La feature Group Planning arriva su Google Maps

Google porta la funzionalità Group Planning annunciata all'I/O 2018 sull'applicazione Maps per dispositivi Android e iOS: al via il rollout.

Annunciata inizialmente nel mese di maggio in occasione della conferenza I/O 2018, la funzionalità Group Planning fa ora il suo debutto ufficiale all’interno dell’applicazione mobile di Google Maps. Come si può intuire già dal nome si tratta di una caratteristica che permette agli utenti di organizzare un’uscita di gruppo, di qualunque natura essa sia: in compagnia di amici, con i colleghi oppure con i familiari.

Google Maps: Group Planning

Il rollout è già stato avviato dal gruppo di Mountain View e andrà a completarsi entro i prossimi giorni a livello globale. Interessa fin da subito sia i dispositivi Android sia quelli con sistema operativo iOS. Il funzionamento è ben riassunto dall’animazione allegata di seguito: quando si trovano uno o più posti da visitare o locali in cui recarsi, è sufficiente un tap prolungato per aggiungerli a una sorta di shortlist rappresentata graficamente da un cerchio posizionato a lato dello schermo. Una volta completato l’elenco è possibile condividerlo con i propri contatti attraverso una qualsiasi applicazione di messaggistica, così da semplificare la fase organizzativa.

La funzionalità Group Planning di Google Maps

I membri del gruppo creato sono inoltre in grado di votare ed esprimere la propria preferenza sulle varie location incluse nella lista con un like (o dislike), così da arrivare a decidere dove andare in modo democratico, come visibile qui sotto.

La funzionalità Group Planning di Google Maps

Con Group Planning, l’applicazione mobile di Google Maps si arricchisce di una modalità di interazione dal taglio tipicamente social, pensata per semplificare la gestione degli eventi di gruppo. Chi ha già avuto modo di testarla segnala che qualche imperfezione ancora da limare c’è, come la possibilità offerta a chiunque di eliminare in modo del tutto arbitrario le location aggiunte alla lista dagli altri contatti. Ad ogni modo, l’integrazione della feature dimostra una volta di più quanto Maps ormai sia ben più di una piattaforma per la mappatura del territorio o per la navigazione stradale.

Fonte: TechCrunch

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti