Google è di nuovo Froogle

Questa volta, a poche ore dall'acquisto di Kelkoo da parte di Yahoo!, Google decide di fare sul serio e promuove in serie A il proprio servizio per gli e-consumatori. Presto in versione wireless
Questa volta, a poche ore dall'acquisto di Kelkoo da parte di Yahoo!, Google decide di fare sul serio e promuove in serie A il proprio servizio per gli e-consumatori. Presto in versione wireless


Roma – Se Internet è un mare di informazioni, i confini delle “isole nella rete” sono delineati dai grandi motori di ricerca. Per questo, colossi della “caccia alle informazioni” come Google, Yahoo ed MSN sono in agguerrita competizione tra di loro. Il nuovo campo di battaglia sembra essere la convergenza tra servizi di shopping comparativo e motori di ricerca tradizionali: chi riuscirà ad avere il predominio?

Google in questi giorni ha deciso di dare il via formale ed ufficiale ad un progetto tutt’altro che nuovo, che risale addirittura al 2002, e che è noto come Froogle , il “fratello” di Google dedicato allo shopping on-line.

Presto diventerà addirittura senza fili: tra i progetti sperimentali del gruppo Google vi è infatti Wireless Froogle , consultabile via cellulare attraverso il protocollo WML.

Si tratta dell’ennesimo tentativo di avvicinare i consumatori ai venditori. Froogle (leggasi “frugal”, come frugale è il design del servizio) permette di scegliere l’offerta più vantaggiosa tra un carnet di negozi telematici convenzionati. Una formula già ampiamente utilizzata da servizi come Kelkoo , presente in tutta Europa con versioni localizzate che intendono agevolare la “svolta globale” verso il commercio elettronico.

Proprio Kelkoo, come noto, è stato comprato nei giorni scorsi dal grande rivale di Google, il gigante della ricerca su Internet Yahoo! . Il potente database di Kelkoo è destinato ad essere integrato nei servizi di Yahoo!Shopping .
(Tommaso Lombardi)

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

30 03 2004
Link copiato negli appunti