Google, i risultati sono libera espressione

Negli States un motore di ricerca non è chiamato ad essere neutrale, ma è libero di guidare l'utente alla consultazione il Web come meglio crede. La libertà di espressione prevale sulle rivendicazioni del mercato

Roma – Google ha la libertà di selezionare e di dare un ordine ai risultati di ricerca che mostra ai propri utenti, non è tenuto ad agire in maniera neutrale, e questo diritto può prevalere sulle rimostranze di chi si senta penalizzato e denunci il colosso del search per comportamenti sleali.

Il caso sollevato in California da tale S. Louis Martin, amministratore del sito CoastNews, rappresenta una conferma per il quadro normativo statunitense: l’uomo aveva denunciato Google perché riteneva avesse adottato dei comportamenti discriminatori e lesivi della competizione, comportamenti che sarebbero dovuti essere risarciti con 5 milioni di dollari. Mountain View avrebbe negato l’affiancamento di advertising a delle immagini pubblicate dal sito, dedicate a un campeggio per nudisti, e avrebbe penalizzato il piazzamento del sito fra i risultati di ricerca . Secondo l’uomo, il cui portale offre anche guide turistiche e indirizzi di attività commerciali, Google non proporrebbe una SERP in linea con gli altri operatori come Bing e Yahoo, abusando della propria posizione dominante ai danni dei soggetti che, in piccolo, agiscano nella propria area di competenza.

L’uomo ha chiamato in causa anche il contenzioso antitrust aperto in Europa, paragonando la propria posizione a quella dei motori di ricerca verticali che hanno chiesto l’intervento della Commissione Europea. La Grande G, oltre che competere slealmente con i concorrenti per favorire i propri servizi, impedirebbe ai cittadini della Rete di orientarsi online in maniera neutrale: “se Google non offrisse risultati a pagamento – denuncia Martin – garantirebbe agli utenti le migliori risposte alle loro chiavi di ricerca, non le risposte più profittevoli”.

Se l’Europa deve ancora prendere posizione rispetto alle pratiche adottate da Google sul mercato del search e dell’advertising nel Vecchio Continente, il giudice del tribunale di San Francisco incaricato di decidere del caso sollevato da Martin ha presto risolto la questione. L’ha fatto a favore di Mountain View, che ha difeso le proprie ragioni invocando il diritto costituzionalmente garantito della libertà di espressione .

“I risultati offerti da Google rappresentano l’opinione di Google riguardo a quali siti si dimostrino probabilmente utili all’utente in risposta ad una chiave di ricerca – aveva spiegato Mountain View – e sono dunque pienamente protetti dal Primo Emendamento”. Lo stesso discorso vale per l’advertising, il cui piazzamento è allo stesso modo frutto di una scelta di natura editoriale . “Se venisse accolta la tesi dell’accusa – sottolineavano i legali della Grande G – ogni sito potrebbe denunciare un motore di ricerca sulla base del fatto che le scelte editoriali del motore di ricerca non rispecchino i suoi interessi, chiedendo così l’alterazione dei risultati che sono forniti invece nel pubblico interesse”.

Il giudice ha riconosciuto a Google il diritto di organizzare a proprio piacimento i risultati di ricerca e di gestire l’advertising come ritenga opportuno , sulla base del diritto alla libera manifestazione del pensiero che è riconosciuto e tutelato in capo a realtà editoriali quali giornali, guide e via dicendo. Un diritto che, peraltro, i motori di ricerca hanno già dimostrato di detenere nel quadro normativo statunitense: oltre allo studio commissionato da Google nel 2012 per dimostrare la propria natura editoriale e dunque la protezione del Primo Emendamento, la stessa Google ha citato a propria difesa il successo conseguito nel 2003 nel caso Search King e il riconoscimento da parte della FTC, che nel 2013 ha chiuso senza conseguenze per il motore di ricerca l’indagine a sfondo antitrust sollecitata dalla concorrenza.

Il quadro normativo statunitense , però, si differenzia sostanzialmente da quello europeo: se negli States la libertà di espressione dei motori di ricerca prevale anche sul diritto dei cittadini ad informarsi liberamente, come stabilito nella sentenza emessa a favore di Baidu, in Europa , dove il mercato del search è detenuto da Google per oltre il 90 per cento e dove i prodotti editoriali vanno di pari passo con diverse tutele e diverse responsabilità a cui Mountain View si dice estranea , ritenendosi un semplice intermediario, i motori di ricerca sono chiamati a rispondere del proprio ruolo sul mercato e del proprio impatto sulla memoria dei cittadini della Rete .

Gaia Bottà

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • ruppolo scrive:
    Operazioni di marketing
    Nokia ha messo il design? Nella definizione italiana del termine?Bene, allora il prodotto non è un prodotto Nokia. È un prodotto Foxconn, progettato, costruito, commercializzato e assistito da Foxconn.Chi ha comprato la Golf I, non ha acquistato una automobile Giugiaro, ma una automobile VolksWagen, anche se il progetto estetico è opera di Giugiaro.La Nokia che la gente conosce, non esiste più, è morta.
    • Prozac scrive:
      Re: Operazioni di marketing
      - Scritto da: ruppolo
      Nokia ha messo il design? Nella definizione
      italiana del
      termine?
      Bene, allora il prodotto non è un prodotto Nokia.
      È un prodotto <s
      Foxconn </s
      <b
      Nokia </b
      , <s
      progettato </s
      ,
      costruito, commercializzato e assistito da
      Foxconn.http://n1.nokia.com/en
      • ruppolo scrive:
        Re: Operazioni di marketing
        Progettato, costruito e venduto da Foxconn. Aggiungo anche "ideato", proprio nel senso di chi ha avuto l'idea di farlo.
        • Prozac scrive:
          Re: Operazioni di marketing
          - Scritto da: ruppolo
          Progettato, costruito e venduto da Foxconn.
          Aggiungo anche "ideato", proprio nel senso di chi
          ha avuto l'idea di
          farlo.Mi daresti un link dove viene descritto ciò che affermi.Questo articolo dice che il design (quindi la progettazione) è made in Finland (Nokia). La produzione, la vendita e l'assistenza è demandata a Foxconn...Pure il software è made in Finland (il launcher Nokia Z Launcher non mi sembra sia stato scritto da Foxconn).Visto che affermi che la progettazione del dispositivo e del software è di Foxconn (e quindi sbugiardi l'articolo di PI), saresti così gentile da darmi un link a qualcosa che dica ciò che affermi?
  • Fun Time scrive:
    bleah android
    Io rimarrei volentieri con nokia... ma se passa ad android per cui serve un quad core per non far laggare un menu... faccio volentieri a meno.
    • Floriano scrive:
      Re: bleah android
      - Scritto da: Fun Time
      Io rimarrei volentieri con nokia... ma se passa
      ad android per cui serve un quad core per non far
      laggare un menu... faccio volentieri a
      meno.ci sono i Lumia Microsoft per gli amanti di wp
      • ore salvad ali scrive:
        Re: bleah android
        - Scritto da: Floriano
        - Scritto da: Fun Time

        Io rimarrei volentieri con nokia... ma se passa

        ad android per cui serve un quad core per non
        far

        laggare un menu... faccio volentieri a

        meno.


        ci sono i Lumia Microsoft per gli amanti di wpio proprio non li capisco gli amanti di wp: ci è voluto un ventennio per toglierci windows dai caciocavalli e adesso questi qui lo vogliono anche dentro allo smartphone... mah
        • nome e cognome scrive:
          Re: bleah android

          io proprio non li capisco gli amanti di wp: ci è
          voluto un ventennio per toglierci windows dai
          caciocavalli e adesso questi qui lo vogliono
          anche dentro allo smartphone...
          mahEvidentemente le alternative sono pure peggio...
          • zeus scrive:
            Re: bleah android
            - Scritto da: nome e cognome

            io proprio non li capisco gli amanti di wp:
            ci
            è

            voluto un ventennio per toglierci windows dai

            caciocavalli e adesso questi qui lo vogliono

            anche dentro allo smartphone...

            mah

            Evidentemente le alternative sono pure peggio...ma anche no
  • Prozac scrive:
    Nokia iPad Mini
    Come si chiama che non ho capito? Nokia iPad Mini?
  • Trombone scrive:
    Nokia
    Chi non muore si rivede
  • Skywalker scrive:
    Nokia 3310
    Ho appena regalato un nuovo cellulare a mia moglie.Dopo due feature phone e due smartphone, ho trovato un rivenditore che vende cellulari Nokia ricondizionati.Le ho comprato un Nokia 3310.Gli altri quattro sono finiti in una scatola.Io stesso giro ancora con un Nokia 6230i.Se non avesse deciso di buttarsi su Windows Phone, probabilmente ora avrei un N9.Posso aspettare il 1 Gennaio 2016.
    • il signor rossi scrive:
      Re: Nokia 3310
      - Scritto da: Skywalker
      [...]
      Le ho comprato un Nokia 3310.
      Gli altri quattro sono finiti in una scatola.

      Io stesso giro ancora con un Nokia 6230i.Wow, so chic! ;) Beh, contenti voi...io giro ancora con il carro con i buoi! :D
    • biscotto scrive:
      Re: Nokia 3310
      - Scritto da: Skywalker
      Ho appena regalato un nuovo cellulare a mia
      moglie.
      Dopo due feature phone e due smartphone, ho
      trovato un rivenditore che vende cellulari Nokia
      ricondizionati.
      Le ho comprato un Nokia 3310.e lei che dice di questa cosa?
      • 2014 scrive:
        Re: Nokia 3310
        - Scritto da: biscotto
        - Scritto da: Skywalker

        Ho appena regalato un nuovo cellulare a mia

        moglie.

        Dopo due feature phone e due smartphone, ho

        trovato un rivenditore che vende cellulari Nokia

        ricondizionati.

        Le ho comprato un Nokia 3310.

        e lei che dice di questa cosa?Vibra di più, è contenta...
      • Skywalker scrive:
        Re: Nokia 3310
        - Scritto da: biscotto
        e lei che dice di questa cosa?Vedi tu: gli altri quattro ce li ha messi lei nella scatola.Era da quattro anni, da quando le si era rotto il suo vecchio 3310, che si lamentava che voleva un telefono facile da usare, affidabile e che facesse una cosa sola e la facesse bene - telefonare -. Oltretutto lei ha le mani molto secche e fa molta fatica a far funzionare i touchscreen, per cui non sopporta l'assenza di tastiera.
    • bradipao scrive:
      Re: Nokia 3310
      - Scritto da: Skywalker
      Le ho comprato un Nokia 3310.
      Gli altri quattro sono finiti in una scatola.Se hai bisogno di "telefono" hai fatto bene.Però converrai che, chi fa tre telefonate al mese e gestisce posta, social network e web dal terminale, ha bisogno di uno smartphone, non di un telefono.
      • Shiba scrive:
        Re: Nokia 3310
        - Scritto da: bradipao
        - Scritto da: Skywalker

        Le ho comprato un Nokia 3310.

        Gli altri quattro sono finiti in una scatola.

        Se hai bisogno di "telefono" hai fatto bene.

        Però converrai che, chi fa tre telefonate al mese
        e gestisce posta, social network e web dal
        terminale, ha bisogno di uno smartphone, non di
        un
        telefono.Io sinceramente di posta e compagnia bella me ne sbatto se non ho il PC davanti. Gli scassa ciuffole dovranno aspettare...
      • Skywalker scrive:
        Re: Nokia 3310
        - Scritto da: bradipao
        - Scritto da: Skywalker
        Se hai bisogno di "telefono" hai fatto bene.

        Però converrai che, chi fa tre telefonate al mese
        e gestisce posta, social network e web dal
        terminale, ha bisogno di uno smartphone, non di
        un telefono.Certo che convengo.Ma se fai tre telefonate al mese e poi per il resto del tempo fai quello che hai descritto tu, non hai bisogno di un telefono che come telefono è ben poco "smart", ma di un tablet abbastanza "smart" da avere funzioni telefoniche.Ed infatti quei "minitablet" che si ostinano a chiamare "smartphone" sono pessimi telefoni ma ottimi tablet.Io stesso giro con il Nokia 6230i per telefonare, ma con un tablet 7 pollici 3G con GPS integrato per navigare e gestire posta. Quando il tablet si scarica, continuo a ricevere telefonate.
        • Prozac scrive:
          Re: Nokia 3310
          - Scritto da: Skywalker
          - Scritto da: bradipao

          - Scritto da: Skywalker

          Se hai bisogno di "telefono" hai fatto bene.



          Però converrai che, chi fa tre telefonate al
          mese

          e gestisce posta, social network e web dal

          terminale, ha bisogno di uno smartphone, non
          di

          un telefono.
          Certo che convengo.
          Ma se fai tre telefonate al mese e poi per il
          resto del tempo fai quello che hai descritto tu,
          non hai bisogno di un telefono che come telefono
          è ben poco "smart", ma di un tablet abbastanza
          "smart" da avere funzioni
          telefoniche.

          Ed infatti quei "minitablet" che si ostinano a
          chiamare "smartphone" sono pessimi telefoni ma
          ottimi
          tablet.

          Io stesso giro con il Nokia 6230i per telefonare,
          ma con un tablet 7 pollici 3G con GPS integrato
          per navigare e gestire posta. Quando il tablet si
          scarica, continuo a ricevere
          telefonate.Io un mini-tablet da 7" non lo userei mai... Troppo piccolo come tablet (e quindi scomodo da utilizzare in questa maniera). Troppo grande come smartphone (e quindi scomodo da portarmi dietro ogni giorno).Preferisco avere uno smartphone da 4/5 pollici da tenere sempre in tasca e un tablet da 10/13 pollici da tenere a casa.Per come trovo io comode le cose, preferisco uno smartphone di quel tipo anche se faccio tre telefonate al mese.
Chiudi i commenti