Google Pack: la summa del gratuito online

Il gigante di Mountain View completa la sua piattaforma online di distribuzione software; gli analisti tornano a parlare dell'avvento di un prodotto anti-Office. Ma di nuovo c'è pochino
Il gigante di Mountain View completa la sua piattaforma online di distribuzione software; gli analisti tornano a parlare dell'avvento di un prodotto anti-Office. Ma di nuovo c'è pochino


Las Vegas (USA) – Google ha deciso di dare una nuova zampata a Microsoft , presentando la sua prima suite software gratuita. Un pacchetto denominato per l’occasione Google Pack che dovrebbe permettere di disporre di una selezione di applicazioni “fondamentali” per l’uso quotidiano del PC. L’idea del progetto, a detta di Marissa Mayer – vice presidente del dipartimento Google “search products and user experience” – sarebbe il frutto di un’iniziativa degli stessi fondatori Larry Page e Sergey Brin . Alle prese con vecchi computer da risistemare si sarebbero spazientiti nel tentativo di installare tutte le applicazioni gratuite di cui normalmente si ha bisogno per navigare online, archiviare foto, riprodurre file multimediali etc.

Ecco quindi una suite completa che comprende il “meglio” – secondo Google – del gratuito presente online. Tutto ovviamente già disponibile ma reso più facilmente accessibile, sostiene l’azienda. “Disporre del software giusto diventa facile come visitare la pagina principale di Google”, ha dichiarato Larry Page durante l’annuncio presso il Consumer Electronics Show di Las Vegas.

Page, incalzato dai giornalisti, non ha voluto però rispondere alle domande riguardanti l’eventuale avvento di un sistema operativo proprietario. Google Pack è considerato, infatti, un gustoso antipasto per le smanie del gigante statunitense, sempre più vicino allo scontro epocale – in ambiente software – con Microsoft.

Per ora Google Pack, ancora in versione Beta, comprende: Google Earth (browser 3D della Terra), Picasa (photo organizer), Google Pack Screensaver, Google Desktop, Google Toolbar per Internet Explorer, Mozilla Firefox con Google Toolbar, Ad-Aware SE Personal (protezione ad-ware), Norton Antivirus 2005 Special Edition e Adobe Reader 7. Nella pagina Web che permette di selezionare le applicazioni, inoltre, sono presenti altri prodotti, come: Google Talk (VOIP e Instant messenger), Real Player , Trillian (Instant messenger per utenti AIM, ICQ, MSN e Yahoo!) e Gallery Player (archivio immagini HD).

“Questo servizio fa entrare di diritto Google nel mercato dei sistemi di distribuzione software. La potenziale visibilità attirerà senza ombra di dubbio altri sviluppatori software. Tutti desiderosi di entrare a far parte del Google Pack con i loro prodotti”, ha dichiarato Charlene Li, analista presso Forrester Research . “E’ un punto a favore di Google. Non bisogna dimenticare, infatti, che Google Desktop è già sbarcato su Windows e che tutte queste applicazioni sono compatibili solo ed elusivamente con XP”, ha aggiunto Michael Gartenberg, analista presso Jupiter Research .

Gallery Player, inoltre, potrebbe infastidire – sebbene in maniera marginale – alcune funzioni dello stesso Microsoft Media Center, dato che permette il browsing online di immagini ad alta risoluzione da visualizzare su schermi ad alta risoluzione come LCD e Plasma.

Secondo gli analisti, i tempi non sarebbero ancora maturi per un’applicazione Google simile ad Office o un vero e proprio sistema operativo, ma certamente la piattaforma di distribuzione è già realtà. La prossima novità sarà rappresentata da Google Video player , la soluzione di riproduzione multimediale che permetterà di godere di tutti i contenuti presenti sul nuovo Google Video store. Microsoft ed Apple sono avvisate. Il 2006 è “ancora” googlemania.

Dario d’Elia

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

08 01 2006
Link copiato negli appunti