Google prepara la sfida ad eBay

Il re dei motori di ricerca sta sperimentando un servizio di annunci e vendite online. Gli esperti lo definiscono già un sistema anti-eBay. Ecco di cosa si tratta
Il re dei motori di ricerca sta sperimentando un servizio di annunci e vendite online. Gli esperti lo definiscono già un sistema anti-eBay. Ecco di cosa si tratta


Mountain View (USA) – Google è pronto ad aprire nuove porte agli utenti di tutto il globo con un servizio sperimentale chiamato Base . “Vogliamo creare strumenti innovativi per la vendita di prodotti online”, ha dichiarato la portavoce Eileen Rodriguez. Le fonti ufficiali hanno sottolineato che si tratterà di una specie di forum , completamente gratuito, aperto ad inserzioni d’ogni tipo.

Stando alle indiscrezioni, pubblicate da un blog vicino all’instancabile azienda californiana, la nuova bacheca digitale sarà un ibrido tra Craigslist , di cui Google controlla il 25%, ed eBay . Alcuni screenshot , come sostiene Search Engine Watch , testimonierebbero il passo definitivo di Google verso il settore del commercio elettronico .

La nebbia attorno agli obiettivi di Google, che negli ultimi mesi aveva annunciato il lancio di una piattaforma per i pagamenti online , sembra finalmente dissolversi. Gli osservatori del notiziario finanziario Bloomberg non hanno dubbi e parlano già di grande minaccia per eBay, il marchio di riferimento nel settore degli annunci e dei borsellini elettronici gestiti via Internet.

Osservatori ed analisti economici sono concordi sul fatto che questa ultima mossa di Google, largamente attesa da molti investitori, scuoterà gli equilibri del web . La rapidissima espansione della multinazionale, che mira dichiaratamente all'”organizzazione dell’informazione globale”, potrebbe interferire con gli interessi della stampa tradizionale . Greg Sterling, analista del Kelsey Group , è infatti convinto che un sistema di annunci di tali proporzioni e flessibilità, come può esserlo solo uno strumento informatico immerso nella realtà globale, “infliggerà un duro colpo ai quotidiani di carta” che si reggono sulla piccola pubblicità e sulla pubblicazione di informazioni sul mercato immobiliare.

Tommaso Lombardi

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

26 10 2005
Link copiato negli appunti