      Re: Tor
      - Scritto da: Amedeo
      L'anonimato da solo garanzia ai criminali, chi
      non fa nulla di illecito non ha bisogno di
      Tor.
      È come pretendere di circolare sulle strade senza
      la targa sulla
      macchina.Chi non vuole spiare, non ha niente da temere dall'uso di TOR.
    • DrFiZ scrive:
      Re: Tor
      Libertà e Privacy per te sono cretinate quindi.Per me no.
    • Etype scrive:
      Re: Tor
      Non sarai mica Get Real sotto falso nick :D
    • Guybrush scrive:
      Re: Tor
      - Scritto da: Amedeo
      L'anonimato da solo garanzia ai criminali, chi
      non fa nulla di illecito non ha bisogno di
      Tor.
      È come pretendere di circolare sulle strade senza
      la targa sulla
      macchina.Trollata magistrale, complimenti.GT
    • Luco, giudice di linea mancato scrive:
      Re: Tor
      - Scritto da: Amedeo
      L'anonimato da solo garanzia ai criminali, chi
      non fa nulla di illecito non ha bisogno di
      Tor.
      È come pretendere di circolare sulle strade senza
      la targa sulla
      macchina.Benissimo, quindi puoi dare il link dove controllare via webcam cosa fai a casa, perché sei onesto e non hai nulla da nascondere. Mi raccomando le webcam devono essere dappertutto, compreso nel bagno.
      • Amedeo scrive:
        Re: Tor
        Attenzione, un conto è casa mia, un conto è la retela rete è pubblica, come una strada pubblica, per strada devo attenermi alle regole
        • ... scrive:
          Re: Tor
          - Scritto da: Amedeo
          la rete è pubblicaFalso.Ogni singolo sito è PRIVATO. Ogni domicilio telematico è PRIVATO.Pubblici sono i frontend della PA è poco altro.
        • webwizard scrive:
          Re: Tor
          - Scritto da: Amedeo
          Attenzione, un conto è casa mia, un conto è la
          rete

          la rete è pubblica, come una strada pubblica, per
          strada devo attenermi alle
          regoleAllora anche la rete telefonica è pubblica, ma nessuno ti autorizza a ficcare il naso nelle mie telefonate, come nelle mie connessioni dati.
    • ... scrive:
      Re: Tor
      - Scritto da: Amedeo
      L'anonimato da solo garanzia ai criminali, chi
      non fa nulla di illecito non ha bisogno di
      Tor.
      È come pretendere di circolare sulle strade senza
      la targa sulla
      macchina.Come ti chiami?
    • pentolino scrive:
      Re: Tor
      puoi fare di meglio, questa trollata è vecchia come il cucco
    • ... scrive:
      Re: Tor
      - Scritto da: Amedeo
      L'anonimato da solo garanzia ai criminali, chi
      non fa nulla di illecito non ha bisogno di
      Tor.
      È come pretendere di circolare sulle strade senza
      la targa sulla
      macchina.Come ti chiami? Indirizzo? Numero di telefono?
      • .... scrive:
        Re: Tor
        - Scritto da: ...
        Come ti chiami? Indirizzo? Numero di telefono?Ora ti dirà che non ha nulla da nascondere, ma solo se glielo chiede Basettoni in persona!
        • ... scrive:
          Re: Tor
          - Scritto da: ....
          - Scritto da: ...


          Come ti chiami? Indirizzo? Numero di
          telefono?

          Ora ti dirà che non ha nulla da nascondere, ma
          solo se glielo chiede Basettoni in
          persona!Non ha ancora risposto. Che strano.
    • il rettiliano ben informato scrive:
      Re: Tor
      Quindi i whistleblower si attaccano ar ca$$o?Mettiamo caso: Pinco Pallo scopre infiltrazioni mafiosi in un comune italiano. Pinco Pallo vuole farlo sapere ai giornalisti, ed ha 2 possibilità:1) Si affida direttamente al giornalista, mostrando la sua vera identità, ma non può avere protezione dalla polizia perchè non ha prove sufficienti. Viene scoperto e viene trasformato in cibo per pesci, oppure fa saltare tutto, perchè, c'è una talpa nella polizia.2) Si collega, con TOR, ad IrpiLEAKS, sito basato sul framework GlobaLeaks. Contatta via TOR, nessuno lo può spiare (se non fa il mona). Tutte le prove vengono inviate via TOR, e nessuno si fa male. Il giornalista potrà decidere di trovare Pinco in un posto sufficientemente sicuro, ma non è consigliabile in molti casi.
    • ... scrive:
      Re: Tor
      - Scritto da: Amedeo
      È come pretendere di circolare sulle strade senza
      la targa sulla macchina.Che non sarebbe nemmeno una cattiva idea, vista l'enorme quantità di abusi compiuti grazie a semafori e autovelox "truccati".
  • pentolino scrive:
    L'internet libera
    L'internet libera probabilmente non esisterà mai ed un giorno dovremo accontentarci reti clandestine, distribuite per farci i sacrosanti ca..i nostri.Un po' cyberpunk in effetti...
    • prova123 scrive:
      Re: L'internet libera
      Non vedo nulla di cyberpunk è una cosa normalissima che puoi fare già da adesso a livello "condominiale" dove tutti quelli che si collegano condividono quello che hanno ... più che cyberpunk vedo di più un principio Sikhista.
      • pentolino scrive:
        Re: L'internet libera
        diventa un po' cyberpunk se è fatta a livello globale per sfuggire al controllo dei governi e delle multinazionali (secondo me!)
        • prova123 scrive:
          Re: L'internet libera
          ok per il supercondominio mondiale cyberpunk! :D
        • Prozac scrive:
          Re: L'internet libera
          - Scritto da: pentolino
          diventa un po' cyberpunk se è fatta a livello
          globale per sfuggire al controllo dei governi e
          delle multinazionali (secondo
          me!)Secondo me cyberpunk è una corrente letteraria o artistica...
Chiudi i commenti