Google migliora i Chromebook: nuove impostazioni per la privacy

Google migliora i Chromebook: nuove impostazioni per la privacy

Google migliora l'esperienza su Chromebook introducendo nuovi controlli per l'accesso delle app a webcam e microfono.
Google migliora i Chromebook: nuove impostazioni per la privacy
Google migliora l'esperienza su Chromebook introducendo nuovi controlli per l'accesso delle app a webcam e microfono.

Mentre gli analisti discutono in merito alla scarsa durata dei Chromebook e ai costi eccessivi per la loro riparazione, Google conferma l’arrivo di un importante aggiornamento per ChromeOS che aggiunge nuovi controlli alla webcam e al microfono per bloccare istantaneamente tutte le app e i siti dall’essere in grado di utilizzarli. Ancora una volta, la Grande G si focalizza sulla tutela della privacy degli utenti.

I Chromebook si aggiornano per la privacy

Questi nuovi controlli sulla privacy a livello di sistema impediscono all’hardware del computer di comunicare con le applicazioni, evitando l’inserimento di soluzioni ad hoc per singolo software o, come nel caso dei PC portatili, tasti dedicati all’interruzione del loro funzionamento.

Gli interruttori della fotocamera e del microfono di ChromeOS arriveranno quindi su tutti i Chromebook “entro la fine dell’anno”, in un periodo non specificato, e saranno accessibili tramite la sezione “Controlli per la privacy”, la quale si troverà su Impostazioni > Sicurezza e privacy.

Chromebook ChromeOS controlli avanzati microfono webcam

Parallelamente, Google espanderà le funzionalità di sicurezza aziendali orientate al business per consentire ai reparti IT di gestire più facilmente gli accessi degli utenti tramite Chromebook, impedendo la diffusione non autorizzata di informazioni sensibili. A tale scopo, la Grande G sta collaborando con società di gestione e sicurezza aziendale di terze parti come Palo Alto Networks, ClowdStrike e Microsoft.

In questo modo, gli utenti – a livello consumer e business – potranno sentirsi più al sicuro durante l’utilizzo ChromeOS e dei Chromebook, device divenuti particolarmente popolari durante la pandemia a causa del loro uso per lavoro da remoto, complice la loro convenienza.

Fonte: Google
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 26 apr 2023
Link copiato negli appunti